15 fatti utili sulle zanzare Zika

Aedes aegypti è il principale vettore di zanzare per il virus Zika. (Foto: Muhammad Mahdi Karim / Wikimedia Commons)

Tutti odiano le zanzare. Ma i piccoli mostri sono molto diversi e con 3.500 specie là fuori, alcuni sono più spregevoli di altri.

Molte zanzare non mordono gli umani, per esempio, o ci ammassano semplicemente con molti host. Alcune specie "antropofile", tuttavia, cercano attivamente sangue umano, vivendo spesso vicino - o persino all'interno - delle case. Possono essere particolarmente spaventosi e non solo perché eccellono nel rubare il nostro sangue. Alcuni diffondono anche malattie mortali, dalla malaria trasportata da alcune specie di Anopheles a un'ampia varietà di virus.

Uno dei più famosi cercatori di persone è Aedes aegypti, una specie africana che ha seguito l'umanità nelle regioni tropicali, subtropicali e temperate di tutto il mondo. La sua forma ancestrale abita ancora in alcune foreste dell'Africa sub-sahariana, dove morde principalmente la fauna selvatica, ma la "forma domestica" è ora specializzata nell'uomo. È il vettore principale di numerosi virus, tra cui dengue, febbre gialla, chikungunya - e Zika.

Questa è una microfotografia elettronica a trasmissione (TEM) delle particelle del virus Zika, mostrata in rosso. (Foto: Cynthia Goldsmith / CDC)

Gli scienziati conoscono il virus Zika dal 1947, quando fu scoperto in Uganda, ma fino a poco tempo fa sembrava lieve e localizzato. Ha iniziato a salire in tutto il Brasile nel 2015, e presto è saltato in oltre 50 paesi nelle Americhe e altrove. Questo focolaio ha rivelato uno Zika molto peggiore di quanto si sapesse, con sintomi che vanno dalla microcefalia nei bambini alla sindrome di Guillain-Barré negli adulti. Può essere diffuso tra le persone in base al sesso, ma la principale modalità di infezione sembra essere ancora le zanzare.

"Zika non ha precedenti", ha dichiarato Tom Frieden, direttore del Centers for Disease Control and Prevention (CDC) in una conferenza stampa in Florida, dove almeno 15 persone sono state infettate da Zika dalle zanzare locali. "Non abbiamo mai avuto una malattia trasmessa dalle zanzare che può causare difetti alla nascita."

Mentre Aedes aegypti è il vettore principale per Zika, non è solo. Il virus può anche essere trasmesso da Aedes albopictus, una specie che ha avuto origine in Asia e, come aegypti, ora varia dalle aree tropicali a quelle temperate di tutto il mondo.

Fino a quando non ci sarà un vaccino Zika, la nostra migliore speranza potrebbe essere quella di combattere o fuggire da queste zanzare. Anche se non possiamo cancellarli, possiamo almeno limitarli vicino alle persone - e non solo con passaggi noti come lo svuotamento di vasche per uccelli o con pesticidi ad ampio spettro che possono porre nuovi problemi. Aiuta a conoscere bene i punti di forza e di debolezza del tuo nemico, quindi ecco alcuni fatti chiave sulle zanzare Zika:

1. Queste mappe mostrano la gamma potenziale di zanzare Zika.

La distribuzione globale prevista delle zanzare Aedes aegypti . I colori indicano la probabilità di insorgenza della specie, da zero a 1, in una determinata sezione di terra che misura 5 km per 5 km. (Immagine: Kraemer, et. Al./eLIFE)

La distribuzione globale prevista delle zanzare Aedes albopictus . (Immagine: Kraemer, et. Al./eLIFE)

Aegypti probabilmente ha imparato ad amare gli esseri umani per necessità, secondo uno studio del 2013, poiché gli antichi sostituivano altri animali nel suo habitat. E inseguendo i viaggiatori del mondo come noi, è diventato anche uno. "[O] per tutte le specie, gli umani occupano la più ampia gamma di habitat sulla Terra", hanno scritto gli autori, "quindi una volta che una specie evolve la capacità di coesistere con gli umani, sarà probabilmente diffusa dalla grande mobilità degli umani ".

Sembra che Aegypti abbia usato rotte commerciali per raggiungere l'Europa, poi si è presentato nelle Americhe secoli fa, probabilmente grazie a esploratori e coloni europei. Ora è molto diffuso in zone con climi adatti. (Per uno sguardo più attento alla distribuzione delle zanzare aegypti negli Stati Uniti, vedere queste mappe dalla NASA.)

Anche Albopictus è un invasore globale, ma è salito al potere più di recente. Originario del sud-est asiatico, è stato segnalato per la prima volta nelle Americhe a metà degli anni '80, seguito poco dopo da Europa e Africa. Può tollerare temperature più basse rispetto a quelle di aegypti, dandogli un vantaggio in alcune parti del mondo. Ha anche invaso più Stati Uniti di quanto non sia aegypti e supera persino quella specie in gran parte del paese.

2. Aedes aegypti e albopictus sembrano simili, ma uno è una minaccia più grande per le persone.

Aedes aegypti (a sinistra) e Aedes albopictus (a destra) sono difficili da distinguere dalla vista, a parte lievi differenze nei modelli dorsali, ma ogni specie ha le sue preferenze per l'habitat, gli ospiti e lo stile di caccia. (Foto: CDC)

Albopictus è conosciuta come la zanzara tigre asiatica a causa di bande bianche sulle zampe nere, sebbene aegypti abbia bande simili. Uno dei pochi modi visibili per distinguerli è un motivo nella parte superiore della schiena: Aegypti ha un "disegno dorsale a forma di lira argentea brillante", spiega il CDC, mentre l' albopictus ha "una sola striscia dorsale argentea longitudinale".

Eppure la somiglianza cela differenze importanti. Albopictus è più all'aperto, depone le uova in luoghi come buchi di alberi o foglie a coppa e predilige foreste, fattorie, parchi o grandi cortili su aree urbane più dense. È anche più un generalista, morde gli umani insieme ad altri animali, sebbene in alcuni punti sia altamente antropofilo. Uno studio del 2008 ha scoperto che l' albopictus si nutre principalmente di mammiferi e uccelli, con i migliori ospiti tra cui umani (24 percento), gatti (21 percento) e cani (14 percento). Uno studio di aegypti ha mostrato più ospiti umani (dal 76 al 79 percento), seguito da cani (dal 18 al 21 percento).

" Aedes aegypti è piuttosto unico tra le zanzare che trasmettono malattie umane in quanto queste zanzare sono specificamente adattate alle persone che vivono in ambienti urbani", afferma Peter J. Hotez, decano della National School of Tropical Medicine del Baylor College. "Generalmente non mordono altri mammiferi o uccelli, come fanno Culex o anche altre specie Aedes . Si sono evoluti molto per vivere in habitat umani."

3. Aegypti è subdolo, si avvicina da dietro per mordere caviglie e gomiti.

Come specialista umano, Aedes aegypti sopravvive di nascosto. (Foto: Luis Robayo / AFP / Getty Images)

Solo le zanzare femmine bevono sangue, e dal momento che depongono le uova in seguito, tutte quelle che vengono fatalmente schiacciate non possono trasmettere i loro geni. Quindi, uccidendo i biter meno furtivi nel tempo, le persone potrebbero aver aiutato aegypti a diventare più abili nell'evitare la nostra attenzione.

Se una zanzara morde molti uccelli o cervi, potrebbe non apprezzare appieno quanto possano essere pericolose le mani umane. Aegypti ha l'istinto di trattare con noi, tuttavia, e può essere così subdolo da sembrare quasi sinistro. È noto per evitare il campo visivo di una persona, ad esempio, invece di volare da dietro per mordere caviglie e gomiti. Ha anche un morso sottile, che spesso lascia le sue vittime ignare fino a quando non appare in seguito un prurito.

4. Aegypti è anche un 'alimentatore di sorsi', e questo aiuta a diffondere malattie come Zika.

La maggior parte delle zanzare riceve un pasto di sangue da un ospite in un morso, ma aegypti è un "alimentatore di sorsi", che preleva un po 'di sangue da molte persone in ogni sessione di alimentazione. Questo potrebbe essere un altro trucco per aiutarlo a evitare il rilevamento, poiché consente alla zanzara di trascorrere meno tempo su ciascun host, riducendo così le probabilità di essere arrestato.

Ma rende anche le zanzare aegypti altamente efficienti nel diffondere la malattia umana. Una volta che una femmina morde qualcuno che è stato infettato da Zika, può ritrasmetterlo più volte durante una vita che dura fino a un mese.

5. Albopictus è un amaro aggressivo, e non è necessariamente una cosa negativa.

Aedes albopictus può trasmettere molti degli stessi virus di aegypti, inclusi Zika e dengue, ma la sua mancanza di attenzione sull'uomo lo rende meno un problema di salute pubblica. (Foto: Smith1972 / Shutterstock)

Le zanzare tigre asiatiche non condividono la natura subdola degli aegypti . Sono "biters aggressivi", come afferma il CDC, che potrebbero essere correlati alla loro dieta diversificata. Molti animali non hanno la destrezza che colpisce gli insetti, quindi le zanzare che mordono quegli ospiti non hanno necessariamente bisogno di tanta azione furtiva. Ciò non significa che albopictus sia stupido o ignaro del pericolo, ma migliora le nostre possibilità di notarlo.

C'è anche un'altra ragione per cui albopictus è meno temuto di aegypti . Il fatto che morda molti animali, ed è meno attratto dalle abitazioni umane, significa che gran parte dei suoi pasti di sangue provengono dalla fauna selvatica, esponendo meno persone a qualsiasi agente patogeno che può trasportare.

6. Nessuna delle due specie viaggia molto lontano - almeno non senza aiuto.

La maggior parte delle zanzare aegypti e albopictus femmine trascorrono l'intera vita vicino al luogo di nascita, secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Si pensa che gli adulti Aegypti volino solo in media 400 metri (circa un quarto di miglio), quindi le loro invasioni di nuove regioni e continenti erano possibili solo facendo l'autostop con gli umani.

E ora il nostro viaggio transoceanico sta aiutando virus come Zika a invadere anche nuove aree. Mentre una zanzara potrebbe esportare Zika saltando su un aereo, è più probabile che una persona infetta lo faccia, specialmente volando in un posto con le zanzare Aegegti .

7. Entrambi sono "zanzare container", il che li rende difficili da contenere.

Le femmine di Aedes aegypti cercano contenitori che si riempiono periodicamente di acqua, quindi depongono le uova appiccicose sulle pareti interne sopra la linea di galleggiamento, come nella foto sopra. Le uova si schiudono quando il livello dell'acqua aumenta. (Foto: CDC Public Image Image Library)

È forse il consiglio più comune per la gestione delle zanzare: sbarazzarsi di acqua stagnante. È lì che le femmine depongono le loro uova, ed è lì che quelle uova si schiudono in larve che diventano zanzare adulte. Ma mentre l'acqua stagnante è la chiave per le zanzare, le cose sono un po 'più complicate con Aedes aegypti e albopictus .

Sono "zanzare container", un tipo che si riproduce in varie navi che trattengono l'acqua, sia naturali che artificiali. Dopo un pasto completo di sangue, le femmine producono circa 100-200 uova per partita, con un massimo di cinque partite nella vita. Depongono queste uova su "superfici umide in aree che potrebbero inondare temporaneamente", secondo una scheda dell'Istituto di scienze alimentari e agricole della Florida (IFAS). "Molto spesso, le uova verranno posizionate a varie distanze al di sopra della linea di galleggiamento e una femmina non deporrà l'intera frizione in un unico sito, ma piuttosto distribuirà le uova su due o più siti."

Le loro uova - che sembrano minuscoli chicchi di riso nero - sono appiccicose, osserva l'OMS, "incollandosi virtualmente all'interno dei contenitori". Aspettano lì fino a quando piove abbastanza da inondare il contenitore, spingendoli a schiudersi.

8. Aegypti preferisce i contenitori creati dall'uomo.

Le grondaie sono uno dei tanti luoghi in cui le zanzare aegypti possono riprodursi nelle case. (Foto: juliasv / Shutterstock)

Le zanzare aegypti femminili sono grandi fan degli umani. A loro piace il nostro sangue, a loro piacciono le nostre case e, quando possibile, vorrebbero deporre le loro uova in contenitori fatti da noi. Le vecchie gomme sono un'opzione popolare, ma depongono le uova in tutti i tipi di contenitori, spiega Phil Lounibos, un ecologo degli insetti ed esperto di zanzare all'Università della Florida.

"I contenitori adatti a queste specie possono comprendere una vasta gamma di habitat delimitati che includono serbatoi di stoccaggio dell'acqua, scarichi di tempesta e persino (a Puerto Rico) fosse settiche", scrive Lounibos in una e-mail al sito. "L'importanza dei diversi tipi di contenitori per la produzione di adulti di queste specie varia da luogo a luogo."

Aegypti prospera spesso in aree con fognature aperte, canali di drenaggio o sistemi idrici non tubati. Vasche per uccelli, vasi di fiori, ciotole per animali domestici e grondaie fanno anche ottimi vivai di aegypti, così come molti altri oggetti all'aperto - da teloni e coperture per griglia a carriole e frisbee dimenticati - che possono contenere anche un po 'di acqua piovana. Sia aegypti che albopictus possono deporre le uova in contenitori piccoli come un tappo di bottiglia.

9. Ma entrambe le zanzare sono incredibilmente flessibili.

Le bromeliacee trattengono l'acqua nelle loro foglie, fornendo un habitat popolare per gli albopictus . (Foto: Rhona Wise / AFP / Getty Images)

Albopictus preferisce contenitori naturali come cavità di alberi o piante che trattengono l'acqua come bromeliacee. È pieno di risorse, tuttavia, e come aegypti, può adattarsi a molti tipi di navi con dimensioni e superfici diverse. "In generale, sono preferite le superfici più ruvide", afferma Lounibos, "ma quando le densità delle zanzare diventano elevate, i punti sottili di tali preferenze sono sopraffatti dalle necessità biologiche della riproduzione".

Entrambi possono anche deporre le uova direttamente sulla superficie dell'acqua stagnante, aggiunge Lounibos, un adattamento che li aiuta a usare contenitori in cui i livelli dell'acqua fluttuano appena.

10. Le loro uova possono diventare zanzare adulte in 7-10 giorni.

Circa tre giorni dopo essersi nutriti di sangue, le zanzare Aedes aegypti depongono le uova sulle pareti di un contenitore che periodicamente si allaga. Le uova si schiudono quindi in larve quando vengono allagate dalla pioggia. (Foto: Marvin Recinos / Getty Images)

Quando le uova di aegypti o albopictus vengono immerse in acqua, possono svilupparsi in due giorni se il clima è abbastanza caldo. Si schiudono in larve acquatiche, che galleggiano vicino alla superficie per respirare ossigeno attraverso un sifone. Mangiano materia organica nell'acqua, crescendo fino a 8 millimetri (0, 3 pollici) molto prima di diventare pupe in appena cinque giorni. Le pupe si sviluppano in zanzare adulte dopo un paio di giorni in più, e nelle giuste condizioni, il ciclo completo dall'ovulo all'adulto può svolgersi in meno di due settimane.

11. Se necessario, possono anche aspettare mesi, persino anni, per schiudersi.

Le uova di Aedes aegypti sono lunghe circa 1 millimetro, oblunghe e nere. (Foto: CDC Public Image Image Library)

Ancora una volta con la flessibilità. Queste zanzare non solo regolano la loro velocità di sviluppo in base alla temperatura, ma le loro uova possono anche aspettare un tempo ridicolmente lungo per l'acqua. Le uova Aegypti, una volta deposte in un contenitore, possono sopravvivere lì per mesi - anche se diventano essiccate o estremamente secche. Anche le uova di Albopictus sono resistenti, sebbene siano "molto meno resistenti all'essiccazione rispetto alle uova di aegypti ", scrive Lounibos, "che è una differenza che facilita la coesistenza di queste specie in Florida".

Uova così piccole e resistenti rendono chiaramente difficile il controllo di queste zanzare. Invece di cercare di sgrassare il tuo giardino alla ricerca di uova di zanzara, una strategia più efficace è quella di rimuovere o controllare regolarmente il maggior numero possibile di potenziali siti di riproduzione. E mentre potresti non essere in grado di eliminare ogni uovo o ogni contenitore, hai il controllo su un'altra risorsa di cui le zanzare hanno bisogno: il tuo sangue.

12. Sia aegypti che albopictus sono amari del giorno, soprattutto intorno all'alba e al tramonto.

Le mattine e le serate estive sono un periodo intenso per le zanzare aegypti e albopictus . (Foto: Henrik Larsson / Shutterstock)

Mentre molte specie di zanzare sono notturne, Aedes aegypti e albopictus mordono entrambe principalmente durante il giorno. Sono più attivi per due ore dopo l'alba e due ore prima del tramonto, anche se possono mordere in qualsiasi momento della giornata.

13. Aegypti a volte morde di notte in aree ben illuminate.

Detto questo, queste zanzare non sono nulla se non adattabili. È noto che le donne Aegypti mordono dopo il tramonto se le persone le accolgono con l'illuminazione esterna.

14. I pesticidi non sono una panacea.

Le libellule sono predatori aerei altamente efficienti, con un tasso di successo fino al 95 percento. (Foto: abhijit hira / Shutterstock)

Gli insetticidi sono un'arma allettante e ampiamente usata contro le zanzare. Possono essere un cuscinetto salvavita per la salute pubblica in determinati contesti, in particolare le aree calde e umide in cui la povertà favorisce i parassiti come Aedes aegypti . Sono spesso utilizzati dalle agenzie sanitarie per frenare le epidemie, compresi i recenti aumenti di Zika dal Brasile alla Florida.

Alcuni proprietari di case spruzzano anche insetticidi nei loro cortili e, a seconda della minaccia rappresentata dalle zanzare locali, ciò potrebbe essere saggio. Ma spesso non è necessario e non è quasi mai sufficiente da solo. Molti spray insetticidi sono ad ampio spettro e, sebbene possano essere sicuri per i mammiferi e gli uccelli, possono uccidere insetti come api, farfalle, lucciole, mantidi e libellule in preghiera - essi stessi un importante predatore sia di larve di zanzare che di adulti.

In effetti, la nebulizzazione legata a Zika nella Carolina del Sud ha recentemente ucciso milioni di api mellifere dopo che i funzionari della contea di Dorchester hanno usato un prodotto chiamato Tromba, estremamente tossico per le api. Un apicoltore ha dichiarato alla CNN di aver perso 46 alveari e oltre 3 milioni di api. "Quelli che non sono morti immediatamente sono stati avvelenati nel tentativo di trascinare via i morti", ha detto Juanita Stanley. "Ora dovrò distruggere i miei alveari, il miele, tutta la mia attrezzatura. È tutto contaminato."

Se opti per gli insetticidi, tuttavia, ci sono opzioni oltre agli spray indiscriminati come i piretroidi. Lounibos suggerisce insetticidi "biorazionali", un termine per le tossine che uccidono una gamma più ristretta di insetti, spesso colpendo le larve di zanzara in acqua. Cita larvicidi come l'ITV ( Bacillus thuringiensis israelensis ) e il methoprene, osservando che "possono essere applicati all'acqua senza timore di gravi effetti negativi per l'ambiente".

Potresti anche chiedere aiuto ai nemici naturali delle zanzare. I pipistrelli mangiano le zanzare adulte, per esempio, e possono catturare aegypti o albopictus verso il tramonto. Molte persone hanno allestito case dei pipistrelli nei loro cortili proprio per questo motivo. Gli uccelli bombardieri come i martini viola riempiono una nicchia ecologica simile e possono anche essere attirati con alloggi gratuiti. Diversi predatori acquatici mangiano larve di zanzara, tra cui il nome appropriato mosquitofish, ma come sottolinea il CDC, che funziona solo in contenitori più grandi come fontane o stagni, non quelli piccoli che le zanzare spesso scelgono.

15. A volte, il miglior reato è una buona difesa.

Misure difensive come zanzariere, indumenti protettivi e repellente per insetti possono fare molto per ridurre la minaccia delle zanzare Aedes aegypti . (Foto: Paradise on Earth / Shutterstock)

A parte gli insetticidi o la fauna selvatica che mangia insetti, quali altre opzioni abbiamo?

"Se la gente vuole stare all'aperto durante le ore diurne quando gli adulti di queste specie sono attivi", spiega Lounibos via e-mail, "una strategia migliore è l'uso di repellenti e abbigliamento protettivo (pantaloni lunghi e camicie a maniche lunghe)".

Indossare maniche lunghe e pantaloni in agosto potrebbe non essere l'ideale, soprattutto nei climi caldi dove vivono queste zanzare, ma può fare una grande differenza nel limitare i morsi. Il tessuto strettamente tessuto è il migliore, poiché è più difficile mordere le zanzare e colori più chiari possono ridurre la tua visibilità. Combinato con efficaci repellenti per zanzare - come DEET, picaridin o olio di eucalipto al limone - questo è un modo ampiamente raccomandato per respingere le zanzare, e per una buona ragione.

Anche le zanzare odiano il vento, quindi uscire in un luogo ventilato offre una certa protezione. Un elettroventilatore è un'altra opzione, che ostacola il volo degli insetti e allo stesso tempo disperde il nostro biossido di carbonio espirato, che è il modo in cui le zanzare ci localizzano.

Per tenere le zanzare fuori da casa, assicurati che le finestre e le porte rimangano chiuse il più possibile - questo è uno dei motivi per cui Aedes aegypti tende a essere meno un problema in aree con un sacco di aria condizionata centralizzata. Altrimenti, assicurati che le finestre siano coperte da schermi intatti che possono bloccare le zanzare.

Inoltre, controlla la tua proprietà per individuare i luoghi in cui le zanzare aegypti o albopictus potrebbero riprodursi. Cambiare regolarmente l'acqua in vasche per uccelli e ciotole per animali domestici è importante, ma probabilmente sei circondato anche da molti altri contenitori adatti alle zanzare. E mentre non puoi eliminarli tutti, ogni piccolo aiuto.

Vale la pena notare che il semplice non essere morso è anche una forma di controllo delle zanzare. Ogni morso che si ottiene è più di un semplice fastidio o rischio di malattia: fornisce anche carburante per la prossima generazione di zanzare. Potremmo non vincere mai completamente la nostra guerra contro questi parassiti, ma possiamo vincere battaglie quotidiane solo assicurandoci che non venga versato sangue.

Nota del redattore: questa storia è stata aggiornata da quando è stata pubblicata originariamente nell'agosto 2016.

Articoli Correlati