5 curiosità sul mistico Uluru australiano

La massiccia roccia rosso ruggine che si erge dalla terra asciutta nel mezzo dell'Australia è uno spettacolo che lascia meravigliata la maggior parte delle persone. In effetti, è una struttura così unica che la tribù Anangu, un popolo aborigeno dell'Australia, l'ha considerata un sito sacro per 10.000 anni o più.

Uluru prende due nomi. Il nome comune è Ayers Rock, dal nome di Sir Henry Ayers da William Gosse nel 1873. Tuttavia, il nome aborigeno per la roccia, Uluru, è il suo nome ufficiale. Non importa come lo chiami, è chiaro che questo monolite vividamente rosso è una destinazione popolare per i viaggiatori. Per coloro che non andranno presto in Australia, puoi comunque esplorare il sito, grazie a Google. Per avere un'idea di quanto sia stimolante questo posto - e perché sia ​​importante - questo video di Street View è un punto di partenza meraviglioso.

Ecco alcune cose che vale la pena conoscere su questo posto speciale - incluso come camminare virtualmente attorno alla torre impennata di roccia sedimentaria.

1. Uluru è un luogo sacro

Uluru ha una ricca storia geologica ma anche una ricca storia culturale. Il monolito è un luogo sacro per la tribù Anangu, che è stata nella zona per circa 10.000 anni.

"La cultura aborigena impone che Uluru sia stato formato da esseri ancestrali durante Dreamtime", spiega Uluru Australia. "Si ritiene che le numerose grotte e fessure della roccia ne siano la prova, e si dice che alcune delle forme intorno a Uluru rappresentino spiriti ancestrali. I rituali si tengono ancora oggi nelle caverne intorno alla base dove sono esposti i cartelli 'No Photography' di rispetto ".

Le opere d'arte sulla roccia risalgono ad almeno 5.000 anni, forse di più, e come spiega Parks Australia, i disegni non sono congelati nel tempo: "Anangu ha una cultura vivente, questo simbolismo è ancora usato nella pittura su sabbia, nella fabbricazione di oggetti in legno, nella pittura del corpo e opere d'arte moderna oggi. "

Dopo molte migliaia di anni come luogo sacro ancestrale per gli aborigeni, Uluru e la vicina formazione geologica Kata Tjuta furono accolti per creare il Parco Nazionale Ayers Rock Mt Olga. Ci sono voluti decenni di campagne per far tornare l'area all'Anangu, che ora sono riconosciuti come legittimi proprietari. In cambio, gli Anangu affittarono la terra a Parks Australia in modo che potesse continuare a essere uno dei luoghi famosi nel sistema dei parchi australiani.

Uluru, noto anche come Ayers Rock, è una grande formazione rocciosa di arenaria nella parte meridionale del Territorio del Nord, nell'Australia centrale. (Foto: Maurizio De Mattei / Shutterstock.com)

Nel 2017, il Consiglio di amministrazione del Parco nazionale Uluru-Kata Tjuta ha votato all'unanimità per chiudere il sito agli scalatori e, nell'ottobre 2019, si sono verificati i proprietari tradizionali di Anangu celebrati alla base, secondo ABC News. La mossa è stata fatta per rispetto dell'importanza culturale del sito.

"È un posto estremamente importante, non un parco a tema come Disneyland", ha dichiarato il presidente del consiglio Sammy Wilson in un discorso al consiglio quando hanno votato. "Se viaggio in un altro paese e c'è un sito sacro, un'area di accesso limitato, non entro o non lo arrampico, lo rispetto. È lo stesso qui per Anangu. Diamo il benvenuto ai turisti qui. Non ci fermiamo turismo, proprio questa attività ".

Non è il più grande monolite del mondo

Molti pensano che Uluru sia il più grande pezzo unico di roccia del pianeta, ma è un'idea sbagliata. Il Monte Augusto nell'Australia occidentale è in realtà il più grande monolite in circolazione. Sebbene non possa rivendicare questo superlativo, Uluru è più di un semplice monolito.

Uluru è un inselberg, un termine geologico che significa letteralmente una montagna dell'isola. Vedendo l'enorme roccia sollevarsi dalla pianura circostante, il termine ha perfettamente senso. Ma come ci è arrivato?

Il luogo in cui si trova Uluru era un'area in cui si depositava sabbia durante la rapida erosione delle montagne circostanti circa 600 milioni di anni fa. Poiché le catene montuose si formarono rapidamente e non c'era vita vegetale per rallentare l'erosione, i materiali si depositarono rapidamente. Quindi, la trasformazione è iniziata. ABC Science spiega:

"Dopo questo periodo di rapida costruzione ed erosione montana, il centro dell'Australia si trasformò in un mare interno ... Circa 400 milioni di anni fa le sabbie e le ghiaie di Uluru e Kata Tjuta erano così in basso che erano ben litizzate o lavorate insieme, cambiando da sedimenti nella roccia.Un altro evento di costruzione di montagne - Alice Springs Orogeny - è iniziato in questo periodo, piegando la roccia e comprimendola ulteriormente ... Nel corso di milioni di anni Alice Springs Orogeny ha creato le grandi pieghe che sono visibili quando sorvolate l'Australia centrale oggi, e nel processo ulteriormente piegato e trasformato le rocce che compongono Uluru e Kata Tjuta ".

Dopo milioni di anni, Uluru è ciò che resta della costante erosione della terra circostante e della roccia stessa. Poiché la roccia che forma Uluru è così dura, è più resistente all'erosione di tutto ciò che la circonda. Milioni di anni di lucidatura dal vento e dalla pioggia hanno modellato Uluru nell'iconica struttura che è ora.

Mentre sai come è stata formata Uluru, potresti chiederti come ha ottenuto il suo colore incredibilmente vivido. La roccia che forma Uluru ha un alto contenuto di ferro, quindi mentre la roccia ha davvero un colore grigiastro, l'ossidazione che si verifica con gli agenti atmosferici trasforma la superficie in rosso ruggine.

Gran parte della massa di Uluru è sotterranea

Le strisce che corrono lungo il lato del viso di Uluru provengono dall'erosione causata da corsi d'acqua piovana che scorrono verso il basso. (Foto: Maurizio De Mattei / Shutterstock)

In piedi a 1.141 piedi di altezza, 2, 2 miglia di lunghezza e 1, 2 miglia di larghezza, Uluru è un pezzo di roccia davvero imponente. Eppure la maggior parte di Uluru è in realtà sotterranea. Anche se sembra che sia stato adagiato sul paesaggio, Uluru non è come un masso che si è spostato in posizione e per lo più si trova in superficie. Piuttosto, la roccia è più simile a un iceberg, con parte della sua massa sopra la superficie ma gran parte di essa rimane sotto. Si ritiene che oltre 1, 5 miglia di roccia si trovino sotto la terra in continua erosione, anche se nessuno sa con certezza fino a che punto arriva.

Uluru è un sito del patrimonio mondiale dell'Unesco

Uluru è una destinazione turistica popolare, con molti che accedono all'area per celebrare il paesaggio e la cultura che circonda la roccia. La passeggiata base Uluru che corre attorno all'intera base della roccia. (Foto: Maurizio De Mattei / Shutterstock.com)

Non solo Uluru è riconosciuto ufficiosamente come un luogo davvero speciale, ma l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura (UNESCO) ha nominato il Parco nazionale Uluru-Kata Tjuta patrimonio dell'umanità, una prestigiosa designazione. Secondo Parks Australia:

È una delle poche proprietà al mondo ad essere doppiamente classificata dall'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione scientifica e culturale (UNESCO) per valori naturali eccezionali e valori culturali eccezionali. Il parco è stato iscritto per la prima volta nella lista del patrimonio mondiale nel 1987, quando la comunità internazionale ha riconosciuto le sue spettacolari formazioni geologiche, piante e animali rari e un'eccezionale bellezza naturale. Nel 1994, il parco è diventato solo il secondo al mondo ad essere acclamato anche per il suo paesaggio culturale. Questo elenco onora i tradizionali sistemi di credenze come parte di una delle più antiche società umane sulla terra. Abbiamo la responsabilità di proteggere i valori del patrimonio mondiale del parco. La conoscenza tradizionale è combinata con la scienza occidentale nella cura del paese.

Puoi visitarlo su Google Street View

Se non riesci a recarti nell'entroterra per vedere di persona Uluru, puoi comunque vederne una quantità significativa grazie a Google. Street View Trekker è un sistema di telecamere indossato dagli escursionisti che stanno mettendo online punti spettacolari sul nostro pianeta, un passo alla volta. Uluru è l'ultima posizione da mettere su Google Street View, dove le persone possono girovagare virtualmente ed esplorare ciò che il sito ha da offrire.

Il Telegraph spiega come le immagini si uniscono:

"Le immagini, scattate da Google Street View Trekker (un sistema di fotocamere a zaino) con 15 obiettivi, sono state catturate negli ultimi due anni in collaborazione con i proprietari tradizionali di Anangu del parco, Parks Australia e il governo del Territorio del Nord, secondo l'Anangu la tradizionale legge Tjukurpa della gente, che proibisce di fotografare alcuni siti sacri intorno alla base della roccia. Gli spettatori hanno accesso a circa il 40% della roccia e ai siti circostanti, comprese le vedute del Talinguru Nyakunytjaku, la tortuosa pista della Kuniya Walk, Kapi Muṯitjulu (pozza d'acqua) e arte antica a Kulpi Muṯitjulu (Grotta della famiglia). Mentre gli utenti possono ingrandire le immagini per ottenere viste dettagliate delle "curve, fessure e trame di Uluru" e il suo "gradiente di colore luminoso", non lo saranno in grado di godere della vista dall'alto, in quanto arrampicare la roccia è scoraggiato dalla gente del posto ".

Puoi saltare online da qualsiasi parte del mondo per esplorare la mappa interattiva di Uluru (un'estrapolazione del video in alto) per passeggiare lungo i percorsi intorno ad esso e ascoltare i file audio delle persone Anangu mentre spiegano il significato culturale del sito, come è stato creato, legge tradizionale sul sito e altro ancora. In effetti, i visitatori che esplorano il sito in questo modo possono saperne di più su di esso e apprezzare maggiormente il suo ricco significato culturale ed ecologico grazie alla maggiore interattività della mappa virtuale.

Nota del redattore: questa storia è stata aggiornata da quando è stata pubblicata originariamente nel giugno 2017.

Articoli Correlati