10 invenzioni accidentali che hanno cambiato il mondo

Il corso dell'evoluzione umana è stato scandito da una lunga serie di scoperte casuali e invenzioni accidentali; e in effetti, gli esperti stimano che tra il 30 e il 50 percento di tutte le scoperte scientifiche sono in qualche modo accidentali. La capacità di riconoscere rapidamente l'utilità in qualcosa di inaspettato è una delle cose profonde che ci distingue dagli altri animali. Resta da vedere se è una cosa buona o no; alcune scoperte fortuite hanno generato un successo così incredibile che sono diventate un po 'ingombranti. (Ciao, plastica e antibiotici.) Ma sia che si tratti di ban o doni, le seguenti invenzioni accidentali degli ultimi due secoli hanno cambiato il mondo in un modo o nell'altro.

1. Partite

Molti di noi si chiedono com'era la vita prima dell'elettricità o di Internet (brividi), ma immaginano la vita prima delle partite. Stiamo parlando di lenti di ingrandimento e pietra focaia. Per quelli di noi che amano creare una fiamma controllata di tanto in tanto con lo sciopero di una partita, possiamo ringraziare un farmacista britannico e il suo sporco bastoncino. Nel 1826, John Walker notò un grumo secco all'estremità di un bastone mentre mescolava un mix di sostanze chimiche. Quando ha provato a raschiarlo via, voilà, scintille e fiamme. Saltando sulla scoperta, Walker ha commercializzato le prime partite di attrito come "Luci di attrito" e le ha vendute nella sua farmacia. Le partite iniziali erano fatte di cartone, ma presto sostituì quelle con stecche di legno lunghe tre pollici tagliate a mano; le partite arrivarono in una scatola dotata di un pezzo di carta vetrata per colpire. Anche se ha consigliato di brevettare la sua invenzione, ha scelto di non farlo perché ha considerato il prodotto un vantaggio per l'umanità - il che non ha impedito ad altri di strappare l'idea e conquistare la quota di mercato, portando Walker a smettere di produrre la sua versione.

2. Mauveine (colorante viola all'anilina)

Prima del 1850, la tavolozza generale dell'abbigliamento comune era decisamente scialba. Coloranti e vernici sono stati realizzati con materiali naturali. Le piante, le foglie, le radici, i minerali e gli insetti venivano usati per creare sfumature deliziose, ma molto spesso erano sottili, incoerenti e impermanenti. Tutto questo cambiò nel 1856 quando lo studente di chimica William Perkins di 18 anni stava lavorando per creare un chinino artificiale per aiutare a curare la malaria, e invece trovò un residuo fangoso di catrame di carbone. A un esame più attento, notò un colore sbalorditivo: malva. E proprio così, Perkins si era imbattuto nella prima tintura di anilina al mondo, una tintura che avrebbe prodotto costantemente una tonalità vivida e uniforme che ha aperto la strada ai colori sintetici come li conosciamo oggi. (Gli anni '80 grazie, signor Perkins.) La corte reale cadde a capofitto per malva, così come tutta Londra e gran parte del mondo. Ma a parte la follia malva, la prima applicazione commerciale di una scoperta chimica ha creato un cambio di paradigma. La chimica organica è diventata entusiasmante e redditizia e, di conseguenza, ha indotto molte giovani menti a perseguire applicazioni industriali della chimica, portando infine a importanti progressi in medicina, profumi, fotografia ed esplosivi.

3. Penicillina

Sebbene gli antibiotici possano avere un rap barbone per la loro prevalenza e abuso, la vita prima di loro era irta di infezioni indomabili e pochi strumenti difensivi. La penicillina fu il primo antibiotico, una scoperta avvenuta nel 1929 quando un giovane batteriologo, Sir Alexander Fleming, stava riordinando il suo laboratorio. Dopo essere stato in vacanza, tornò al lavoro per scoprire che una capsula di Petri contenente batteri dello stafilococco era stata scoperta; e notò che la muffa sulla cultura aveva ucciso molti dei batteri. Ha identificato la muffa come penicillium notatum e, dopo ulteriori ricerche, ha scoperto che potrebbe uccidere altri batteri e potrebbe essere somministrato a piccoli animali senza effetti negativi. Un decennio dopo, Howard Florey ed Ernst Chain ripresero da dove Fleming si era interrotto e isolarono la sostanza che uccide i batteri trovata nello stampo: la penicillina. I tre hanno vinto il Premio Nobel per la medicina nel 1945 "per la scoperta della penicillina e del suo effetto curativo in varie malattie infettive". A destra, un operaio di laboratorio misura la penicillina purificata in bottiglie: in questo processo la sostanza veniva liofilizzata e il ghiaccio evaporato sotto vuoto, la polvere lasciata dietro era la penicillina.

4. Forno a microonde

Di tutti gli elettrodomestici da cucina fantasiosi, ultra-mod e fantascientifici del futuro, pochi sono notevoli come il forno a microonde. Cuocere una patata in otto minuti deve essere sembrato al di là di ogni immaginazione. La tecnologia che prometteva di rivoluzionare il carico sulle casalinghe in tutto il mondo, per non parlare degli scapoli, fu scoperta negli anni '40, quando la società americana Raytheon stava lavorando su tubi di magnesio in guerra usati nella difesa radar. Percy Spencer, un ingegnere della compagnia, stava lavorando a un magnetron quando notò che una barretta in tasca aveva iniziato a sciogliersi a causa delle microonde. Eureka! Spencer sviluppò una scatola per cucinare e scoprì che in effetti, quando il cibo veniva messo nella scatola con l'energia delle microonde, si cucinava rapidamente. Raytheon ha depositato un brevetto statunitense per il processo e il primo forno a microonde è stato collocato in un ristorante del New England per essere testato. Il primo forno a microonde per uso domestico fu introdotto nel 1967 da Amana (una divisione di Raytheon), per la gioia degli aspiranti Jane Jetson ovunque.

5. Plastica

Sebbene le materie plastiche precedenti avessero fatto affidamento su materiale organico, la prima plastica completamente sintetica fu inventata nel 1907 quando Leo Hendrik Baekeland creò accidentalmente la bachelite. La sua ricerca iniziale era quella di inventare un pronto sostituto della gommalacca, un prodotto costoso derivato dagli scarabei lac. Baekeland combinò formaldeide con fenolo, un prodotto di scarto del carbone, e sottopose la miscela al calore. Piuttosto che un materiale simile alla gommalacca, ha inavvertitamente creato un polimero che era unico in quanto non si scioglieva sotto il calore e lo stress. La nuova plastica termoindurente è stata utilizzata per qualsiasi cosa, dai telefoni ai gioielli agli orologi. Fu anche il primo materiale sintetico a resistere davvero da solo; non era usato per imitare un materiale naturale come l'avorio o il guscio di tartaruga, inaugurando un'era di nuovi materiali sintetici che deve ancora placarsi.

6. Patatine fritte

Ecco la patatina: il filo di tubero salato, grasso e croccante per il quale gli americani distribuiscono oltre 7 miliardi di dollari all'anno. La vita della patatina non iniziò come un incidente, più che altro uno scherzo, ma il suo imminente successo colse di sorpresa il suo inventore. Secondo la leggenda, nel 1853 il cuoco del ristorante Saratoga Springs George "Speck" Crum era infastidito dalle lamentele di un ricco mecenate che aveva ripetutamente restituito le sue patate alla francese dal taglio spesso, una preparazione comune all'epoca. Dopo il terzo ritorno, l'esasperato Crum tagliò le patate più sottili che poté, spense le luci del giorno e le coprì in quella che supponeva fosse una quantità proibitiva di sale. Con sua grande sorpresa, e forse con iniziale dispiacere, il patrono li adorò e ordinò un altro giro. Divennero rapidamente la specialità della casa e la storia degli spuntini fu cambiata per sempre. Tant'è vero, infatti, che un importante studio dell'Università di Harvard ha recentemente rivelato che la patatina fritta è la ragione numero uno per l'aumento di peso negli Stati Uniti. (Non possiamo dare la colpa a Chum per quello.)

7. Raggi X.

Nel 1895, il fisico tedesco Wilhelm Conrad Röntgen stava armeggiando con un tubo di raggi catodici, il flusso fosforescente di elettroni usato oggi in tutto, dai televisori alle lampadine fluorescenti, quando notò che un pezzo di carta coperto di platinocianuro di bario iniziò a brillare attraverso il camera. Sapeva che lo sfarfallio che vide non era stato creato dai raggi catodici perché non sarebbero andati così lontano. Non sapendo quali fossero i raggi, la chiamò radiazione X per indicare la natura sconosciuta. Dopo ulteriori ricerche ha scoperto una miriade di materiali trasparenti alle radiazioni e che i raggi potrebbero influenzare le lastre fotografiche. Ha fatto una fotografia a raggi X della mano di sua moglie che mostrava le sue ossa e un anello; l'immagine ha suscitato grande interesse e ha assicurato il suo posto nella storia della medicina e della scienza. Ha ricevuto il premio Nobel per la fisica nel 1901.

8. Vetro di sicurezza

Ai primi tempi delle automobili, prima che le cinture di sicurezza e gli airbag facessero parte del pacchetto, uno dei pericoli più gravi era la ferita da frammenti di vetro del parabrezza in frantumi. Ringraziamo l'artista e chimico francese Édouard Bénédictus per aver promosso l'invenzione del vetro stratificato, noto anche come vetro di sicurezza. Mentre era nel suo laboratorio, una fiasca di vetro cadde e si ruppe ma non si frantumò, Bénédictus si rese conto che l'interno era ricoperto di nitrato di cellulosa di plastica che teneva insieme i frammenti ormai innocui. Ha richiesto un brevetto nel 1909 con una visione di aumentare la sicurezza delle auto, ma i produttori hanno respinto l'idea di contenere i costi. Tuttavia, il vetro divenne lo standard per le lenti a maschera antigas nella prima guerra mondiale. Con il suo successo sul campo di battaglia, l'industria automobilistica alla fine cedette e negli anni '30 la maggior parte delle auto erano equipaggiate con vetri che non si scheggiavano in pezzi frastagliati all'impatto.

9. Viagra

Proprio come la fonte della giovinezza, gli umani hanno a lungo cercato ingredienti magici che promettono di aumentare la libido e migliorare la funzione sessuale. Ma la svolta che ci ha dato il Viagra (sildenafil) non si è verificata quando i ricercatori stavano cercando modi per rendere virili gli uomini; piuttosto, stavano testando il sildenafil come cura per l'ipertensione e le malattie cardiache. Dopo due fasi di test, i ricercatori sono giunti alla conclusione che il farmaco non ha mostrato risultati promettenti per il cuore, ma i soggetti del test hanno notato che ... beh, sai per quale parte del corpo si chiedeva. Bingo! Pfizer ha brevettato il Viagra nel 1996 ed è stato approvato per l'uso nella disfunzione erettile dalla FDA degli Stati Uniti nel 1998. Le vendite del Viagra continuano a superare ben oltre $ 1 miliardo all'anno. Suggerimento bonus: i ricercatori hanno anche scoperto che 1 milligrammo di sildenafil disciolto in un vaso d'acqua può fare fiori freschi recisi, "stare attenti" fino a una settimana oltre la loro durata di vita naturale.

10. Biscotti al cioccolato

Non tutte le scoperte casuali sono arrivate per mano di scienziati che armeggiavano nei laboratori. A volte capita di cucinare a giocherellare nelle cucine - a volte nelle cucine dei caselli restaurati. Caso in questione: l'amato Toll House Cookie. Ruth Wakefield e suo marito possedevano e gestivano il Toll House Inn nel Massachusetts, dove Ruth cucinava per gli ospiti. Secondo la leggenda, un giorno del 1937 mentre preparava la pasta per biscotti, si rese conto di aver finito di sciogliere il cioccolato del panettiere e invece di usare una barretta di cioccolato che tagliò in pezzi, sperando che si sciogliesse pure. Non è così, e così è nato il biscotto preferito dell'America. Il biscotto con gocce di cioccolato ha cambiato il mondo? Probabilmente no, a meno che non si calcolino i momenti di piacere combinati derivati ​​dal mordere in uno fresco dal forno. Sono stati sicuramente responsabili di cambiare molti stati d'animo.

Foto: funadium / Flickr; Museo imperiale della guerra / Wikimedia Commons; Wikimedia Commons; holisticmonkey / flickr; ginnerobot / Flickr

Articoli Correlati