10 collezioni meravigliosamente strane

Libri di cucina. Macchine. Monete. I fumetti. Figurine. Dipartimento 56 villaggi di Natale. Quando pensiamo alle collezioni, questi sono elementi che vengono in mente. Ma c'è molto di più da collezionare.

In tutto il mondo, gli hobbisti spendono enormi quantità di energia e entrate per acquisire oggetti "speciali" che farebbero vergognare il caso di tua zia delle figurine Hummel. In molti casi, i collezionisti di oggetti stravaganti godono di un maggiore senso di cameratismo e comunità rispetto a quelli che cercano cose standard come francobolli, cucchiai e globi di neve. Con meno di questi oggetti di nicchia in circolazione, la concorrenza è maggiore, la caccia più impegnativa, la posta in gioco più alta. In rari casi, non c'è concorrenza.

Abbiamo raccolto 10 delle collezioni più strane e meravigliose, tra cui alcune riconosciute da Guinness World Records e quelle che possono essere visualizzate in musei indipendenti. Sappiamo che esistono più di 10 straordinarie collezioni insolite, quindi se ne conosci altre, condividile con noi nei commenti, soprattutto se sei un collezionista non convenzionale.

Borse per mal d'aria

I collezionisti di cimeli dell'aviazione sono un gruppo entusiasta, ma sarebbe difficile trovare un gruppo di appassionati molto appassionato come i baggisti, quelli che cercano da vicino e lontano i contenitori di carta foderati di plastica utilizzati negli schizzi di commedie per decenni.

Gravi baggisti - "quelli spesso diffamati, sempre fraintesi, ma eroici che si sono assunti l'oneroso compito di preservare l'eredità delle borse del mondo per le generazioni future", secondo il sito web della Hall of Fame di Baggist - soldato nonostante i mormori che il moderno la sacca da bar, introdotta dalla Northwest Orient Airlines nel 1949, sta lentamente svanendo dalle tasche posteriori dei sedili delle principali compagnie aeree commerciali.

Come ogni coterie di collezionisti, la comunità baggista vanta i propri luminari. Le 6.290 borse per malati dell'olandese Niek Vermeulen raccolte da 200 paesi (a febbraio 2012) sono riconosciute dal Guinness World Records. Steve Silberberg, con sede nel Massachusetts, è curatore del Museo Virtuale Air Sickness Bag e Bob Grove, trottatore di globi di San Diego, risponde al nome Barf Bag Bob. Puoi vedere l'impressionante collezione Grove di oltre 1.800 borse per malati nel video qui sopra.

Temperamatite

I visitatori delle Hocking Hills nell'Ohio sud-orientale, un tratto nebbioso di Appalachi rinomato per le sue grotte e i suoi sfarzosi splendori naturali, potrebbero non rendersi conto che anche l'area vanta cose da fare all'interno. Sai, cose come la più grande collezione americana di temperamatite.

Il Paul A. Johnson Pencil Sharpener Museum, che vive in un capannone presso il Centro di accoglienza regionale di Hocking Hills, è probabilmente l'attrazione indoor più popolare in una regione all'aperto-pesante (le persone della Columbus Washboard Factory e del Museo potrebbero supplicare di differire) . A testimonianza dell'ossessione di un uomo per i dispositivi azionati manualmente, il museo presenta oltre 3.400 esemplari di tutte le forme, dimensioni, colori e materiali.

Spostato nella sua posizione attuale nel 2011 dopo la morte dell'omonimo collezionista, il Rev. Paul A. Johnson, la collezione è organizzata per tema (ad esempio personaggi Disney, Natale, gatti) e include un temperino che risale al 1906. Non troppo squallido per una collezione che non è stata avviata fino alla fine degli anni '80 come hobby per la pensione. La vedova di Johnson, Charlotte, mostra alcuni degli strumenti più nitidi nel capannone alla rivista Southeast Ohio nel video sopra, che è stato girato prima del trasferimento del museo.

Gnomi da giardino

Nel Regno Unito, gli gnomi da giardino sono fraintesi e spesso diffamati, soggetti a ridicolo, rifiuto e persino tentativi di omicidio.

E poi c'è Ann Atkin, un'artista e sostenitrice dello gnomo schietto che dal 1979 ha fatto il suo lavoro per fornire un rifugio a queste piccole creature che non significano assolutamente alcun male: vogliono solo pescare, fumare le loro pipe e fare un pisolino sotto qualsiasi albero disponibile .

Presso la Riserva di Gnome di quattro acri e il Wildflower Garden di Atkin nel Devon, in Inghilterra, i visitatori sono incoraggiati a socializzare con gli oltre 2.000 gnomi e folletti da giardino residenti nel loro incantevole (e in alcuni, inquietante) habitat naturale. Per i tipi autocoscienti che vogliono fondersi con la popolazione locale, sono disponibili in prestito berretti da gnomo a misura d'uomo e canne da pesca.

La collezione di gnomi da giardino di Atkin, che comprende preziosi esemplari ospitati in un museo della riserva, è la più grande del mondo.

Coni stradali

Dove la maggior parte della gente vede un oggetto arancione in mezzo alla strada, David Morgan, il principale collezionista di coni di traffico del mondo, vede una cosa di straordinaria bellezza.

Secondo la voce ufficiale del Guinness dei primati del 2000, Morgan possiede 137 diversi tipi di coni di traffico provenienti da tutto il mondo. Un profilo di Oxford Mail del 2007 di Morgan, che proviene dalla piccola città inglese di Burford, nell'Oxfordshire, stima che il numero totale sia nel campo da baseball di 500. Il cono più caro - e più antico - nella sua collezione è un modello di gomma Lynvale del 1956 di Scozia.

Dopo aver appreso ciò che Morgan fa per vivere - è il direttore delle vendite di Oxford Plastic Systems, il più grande produttore di piloni del mondo - il suo status di fanatico non sembra così insolito. Inoltre, la sua figlia adolescente Connie Poppy è assolutamente fantastica con tutto ciò, il che è estremamente importante quando tuo padre ha diverse centinaia di coni di traffico accatastati nel garage e sparsi nel cortile.

“È una collezione brillante e molto insolita. Di certo non ho mai sentito parlare di qualcun altro che collezionasse coni, ”disse a Oxford Mail. "Non sono un grande fan dei coni, ma è qualcosa da dire ai miei amici - e sono tutti colpiti." Tuttavia, ha dei limiti: "Se vedo un nuovo cono, gli dirò sempre dove si trova, anche se non lo riporterei da solo."

Yo-yo

Nel grande schema delle cose, collezionare yo-yo non è poi così strano se si considera che c'è qualcuno che possiede migliaia di maniche a ombrello. Ciò che sorprende un po 'della più grande collezione yo-yo del mondo è lo stesso collezionista.

Il Dr. John "Lucky" Meisenheimer, dermatologo e chirurgo Mohs a Orlando, in Florida, è un compendio vivente e pieno di fatti strani, risultati impressionanti e tutto ciò che riguarda lo yo-yo.

Sebbene la collezione di 4.251 giocattoli a base di corde di Meisenheimer sia davvero impressionante, le sue imprese non legate allo yo-yo hanno attirato la nostra attenzione. Per cominciare, nel 1979, Meisenheimer ha nuotato mezzo miglio con un piede in bocca (sì, hai letto bene). È anche un nuotatore detentore del record mondiale, appassionato di hockey subacqueo e un allenatore stimato, dopo aver prestato servizio con la squadra di nuoto delle Special Olympics di Orange County.

Al di fuori dell'acquatica, il polimero yo-yoing ha lottato con un orso, ha vinto un campionato travolgente, ha scritto un romanzo di fantascienza, ha combattuto gli zombi e ha frequentato Martha Stewart. Anche Meisenheimer, allevato nel Kentucky, membro del consiglio di amministrazione dell'American Yo-Yo Association e storico yo-yo ampiamente pubblicato, recita e dirige la propria compagnia di produzione cinematografica. Scherzi a parte, se c'è un ragazzo che può farti sentire un vero fannullone, Doc Lucky è quel ragazzo.

Pacchetti di zucchero

Questa è stata una novità per noi, ma alcune persone sono davvero molto coinvolte nella raccolta di pacchetti di zucchero. Detto questo, la sucrologia sembra essere più popolare nel Regno Unito, dove prosperano preoccupazioni e inseguimenti insoliti e dove un passatempo nazionale, bere il tè, spesso comporta un piccolo pacchetto di dolcificante sul lato.

La più grande collezione di bustine di zucchero del mondo, tuttavia, non appartiene a un inglese ma a un tedesco. A partire dal 14 maggio 2013, Ralf Schröder della Bassa Sassonia rivendicò 14.502 pacchetti di zucchero diversi, con la più antica risalente agli anni '50. Anche il precedente detentore del record non era inglese, ma un residente di Chicago di nome Kristen Dennis la cui collezione, 13 anni in fase di realizzazione, si è librata vicino a 9.500 (dolcificanti artificiali inclusi) nell'estate del 2012.

Dennis, un dottorato di ricerca candidato alla Feinberg School of Medicine della Northwestern University, casualmente scavato nella sucrologia alla fine degli anni '90, ispirato dopo aver visto un programma televisivo che profilava collezionisti di pacchetti di ketchup. Diversi anni dopo, il suo eccentrico hobby del liceo è diventato reale.

"Non so perché, ma ho digitato" pacchetti di zucchero "su eBay e un intero mondo mi è stato aperto", ha detto Dennis al Chicago Tribune. "Non sapevo che altre persone avessero raccolto queste cose, quindi ho iniziato a fare offerte su di esse e alla fine la collezione è cresciuta come un matto."

gufi

Volpi, orsi, ricci e cervi si sono divertiti a splendere come l'accento decorativo animale del giorno. Nessuno, tuttavia, possiede abbastanza la capacità di resistenza di quel rapace dagli occhi grandi e adatto all'asilo.

Anche se tutti potremmo conoscere qualcuno (o la mamma di qualcuno) le cui preferenze di decorazione della casa sono di natura spudoratamente civetta, nessuno tiene una candela per Pam Barker di Leeds, nel Maine.

Il fatto è che Barker ha accumulato la sua collezione di 18.000 pezzi di cimeli di gufo - tessuti, figurine, arte, stoviglie e oggetti assortiti - non a causa di una passione per la vita per l'uccello notturno ma come investimento.

La collezione una volta apparteneva a un altro Mainer di nome Dianne "Owl Lady" Turner. Quando Turner morì nel 2003, Barker acquistò la collezione da un amico di famiglia a cui era stato affidato il compito di ripulire il posatoio di Owl Lady.

Nel 2006, Barker ha ottenuto l'impressionante parlamento certificato dalla Guinness World Records come la più grande collezione al mondo di articoli relativi ai gufi. Il risultato è elencato sotto il nome di Turner in onore di una donna che, a quanto pare, non ha mai incontrato un tchotchke a tema gufo che non le piaceva.

Lanugine per ombelico

Il bibliotecario australiano Graham Barker raccoglie cose sia peculiari (sacchetti da forno e ritagli di barba) sia più prosaici (mappe, rocce). Ma l'unico oggetto che si è guadagnato questo "collezionista curioso, fotografo, scrittore e fanatico del tempo che teme Dio" una citazione del Guinness World Records è qualcosa che produce da sé: lanugine dell'ombelico.

Ma aspetta: ci sono più dettagli che inducono a contorcersi da condividere. A partire dal 2010, Barker aveva raccolto e conservato circa 22 grammi del suo "fluff navale", raccolto ogni giorno per 26 anni. Mentre aspetta che la sua doccia quotidiana si riscaldi, Barker raccoglie ogni esemplare e lo mette diligentemente in una pentola di ceramica prima che venga trasferito in un barattolo di vetro più grande etichettato per anno. Come spiega Barker al Daily Mail, ogni pezzo di colore e dimensione della lanugine dipende dal colore dell'asciugamano che sta usando in quel momento e dal tipo di abbigliamento che indossa quel giorno. Per Barker, la biancheria intima termica tende ad essere "la più produttiva".

Sulla scia del suo cenno della Guinness (si potrebbe immaginare che non ci sia molta competizione in questo campo), l'insolito rituale pre-doccia di Barker gli è valso un'ampia attenzione da parte dei media, incluso un posto in "The Tonight Show", dove è apparso al fianco di Arnold Schwarzenegger e il collega australiano Kylie Minogue.

Ma come dice Barker al Daily Mail, non sarebbe devastato se, un giorno, all'improvviso si prosciugasse: "Non lo definirei una dipendenza, perché non è qualcosa che sento di dover fare. Se il mio ventre smettesse di produrre domani non mi sentirò sorpreso, ma non deluso. "

Scratchers posteriori

Ha senso solo che un medico che tratta prurito e irritazione della pelle abbia un posto nel Guinness dei primati per la più grande collezione di graffi per la schiena - quegli strumenti a portata di mano che ci aiutano a raggiungere parti del corpo di difficile accesso.

Un conoscitore di lunga data di graffi per la schiena, il Dr. Manfred S. Rothstein (il secondo dermatologo in questo elenco) mostra la sua formidabile collezione presso la sua pratica di Fayetteville, nella Carolina del Nord. A settembre 2008, aveva 675 attrezzi - modelli di plastica standard e strumenti realizzati con giada, pelle, pannocchie di mais, vetro soffiato, bambù, ottone e costole di bufalo - provenienti da 71 paesi.

Si potrebbe presumere che ciò dia ai pazienti qualcosa di più interessante da guardare rispetto al Golf Digest mentre aspettano. Nel 2000 Sonja Rothstein, la responsabile dell'ufficio della moglie slash di Rothstein, ha spiegato all'osservatore di Fayetteville che i pazienti si arrabbiano se devono aspettare in una delle sale d'esame della clinica, che non offrono una serie di graffi alla schiena. Comprensibile.

Oltre a eBay, i pazienti di Rothstein sono una fonte di attenuazione del prurito. "I pazienti non si preoccupano di procurarmeli quando viaggiano perché sono economici e leggeri", ha dichiarato Rothstein a Dermatology News in un profilo del 2007. “Ogni volta che ne vedo uno che non ho, sono stupito. In quanti modi diversi puoi farlo? ”

Piccole sedie

Barbara Hartsfield è la donna dietro la più grande collezione al mondo di sedili piccoli. Nessuna piccola impresa!

Hartsfield è in qualche modo un principiante nel mondo del collezionismo di mobili in miniatura. Non ha iniziato ad acquistare piccole sedie fino agli anni '90, mentre lavorava come infermiera psichiatrica al Grady Memorial Hospital di Atlanta. Nel mezzo della stesura di un articolo su pazienti psichiatrici in stato di gravidanza per una rivista medica, Hartsfield raccolse alcune sedie a dondolo delle dimensioni di una bambola da avere a portata di mano mentre intervistava i pazienti, credendo che i piccoli bilancieri avrebbero portato una "immagine rilassante" nel procedimento. . E così è iniziato.

Nel 2008, la sua collezione di 3.000 pezzi di sedili - sia in miniatura che in miniatura, ornamenti natalizi e agitatori di sale e pepe - è stata ufficialmente riconosciuta come la più grande al mondo da Guinness World Records. L'anno successivo, Hartsfield aprì la cucina di tre stanze da collezione e d'antiquariato, alias Miniature Chair Museum, in un edificio storico nel sobborgo di Atlanta di Stone Mountain per esporre correttamente la sua collezione lillipuziana al pubblico.

Divisa in 27 temi principali come Natale, Halloween, Pasqua e Coca-Cola, la collezione è cresciuta dalla denominazione "più grande del mondo"; Hartsfield ha smesso di tenere d'occhio molto tempo fa.

"Le persone mi chiedono quale sedia sia la mia preferita in ogni momento, e voglio quasi dire che è come chiedere quale dei tuoi figli ti piace di più", ha spiegato Hartsfield. "È quasi impossibile scegliere."

Correlato sul sito:

  • 7 musei medici insoliti
  • 7 musei di celebrità dispari
  • La più grande collezione al mondo di minuscole micro-macchine è in vendita

Articoli Correlati