13 'Come l'hai ottenuto?' foto naturalistiche di Tin Man Lee

Tutte le foto: Tin Man Lee

Tin Man Lee è un fotografo naturalista che ha collezionato i premi negli ultimi anni, tra cui la North American Nature Photography Association Top 10 e la copertina della rivista NANPA Expression, oltre a vincere il gran premio di quest'anno nel prestigioso Nature's Best Photography Windland Smith Rice International. Guardando le sue immagini, non c'è da meravigliarsi se guadagnano tale riconoscimento. Il suo talento nel catturare momenti emozionanti di bellezza naturale è alla pari con i migliori professionisti. Sebbene la fotografia naturalistica sia tecnicamente l'hobby di Lee, è evidente che riversa la sua passione in questo passatempo. È stato sul serio per circa tre anni, ma il portafoglio che ha prodotto è sorprendente.

Ecco come Lee realizza le sue immagini, dalla preparazione e dall'attrezzatura alla visione che mette in ciascuna immagine, agli obiettivi che ha per il suo lavoro fotografico sulla natura.

MNN: Come ti prepari per un viaggio per uscire e fotografare la fauna selvatica?

Tin Man Lee: la fotografia naturalistica è per lo più imprevedibile. Il mio motto è "Aspettatevi il peggio mentre preparatevi sempre al meglio", perché quasi sempre non ottengo alcun colpo. Ma i buoni colpi si verificano sempre quando meno te lo aspetti.

Di solito faccio una ricerca approfondita di ciò che le persone hanno scattato prima dalla ricerca di Google, forum di foto online, riviste e libri e vedo quale mi ha ispirato. Analizzo attentamente la luce, l'angolo, la lunghezza focale, ecc. E mi chiedo se ho nuove idee. Quindi preparo obiettivi da grandangolo ultra a 600mm. Chiedo alle persone che sono già state nei luoghi prima di farsi un'idea. Ma il più delle volte, sta imparando dai miei errori e spero di fare meglio la prossima volta. La cosa più importante è divertirsi. Dato che amo la natura e la fauna selvatica, mi diverto sempre molto, anche se l'opportunità fotografica non è la migliore.

Quali sono i tuoi obiettivi per fotografare la fauna selvatica? Quando sai di avere degli scatti di cui sei soddisfatto?

Ci sono molti bravi fotografi naturalisti là fuori. Ottenere qualcosa di diverso è sempre più difficile. Innanzitutto, devi chiederti cosa vuoi che la gente dica delle tue foto. Vuoi che la gente dica "Wow, le tue foto sono così nitide senza rumore" o "Wow, sei così bravo in Photoshop." Oppure vuoi che la gente dica: “La tua foto mi tocca il cuore. Hai davvero catturato l'emozione qui. ”

Mi piace quello che David duChemin ha detto nel suo libro "Within the Frame". Ha detto: "le persone vogliono solo vedere le foto che le muovono".

Ciò non significa che i dettagli tecnici non siano importanti. Piuttosto, è il contrario. Devi prima padroneggiare tutte le tecniche e perfezionarle in uno stato in cui la foto, senza alcuna distrazione, porti gli spettatori a una storia che suscita la loro emozione.

L'emozione riguarda l'empatia. Mentre viviamo attraverso la vita, abbiamo tutti alti e bassi. Siamo modellati dalle decisioni che abbiamo preso e dalle azioni che abbiamo intrapreso quando sono successe le cose. Lungo la strada, la nostra esperienza ha anche plasmato la nostra empatia per la vita. La nostra emozione si eccita quando vediamo qualcosa che ha scatenato la nostra memoria. In fotografia, facciamo clic sull'otturatore quando vediamo qualcosa che tocca il nostro cuore. Anche nella stessa scena, possiamo vedere cose totalmente diverse in base alla nostra interpretazione: la nostra interpretazione innescata dalla nostra empatia. Quindi, in un certo senso, le nostre foto rappresentano il nostro io interiore.

Se possiamo imparare a vedere la bellezza della natura e capire come parlare il linguaggio di un'immagine, la nostra immagine può suscitare l'emozione e l'empatia degli altri. E poiché tutti abbiamo esperienze di vita diverse, la nostra espressione nella fotografia è diventata unica in un certo senso.

Come migliorate come fotografo?

La competenza tecnica è d'obbligo, in quanto non è possibile essere vincolati da problemi tecnici della fotocamera e dell'obiettivo quando ci si trova sul campo. Bisognerebbe padroneggiare le tecniche fondamentali per vedere la qualità e la direzione della luce; avere una comprensione molto chiara dell'esposizione e dell'istogramma; ed essere bravo nella regolazione delle immagini come curve, ombre e luci e maschere di contrasto durante la fase di post-elaborazione.

Devi leggere molti libri fotografici e riviste, partecipare a forum di critica online e imparare dai fotografi che ti ispirano. Ad esempio, sono stato stupito dalle foto di Chas Glatzer, quindi ho fatto del mio meglio per imparare da lui. Devi anche conoscere alcuni amici che hanno la stessa passione e gli stessi obiettivi, in modo da poter tenere compagnia e migliorare insieme. Molti siti di social media sono gratuiti e quando stiamo imparando, possiamo pubblicare lì le nostre foto e vedere come le persone rispondono. E impara da esso. Solo dopo aver compreso queste basi è possibile iniziare a usare liberamente la creatività e l'immaginazione. Questo è il momento in cui non è più necessario seguire le regole e provare le cose.

Infine, per stimolare l'emozione, le foto dovrebbero presentare delle impreviste, attraverso l'uso della luce da chiaro a scuro, o la differenza di dimensioni tra due animali, o liscia contro ruvida. Ad esempio, una scrofa di orso e l'interazione del cucciolo potrebbero sciogliere il cuore della gente, un gufo che cammina come un essere umano può far ridere la gente, un animale che fa capolino attraverso l'occlusione crea mistero, il grande bisonte che "bacia" un uccellino crea tensione e contrasto di dimensioni.

Ad esempio, era il tardo pomeriggio quando la luce cominciò a diventare dura quando vidi un branco di bisonti. La maggior parte dei fotografi si stava concentrando sui vitelli di bisonte appena nati. Ma sono stato attratto da un cowbird che si nutre di insetti proprio accanto a un bisonte. Il bisonte stava pascolando sull'erba e si avvicinò sempre di più al cowbird fino all'ultimo momento in cui la sua lingua quasi toccò il cowbird. Ed è così che ho catturato il colpo premiato.

Nella mia esperienza, i momenti migliori sono stati per lo più i momenti fugaci in natura, quando meno te lo aspettavi e di solito duravano solo pochi secondi, quindi un'azione rapida e la capacità di tenere in mano un momento critico sono molto importanti. La pre-visualizzazione a volte funziona, ma per la maggior parte del tempo non potrei mai nemmeno iniziare a immaginare alcuni scenari, come vedere un orso uccidere un castoro ed essere inseguito da altri orsi proprio di fronte a me, scattando a oltre 30 miglia all'ora, o una pecora Dall che si presenta di fronte a un arcobaleno, o un cucciolo di orso polare seduto come un essere umano con la bocca aperta retroilluminato in uno splendido tramonto, mentre hai solo un secondo o meno per catturare il tiro, a volte su una barca a dondolo in temperatura sotto zero.

Quali sono alcune grandi storie di fotografare la fauna selvatica, che mostrano alcuni dei pericoli e dell'eccitazione di viaggi come questo?

Una volta sono stato accusato da un bisonte quando ero troppo concentrato nel fotografare un lupo dalla parte opposta. La storia è sul mio blog.

Un'altra storia è stata quando ero nel Katmai National Park. Mi sono accovacciato in acqua ghiacciata per quattro ore e indossavo un trampoliere estivo, che era così sbagliato per quel tempo. Ma non ci aspettavamo davvero di andare così in alta quota con la bassa temperatura per questo viaggio. Eravamo circondati da oltre 30 orsi entro 200 piedi.

Ricordo che c'era una pista da gioco proprio dietro di me, quindi l'orso potrebbe presentarsi in qualsiasi momento dietro. Chas Glatzer, il nostro accompagnatore turistico, era alla mia sinistra, e continuava a battere le mani sugli orsi che cercavano di avvicinarci alla nostra sinistra. Charlie, il proprietario del nostro lodge che ha una pistola, stava camminando dietro di me, dicendomi “Non preoccuparti, Tin Man, mi assicurerò che tu sia al sicuro. Ma se mi succede qualcosa, di 'a mia moglie che la amo. " Alla mia destra, c'è un fotografo e un buon amico che sapevo di poter superare.

Hai una foto preferita?

Una delle mie foto preferite erano i bambini di capra di montagna che saltavano.

Stavo scherzando con la mia amica, ho detto che volevo fare una foto con più di un capretto di montagna su uno scoglio, brillato dalla splendida luce del mattino. La mia amica rise e pensò che fossi troppo ambizioso.

Poi la prima mattina, ho visto i bambini di capra di montagna. Ho fatto tonnellate di foto. Ma una foto ha attirato la mia attenzione e l'ho scattata per caso, sullo sfondo la catena montuosa delle Montagne Rocciose innevata. Sembrava molto meglio. Tuttavia, non stavo prestando attenzione quando ho scattato la foto. C'era una strada che era visibile ed era fonte di distrazione.

Questa è una cosa fondamentale, che è rivedere attentamente le mie foto dopo averle scaricate sul mio computer. Guarderò tutti i dettagli e penserò a come migliorarlo, penso a nuove idee e andrò nello stesso punto ancora e ancora e ancora per cercare di ottenere ciò che voglio.

Comunque, il secondo giorno, ci sono arrivato presto, ho trovato un punto in cui la strada non era visibile ma ha ancora lo sfondo delle Montagne Rocciose. Mentre il primo raggio di luce brillava su una roccia, vidi un bambino di capra di montagna arrampicarsi, e poi il secondo, e poi il terzo. E hanno iniziato a saltare. È stato un momento magico, soprattutto perché mentre stavo scattando la foto, ero circondato da altri bambini di capra di montagna a meno di 10 piedi da me. Si stavano inseguendo e ignorarono completamente la mia presenza.

Correlato sul sito:

  • 11 foto indimenticabili di surf
  • Troppo bello per essere reale? 16 paesaggi surreali trovati qui sulla Terra
  • Il giro del mondo in 10 foto spettacolari

Articoli Correlati