10 bruchi notevoli e quello che diventano

È difficile non rimanere affascinati dalla fragile bellezza fluttuante di farfalle e falene. Ma i bruchi da cui partono possono essere altrettanto accattivanti.

Come vedrai, ci sono molti diversi tipi di bruchi. In effetti, la varietà di colori, forme, segni mimetici e armature che respingono i predatori è davvero sorprendente. Esse vanno da meravigliose a appariscenti a decisamente bizzarre con le corna e le spine pungenti. Ciò che tutti hanno in comune, tuttavia, è la metamorfosi che piega la mente che subiscono nel loro viaggio dall'uovo alla farfalla o alla falena (entrambi sono membri dell'ordine dei lepidotteri degli insetti).

I bruchi rappresentano solo uno stadio di questo percorso di trasformazione: lo stadio larvale. Il loro scopo principale è mangiare, mangiare e mangiare ancora un po '. Se hai un giardino, probabilmente sei ben consapevole del danno che questi avidi pascolieri possono fare.

In effetti, i bruchi sgranocchiano così tanto e diventano così grandi durante le loro brevi vite che in genere perdono la pelle più volte, spesso rinnovando totalmente il loro aspetto da uno strappo all'altro (chiamati instar). Successivamente, i bruchi a farfalla si trasformano un'ultima volta in una dura crisalide per iniziare il loro magico rinnovamento e i bruchi delle falene (con poche eccezioni) si avvolgono in un bozzolo di seta. Puoi saperne di più sul processo di cambiamento di forma in questo post intelligente di Untamed Science.

Che tu ami identificare i bruchi allo stato brado o determinare un amico dai nemici nel tuo giardino, ecco uno sguardo prima e dopo alcune delle specie più importanti di Madre Natura.

Bruco farfalla a coda di rondine Spicebush (Papilio troilus)

Bruco di coda forcuta Spicebush (Foto: Ryan Haggerty / Wikimedia Commons)

A prima vista, questi splendidi bruchi verdi sembrano quasi piccoli serpenti o raganelle - un travestimento intelligente progettato per scacciare i predatori. I più straordinari sono i falsi occhi marroni inanellati di nero. No, non sono veri occhi, ma il livello di dettaglio in questo mimetismo è notevole, comprese le pupille nere al centro complete di riflessi bianchi che ricordano i riflessi di luce. Se il trattamento del "malocchio" non riesce a spaventare i predatori, i bruchi a coda di rondine spicebush tirano fuori le pistole davvero grandi: si sollevano e tirano fuori organi corno retrattili gialli luminosi (chiamati osmeteria) situati dietro la testa che portano un repellente chimico.

Queste creature arrestanti - che si trovano in tutti gli Stati Uniti orientali - si nascondono nelle foglie piegate durante il giorno e si avventurano fuori la sera per nutrirsi del loro fogliame preferito, che comprende baia rossa, sassafrasso e cespuglio di spezie. Si trasformano in grandi e bellissime farfalle dal corpo nero (nella foto sotto) che sfoggiano macchie di blu e file di punti luce lungo i bordi delle ali.

Farfalla macaone Spicebush (Foto: John Flannery / Flickr)


Bruco del diavolo cornuto (falena regale) (Citheronia regalis)

Bruco del diavolo cornuto (falena regale) (Foto: Bob Warrick / Wikimedia Commons)

Yikes! Questi mostri possono crescere fino a 6 pollici di lunghezza (circa le dimensioni di un hot dog). Tutto ciò che li circonda - dai loro sorprendenti corpi verde turchese allineati con punte nere alle loro corna spinose arancioni - grida: "Abbi paura ... abbi molta paura!" Perfino i polli, che raramente rifiutano il bruco del bruco, sono noti per fuggire quando vedono strisciare uno di questi cattivi ragazzi.

Si scopre che è tutto uno stratagemma. Questi giganti, che si trovano nelle foreste degli Stati Uniti orientali, sono dolci quasi quanto arrivano. Dopo aver banchettato sulle foglie di noce, frassino, cachi, sicomoro e noci, alla fine dell'estate si nascondono a pochi centimetri dal terreno. (Sono uno dei pochi bruchi delle falene che non ruotano i bozzoli.) L'estate seguente, emergono come incantevoli falene regali arancioni, grigi e color crema (in basso), una delle più grandi del Nord America con un impressionante 6 pollici apertura alare.

Falena regale (foto: Kadoka1 / Wikimedia Commons)


Bruco farfalla monarca (Danaus plexippus)

Bruco farfalla monarca (Foto: Lynda / Flickr)

In primavera, le monarche iniziano a deporre le uova esclusivamente sulle piante delle alghe. Una volta schiusi, questi bruchi arancio, bianchi e neri a strisce sorprendenti divorano il loro guscio d'uovo ricco di sostanze nutritive e iniziano a rimpinzarsi sulle foglie di latte. Nel processo, ingeriscono anche tossine chiamate cardenolidi che non le danneggiano ma sono velenose per gli uccelli predatori. Nel giro di due settimane hanno ammassato fino a 3.000 volte le loro dimensioni originali.

Dopo questa festa gastronomica, i bruchi maturi si attaccano a una foglia o stelo, si trasformano in una crisalide ed emergono pochi giorni dopo come le familiari bellezze alate arancioni, bianche e nere che molti di noi amano. I monarchi si trovano in tutto il Nord, Centro e Sud America, così come in Australia, Europa occidentale e persino in India.

Farfalla monarca (Foto: liz west di Boxborough, MA / Wikimedia Commons)


Bruco di Puss (falena di flanella meridionale) (Megalopyge opercularis)

Bruco del gatto (foto: Judy Gallagher / Flickr)

Potresti essere tentato di accarezzare una di queste palline soffici, ma sarebbe un grosso errore. Il bruco di gatto è uno dei più velenosi degli Stati Uniti. Sotto tutti quei capelli simili a gattini (alcuni li paragonano a un toupee) ci sono spine tossiche nascoste che si attaccano alla pelle. Un solo tocco può scatenare un dolore lancinante molto peggio di una puntura d'ape e può persino mandarti in ospedale con gonfiore, mal di testa, febbre, nausea e vomito. Più maturo è il bruco, peggiore è la puntura.

I bruchi del gatto alla fine diventano ugualmente simili a puss - sebbene innocui - falene di flanella del sud (nella foto sotto) con pelliccia gialla, arancione e cremosa su ali, gambe e corpi.

Falena di flanella meridionale (Foto: Patrick Coin / Wikimedia Commons)


Bruco farfalla zebra longwing (Heliconius charithonia)

Bruco farfalla zebra longwing (Foto: DeadEyeArrow / Wikimedia Commons)

Questi bruchi dall'aspetto formidabile si nutrono delle foglie di diverse specie di passiflora (Passiflora). Ma questa preferenza dietetica non riguarda solo l'alimentazione; riguarda anche la protezione dei predatori. Il fiore della passione contiene alcaloidi psicoattivi tossici e dal sapore amaro. Sgranocchiando queste piante, i bruchi con zebra longwing diventano anche disgustosi e tossici, un'idea che viene visivamente rafforzata dalle loro macchie nere e dalle lunghe spine nere.

Queste imponenti creature sono comuni in America Centrale, Messico, Florida e Texas e alla fine si trasformano in farfalle seducenti note per le loro ali lunghe e strette adornate con strisce nere e giallo pallido.

Zebra longwing butterfly (Foto: Judy Gallagher / Flickr)


Bruco a sella (Acharia stimulea)

Caterpillar a sella (Foto: Judy Gallagher / Flickr)

Non è difficile vedere come questo bruco abbia preso il nome. Notare la "sella" verde neon sul dorso, bordata di bianco con una macchia ovale marrone violaceo al centro. I colori vibranti sono un altro modo in cui Madre Natura grida: "Indietro!" Queste creature dall'aspetto folle, che si trovano in tutti gli Stati Uniti orientali, in Messico e in America centrale, possono essere lunghe solo un pollice, ma come bruchi di gatto, hanno una puntura che vaga. Fai attenzione ai loro quattro lobi di spine velenose - due davanti e due dietro - così come diverse sporgenze pungenti più piccole che fiancheggiano i fianchi. In confronto, la falena caterpillar fuzzy marrone cioccolato risultante è benigna come sembra.

Falena caterpillar a sella (Foto: Andy Reago e Chrissy McClarren / Flickr)


Bruco farfalla gufo (Caligo eurilochus)

Bruco farfalla gufo (Foto: Harald Süpfle / Wikimedia Commons)

Abitanti delle foreste pluviali del Centro e del Sud America, questi bruchi marroni simili a lumache possono raggiungere i 6 pollici di lunghezza prima di trasformarsi in farfalle altrettanto impressionanti con alette di circa 8 pollici di diametro. Agghindati con corna in testa, code biforcute e una serie di punte nere lungo le loro spine, questi bruchi bruchi trascorrono la maggior parte del loro tempo a divorare foglie di banana e canna da zucchero.

Le farfalle di gufo sono le più grandi delle Americhe, conosciute per l'amore per la frutta fermentata e gli occhi di falso gufo sulle ali (completi di pupilla e iris) che sono perfettamente modellati per spaventare gli uccelli predatori e le lucertole.

Farfalla gufo (Foto: Swallowtail Garden Seeds / Wikimedia Commons)


Bruco falena Cecropia (Hyalophora cecropia)

Bruco della falena Cecropia (Foto: Michael Hodge / Wikimedia Commons)

Questi luccicanti braccialetti verdi, trovati in tutti gli Stati Uniti e in Canada, crescono per oltre 4 pollici di lunghezza. Man mano che aumentano di peso, passano dal nero al verde mare brillante al verde bluastro iridescente (come quello raffigurato qui). I più impressionanti, tuttavia, sono le loro numerose protuberanze blu, arancioni e gialle (tubercoli) che brandiscono spine nere. Possono sembrare cattivi, ma è tutto solo per lo spettacolo.

I bruchi della falena Cecropia non pungono né causano danni agli esseri umani. Piuttosto, si trasformano nella falena più grande del Nord America (in basso) e in una delle sue specie più spettacolari, sfoggiando corpi rosso-arancio e ali marroni segnate con fasce di arance, abbronzature e bianche, segni bianchi a mezzaluna e macchie oculari.

Falena Cecropia (Foto: Marvin Smith / Wikimedia Commons)


Bruco di farfalle birdwing di cairn (ornithoptera euphorion)

Bruco di farfalle birdwing di Cairns (Foto: Clint Budd / Flickr)

Questi indigeni originari dell'Australia nord-orientale iniziano la loro vita sulle foglie di una vite della foresta pluviale chiamata Aristolochia. Sebbene la vite sia velenosa per gli altri bruchi - e per le persone - i bruchi di uccelli da catrame prosperano su di essa. In effetti, immagazzinano le tossine ingerite nelle spine carnose arancioni, gialle e rosse sulla schiena come una difesa mortale contro i predatori. Le farfalle che diventano (le più grandi dell'Australia) sono ugualmente sorprendenti, in particolare i maschi vibranti e multicolori (sotto).

Cairns birdwing butterfly (Foto: Bernard Spragg. NZ / Flickr)


Falena Hag (lumaca scimmia) bruco (Phobetron pithecium)

Monkey slug (hag moth) bruco (Foto: Greg Dwyer / Wikimedia Commons)

A prima vista, potresti confondere il bruco falena falena con una specie di ragno peloso o creatura marina simile a un polpo. Ma questo grattacapo, più comunemente chiamato un bruco di lumache di scimmia, è in un regno tutto suo. In realtà non assomiglia a nessun altro bruco con il suo corpo marrone peloso appiattito, sei paia di gambe ricurve, simili a tentacoli (tre corte e tre lunghe) e protuberanze pelose che spuntano dalla sua testa. Quei peli pungono, causando irritazione e una reazione allergica, in particolare nelle persone sensibili. Questo bizzarro bruco si trasforma nella falena decisamente meno bizzarra e innocua con il suo piccolo corpo peloso e pallidi ciuffi sulle gambe.

Falena Hag (Foto: Andy Reago e Chrissy McClarren / Wikimedia Commons)

Articoli Correlati