11 fatti sorprendenti di tacchino

Ogni giorno del Ringraziamento, molti americani si radunano intorno al tavolo per casseruole, mirtilli e, naturalmente, tacchino. Dato che è un appuntamento fisso in una vacanza così ampiamente celebrata, penseresti che sapremmo molto su questo uccello. Quello che sappiamo è chiaro: un tacchino divora, è decisamente delizioso, ei bambini possono facilmente disegnarne uno tracciando la mano. Ma sappiamo se tutti i tacchini inghiottono? Che dire di come i tacchini sono diventati tacchini? E questi uccelli possono davvero volare? Continua a leggere per le risposte a queste domande e altro ancora.

1. Il tacchino è quasi certamente chiamato per la Turchia. Ci sono almeno due potenziali teorie su come il tacchino ha preso il nome, ed entrambe coinvolgono il paese Turchia e una cattiva abitudine del popolo britannico di quell'epoca. La prima teoria suggerisce che, poiché gli uccelli erano originariamente venduti dai mercanti tramite Costantinopoli (ora Istanbul), gli inglesi lo chiamavano "Turchia coq" anche se l'uccello è in realtà originario del Nord America e del Messico. A quel tempo, gli inglesi si riferivano a quasi tutto ciò che proveniva dall'Oriente come proveniente dalla Turchia, compresi tappeti turchi (tappeti persiani), farina di tacchino (farina indiana) e borse di Turchia (borse per tappeti dall'Ungheria).

La seconda teoria è che agli europei piaceva già mangiare la faraona, un uccello africano che sembra una specie di tacchino selvatico. Anche Guineafowl era venduto da mercanti turchi. Quindi, quando gli europei hanno iniziato a colonizzare l'America e si sono imbattuti in questo tacchino selvatico nativo, potrebbero aver deciso di usare il nome che pensavano corrispondesse meglio all'aspetto dell'uccello.

Ad ogni modo, questo uccello americano ha preso il nome dalle associazioni con altri punti del globo, e quella tendenza è continuata con la sua denominazione in altri paesi. In Russia e Polonia, il nome del tacchino si traduce in "uccello dell'India", mentre i paesi arabi lo chiamano "gallo indiano". Allora come si chiama un tacchino in Turchia? "Hindi", come scorciatoia per l'India.

2. Benjamin Franklin in realtà non ha suggerito che il tacchino sia incoronato l'uccello nazionale degli Stati Uniti. Questo pezzo di curiosità sui tacchini è molto diffuso, ma è soprattutto un fraintendimento di una lettera che Franklin scrisse a sua figlia nel 1784. Il problema non era tanto che Franklin pensava che il tacchino dovesse essere l'uccello nazionale, ma sarebbe stata una scelta migliore dell'aquila calva. L'aquila, sosteneva Franklin, era un "uccello di cattivo carattere morale" per la sua natura di spazzino. Il tacchino, secondo Franklin, era un simbolo più adatto agli Stati Uniti per due motivi. Il primo fu che Franklin amava il fatto che fosse un uccello trovato solo nelle Americhe e Franklin considerava il tacchino "un uccello di coraggio" che "non esiterebbe ad attaccare un granatiere delle guardie britanniche che dovrebbe presumere di invadere il suo cortile con un cappotto rosso ".

I tacchini domestici sono stati allevati per avere piume bianche. (Foto: Bearok / Shutterstock)

3. I tacchini possono essere piuttosto aggressivi, specialmente durante la stagione degli amori. Naturalmente, il motivo per cui un tacchino non ci penserebbe due volte ad attaccare un cappotto rosso è perché i tacchini maschi lavorano molto duramente per impressionare le femmine. Quindi attaccare un animale molto più grande - diciamo, un essere umano - probabilmente corteggerebbe la gallina dei loro sogni. I tacchini hanno attaccato automobili, corrieri postali e persino le loro stesse riflessioni.

4. I tacchini selvatici e domestici sono la stessa specie. Pur avendo nomi diversi, i tacchini domestici e selvatici sono ancora la specie, Meleagris gallopavo . Questo perché, geneticamente parlando, gli uccelli sono sostanzialmente gli stessi. Le somiglianze praticamente finiscono qui, tuttavia. Secondo il Dipartimento delle risorse naturali della Carolina del Sud, i nativi americani, i Maya e gli Aztechi avevano più o meno addomesticato l'uccello quando si sono presentati gli europei. Una delle differenze chiave tra i due tacchini oggi è che i tacchini domestici sono stati allevati per avere piume bianche mentre i tacchini selvatici hanno bisogno di piume più scure per mimetizzarsi meglio in natura.

I tacchini emettono una varietà di rumori. (Foto: Sheila Fitzgerald / Shutterstock)

5. Solo i maschi divorano. Il rumore distinto del tacchino è prodotto solo dai maschi ed è sostanzialmente un modo per il maschio di annunciarsi ai potenziali compagni e, si spera, anche spaventare gli altri maschi. Gli uccelli di entrambi i sessi emettono molti altri rumori, tra cui cluck, fusa e guaiti. È possibile ascoltare esempi di questi sul sito Web della Federazione nazionale turca.

6. Se ancora non riesci a distinguere le femmine di tacchini dai tacchini maschi, controlla la loro cacca. Non devi alzarti vicino e personale con i tacchini per capire il loro sesso. Invece, basta aspettare che l'uccello faccia i suoi affari e quindi ispezionare gli escrementi. Se l'uccello si è lasciato alle spalle un lungo sgabello a forma di J, è un maschio. Se lo sgabello è un po 'più a spirale, è una femmina.

I tacchini selvatici sono corridori e volantini agili. (Foto: Photo Spirit / Shutterstock)

7. Non lasciarti ingannare dalle loro dimensioni e dalla loro forma divertente: i tacchini selvatici sono veloci. A terra o in aria, i tacchini selvatici possono stare al passo con te. Questi tacchini possono raggiungere velocità fino a 25 mph a terra e 55 mph in aria. Tuttavia, possono volare solo per circa 100 iarde. E qui stiamo parlando solo di tacchini selvatici; i tacchini domestici - quelli che alleviamo per mangiare - sono troppo pesanti per volare, ma possono ancora correre ... un po '.

8. Volare è utile perché i tacchini selvatici si posano sugli alberi. È molto più probabile che tu veda i tacchini selvatici sul terreno, ma di notte questi uccelli si dirigono verso i rami degli alberi per posarsi. Scavano gli artigli in profondità in un ramo, rendendo difficile per loro essere scossi dal vento. È una buona tecnica di sopravvivenza.

9. Non sottovalutare mai lo snood. Sia i tacchini maschi che quelli femmine hanno i muso, la cosa rossa e cadente sulla cima dei loro becchi. Per le femmine, lo snood è solo un po 'di carne in più, ma per i maschi è una parte importante della gerarchia. Uno studio del 1997 ha scoperto che gli snood più lunghi erano più attraenti per le femmine e che i maschi con snood più corti avevano maggiori probabilità di rinviare ai maschi con snood più lunghi.

Era una lunga strada, ma i tacchini si ripresentarono sull'orlo dell'estinzione. (Foto: Jeffrey B. Banke / Shutterstock)

10. Questo "uccello del coraggio" ha dovuto affrontare l'estinzione. I tacchini selvatici erano così popolari che negli anni '30 si stima che solo 30.000 persone vivessero negli Stati Uniti continentali grazie alla caccia e alla distruzione dell'habitat. Il ripristino della popolazione di tacchini selvatici ha richiesto molto tempo e risorse incanalate attraverso la Federazione turca alle agenzie statali per la fauna selvatica. Gli uccelli sarebbero stati spediti potenzialmente migliaia di miglia e rilasciati negli habitat forestali, un metodo chiamato trappola e trasferimento. Ci sono voluti un quarto di secolo, ma la popolazione di tacchini selvatici era di circa 7 milioni a partire dal 2013.

11. La storia dei perdoni presidenziali per i tacchini è un po 'confusa. Il perdono di un tacchino è diventato tradizione della Casa Bianca, ma l'inizio di tale tradizione è sorprendentemente mal documentato. Abraham Lincoln potrebbe essere stato il primo presidente a risparmiare un tacchino a causa di suo figlio che sosteneva che l'uccello destinato alla cena di Natale aveva il diritto di vivere come qualsiasi altra creatura. John F. Kennedy rimandò indietro l'uccello fornito dalla Federazione nazionale turca nel 1963, osservando: "Lasciamo solo crescere questo". Richard Nixon iniziò a mandare il tacchino in una fattoria didattica ad un certo punto durante la sua amministrazione.

Ma non è stato fino all'amministrazione di George HW Bush che è iniziata la cerimonia ufficiale di perdono nel 1989. Da allora, i presidenti hanno graziato un tacchino dal tavolo della cena ogni anno, spesso con osservazioni sullo spirito del Ringraziamento. (E, se stai perdonando i tacchini Barack Obama, molte battute di papà.)

Articoli Correlati