11 città del boom del vecchio West abbandonate

"Città fantasma" è un termine nebuloso generalmente usato per descrivere un luogo designato dal censimento in cui i residenti hanno fatto le valigie e ottenuto il controllo, in massa o gradualmente nel tempo, per una ragione o per l'altra: disastri naturali e causati dall'uomo, disordini politici, rovina economica .

La maggior parte di noi pensa alle città fantasma come avamposti minerari polverosi e deserti sparsi in tutto l'Ovest americano - ex città vivaci e senza frontiere con saloni di whisky, carceri di una stanza e marciapiedi sgangherati di legno. Pensiamo alla classica città fantasma, ai luoghi comuni e a tutti.

Oggi, orde di visitatori affollano i resti di questi campi minerari che sono andati in rovina. Ognuno è unico. La maggior parte di essi consiste in nient'altro che pochi edifici fatiscenti in mezzo al nulla. Molte sono attrazioni statali che si concentrano sulla conservazione storica; altri sono parchi a tema quasi con sparatorie e negozi di gingilli. E, sì, alcune di queste città abbandonate ospitano cari residenti che si rifiutano di andarsene anche se i vivi hanno optato per il declino decenni prima.

Con l'obiettivo di preservare il passato, abbiamo raccolto quasi una dozzina di avamposti minerari dell'America occidentale più inquietanti, autentici e fotogenici. Quindi fai la fila per la tua colonna sonora preferita di Ennio Morricone, prendi una bottiglia fredda di salsaparilla e unisciti a noi per un tour virtuale della città fantasma.

Considerando che centinaia e centinaia di città fantasma della fine del XIX secolo si trovano ancora in Occidente, potremmo non menzionare il tuo preferito. In tal caso, parlaci nella sezione commenti.

Un vivace campo minerario nel 1870, Animas Forks, Colorado, fu abbandonato negli anni '20. (Foto: Adam Baker / Flickr)

Animas Forks, Colorado

In cima alle Montagne Rocciose del Colorado (quota 11.200 piedi) a circa 12 miglia a nord-est dell'avamposto minerario trasformato in macchina turistica nota come Silverton, Animas Forks è una città fantasma per i puristi delle città fantasma. È remoto, è un po 'difficile da raggiungere, è ben conservato (ma non in un modo kitsch, Knott's Berry Farm), ed è stato abbandonato per molto tempo - dai primi anni 1920, per l'esattezza.

La storia di Animas Forks è simile ad altre boomtown occidentali: i prospettori aprirono un negozio negli anni 1870 e negli anni successivi la popolazione del campo minerario aumentò rapidamente, così come i servizi. A un certo punto, Animas Forks era la vivace casa di saloni, uffici di analisi, negozi, pensioni, un mulino e diverse centinaia di residenti che si ritiravano ogni inverno per Silverton meno gelido e tornavano ogni primavera. Cinquant'anni dopo, tutto era sparito.

Oggi, sotto la guida del Bureau of Land Management, Animas Fork è solo uno dei tanti luoghi spettacolari - cascate, prati di montagna, pecore bighorn - lungo l'Alpine Loop, una stradina non asfaltata di 65 miglia in gran parte da percorrere un veicolo a quattro ruote motrici.

Si dice che l'Hotel Meade di Bannack, nel Montana, sia perseguitato da una ragazza annegata. (Foto: Lee O'Dell / Shutterstock)

Bannack, Montana

Considerata una delle città fantasma meglio conservate del Montana, la boomtown della corsa all'oro di Bannack è popolare tra gli escursionisti, gli appassionati di storia vivente e i ricercatori paranormali. Sì, una città fantasma si crede che brulichi di fantasmi.

Fondato nel 1862 lungo Grasshopper Creek, Bannack, ora parco nazionale dichiarato monumento nazionale storico, ha lottato con la sua giusta dose di caos, corruzione e omicidio a sangue freddo. All'insaputa degli abitanti di Bannack, lo sceriffo Henry Plummer era anche un criminale incallito (suppongo che non controllassero i suoi riferimenti). Con l'assistenza di una spietata banda di banditi, Plummer ha orchestrato centinaia di rapine e omicidi in tutto il suo territorio. Vigilantes capì rapidamente perché lo sceriffo non era in grado di trattenere i banditi predatori, e fu catturato e linciato insieme ai suoi scagnozzi.

Si ritiene che Plummer e i suoi compari stiano ancora dando dei calci per la città. Si dice che un ritrovo preferito sia Skinner's Saloon, dove, per coincidenza, Plummer è stato impiccato dalla forca sul retro. Accanto al salone, l'Hotel Meade è un altro degli edifici "attivi" di Bannack (punti freddi, vibrazioni strane, suoni di bambini che piangono, ecc.). L'apparizione di una giovane vittima che sta annegando, Dorothy Dunn, è stata avvistata lì in numerose occasioni nel corso degli anni.

Il parco storico statale di Bodie, in California, è mantenuto in uno stato incontaminato di "decadimento arrestato". (Foto: Céline Colin / Flickr)

Bodie, California

Situata nelle Sierre orientali ad un'altitudine di oltre 8.000 piedi, la boomtown a lungo abbandonata di Bodie era quasi la città fantasma ufficiale della California. Tuttavia, i booster di un'altra città fantasma, Calico, hanno protestato contro un disegno di legge del 2002 che avrebbe dato tutta la gloria a Bodie.

Chiamando Bodie "il vero affare", l'autore del disegno di legge, il deputato Tim Leslie (R-Tahoe City), ha continuato a riferirsi a Calico come a "una galleria di tiro e un'esperienza con la città fantasma del cono di neve". Ahia. Nel 2005, sia Bodie che Calico sono state nominate città fantasma dello stato: Calico come città fantasma ufficiale della corsa all'argento dello stato e Bodie come città fantasma ufficiale della corsa all'oro dello stato. Tutti vincono!

Cosa rende Bodie così speciale? Niente - e questo è il punto. Bodie non deve davvero provarci. Lo è e basta. Mentre Calico si è costruito come attrazione turistica di storia vivente, Bodie ha preso la direzione opposta. Non è andato da nessuna parte.

La città, un parco storico statale amministrato da una fondazione per la conservazione senza scopo di lucro, riesce a decadere e disgregarsi, uno stato di "decadimento arrestato". Tutto nei circa 100 edifici rimanenti rimane inalterato, intatto (ai visitatori viene chiesto di astenersi dal portare con sé "souvenir"). È un luogo inquietante, snervante ed estremamente fotogenico al quale, opportunamente, si accede percorrendo una strada sterrata accidentata.

È anche un posto che un tempo era piuttosto un grosso problema. All'inizio del 1880, Bodie era una città turbolenta, violenta e piena di esplosioni. Bodie era una città stereotipata del Vecchio West, con un quartiere a luci rosse, una Chinatown, un salone ad ogni angolo e una popolazione di quasi 10.000 abitanti.

Ma nel vero stile boomtown, Bodie è entrata in un periodo prolungato di declino economico e non ha mai rimbalzato (un paio di gravi incendi non hanno aiutato). Negli anni 1920, la popolazione si aggirava intorno ai 100; nel 1942, l'ufficio postale chiuso e Bodie fu abbandonato. Oggi, gli unici residenti a tempo pieno della città sono i guardaboschi che ti accompagneranno volentieri in una visita guidata della loro casa, una vera città fantasma della California.

La città di Calico, in California, ha edifici replicati insieme a strutture originali restaurate. (Foto: Artur Staszewski / Flickr)

Calico, California

Se hai mai messo piede a Calico, un avamposto di miniere d'argento restaurato del 1881 nel deserto del Mojave, e l'hai trovato assomigliante a un parco a tema - più Anaheim di "The Hills Have Eyes" - c'è una buona ragione per questo.

La città fu acquistata nella sua totalità negli anni '50 da Walter Knott, che iniziò a costruire una città fantasma replica nella sua fattoria di bacche a Orange County, in California, un decennio prima. L'attrazione lungo la strada a tema Old West, proprio lungo l'autostrada da un aranceto di 160 acri che sarebbe poi diventato Disneyland, alla fine sbocciò in un parco di divertimenti a tutti gli effetti noto come Knott's Berry Farm.

Nonostante la sua leggera atmosfera da backlot hollywoodiano, Calico è una creatura completamente diversa dalla Knott's Berry Farm e opera come un parco della contea di San Bernardino. Molte delle strutture originali in legno e Adobe del campo minato - accuratamente restaurate da Knott prima di donare la città alla contea - sono ancora in piedi, tra cui due saloni, un mercantile e l'ufficio postale. Altri edifici sono aggiunte "dall'aspetto autentico" costruite per sostituire le strutture non riparabili.

Detto questo, anche se Calico è un punto di riferimento storico della California, coloro che cercano un'esperienza più autentica nella città fantasma della California (leggi: nessun negozio di ceramiche e saloni che servono pizza al taglio) possono preferire Bodie nella Contea di Mono.

L'ammissione giornaliera a Calico Ghost Town è di $ 8 per gli adulti. Ciò non include la miriade di attività nel parco: panoramica dell'oro, escursioni su una ferrovia a scartamento ridotto vintage, passeggiate a cavallo e tour della miniera d'argento. Consiglio del professionista: astenersi dal mangiare un cheeseburger di bufala immediatamente prima di scendere nella miniera. Ci ringrazierai più tardi.

Rhyolite, Nevada, è diventata una location popolare per le riprese dopo che è diventata un successo negli anni '20. (Foto: Doug Lemke / Shutterstock)

Riolite, Nevada

Con popolazioni che raramente superano le duecento, la maggior parte degli insediamenti della corsa all'oro è fallita prima che potessero davvero diventare grandi. La città di Rhyolite, ai margini del Parco Nazionale della Valle della Morte, nelle Bullfrog Hills del Nevada, è un'eccezione notevole. Circa 5.000 persone, la maggior parte delle quali lavorava nella vicina miniera di Shoshone di Montgomery, risiedevano nella città ormai abbandonata durante il suo picco tra il 1907 e il 1908.

A parte una popolazione relativamente significativa, Rhyolite è anche eccezionale per la velocità con cui la vivace comunità (diamine, aveva persino un teatro dell'opera) ha fatto impazzire. Nel 1911, solo sette anni dopo la fondazione della città, la miniera chiuse dopo un periodo di lento declino. L'ufficio postale fu chiuso un paio d'anni dopo; l'elettricità è stata interrotta un paio d'anni dopo. Nel 1920 la popolazione si avvicinava allo zero. Molti edifici di Rhyolite furono rasi al suolo e qualsiasi materiale recuperabile fu usato per costruire strutture in altre città. Alcuni edifici sono stati completamente trasferiti.

Ma Rhyolite non è mai morto di per sé. Negli anni '20, il burg abbandonato si trasformò in un hotspot per produzioni cinematografiche; fino ad oggi il sito della città viene spesso utilizzato come location per le riprese. Sebbene il moderno Rhyolite, supervisionato dal Bureau of Land Management, sia costituito principalmente da rovine fatiscenti, rimangono ancora alcune strutture per lo più intatte, tra cui Tom Kelly's Bottle House, la stazione ferroviaria e un mercantile. Nonostante la sua remota località nel deserto, Rhyolite è difficile da perdere: basta tenere d'occhio questo ragazzo.

Una scuola è tra gli edifici abbandonati ancora in piedi a Ruby, in Arizona. (Foto: Alan Stark / Flickr)

Ruby, in Arizona

Di 'quello che vuoi sull'Arizona, ma lo stato del Grand Canyon vanta una notevole varietà nel dipartimento della città fantasma. Hai ricostruito kitsch città di frontiera ricostruite dove puoi assistere a una rievocazione di sparatorie, comprare caramelle fatte in casa e corrompere i bambini per vestirsi per le foto dei vecchi tempi (Goldfield); raccapriccianti avamposti minerari trasformarono enclavi di artisti che furono abbandonati e poi ripopolati con un'enfasi sulla ricerca di dollari turistici anziché di minerali (Jerome); e città fantasma davvero fuori mano dove ti sarebbe difficile trovare un negozio di bigiotteria che vende gioielli turchesi, lasciati trasportare da un singolo residente permanente.

Considerata una delle città fantasma meglio conservate dell'Arizona, il vivace campo minerario di Ruby rientra in quest'ultima categoria. Circa 70 miglia a sud-est di Tucson, vicino al confine messicano nella Coronado National Forest, nei primi anni 1920 Ruby era il luogo di una serie di doppi omicidi sanguinanti. Dopo diversi decenni di prosperità, la città cessò di esistere nel 1941. Ruby fu recintato dai proprietari privati ​​dopo il suo abbandono e reso inaccessibile al pubblico. Alla fine degli anni '60, fu colonizzato dagli hippy.

In questi giorni, la città è gestita dal Progetto di restauro delle miniere di rubini senza scopo di lucro e può essere esplorata durante l'orario di visita stabilito (soggetto a una quota di iscrizione). Gli edifici ancora in piedi includono un carcere e una scuola. Arrivare a Ruby non è esattamente una guida piacevole; l'attività di pattugliamento dei confini e una massiccia colonia di pipistrelli messicani dalla coda libera tengono a bada molti più visitatori sciatti. Ma per gli appassionati di città fantasma, gli appassionati di conservazione storica e gli avventurosi Instagrammer, Ruby merita la deviazione.

Alcune attività commerciali rimangono a St. Elmo, in Colorado, nota come una delle città fantasma meglio conservate dello stato. (Foto: Steve Heap / Shutterstock)

St. Elmo, Colorado

Lungo una strada solitaria di ghiaia nel profondo della Sawatch Range del Colorado, la storica St. Elmo è considerata una delle città fantasma della corsa all'oro meglio conservate dello Stato del Centenario. Anche se alcuni potrebbero lamentarsi del fatto che la città non è totalmente abbandonata (il che è vero) ed è solo un tocco troppo simile a un set cinematografico (“Se vuoi vedere una città fantasma che sembra in miniatura ma non è o sembra come un'antica casa delle bambole ma non lo è, vai a St. Elmo ”, scrive Ghosttowns.com.), non si può negare il fascino sgangherato della città.

Fondata nel 1880 come Forest City, St. Elmo iniziò a sfrigolare nei primi anni '20. Ai vecchietti della zona piace dire che quando il treno fece la sua ultima fermata nel 1922, la maggior parte della popolazione rimanente dell'avamposto minerario un tempo prospero salì a bordo e non si voltò mai indietro. Il servizio di posta fu interrotto all'inizio degli anni '50 perché, beh, il postmaster morì. Nel 1958, l'ultimo sbandato combattivo di Sant'Elmo, Annabelle “Dirty Annie” Stark, fu mandato a vivere in una casa di cura.

Oggi nella zona rimangono alcune aziende, tra cui un negozio di alimentari che vende snack e bric-à-brac assortiti a turisti e appassionati di ATV. La sporca Annie è ancora avvistata in agguato anche a volte. E poi c'è la questione dei chipmunks. Prima di colpire Sant'Elmo, i visitatori devono fare scorta di semi di girasole e prepararsi a distribuirli liberamente. Cioè, a meno che non vogliano incorrere nell'ira di un piccolo esercito di adorabili roditori a strisce abituati ad essere nutriti a mano e a scuotere le braccia degli umani. Sant'Elmo: “Vieni per i vecchi edifici; rimanere per la fauna selvatica vivace. "

South Pass City, nel Wyoming, un tempo era la casa della prima donna a ricoprire incarichi politici negli Stati Uniti (Foto: m01229 / Flickr)

South Pass City, Wyoming

Un popolare pit-stop per gli escursionisti che vogliono fare una "corsa" lungo il Continental Scide National Scenic Trail, South Pass City è una delle città fantasma del West West più trafficate del Wyoming. Il nucleo storico della comunità, il sito storico dello stato della città di South Pass, è presentato con un attento equilibrio di autenticità "let it be" (edifici abbandonati in abbondanza) e divertimento per famiglie a tema frontiera hokey (ricerca di oro). Come ogni città fantasma decente, South Pass City è a miglia di distanza dalla civiltà lungo una strada sterrata solitaria.

Fondata nel 1867 durante un'importante corsa all'oro nella vicina miniera di Carissa, South Pass City seguì la classica traiettoria del boomtown del XIX secolo. È scoppiato rapidamente, è esploso forte e poi ha sperimentato una serie di boom minori nei prossimi anni, nessuno abbastanza grande da riportare la città al suo antico splendore. Rimaneva comunque una piccola popolazione. Verso la fine degli anni '40, i vecchietti più ostili avevano deciso di gettare i loro asciugamani proverbiali, fare le valigie e partire per un posto nuovo - da qualche parte il tempo era meno rigido e il bere meno duro.

Nonostante le sue dimensioni ridotte e la sua natura transitoria, South Pass City è riuscita a svolgere un ruolo significativo nella storia americana. Nel 1869, William H. Bright, proprietario di una berlina che rappresentava South Pass City nella prima legislatura territoriale del Wyoming, introdusse una clausola di suffragio femminile nella costituzione territoriale. Più tardi quell'anno, il Wyoming divenne il primo territorio degli Stati Uniti a riconoscere il diritto di voto di una donna quando il governatore territoriale approvò la costituzione.

Nel 1870, uno dei nuovi arrivati ​​della città, Esther Hobart Morris, fu nominato giustizia della pace nel piccolo e turbolento avamposto minerario, rendendola la prima donna a ricoprire incarichi politici negli Stati Uniti, con grande disappunto del suo ubriaco e marito disordinato. Il predecessore di Morris si era dimesso per lo sdegno dopo il passaggio della legge sul suffragio l'anno prima.

Una sosta sull'Arizona Ghost Town Trail, Gleeson contiene una pittoresca prigione ristrutturata. (Foto: Ingrid Curry / Shutterstock)

Courtland, Gleeson e Pearce, in Arizona

Certo, sarebbe difficile trovare un impulso durante un paio di periodi chiave a Tombstone, la colorata storia di 135 anni dell'Arizona. Oggi, tuttavia, i segni vitali dell'avamposto minerario più famoso d'America (alias "The Town Too Tough to Die") sono decisamente salutari. Basta chiedere a circa 1.500 persone felici che lo chiamano a casa.

Solo un breve tragitto in auto fuori dalla città intasata dai turisti, tuttavia, ci sono tre boomtown abbandonati in affari reali che non sono stati benedetti con la stessa fortuna del loro vicino ben conservato, imbevuto di whisky. Lasciando alle spalle le gelaterie e le vecchie foto articolazioni di Tombstone, percorriamo una strada sterrata che si snoda attraverso il deserto sud-orientale dell'Arizona fino a incontrare i resti fatiscenti e una manciata di strutture storiche restaurate appartenenti agli insediamenti minerari del XIX secolo di Courtland, Pearce e Gleeson.

Ognuna delle tre pit-stop che costituiscono l'Arizona Ghost Town Trail varia in gradi di città fantasma. Courtland è il più desolato e fatiscente; le altre due città sono leggermente più accoglienti. Gleeson ha una prigione ristrutturata perfetta per Instragram e Pearce ospita un grande magazzino e una chiesa che sono elencati nel registro nazionale dei luoghi storici.

Correlato sul sito:

  • 7 città fantasma moderne
  • 12 luoghi negli Stati Uniti dove la tua visita potrebbe raddoppiare la popolazione
  • 6 delle comunità più remote del mondo

Articoli Correlati