20 fatti sorprendenti sulle piume

Circa 400 miliardi di uccelli condividono il pianeta con noi, ognuno con il proprio abbondante cappotto di piume. Troppi, troppi da contare. Forse ancora più difficile da capire è la ricchezza di piumaggi di colori, motivi e forme che scaturiscono dall'arte di Madre Natura. Dai un'occhiata a questa incredibile varietà di piume.

Altrettanto impressionante è la storia di come si sono evolute le piume, di come crescono sul corpo di un uccello e delle molteplici funzioni che svolgono. Sono davvero meraviglie dell'ingegneria. Preparati a stupirti con i seguenti 20 affascinanti fatti di piume.

Gli uccelli sono gli unici animali con piume . Altre creature possono volare (pipistrelli), deporre uova (lucertole) e costruire nidi (scoiattoli) come uccelli, ma nessuno è piumato. In questo modo, gli uccelli sono unici.

Il piumaggio non è iniziato con gli uccelli . Gli scienziati ora credono che la maggior parte dei dinosauri avesse anche piume (o almeno lanugine piumate) tra cui, se riesci a immaginarlo, Tyrannosaurus rex. Ciò significa che gli uccelli sono in realtà dinosauri dei nostri giorni. All'inizio, le piume erano probabilmente più per l'isolamento o l'ornamento che per il volo. Ma quando i dinosauri si sono evoluti negli uccelli di oggi, anche il ruolo delle piume si è evoluto per aiutarli a salire.

Scopri di più sui dinosauri piumati in questo video.

Il numero di piume varia notevolmente a seconda delle specie di uccelli . In generale, i piccoli uccelli canori sfoggiano tra le 1.500 e le 3.000 piume, le aquile e le rapaci hanno da 5.000 a 8.000 e i cigni indossano fino a 25.000. I colibrì hanno il minor numero di piume a 1.000, mentre i pinguini hanno forse il piumino più denso (più caldo) con circa 100 piume per pollice quadrato.

I colibrì, come questo orecchio viola verde (o viola messicano), hanno il minor numero di piume nel mondo aviario. (Foto: Mdf, a cura di Laitche / Wikimedia Commons)

Le piume possono pesare più dello scheletro di un uccello . Ciò è particolarmente vero per gli uccelli in volo, che hanno le ossa più leggere (per lo più vuote) per mantenerle in volo. In alcune specie, lo scheletro di un uccello rappresenta solo il 5 percento del suo peso corporeo totale, il che significa che le sue piume rappresentano una parte sostanziale del resto.

Le piume condividono somiglianze con i capelli umani . Sono costruiti con la stessa proteina fibrosa chiamata cheratina (anche il componente principale di unghie, corna e artigli), che fuoriesce dai follicoli della pelle. Tuttavia, anche le piume sono chiaramente diverse. A differenza dei capelli, si ramificano in complesse strutture simili ad alberi. Le piume più intricate hanno un fusto cavo centrale chiamato rachide, che germoglia rami chiamati barbi, che si suddividono ulteriormente in piccole barbule ramificate. Questi si intrecciano con altre barbule per creare un cappotto elegante, aerodinamico e aderente.

Gli uccelli manovrano le piume attraverso piccoli muscoli nei loro follicoli . Questi muscoli formano una rete attraverso la pelle di un uccello, permettendogli di allargare le sue piume per un display di accoppiamento, avvicinandoli insieme per formare una stretta tenuta contro le temperature gelide e ventilando le piume delle ali per aumentare la superficie per un volo migliore.

Piccoli muscoli nei loro follicoli cutanei consentono agli uccelli, come questo tacchino maschio selvaggio, di gonfiare le piume in magnifici spettacoli di accoppiamento. (Foto: Mark Gunn / Flickr)

Il piumaggio è disponibile in sette diverse varietà . Le categorie di piume includono piume d'ala, piume di coda, piume di contorno che coprono il corpo di un uccello e ne definiscono la forma, piume di filoplume (sensoriali), piume di semiplume che si trovano sotto le piume di contorno per fornire un po 'di isolamento, piume di piume che offrono ancora più isolamento e piume di setole sulla testa che protegge gli occhi e il viso di un uccello.

Volo adottivo di piume . Molti di noi lo danno per scontato, ma le piume delle ali sono davvero meraviglie aerodinamiche. Sono perfettamente progettati - leggeri e flessibili ma anche abbastanza rigidi - per aiutare gli uccelli a sollevarsi dalla terra, scivolare attraverso i cieli, tuffarsi a velocità sfidanti, atterrare abilmente su rami di alberi fragili e pompare continuamente per migliaia di miglia durante le migrazioni . Ogni specie di uccello ha il giusto assortimento di piume e la forma dell'ala per le sue particolari esigenze di volo.

Scopri di più su come le piume aiutano il volo in questo video.

Le piume fanno molto di più che aiutare gli uccelli a volare . Pensa al piumaggio come a un abito multifunzionale: una specie di cappotto antipioggia, crema solare, giacca invernale, armature e abbigliamento alla moda tutto in uno. Le piume non solo proteggono gli uccelli dagli elementi, dalle spine e dagli insetti, ma respingono anche l'acqua, forniscono mimetizzazione e aiutano gli uccelli ad attrarre i compagni con display pennacchi sexy e appariscenti.

Una specie di uccelli usa piume per trasportare l'acqua . Il sandgrouse maschio, un abitante delle aree desertiche nel sud-ovest dell'Africa, riempie le sue penne di ventre specializzate di acqua dai fori di innaffiatura e la trasporta nel nido per i suoi pulcini da bere.

Le piume in piuma offrono un isolamento senza pari . Queste piume specializzate si trovano tra le piume esterne protettive di un uccello e la sua pelle per isolare dal freddo. Il piumino è costruito con aste flessibili che hanno lunghe barbule incrociate. Questo crea uno stretto strato termico che intrappola le molecole d'aria accanto al corpo caldo dell'uccello e trattiene il calore pur essendo estremamente leggero. In effetti, il down è così efficiente, oncia per oncia, che gli umani devono ancora creare qualcosa di meglio.

Le piume di coda più lunghe appartengono ai cazzi onagadori . Queste galline domestiche allevate in Giappone possono sfoggiare code lunghe fino a 10 metri (32 piedi).

Guardali in questo video.

//www.youtube.com/watch?v=yHXZ8xg73H8

Le piume ottengono i loro colori in modi sfaccettati . Un modo è tramite pigmenti, tre per l'esattezza. Un pigmento - chiamato melanina - produce piume nere o marrone scuro. È interessante notare che le piume che contengono melanina sono più forti e più resistenti all'usura e alla degradazione batterica. Un altro gruppo di pigmenti chiamato porfirine (amminoacidi modificati) produce colori rosso, marrone, rosa e verde. Un terzo gruppo di pigmenti a base vegetale - chiamati carotenoidi - fornisce tonalità di rosso, arancione e giallo. In questo caso, il colore viene aggiunto alle piume quando gli uccelli ingeriscono piante contenenti carotenoidi o animali che le hanno mangiate. I fenicotteri, ad esempio, ottengono il loro colore rosa dal mangiare alghe e crostacei che contengono carotenoidi.

I pigmenti non sono l'unica fonte di colore per le piume . Alcuni, come le piume iridescenti della gola di un colibrì, derivano da intricati schemi nella cheratina dei barbuli che rifrangono la luce. Le tonalità blu sono prodotte da piccole sacche d'aria nella cheratina. I modelli risultanti annullano le lunghezze d'onda rosse e gialle, permettendo alle lunghezze d'onda blu di dominare.

Le piume blu e iridescenti di un pavone non provengono da pigmenti ma sono prodotte da microstrutture nella cheratina che giocano brutti scherzi. (Foto: Noel Reynolds / Wikimedia Commons)

Migliore è il display a colori e piume, maggiori sono le possibilità di accoppiamento . È una regola rigida nel mondo degli uccelli. Gli studi dimostrano, ad esempio, che i fringuelli domestici maschi con le piume più rosse ottengono più femmine. Si ipotizza che i colori vivaci possano essere il modo naturale per indicare vitalità e buona salute. Lo stesso vale per la lunghezza della coda. La ricerca mostra che le rondini delle femmine (così come molte altre specie di uccelli) trovano i maschi con le stelle filanti più lunghe per essere i più attraenti. Nel caso dei pavoni, l'attrattiva maschile è determinata da una combinazione di colori iridescenti, lunghezza della coda e quanto scuotono in modo allettante le loro piume da esposizione.

Almeno una specie di uccello canta con le sue ali . Manichini alati di sesso maschile sfregano piume d'ala specializzate insieme a velocità altissime come i grilli. La vibrazione produce un suono simile a un violino chiamato stridulazione. Il suo scopo? Per corteggiare le donne, ovviamente.

Guarda e ascolta in questo video.

Preening non riguarda solo l'aspetto . La toelettatura regolare delle piume svolge in realtà molte funzioni cruciali. Preening tiene sotto controllo i parassiti, rimuove lo sporco, mantiene morbide le piume e consente agli uccelli di sistemare correttamente il piumaggio per l'isolamento, l'impermeabilizzazione e il volo più efficaci. L'ingrediente segreto è uno speciale olio protettivo prodotto nella ghiandola preen vicino alla base della coda di un uccello usato per ricoprire le piume. Alcune specie come gufi e piccioni non hanno questa ghiandola ma si affidano invece a piume specializzate che si disintegrano in una polvere che viene utilizzata per ricoprire le piume allo stesso modo.

Uno shag pied (originario della Nuova Zelanda) pavoneggia le sue piume per mantenerle pulite, prive di parassiti, elastiche e impermeabili. (Foto: Bernard Spragg. NZ / Flickr)

I fenicotteri usano olio di preen come trucco . Risulta che l'olio dalle loro ghiandole preen raccolga anche i carotenoidi come le loro piume. I ricercatori hanno osservato che i fenicotteri si strofinavano olio preen arancione-rossastro per abbagliare ulteriormente il loro già rosato petto, collo e piume posteriori.

Gli uccelli sostituiscono regolarmente le loro piume . Si chiama muta, ed è il modo in cui gli uccelli affrontano la normale usura che degrada gradualmente le penne laboriose (anche con cura). A seconda della specie, gli uccelli possono gettare tutte le piume consumate o danneggiate o solo alcune in modo sfalsato per far posto a nuovi piumaggi freschi. Le mute si verificano in genere una volta all'anno, ma alcune specie sono più numerose.

Gli uccelli non sono i soli in grado di sostituire le piume . Anche gli umani possono usare una tecnica antica chiamata imping (abbreviazione di "impianto"). Ciò è particolarmente importante per gli uccelli che spezzano le piume delle ali tra le talpe. Non poter volare anche per un breve periodo di tempo può essere mortale. Imping consente di tagliare e sostituire le piume danneggiate con altre simili da una moltitudine precedente o da un uccello donatore. La procedura prevede l'inserimento di un sottile pezzo di metallo o di bambù (uno splint a percussione) nel fusto di una piuma rotta ancora sull'ala. Quindi una piuma sostitutiva viene fatta scivolare sull'altra estremità della stecca e tutto viene fissato con adesivo.

Guarda una procedura di imping in questo video.

Articoli Correlati