5 fatti sorprendenti sulle orche

1. Le orche non sono balene.

Le orche sono spesso chiamate orche - e in effetti sono enormi come le balene - ma in realtà sono le più grandi specie di delfini del mondo.

2. Le orche sono gli unici animali non umani conosciuti ad essersi evoluti in base alla cultura.

In uno studio recente, sono stati analizzati i geni di diversi baccelli di orca e i ricercatori hanno scoperto che le distinzioni nei geni coincidevano con le distinzioni nella cultura.

"Il team di Foote ha esaminato i genomi di due culture di orche nell'Oceano Pacifico e di tre culture nell'Oceano Antartico. I genomi hanno mostrato di cadere chiaramente in cinque diversi gruppi, che coincidevano perfettamente con le distinzioni culturali", abbiamo riportato all'inizio di giugno. "Non è facile mescolarsi per questi gruppi distinti; cacciano diverse prede, hanno tecniche diverse e hanno persino lingue diverse. Quindi raramente si riproducono, il che alla fine porta a genomi distinti".

Solo gli umani sono noti per essersi evoluti in base alla cultura, quindi questo è un grosso problema per le orche e per la scienza.

3. Le orche sono una delle sole 5 specie animali sul pianeta ad andare in menopausa.

Tutti gli altri animali continuano ad avere la capacità di riprodursi fino alla morte, ma orche, umani, balene pilota a pinne corte, narvali e beluga smettono di riprodursi ad un certo punto e continuano a vivere per molti decenni. Perché una specie dovrebbe evolversi per smettere di riprodurre la mezza età? National Geographic condivide una teoria:

"Una delle spiegazioni più convincenti è chiamata l'ipotesi della nonna. Proposto nel 1966, suggerisce che le femmine più anziane rinunciano alla possibilità di avere più figli in modo che possano sostenere quelli esistenti. Aiutando i loro figli e nipoti a sopravvivere e prosperare, continuano a assicurarsi che i loro geni scendano a cascata per generazioni ".

Ma c'è di più in questa domanda sul perché accade la menopausa. Poiché sia ​​i figli che le figlie rimangono nel baccello per tutta l'età adulta, le femmine più anziane sono sempre più imparentate con tutti nel baccello. Poiché condivide i geni con così tanti membri del suo pod, è una buona ragione per smettere di riprodursi e concentrarsi invece sul supporto, la guida e l'insegnamento dei suoi figli, nipoti e pronipoti.

4. I gruppi Orca sono divisi in baccelli, clan e comunità.

Le distinzioni tra diversi pod e clan si basano sul linguaggio. Un singolo clan è composto da diversi pod o gruppi familiari. Tutti i pod parlano la stessa lingua, ma ogni pod ha il suo accento. È molto simile a chi parla inglese potrebbe avere un accento di Cockney, Midlands o West Country.

Nel frattempo, i clan parlano lingue completamente diverse. I clan che si riuniscono per una chat sarebbero come un oratore inglese, un oratore russo e un oratore cinese che cercano di avere una conversazione.

Le comunità sono formate da clan che attraversano regolarmente percorsi o hanno territori che si sovrappongono.

5. Le orche sono il mammifero più diffuso oltre agli umani.

La specie spazia dall'Artico all'Antartico e si trova ovunque dalle acque gelide del nord e del sud alle acque calde lungo l'equatore, comprese le isole Hawaii, le Galapagos e il Golfo della California. Sono secondi solo agli umani e forse al topo bruno per la distribuzione globale (sebbene gli umani possano prendersi il merito per aiutare la diffusione del topo bruno).

Non solo sono state avvistate orche in tutti gli oceani del mondo, ma a volte sono state avvistate in fiumi di acqua dolce, inclusi i fiumi Reno, Tamigi ed Elba. Un'orca fu persino avvistata più di 100 miglia sul fiume Columbia mentre cacciava i pesci.

Nota del redattore: questa storia è stata aggiornata da quando è stata pubblicata nel giugno 2016.

Articoli Correlati