22 cose che potresti non sapere sugli scoiattoli

Gli scoiattoli ricevono molta attenzione dagli umani, ma non sempre molto apprezzamento. Tendiamo a soffermarci sulle becchime rubate o sui sottotetti occupati, ma gli scoiattoli hanno una lunga, per lo più innocua - e spesso divertente - storia di vita in mezzo a noi.

Anche questo lato più morbido merita attenzione, soprattutto perché gli scoiattoli sono tra gli animali selvatici più visibili in molte grandi città e periferie. Sono molto diffusi e molto apprezzati, e nonostante un talento per la malizia, raramente ispirano lo stesso disprezzo degli altri, gli animali della città più inclini alla spazzatura come topi, piccioni o opossum. Sono come piccoli ambasciatori di foresta pelosi, che usano parchi e cortili come ambasciate urbane.

Questa è l'idea alla base di Squirrel Appreciation Day, fondata nel 2001 dal riabilitatore della fauna selvatica della Carolina del Nord Christy McKeown. Si tiene il 21 gennaio di ogni anno, ma proprio come il Giorno dell'apprezzamento degli elefanti, il Giorno della consapevolezza dei pinguini e simili feste informali sugli animali, è abbastanza decentralizzato. Come spiega McKeown sul suo sito Web, "mentre non ci sono eventi ufficiali in programma, puoi aiutare a celebrare distribuendo cibo extra per gli scoiattoli". Inoltre, avverte che "troppi dolcetti porteranno a problemi di salute". (E nutrire regolarmente qualsiasi animale selvatico potrebbe renderlo dipendente.)

Quella vacanza si concentra principalmente sugli scoiattoli d'albero dalla coda folta comuni negli Stati Uniti orientali, e si tiene a metà inverno poiché può essere un periodo dell'anno maggese per loro. Ma in gran parte del Nord America e altrove, scoiattoli di ogni tipo svolgono importanti ruoli ecologici tutto l'anno. Quindi, per aiutare ogni giorno a sentirti più simile allo Squirrel Appreciation Day, ecco alcuni fatti interessanti su questi intriganti roditori:

Una chipmunk orientale pianifica la sua prossima mossa al Rock Creek Park di Washington, DC (Foto: Mr.TinDC [CC BY-ND 2.0] / Flickr)

1. Ci sono più di 200 specie di scoiattoli in tutto il mondo, dagli scoiattoli agli alberi e scoiattoli volanti a scoiattoli e marmotte. Fanno tutti parte della famiglia Sciuridae, originaria di tutti i continenti tranne Australia e Antartide.

Lo scoiattolo gigante indiano è una delle numerose specie di scoiattolo gigante originarie dell'Asia meridionale. (Foto: Atul Sinai Borker / Shutterstock)

2. Gli scoiattoli variano in dimensioni dallo scoiattolo pigmeo africano da cinque pollici a relativi behemoth come lo scoiattolo gigante indiano (nella foto sopra) o lo scoiattolo volante rosso e bianco cinese, entrambi i quali possono crescere più di 3 piedi di lunghezza.

I quattro denti anteriori di uno scoiattolo continueranno a crescere per tutta la vita. (Foto: Puttinan Inchan / Shutterstock)

3. Gli scoiattoli hanno quattro denti anteriori che crescono continuamente, ad una velocità di circa sei pollici all'anno. Questo aiuta i loro incisivi a sopportare il costante rosicchiare.

"Francamente, la minaccia n. 1 finora sperimentata dalla rete elettrica americana è rappresentata dagli scoiattoli", ha dichiarato John C. Inglis, ex vicedirettore della National Security Agency. (Foto: Ztudio-Neosiam / Shutterstock)

4. Le linee elettriche non possono competere con i denti di scoiattolo, che sono stati accusati di centinaia di interruzioni di corrente negli Stati Uniti negli ultimi 30 anni, comprese interruzioni che hanno brevemente chiuso il mercato azionario del NASDAQ nel 1987 e nel 1994. Come sottolineato dalla Brookings Institution, "gli scoiattoli hanno abbattuto la rete elettrica più volte rispetto a zero volte degli hacker".

5. Gli scoiattoli degli alberi adulti normalmente vivono soli, ma a volte nidificano in gruppi durante forti periodi di freddo. Un gruppo di scoiattoli è chiamato "scurry" o "dray".

Cuccioli di cane della prateria dalla coda nera vanno in giro al Custer State Park del South Dakota. (Foto: Tom Reichner / Shutterstock)

6. La famiglia di scoiattoli include anche tipi più socievoli. I cani della prateria, ad esempio, sono scoiattoli di terra sociale con sistemi di comunicazione complessi e grandi colonie o "città" che possono estendersi per centinaia di acri. La più grande città mai registrata era una colonia texana di cani della prateria dalla coda nera che si estendeva per circa 100 miglia di larghezza, 250 miglia di lunghezza e conteneva circa 400 milioni di individui.

7. Tutti gli scoiattoli sugli alberi appartengono al genere Sciurus, che deriva dalle parole greche "skia" (ombra) e "oura" (coda). Secondo quanto riferito, il nome riflette l'abitudine degli scoiattoli di nascondersi all'ombra delle loro lunghe e folte code.

Gli scoiattoli sugli alberi, come questo a Battery Park, una volta erano visti come una novità a New York City. (Foto: tovsla / Shutterstock)

8. Nel luglio del 1856, una folla si radunò nel Central Park di New York per ammirare la rara vista di uno scoiattolo grigio. Gli scoiattoli sugli alberi erano stati quasi eliminati da molte città degli Stati Uniti dalla metà del XIX secolo, ma le città reagirono aggiungendo più parchi e alberi e aggiungendo scoiattoli. Filadelfia tenne una delle prime reintroduzioni documentate di scoiattoli nel 1847, seguita da altre a Boston, New York e altrove. Verso la metà del 1880, Central Park ospitava già circa 1.500 scoiattoli grigi.

Gli scoiattoli rossi eurasiatici vengono superati in alcune parti del Regno Unito da invasivi grigi americani. (Foto: Ashley Buttle [CC BY 2.0] / Flickr)

9. I grigi orientali sono gli scoiattoli degli alberi degli Stati Uniti più comuni, ma oltre ad aiutarli a recuperare gli habitat perduti, le persone li hanno anche introdotti in luoghi al di fuori della loro gamma nativa, dal Nord America occidentale all'Europa e al Sud Africa. I grigi orientali sono ora parassiti invasivi nel Regno Unito, dove minacciano piccoli scoiattoli nativi rossi (nella foto sopra). Ciò ha aumentato la popolarità di mangiare scoiattoli grigi tra alcuni britannici, parte di una tendenza globale più ampia nel mangiare specie invasive.

10. C'è una ricca storia di consumo di scoiattoli anche negli Stati Uniti, dove sono stati a lungo utilizzati in piatti come il burgoo del Kentucky e lo stufato di Brunswick. La carne di scoiattolo è caduta in disgrazia negli ultimi decenni, in particolare quella degli scoiattoli volanti, ma molti americani continuano a cacciare e mangiare grigi orientali. Gli scoiattoli sono anche un'importante fonte di cibo per molti predatori non umani, tra cui serpenti, coyote, falchi e gufi.

11. Gli scoiattoli d'albero mangiano principalmente noci, semi e frutta, ma sono onnivori. Gli scoiattoli grigi, ad esempio, sono noti per mangiare insetti, lumache, uova di uccelli e carcasse di animali quando altri alimenti scarseggiano.

12. Spero meglio che quelle carcasse non siano troppo rancide, però: gli scoiattoli, come molti roditori, non possono vomitare. (Inoltre non possono ruttare o avvertire bruciore di stomaco.)

Uno scoiattolo volpe, la più grande specie di scoiattolo nordamericano, trova cibo in California. (Foto: Franco Folini [CC BY-SA 2.0] / Flickr)

13. Lo scoiattolo adulto medio ha bisogno di circa una libbra di cibo a settimana.

14. Gli scoiattoli sugli alberi non vanno in letargo in inverno, basandosi invece su cache di ghiande e altre noci che hanno seppellito all'inizio dell'anno. Gli scoiattoli grigi proteggono queste cache con alcune impressionanti precauzioni antifurto, come scavare buchi falsi per ingannare gli spettatori o scavare e seppellire il loro cibo più volte. Possono creare centinaia di cache all'anno, ma grazie a una memoria spaziale dettagliata e un forte senso dell'olfatto, recuperano dal 40% all'80% circa. E quelli che perdono non sono davvero persi, poiché le cache di ghiande non recuperate si trasformano semplicemente in nuove querce.

15. Uno studio del 2010 ha scoperto che alcuni scoiattoli raccolgono la vecchia pelle di serpente a sonagli, la masticano e poi leccano la loro pelliccia, creando una sorta di "profumo di serpente a sonagli" che li aiuta a nascondersi dai predatori dipendenti dall'odore.

Uno scoiattolo bianco discende un albero in un parco cittadino a Olney, Illinois. (Foto: Tony Campbell / Shutterstock.com)

16. Se vedi uno scoiattolo tutto bianco o tutto nero in Nord America, è probabilmente uno scoiattolo grigio o volpe sotto mentite spoglie. La variazione del nero è il risultato del melanismo, uno sviluppo del pigmento scuro che si verifica in molti animali. La pelliccia bianca potrebbe essere causata dall'albinismo, anche se molti scoiattoli bianchi mancano dei caratteristici occhi rosa o rossi, a causa del loro colore per il leucismo. Alcuni posti sono più inclini agli scoiattoli bianchi, come Brevard, nella Carolina del Nord, dove ben uno su tre scoiattoli ha la pelliccia bianca.

17. Gli scoiattoli in letargo hanno un tratto che potrebbe aiutare a proteggere i pazienti con ictus dai danni al cervello, secondo una ricerca finanziata dal National Institutes of Health (NIH). Quando gli scoiattoli vanno in letargo, i loro cervelli sperimentano una riduzione significativa del flusso sanguigno, proprio come hanno fatto gli umani dopo un certo tipo di ictus, affermano i ricercatori. Ma gli scoiattoli si svegliano dopo il letargo senza effetti gravi. Gli scienziati ritengono che un potenziale farmaco "potrebbe garantire la stessa resilienza al cervello dei pazienti con ictus ischemico imitando i cambiamenti cellulari che proteggono il cervello di quegli animali", ha detto l'NIH in un comunicato stampa.

18. Uno "scoiattolo da rally" grigio orientale divenne una mascotte improvvisata per i St. Louis Cardinals della Major League Baseball quando corse in campo durante i playoff del 2011. I cardinali hanno continuato a vincere le World Series.

Un gigante scoiattolo volante bianco e rosso indaga Foping National Nature Reserve in Cina. (Foto: fotografia di Burrard-Lucas)

19. Gli scoiattoli volanti non possono davvero volare - usano solo lembi di pelle tra gli arti per scivolare da un albero all'altro - ma spesso sembra che possano farlo. I loro salti acrobatici si estendono spesso per 150 piedi, con alcune specie che coprono quasi 300 piedi in una sola planata.

20. Gli scoiattoli rossi americani sono solitari e altamente territoriali, ma in alcuni rari casi sono stati conosciuti per adottare cuccioli orfani dei loro parenti.

21 Le marmotte sono celebrate come meteorologi negli Stati Uniti e in Canada, ma le loro abilità sono un po 'troppo esaltate. Le previsioni di Punxsutawney Phil erano per lo più sbagliate tra il 1988 e il 2010, ad esempio, mentre uno studio sulle marmotte canadesi ha scoperto che il loro tasso di successo era solo del 37% in 30-40 anni.

22. Gli scoiattoli comunicano usando sistemi complessi di cinguettio ad alta frequenza e movimenti della coda. Gli studi hanno anche scoperto che sono in grado di guardarsi e imparare gli uni dagli altri, soprattutto se si tratta di rubare cibo.

***

Siamo fortunati ad avere queste creature intelligenti e carismatiche che vivono in mezzo a noi, ma come la maggior parte degli animali selvatici, il modo migliore per apprezzare gli scoiattoli è guardarli, non interagire con loro. Nutrire la fauna selvatica è generalmente una cattiva idea, poiché ritrae le persone come una fonte di cibo e potrebbe scoraggiare il foraggiamento naturale. Alcuni scoiattoli possono anche trasmettere malattie agli esseri umani, e anche quelli sani non sono al di sopra di morderci le dita o il viso.

Gli scoiattoli sono notoriamente esuberanti quando il cibo è in palio, come mostra questo video:

Ad essere onesti, tuttavia, condividono il loro cibo quando c'è abbastanza per andare in giro:

Nota dell'editore: questo articolo è stato aggiornato da quando è stato pubblicato per la prima volta nel gennaio 2012.

Articoli Correlati