10 rapine irrisolte che non dimenticheremo presto

Una delle più grandi monete d'oro del mondo è un colosso di 221 libbre dal Canada chiamato Big Maple Leaf. Fino a questa settimana, la moneta larga 21 pollici e spessa un pollice era stata alloggiata nel Museo Bode di Berlino, ma è stata rubata il 27 marzo 2017 - e la polizia non ha idea di come i ladri l'hanno tirata fuori.

Il valore nominale della moneta, che ha la testa della regina Elisabetta II da un lato e una foglia d'acero dall'altro, è di 1 milione di dollari canadesi, ovvero circa $ 750.000, ma solo per il contenuto d'oro vale fino a $ 4, 5 milioni.

La polizia dice che apparentemente i ladri hanno usato una scala e si sono introdotti attraverso una finestra sopra alcuni binari intorno alle 3:30 del mattino - un momento della notte in cui i treni smettono di funzionare. Da lì, hanno dovuto sfondare il vetro antiproiettile che circonda la moneta e trascinare l'oggetto pesante attraverso il museo, su una rampa di scale e fuori dalla finestra, riporta il New York Times.

La polizia chiede al pubblico tutte le informazioni che può avere. Nel frattempo, il furto ci ha fatto pensare a rapine passate in cui i ladri sono scappati con oggetti inestimabili o grandi quantità di denaro. Mentre è troppo presto per dire se la rapina a monete di Berlino passerà alla storia come i seguenti 10 furti irrisolti, si adatta sicuramente al conto come un interessante cappero del crimine.

1. La rapina al Museo Isabella Stewart Gardner a Boston

Cornici vuote sono appese al Museo Isabella Stewart Gardner come segnaposto per il ritorno delle opere d'arte rubate. (Foto: Federal Bureau of Investigation / Wikimedia Commons)

Il 18 marzo 1990, due uomini travestiti da agenti di polizia entrarono nell'Isabella Stewart Gardner Museum di Boston e dissero alla guardia di sicurezza che stavano rispondendo a una chiamata. La guardia li fece entrare, ma una volta dentro, ammanettarono quella guardia e una seconda, e le chiusero nel seminterrato.

Sono riusciti a scappare con 13 opere estremamente preziose del valore di 500 milioni di dollari, tra cui "Tempesta sul mare di Galilea" (1633) di Rembrandt, "Una signora e un gentiluomo in nero" (1633) e un autoritratto del 1634; "The Concert" di Vermeer (1658–1660); "Paesaggio con un obelisco" di Govaert Flinck (1638); cinque opere impressioniste di Edgar Degas; e "Chez Tortoni" di Edouard Manet (1878–1880).

Fino ad oggi, nessuno sa chi fossero i ladri o dove nascondessero le merci dal più grande furto di proprietà privata nella storia. Nel museo sono appese cornici vuote come segnaposto per il ritorno delle opere rubate. Il Gardner Museum offre un premio di 5 milioni di dollari per informazioni che consentano il recupero di queste opere in buone condizioni.

2. Il furto di Tucker Cross

Nel 1955, un bermudiano di nome Teddy Tucker stava facendo immersioni subacquee nel relitto di San Pedro, una nave spagnola affondata vicino alle Florida Keys durante un uragano nel 1594, e trovò questa croce d'oro e smeraldo da 22 carati. Lo portò a casa e lo vendette al governo delle Bermuda, e fu esposto in un museo sull'isola (che lui e sua moglie possedevano e gestivano) per diversi anni.

Tuttavia, nel 1975, poco prima di una visita ufficiale della regina Elisabetta II, la croce fu rubata e sostituita con una replica economica. Le autorità non sanno chi ha rubato la croce - che era considerata l'oggetto più prezioso mai trovato in un naufragio - o dove potrebbe essere ora.

3. La rapina di diamanti di Anversa

Nel 2003 il Diamond Center di Anversa in Belgio ha ospitato una rapina di diamanti da 100 milioni di dollari nel 2003. (Foto: Julien Warnand / AFP / Getty Images)

Il Antwerp World Diamond Center (AWDC) in Belgio è la capitale mondiale dello scambio di diamanti e, nel febbraio 2003, è stato il sito di una rapina di diamanti da 100 milioni di dollari.

Come dicono le notizie statunitensi e il rapporto mondiale:

Un gruppo di ladri italiani noti come "La scuola di Torino" ha fatto irruzione nella volta sotterranea del Diamond Center di Anversa, poi protetto da rilevatori di calore a infrarossi, sofisticate serrature [con 100 milioni di combinazioni possibili] e altri otto livelli di sicurezza. Nonostante ciò, la banda ha saccheggiato con successo 123 delle 160 casseforti del caveau senza far scattare allarmi o lasciare segni di ingresso forzato: la sicurezza non se ne è accorta fino al giorno seguente.

Un uomo italiano di nome Leonardo Notarbartolo (un ladro di carriera) è stato condannato per essere il capobanda e da allora è stato rapito. Aveva affittato un ufficio nell'AWDC poco prima della rapina e aveva usato la sua posizione per accedere al caveau della banca. Ma non ha mai dato via i suoi complici o la posizione dei diamanti.

4. La rapina sul camion delle poste di Plymouth

Molte persone credono che i tre uomini armati accusati non siano stati condannati a causa dell'improvvisa scomparsa del quarto, Thomas Richards (in basso a destra), che era previsto per testimoniare contro il resto del gruppo. (Foto: Smithsonian National Postal Museum)

Nell'agosto del 1962, una squadra di criminali vestiti da poliziotti e armati di pistole tese un'imboscata a un camion della posta che viaggiava da Plymouth, nel Massachusetts, alla Federal Reserve Bank di Boston. Utilizzando uno schema elaborato che coinvolge falsi lavoratori delle autostrade e deviazioni del traffico, gli uomini hanno ottenuto $ 1, 5 milioni in contanti - tutti in bollette inferiori a $ 20, e solo una parte di essi registrati - in quella che era, all'epoca, la più grande rapina di denaro della storia .

Gli impiegati delle poste erano bendati, legati e imbavagliati e messi sul retro del camion. Uno degli uomini (le autorità ritengono che fossero in sei) si è seduto al posto di guida e ha guidato per un po 'prima di abbandonare il camion con i postini ancora dentro.

Come riporta Wicked Local di GateHouse Media:

[Gli ispettori del servizio postale degli Stati Uniti] hanno lavorato a stretto contatto con la polizia di stato, l'FBI e altre forze dell'ordine, e sono riusciti a scoprire prove dalle case di due criminali, nonché testimonianze oculari. ... Una grande giuria ha accusato tre sospettati, ma la chiave di volta del caso, Tommy Richards, che era stato previsto per testimoniare contro gli altri, è scomparso misteriosamente, per non essere mai più visto.

I restanti imputati non sono stati giudicati colpevoli e il denaro non è mai stato recuperato.

5. DB Cooper e un aereo rubato

Il 24 novembre 1971, un uomo che si autodefiniva Dan Cooper usava contanti per acquistare un biglietto di sola andata sulla Northwest Orient Airlines da Portland, Oregon, a Seattle, Washington. (Foto: Federal Bureau of Investigation / flickr)

Nel novembre 1971, un astuto pirata aereo noto come DB Cooper fece volare in aria il volo 305 della Northwest Orient Airlines diretto da Portland, Oregon, all'aeroporto internazionale di Seattle-Tacoma. Circa 30 minuti dopo il decollo, Cooper disse a un assistente di volo che aveva dispositivi esplosivi e chiese 200.000 dollari, quattro paracadute e un camion di rifornimento al momento dell'atterraggio a Sea-Tac.

Infatti, una volta atterrato l'aereo, le richieste di Cooper furono soddisfatte e liberò i passeggeri prima di decollare con un pilota e una manciata di membri dell'equipaggio per la sua destinazione desiderata di Città del Messico. Tuttavia, Cooper non intendeva completare il viaggio. Si legò su un paracadute e, da 10.000 piedi in aria, saltò fuori dall'aereo nella notte 30 minuti dopo essere decollato da Sea-Tac.

Fino ad oggi, non sappiamo chi fosse DB Cooper e l'FBI ha processato migliaia di sospetti nel caso del solo skyjacking insoluto d'America.

Arresti, procedimenti giudiziari ... ma niente bottino

Nelle seguenti cinque rapine, sono stati fatti arresti e sono stati perseguiti sospetti, ma i beni rubati non sono mai stati recuperati. In alcuni casi, le autorità ritengono che il denaro o i gioielli non possano mai essere recuperati.

6. Rapina al Banco Central a Fortaleza, in Brasile

Un tunnel che i ladri hanno scavato dal loro ufficio nel Banco Central a Fortaleza, in Brasile. (Foto: Turtle Mag / Facebook)

Il Guinness dei primati ha assegnato a questa rapina il titolo di "più grande rapina in banca", e la trama sembra qualcosa di uscito da un film.

Nel 2005, un gruppo di uomini affittò una proprietà e aprì un negozio in posa come azienda paesaggistica a pochi isolati dal Banco Central di Fortaleza, in Brasile. Trascorsero tre mesi a scavare un tunnel lungo circa 256 piedi e 13 piedi sotto il livello della strada dal loro ufficio a direttamente sotto la riva.

Nel corso di un fine settimana di agosto, hanno utilizzato il tunnel per entrare in banca e sono riusciti a evitare o disabilitare tutti i censori della banca, grazie a un suggerimento di un impiegato della banca. Da lì, hanno sfondato quasi 4 piedi di cemento armato in acciaio per entrare nella volta e hanno rubato cinque container del peso di oltre 7.000 sterline e che contenevano beni immobili per circa 70 milioni di dollari (valuta brasiliana).

I dipendenti delle banche non sapevano che fosse successo nulla fino al loro arrivo al lavoro lunedì mattina. E a quel punto, i ladri erano già fuggiti dalla zona. Tuttavia, hanno fatto due errori che hanno portato alla loro morte. Come riporta OZY:

All'esterno, la polizia avrebbe poi trovato una grande quantità di polvere bianca - gesso che i ladri avevano usato per coprire le loro impronte digitali. E quasi riuscirono, tranne per una stampa, il loro primo errore. Il secondo errore? Un membro della banda comprò 10 macchine contemporaneamente il giorno successivo, pagando in contanti e alzando bandiere rosse in questa povera regione del Brasile. Improbabilmente, la polizia è riuscita a recuperare il ritardo con il rimorchio che trasportava quelle auto in un altro stato, e all'interno di tre dei veicoli c'erano fasci di 50 fatture reali.

Tre dozzine di persone furono accusate di partecipare alla rapina; 26 sono finiti in prigione per vari crimini e alcuni di loro sono fuggiti. Ma solo circa $ 8 milioni dell'importo totale sono stati mai recuperati, rendendola la più grande rapina nella storia del Brasile.

7. La grande rapina in treno in Inghilterra

Questa è la vista vicino a Ledburn, nel Buckinghamshire, sulla linea principale della West Coast, verso Sears Crossing dove i ladri hanno preso il controllo di un treno postale durante la Grande rapina in treno nel 1963. (Foto: Sealman / Wikimedia Commons

L'8 agosto 1963, un treno che andava da Glasgow a Londra fu teso un'imboscata sul ponte ferroviario di Bridego nel Buckinghamshire da un gruppo di 15 ladri che truccarono i segnali del binario per fermare il treno in una posizione remota.

I ladri non avevano pistole, ma hanno picchiato il macchinista prima di scappare con oltre 2, 6 milioni di sterline (equivalenti a 61 milioni di dollari oggi). Sono fuggiti in un nascondiglio, che la polizia avrebbe successivamente trovato e raccolto prove per perseguire la maggior parte della banda. Tuttavia, il denaro non è mai stato recuperato.

Ringleaders furono condannati a 30 anni di prigione, tra cui Ronald Arthur "Ronnie" Biggs, che in seguito fuggì, e Bruce "Napoleon" Reynolds, che continuò a lavorare come consulente per un film ("Buster", pubblicato nel 1988) e pubblicato "L'autobiografia di un ladro: l'uomo dietro la grande rapina in treno" nel 1995.

8. Rapina a Dunbar a Los Angeles

Nel 1997, un gruppo di uomini ha derubato il deposito di camion blindato Dunbar a Los Angeles e ha ottenuto quasi $ 19 milioni in contanti. (Foto: Tupungato / Shutterstock)

Nel settembre 1997, almeno sei uomini hanno rubato $ 18, 9 milioni in contanti dal deposito di camion blindato Dunbar a Los Angeles. La loro serata è iniziata a una festa in casa a Long Beach, dove sono andati a stabilire un alibi. Ma poco dopo sgattaiolarono fuori, si vestirono di nero e si diressero verso il deposito, entrando da una porta laterale poco dopo mezzanotte. Hanno legato i pochi impiegati che lavoravano e li hanno costretti a sdraiarsi a faccia in giù sul pavimento.

Come riporta il Los Angeles Times:

I ladri armati avanzarono nell'area del caveau ... e, usando un tronchesino, ruppe i lucchetti su gabbie di metallo contenenti i contanti del deposito. La maggior parte della valuta era costituita da $ 20 di fatture, destinate ai drop-off nei distributori automatici di banconote in tutta l'area di Los Angeles. I rapinatori gettarono il denaro in carrelli di metallo, che portarono con sé verso la banchina di carico dell'edificio e gettarono su un camion a U-Haul che uno di loro aveva noleggiato per la rapina. Prima di partire, hanno fracassato tutte le videocamere di sicurezza all'interno del deposito e hanno sequestrato le videocassette.

L'U-Haul è stata la loro rovina. In qualche modo, una lente di fanale posteriore in plastica cadde sulla scena, che l'FBI in seguito abbinò all'U-Haul noleggiato. La mente, Allen Pace III, era un ex funzionario della sicurezza di Dunbar che conosceva molto bene il processo di sicurezza, hanno affermato i procuratori. Fu condannato insieme al resto del gruppo - quattro dei quali dichiarati colpevoli. Mentre le autorità hanno recuperato circa $ 5 milioni di liquidità sotto forma di case, automobili e altri oggetti di valore, l'importo residuo - oltre $ 10 milioni - non è mai stato recuperato.

9. Brink's-Mat rapina in Gran Bretagna

La rapina di Brink's-Mat è stata la più grande rapina d'oro nella storia britannica. (Foto: GeorgHH / Wikimedia Commons)

Nelle prime ore del mattino del 26 novembre 1983, sei uomini che indossavano passamontagna entrarono in un magazzino dell'aeroporto di Heathrow di Londra appartenente alla compagnia di sicurezza Brink's-Mat. Il caveau del deposito conteneva più di $ 3 milioni in contanti, che i ladri conoscevano perché avevano aiuto dall'interno. Quello che non sapevano era che il caveau conteneva anche più di tre tonnellate (7.000 bar) di lingotti d'oro.

Gli uomini armati legarono le guardie e vi versarono benzina, minacciando di accendere un fiammifero se non offrivano le chiavi e i codici alla volta. I ladri caricarono l'oro su un furgone e se ne andarono, ma non furono liberi per molto tempo. L'uomo interno, Anthony Black, fu coinvolto abbastanza rapidamente e strillò sui suoi compagni. Un altro ladro non così intelligente, Micky McAvoy, secondo quanto riferito ha usato il suo taglio per pagare in contanti per una casa e ha acquistato due cani di sicurezza, che ha chiamato Brinks e Mat, per proteggere la proprietà. Lui e il cognato di Black, Brian Robinson, furono condannati a 25 anni di prigione.

Puoi leggere di più sul destino dei ladri in questa storia della Metro, ma la polizia non ha mai recuperato la maggior parte dell'oro.

10. La rapina di Harry Winston

La gioielleria Harry Winston in Avenue Montaigne a Parigi è stata derubata da quattro uomini vestiti da donne nel 2008. (Foto: Ralf.treinen / Wikimedia Commons

L'elegante gioielleria Harry Winston a Parigi è stata la scena di una rapina a sorpresa nel 2008 in cui quattro uomini vestiti da donne hanno fatto irruzione nel negozio, hanno spinto dipendenti e clienti in un angolo a punta di pistola, rubando quasi ogni gioiello sul display e svuotato due custodie nella parte posteriore. Hanno fatto una fuga veloce con oltre 100 milioni di dollari in merce, rendendola la più grande rapina di gioielli mai realizzata in Francia e una delle più grandi al mondo.

Sembrava che i ladri avessero una conoscenza interna del negozio, riferisce The Guardian, perché conoscevano la posizione di scatole di immagazzinaggio presumibilmente top-secret e si riferivano allo staff con i loro nomi di battesimo. Otto uomini furono arrestati in quello che i media francesi chiamarono il "furto del secolo". L'uomo che credeva essere la mente, Douadi Yahiaoui, è stato condannato a 15 anni di prigione, riferisce la BBC, mentre altri hanno ricevuto in carcere fino a nove mesi.

Secondo la BBC, la polizia ha trovato gioielli per un valore di 19 milioni di dollari dalla rapina infilata in uno scarico nel sobborgo parigino di Seine-Saint-Denis, ma gran parte del bottino non è mai stato recuperato.

Articoli Correlati