3 fatti affascinanti sui draghi blu del mare

Glaucus atlanticus è una specie di lumaca di mare che porta molti nomi, tra cui angelo blu, glauco blu, drago blu, lumaca di mare blu, lumaca di oceano blu e, in una strana torsione di un nome che non riflette la sua colorazione zaffiro, il rondine di mare.

1. Quella colorazione omonima è qualcosa di più di un semplice spettacolo. La lumaca di mare usa la colorazione a suo vantaggio mentre galleggia sulla superficie dell'oceano. Il lato blu del loro corpo è rivolto verso l'alto per mimetizzarlo contro l'azzurro del mare, mentre il lato argentato è rivolto verso il basso per mimetizzarlo contro la superficie luminosa dell'acqua.

I predatori che lo guardano dall'alto in basso avranno più difficoltà a vedere la piccola lumaca grazie a quei bei tratti di colore.

2. Questa specie di lumaca di mare non è indifesa in quanto galleggia. Se i bei colori non lo nascondono abbastanza bene dai potenziali predatori, la puntura della lumaca di mare è la sua prossima linea di difesa.

La lumaca non è velenosa da sola. Piuttosto, immagazzina le nematocisti pungenti create dalle creature di cui si nutre, inclusi i sifonofori velenosi e le guerre dell'uomo portoghese. Queste cellule sono immagazzinate e concentrate, quindi quando viene toccato, il drago blu può rilasciare queste cellule pungenti per impacchettare un pugno ancora più potente rispetto all'idrozoano di guerra dell'uomo.

3. Tutti i draghi blu sono ermafroditi, nel senso che hanno organi riproduttivi sia maschili che femminili. Quando due draghi blu si accoppiano, entrambi producono stringhe di uova. Secondo The Cephalopod Page, "A causa della mancanza di un substrato duro a cui attaccare le uova, le uova spesso galleggiano liberamente nell'acqua o vengono posizionate sui resti della preda fino alla schiusa delle larve".

Quindi non solo rubano il veleno dalla loro preda, ma depongono anche le uova su di loro. (Parla dell'aggiunta dell'insulto alla lesione.)

Queste belle ma pericolose lumache di mare si trovano in tutti gli oceani di tutto il mondo, dalle acque temperate a quelle tropicali. Quindi, se ne incontri uno, è meglio ammirare i suoi bellissimi colori blu da lontano.

Articoli Correlati