11 delle ultramaratone più difficili al mondo

C'è qualcosa di subdolamente contorto nelle ultramaratone. Da un lato, devi essere almeno un po 'arrabbiato per pensare che sia qualcosa che vale la pena provare anche a distanza. Dal correre attraverso l'altezza cambia l'equivalente dell'altezza del Monte Everest, al correre attraverso il punto più caldo degli Stati Uniti durante il picco dell'estate, queste razze sono progettate per spingere gli umani al limite assoluto (a volte fatale). Quindi devi chiedere: perché ?? E d'altra parte, guardi lo scenario intensamente bello, i volti disegnati ed esausti ma felici di altri corridori, e ti chiedi, potrei? Potrei?

Per la maggior parte dei corridori, l'idea di completare la Maratona di New York potrebbe essere sufficiente per un'entusiasmante sfida ai limiti. Ma l'ultramaratona è un livello completamente nuovo di resistenza. Ecco alcune delle piste più estenuanti fisicamente e psicologicamente di tutto il mondo, molte delle quali attraversano alcuni dei paesaggi più belli e uno dei quali ruota attorno a un singolo isolato. Non ti biasimerei se, dopo aver letto di loro, avessi l'obiettivo più piccolo e debole di tentare la fortuna in questi corsi. (Come ho detto, le ultramaratone sono contorte in questo modo.)

Badwater Ultramarathon

Il doppio amputato Chris Moon della Gran Bretagna ha corso nel 2013 Ultramarathon Badwater 135 nel Parco nazionale della Valle della Morte, in California. (Foto: David McNew / Getty Images)

Presentata come "la gara podistica più dura del mondo", la gara Badwater 135 è nota per le sue 135 miglia estenuanti che includono un viaggio attraverso la Valle della Morte ... a luglio ! La gara inizia nella Death Valley e termina sul Monte Whitney, coprendo "tre catene montuose per un totale di 14.600 piedi di salita verticale cumulativa e 6.100 piedi di discesa cumulativa". Per qualificarti anche per la Badwater 135, devi completare la gara del Badwater Salton Sea, che copre 81 miglia non-stop da sotto il livello del mare nel Salton Sea, attraverso il deserto fino alla cima del Monte Palomar.

The Jungle Ultra

È difficile percorrere 142.6 miglia. Adesso metti 142.6 miglia nelle foreste pluviali peruviane e nelle foreste pluviali, dove la temperatura è di 90 gradi con un'umidità del 100 percento e un dislivello di 9.000 piedi (tutto in discesa ma francamente ciò non lo rende più facile) oltre a circa 70 attraversamenti di fiumi . Aggiungi che devi essere autosufficiente, portando il peso della tua amaca, sacco a pelo, cibo, acqua e altre forniture per l'intera gara. E aggiungi che sei in una foresta pluviale con enormi bug e creature che mordono e pungono. Per rendere le cose un po 'più piacevoli, puoi sperimentare alcuni dei paesaggi più incredibili e avvistare la fauna selvatica, oltre a visitare i villaggi di diverse tribù indigene, mentre ti fai strada attraverso le cinque tappe della Jungle Ultra. È un'esperienza di una vita, se puoi hackerarla.

Marathon des Sables

La Marathon des Sables di 156 miglia attraversa il deserto del Sahara. (Foto: tent86 / flickr)

Ogni ultramaratona afferma di essere la più dura. E ciascuno è, a modo suo diverso. Ma questa maratona è facilmente tra le più difficili. Perché? Perché è 156 miglia attraverso il deserto del Sahara. Non solo, ma devi essere autosufficiente, portando tutto il necessario per l'intera gara. Le uniche cose che i padroni di casa ti offrono sono l'acqua e un posto in una tenda di notte. Come notano i padroni di casa, quando finisci, "Avrai eseguito l'equivalente di cinque maratone e mezzo in cinque o sei giorni" e che l'avrai fatto a 100 gradi di calore. Nonostante ciò, la gara è cresciuta in popolarità ogni anno da quando è iniziata nel 1986.

Da Grand a Grand Ultra

Dal Grand Canyon in Arizona alla cima della Grand Staircase nello Utah, il Grand al Grand Ultra non è certo a corto di spettacolari formazioni geologiche. L'unica cosa è che i corridori devono andare oltre, intorno e attraverso di loro per arrivare al traguardo. Quel traguardo si trova a 170 miglia di distanza dalla linea di partenza e ogni corridore deve portare le proprie provviste per il viaggio. Ottieni ricariche d'acqua e una tenda per dormire ma a parte questo, sei tutto tu e solo tu. Mentre le FAQ del sito web dicono che "il corso non è tecnico e una persona relativamente adatta dovrebbe essere in grado di completarlo in modo sicuro", non prendiamoci in giro. Corri per 170 miglia in sette giorni (poco meno di una maratona al giorno), con un dislivello di 19.000 piedi, mentre trasporta un branco con provviste. Non è facile

Gara di 3.100 miglia di auto-trascendenza

Vuoi correre intorno all'isolato ... 5.649 volte? (Foto: John Gillespie / flickr)

Ormai potresti pensare che i paesaggi incredibili siano un dono con le ultramaratone. Pensa di nuovo. La Razza di 3.100 miglia di auto-trascendenza è più una prova di resistenza mentale che di resistenza fisica, da cui il nome. Si tiene per due mesi in estate, il campo di regata è un isolato della città nel Queens, a New York. Sì, stai percorrendo lo stesso isolato 5, 649 volte fino a quando non colpisci 3.100 miglia. Hai 52 giorni per completare le miglia, che equivalgono a 60.78 miglia al giorno. Ogni giorno. Ogni giorno. Per molti, molti giorni. Perché? Perché il fondatore della razza, Sri Chinmoy, "riteneva che la corsa costituisse un'eccellente opportunità per le persone di sfidare se stesse e superare i propri limiti preconcetti - quella che chiamava auto-trascendenza". Nella sua ricerca della pace nel mondo, sentiva che sfidare se stessi in questo modo ci avrebbe aiutato a capire che non abbiamo bisogno di competere con gli altri, solo con noi stessi. E devi essere straordinariamente competitivo con te stesso per finire questa gara. I periodi migliori di questa gara sono stati, per i maschi, 41 giorni, 8:16:29 e per le femmine, 49 giorni 14:30:54. Pianifica di prendere un congedo per le vacanze dal lavoro per la gara e un congedo per malattia per riprendersi dopo la gara.

Hardrock 100

Hardrock 100 è un nome appropriato. Dopotutto, è pieno di rocce dure che scuotono forte le ginocchia. Hai 48 ore per percorrere 100, 5 miglia, ma quelle 100, 5 miglia sono un anello che include 33.992 piedi di salita e discesa. I corridori attraversano oltre 12.000 piedi di altezza per un totale di 13 volte, con il picco più alto a 14.048 piedi. Il tempo, le temperature fredde, le alte altitudini e i sentieri coperti di ghiaia che alcuni corridori devono percorrere di notte con i fari se vogliono rispettare il limite di tempo, tutti si mescolano per assicurarsi che queste 100 miglia non siano affatto facili. Il tuo obiettivo è baciare Hardrock, una grande roccia con la testa di un ariete dipinta su di esso. Mentre suona come un modo di cattivo gusto per terminare la gara, probabilmente sarai così felice di averlo fatto che ti baceresti praticamente di tutto. Se ami i meravigliosi paesaggi alpini e sei pronto per terreni difficili, condizioni meteorologiche avverse, la minaccia del mal di montagna e, naturalmente, l'esaurimento, questa è la gara che fa per te.

6693 Ultra

Il nome noioso di questa maratona potrebbe far sembrare leggermente addomesticato. Ma oh non lo è. Dalla prima gara del 2007, solo 11 persone hanno completato il percorso. Puoi selezionare una lunghezza del percorso di 120 miglia o 350 miglia, a seconda di quanto sei sano. Il percorso si spinge dal punto di partenza presso l'hotel canadese Eagle Plains sull'autostrada Klondike, attraverso il circolo polare artico (sì, hai letto bene) verso l'Oceano Artico, e i corridori lo fanno trascinando i loro rifornimenti in una slitta dietro di loro. Le temperature sono sempre inferiori a zero gradi (la gara è a marzo) e i venti possono essere resistenti agli uragani. I checkpoint - dove è possibile mangiare, dormire e recuperare - sono ovunque da 26 miglia a 70 miglia di distanza. Quando i padroni di casa descrivono la 6693 Ultra la "Maratona estrema più dura, fredda e ventosa del pianeta", non stanno esagerando.

Spartathalon

C'era una volta (o, nel 490 a.C.), si scatenò la battaglia della Maratona in cui un messaggero ateniese di nome Feidippide corse per 153 miglia da Atene a Sparta - arrivando a Sparta il giorno dopo la sua partenza da Atene - per ottenere aiuto e quell'azione ha giocato un ruolo enorme ad Atene vincendo la battaglia. Mettendo da parte buona parte della storia greca, ci concentriamo sulla distanza coperta da quel messaggero entro 36 ore. È anche possibile? John Foden si chiese, e gli venne l'idea di ripercorrere il percorso come un'ultramaratona. Abbastanza sicuro, è possibile! Cioè, se hai la dedizione e il mezzo. Dopo aver scoperto che è possibile, è nato lo Spartanthalon. Se pensi che una corsa attraverso la Grecia sia divertente, tieni presente che "Al massimo, solo circa un terzo dei corridori che lasciano Atene termina il corso a Sparta". Il resto, supponiamo, cade come mosche lungo la strada. Il che rende ancora più sorprendente guardare indietro a ciò che Pheidippides è riuscito a realizzare, cambiando la storia lungo il cammino.

Mararkons Barkley

Le maratone di Barkley hanno una svolta che rende la sfida sia mentale che fisica. (Foto: Michael Hodge / flickr)

Questa è un'ultramaratona progettata per far fallire le persone. Non è solo la distanza - puoi scegliere un percorso di 60 miglia o 100 miglia - ma sono i giochi mentali lungo la strada che ti coinvolgono. Le maratone di Barkley hanno una svolta: devi trovare un tesoro nascosto lungo ogni 20 miglia loop della gara. Pensalo come un geocaching mentre corri in un'ultramaratona. Non c'è traccia, quindi stai correndo attraverso pennello e rovi, e in questo terreno frustrante ci sono libri nascosti. Devi andare al libro, trovarlo, strappare una pagina e tornare indietro. Il tuo ciclo non è considerato completo se non ripristini una pagina. E c'è un limite di 60 ore. Oh, e non ricevi alcun aiuto lungo la gara tranne l'acqua, quindi porti sempre con te le tue provviste. Pensi ancora che suoni facile? Considera il fatto che solo 14 corridori su circa 1.000 hanno terminato entro il limite di 60 ore in 20 anni ( 20 anni!). C'è una ragione per cui questa gara si tiene nel weekend del pesce d'aprile.

Dragon's Back Race

Ci sono draghi qui - sotto forma di vesciche, crampi, tagli, lividi e la sfida mentale di mantenere il movimento in avanti. Dragon Race Back è di 188 miglia attraverso le montagne gallesi, con 56.000 piedi totali di salite. Il paesaggio è selvaggio e aspro, l'altitudine è una lotta costante, porti i tuoi rifornimenti sulla schiena e, poiché non c'è traccia, devi sapere come navigare. In altre parole, spingi il tuo cervello e il tuo corpo al massimo. L'ultramaratona è stata lanciata per la prima volta nel 1992 ed è stata così dura che non è stata tentata di nuovo per 20 anni! Se hai sempre desiderato vedere l'impareggiabile paesaggio montano gallese, ecco un modo per farlo.

Ultra Trail du Mont Blanc

//youtu.be/8zF9VLiosgc

Il turismo europeo è un sogno per molti di noi. Se desideri visitare diversi paesi in diversi giorni, potrei suggerire l'Ultra Trail du Mont Blanc. Non è esattamente un viaggio di nozze, ma durante il viaggio potrai ammirare paesaggi dalla Francia, dalla Svizzera e dall'Italia. La corsa viaggia lungo il terreno montano in alta quota, con più salite cumulative rispetto al Monte Everest, e il tempo può essere al meglio con neve e pioggia in qualsiasi momento. Tuttavia, anche se pensi di poter affrontare questa bestia, è così popolare che devi ottenere i punti guadagnati dalle precedenti maratone, oltre a una lotteria. Solo il 67 percento dei partecipanti termina la gara nel tempo limite di 46 ore (che, a proposito, non include il tempo di dormire). Ma per i corridori che lo affrontano, sembra valerne la pena.

Nota del redattore: questa storia è stata aggiornata da quando è stata pubblicata originariamente nel giugno 2014.

Articoli Correlati