10 cose che non sapevi sul ghiro

Il sonnolento roditore di "Alice's Adventures in Wonderland" è anche uno dei personaggi più amati della natura. Piccolo e adorabile, il ghiro è anche pieno di sorprese. Continua a leggere per conoscere alcuni fatti interessanti su questa creatura fotogenica.

Un ghiro fa capolino tra i fiori gialli. (Foto: Miroslav Hlavko / Shutterstock)

1. I ghiri non sono tecnicamente topi.

Potrebbe avere orecchie rotonde e una lunga coda, ma il ghiro non è un membro della stessa famiglia dei topi normali. Invece di una coda squamosa, il ghiro ha una soffice. Sia i topi che i ghiri sono nello stesso sottordine dei roditori di scoiattoli e castori.

Un ghiro dorme in un nido di foglie sul pavimento della foresta. (Foto: BMJ / Shutterstock)

2. I ghiri sono famosi per le loro abitudini di sonno.

I ghiri che vivono in climi temperati attraversano lunghi periodi di letargo - sei mesi o più. Fanno i loro nidi lungo il suolo della foresta, nascosti da tronchi e pile di foglie. Possono svegliarsi durante un sonno particolarmente lungo per fare uno spuntino, ma di solito cercano di mangiare abbastanza cibo da ingrassare prima che inizi il letargo. Che cuscino accogliente che rende!

Questo dormitorio ha trovato un posto accogliente per dormire. (Foto: Kurkul / Shutterstock)

3. Il nome significa "assonnato".

Il nome ghiro deriva dalla parola "dormeus", che letteralmente si traduce in "sonno". Anche quando non vanno in letargo, sembrano sempre dormire, ma in tutta onestà, anche perché sono notturni.

Questi ragazzini giocano a seguire il leader su un registro. (Foto: Miroslav Hlavko / Shutterstock)

4. Come noi, i ghiri vivono con le loro famiglie.

Dormice di solito ha quattro bambini senza peli in primavera e vive in gruppi affiatati mentre i giovani maturano. Giocano, combattono e si coccolano l'un l'altro proprio come fanno gli umani.

Appeso a uno stelo ... (Foto: Miroslav Hlavko / Shutterstock)

5. I ghiri sono piccolissimi.

Il più piccolo dei ghiri può essere lungo appena due pollici, mentre altri sono più vicini agli 8 pollici di lunghezza.

Un piccolo ghiro si arrampica su un gambo. (Foto: Miroslav Hlavko / Shutterstock)

6. I ghiri sono arrampicatori esperti.

Con lunghe dita afferranti e artigli affilati, i ghiri sono alcuni degli animali arboricoli più acrobatici. Possono essere minuscoli, ma la loro capacità di arrampicarsi su un albero è utile quando stanno cercando di evitare i predatori o trovare la bacca più deliziosa.

Un ghiro fa una pausa mentre si arrampica su un ramoscello. (Foto: Angyalosi Beata / Shutterstock)

7. Esistono 29 diverse specie di ghiri.

I ghiri possono essere trovati in tutto il mondo e variano ampiamente nelle loro caratteristiche. Alcuni sono più grandi mentre altri hanno maschere scure intorno agli occhi, quindi è più facile distinguerli dai loro cugini omonimi.

A volte anche un ghiro deve fermarsi e annusare i fiori - o mangiarli. (Foto: Miroslav Hlavko / Shutterstock)

8. I ghiri mangiano fiori.

Questo ghiro potrebbe sembrare che stia prendendo l'aroma di un grosso mazzo di fiori, ma si sta davvero godendo uno spuntino pomeridiano. I ghiri mangiano anche piccoli insetti, frutta (soprattutto bacche!) E noci. Il ghiro nocciola si rifornisce principalmente di nocciole, soprattutto prima del letargo.

Possono sembrare bambini, ma i ghiri appartengono a una specie antica. (Foto: Miroslav Hlavko / Shutterstock)

9. Questi cuties esistono da oltre 30 milioni di anni.

Sembrano piccoli bambini innocenti, ma i ghiri sono tra le più antiche specie di roditori. I fossili di Dormice risalgono al primo Eocene, un periodo compreso tra 33 e 56 milioni di anni fa. Vivevano al fianco di antichi cavalli, primati e pipistrelli.

La popolazione dei ghiri sta diminuendo nel Regno Unito (Foto: saguari / Shutterstock)

10. Sono in pericolo.

La popolazione dei ghiri è in declino sia per numero che per portata. Nel Regno Unito, sono vulnerabili all'estinzione, riferisce la BBC. Per aiutarli, il People's Trust for Endangered Species (PTES) rilascia coppie di riproduttori in alcuni boschi, e lo fanno dal 1993. E il Regno Unito ha installato una serie di ponti per la fauna selvatica per aiutare il ghiro e altri animali selvatici ad attraversare pericolose spazi sicuri. "Includono semplici strutture arboricole come corde e pali, a tunnel e tubi più complessi che collegano i rami degli alberi; così come a strutture di terra" verdi "appositamente costruite che assomigliano a ponti più convenzionali coperti di vegetazione su strade trafficate", secondo la BBC.

Nota del redattore: questa storia è stata aggiornata da quando è stata originariamente pubblicata nel febbraio 2015.

Articoli Correlati