13 fatti inaspettati sull'anno bisestile

Circa ogni quattro anni, febbraio guadagna un giorno in più. Lo facciamo in modo che i nostri calendari non escano di sorpresa, ma il 29 febbraio ha anche spinto alcune tradizioni interessanti. Ecco alcuni fatti sorprendenti sul giorno bonus che arriva solo ogni tanto.

1. Riguarda il sole

Ci vogliono circa 365.242189 giorni sulla Terra - o 365 giorni, 5 ore, 48 minuti e 45 secondi - per girare una volta intorno al sole, dice Time and Date. Tuttavia, il calendario gregoriano su cui facciamo affidamento ha solo 365 giorni, quindi se non aggiungessimo un giorno in più al nostro mese più corto ogni quattro anni circa, perderemmo quasi sei ore all'anno. Dopo un secolo, il nostro calendario si spegnerebbe di circa 24 giorni.

James O'Donoghue, uno scienziato planetario dell'agenzia spaziale giapponese JAXA, che in precedenza aveva lavorato come membro della NASA presso il Goddard Space Flight Center della NASA, lo mette in prospettiva con la sua animazione illuminante sopra.

2. Cesare e il papa

L'assassinio di Giulio Cesare non aveva nulla a che fare con la sua matematica dell'anno bisestile. (Foto: William Holmes Sullivan (1836-1908) [Dominio pubblico] / Wikimedia Commons)

Giulio Cesare introdusse il primo anno bisestile intorno al 46 a.C., ma il suo calendario giuliano aveva una sola regola: ogni anno equamente divisibile per quattro sarebbe un anno bisestile. Ciò ha creato troppi anni bisestili, ma la matematica non è stata modificata fino a quando Papa Gregorio XIII ha introdotto il suo calendario gregoriano più di 1.500 anni dopo.

3. Tecnicamente, non è ogni 4 anni

Il concetto di Cesare non era male, ma la sua matematica era un po 'fuori; il giorno in più ogni quattro anni era troppo una correzione. Di conseguenza, ogni anno c'è un anno bisestile che è divisibile per quattro, ma per qualificarsi, anche gli anni del secolo (quelli che terminano in 00) devono essere divisibili per 400. Quindi, l'anno 2000 è stato un anno bisestile, ma gli anni 1700, 1800 e 1900 non lo erano.

4. Popping la domanda

Nel giorno bisestile, la tradizione dice che va bene per una donna proporre a un uomo. Ma allora chi ottiene l'anello? (Foto: Antonio Guillem / Shutterstock)

Secondo la tradizione, è giusto che una donna proponga a un uomo il 29 febbraio. L'usanza è stata attribuita a vari personaggi storici tra cui St. Bridget, che si dice si sia lamentato con St. Patrick che le donne hanno dovuto aspettare troppo a lungo per il loro pretendente di far apparire la domanda. Il premuroso Patrick presumibilmente ha dato alle donne un giorno di proporre, afferma la BBC.

5. È un giorno che non esiste legalmente

Un altro racconto afferma che la regina Margherita di Scozia (che all'epoca avrebbe avuto solo 5 anni, quindi prendilo con un granello di sale) ha emanato una legge che stabilisce multe per gli uomini che hanno rifiutato le proposte di matrimonio delle donne durante un anno bisestile. Si pensa che le basi della tradizione risalgano probabilmente al tempo in cui il 29 febbraio non era riconosciuto dalla legge inglese; se la giornata non aveva uno status legale, era OK rompere le convenzioni e una donna poteva proporre.

6. Ma potrebbe esserci una multa per non aver accettato

Ci sono altre tradizioni che danno un prezzo dicendo "no". Se un uomo non accetta una proposta per l'anno bisestile, gli costerà. In Danimarca, un uomo che rifiuta la proposta di una donna del 29 febbraio deve darle una dozzina di paia di guanti, secondo The Mirror. In Finlandia, un signore disinteressato deve dare al suo sprezzante pretendente un tessuto sufficiente per realizzare una gonna.

7. Fa male al business del matrimonio

Non sorprende che gli anni bisestili possano essere dannosi anche per il business nuziale. Una coppia su cinque fidanzata in Grecia evita di sposarsi in un anno bisestile, riferisce The Telegraph. Perché? Perché credono che sia sfortuna.

8. C'è un capitale dell'anno bisestile

Le città gemelle di Anthony, in Texas, e di Anthony, nel New Mexico, sono l'autoproclamata Capitale dell'Anno bisestile del mondo. Organizzano un festival dell'anno bisestile di quattro giorni che include una grande festa di compleanno per tutti i bambini dell'anno bisestile. (ID richiesto.)

9. A proposito di quei bambini dell'anno bisestile

Quando non è un anno bisestile, i "leaplings" devono festeggiare il 28 febbraio o il 1 ° marzo (Foto: Neirfy / Shutterstock)

Le persone nate il giorno bisestile sono spesso chiamate "salti" o "salti". La maggior parte di loro non aspetta ogni quattro anni per festeggiare il proprio compleanno, ma invece spegne le candeline il 28 febbraio o il 1 ° marzo. Secondo History.com, circa 4, 1 milioni di persone in tutto il mondo sono nate il 29 febbraio, e le probabilità di avere un compleanno bisestile sono una su 1.461.

10. Bambini da record

Secondo GuinnessWorld Records, l'unico esempio verificato di una famiglia che produce tre generazioni consecutive, nata il 29 febbraio, appartiene ai Keoghs. Peter Anthony Keogh è nato in Irlanda nel 1940. Suo figlio, Peter Eric, è nato nel Regno Unito il giorno bisestile nel 1964, e sua nipote Bethany Wealth è nata nel Regno Unito nel 1996. (Pensiamo che sia un po 'strano.)

11. Personaggi famosi nati il ​​giorno bisestile

Quando festeggi il tuo compleanno solo nel giorno effettivo ogni quattro anni circa, dovresti renderlo speciale. (Foto: Anton Watman / Shutterstock)

Personaggi famosi nati il ​​giorno bisestile comprendono il compositore Gioacchino Rossini, l'oratore motivazionale Tony Robbins, il musicista jazz Jimmy Dorsey, gli attori Dennis Farina e Antonio Sabato Jr. e il rapper / attore Ja Rule, solo per citarne alcuni.

12. Proverbi dell'anno bisestile

Il tema delle rane emerge molto il 29 febbraio, soprattutto se hai bambini e cerchi attività divertenti. (Foto: Dave Young [CC BY 2.0] / Flickr)

Ci sono molti proverbi che ruotano intorno all'anno bisestile. In Scozia, si ritiene che l'anno bisestile sia negativo per il bestiame, motivo per cui gli scozzesi dicono: "L'anno bisestile non è mai stato un anno buono per le pecore". In Italia, dove si dice "anno bisesto, anno funesto" (che significa anno bisestile, anno di sventura), ci sono avvertimenti contro la pianificazione di attività speciali come i matrimoni. La ragione? "Anno bisesto tutte le donne senza sesto" che significa "In un anno bisestile, le donne sono irregolari".

13. C'è persino un club dell'anno bisestile

La Honor Society of Leap Year Day Babies è un club per persone nate il 29 febbraio. Oltre 11.000 persone in tutto il mondo sono membri. L'obiettivo del gruppo è promuovere la consapevolezza del giorno bisestile e aiutare i bambini a mettersi in contatto con loro.

Nota del redattore: questa storia è stata aggiornata da quando è stata pubblicata nel febbraio 2016.

Articoli Correlati