5 fatti sorprendenti sulle stelle marine

1. Le stelle marine usano l'idraulica per spostarsi. I piedi del tubo che rivestono le braccia delle stelle marine aiutano l'animale a muoversi attraverso un "sistema acqua-vascolare" in cui l'acqua di mare viene fatta circolare attraverso il corpo e nei piedi del tubo per estenderli.

Alcune specie usano questo sistema per alcuni movimenti seriamente veloci. Secondo NOAA, "Le stelle marine girasole adulte possono muoversi alla sorprendente velocità di un metro al minuto usando 15.000 piedi di tubo".

2. Le stelle marine possono produrre colla con i loro piedi tubolari. Non solo hanno una potenza di aspirazione, ma hanno anche una forza di colla. Un piede tubolare può rilasciare una colla per avere una presa più solida su rocce o prede, quindi rilasciare un solvente per quando la stella marina vuole lasciarsi andare.

L'Echinoblog ha una grande spiegazione visiva di come funziona l'intero processo e osserva: "Si scopre che l'intera chimica e i processi fisici dell'adesione del piede del tubo sono in realtà piuttosto complessi e hanno applicazioni molto utili in adesivi, colle e così via".

3. Le stelle marine possono mangiare ostriche e vongole mettendo il proprio stomaco all'interno dei gusci appena aperti della preda vivente. Usando quei robusti piedini per tubi, le stelle marine possono aprire le conchiglie di ostriche e vongole, che da sole richiedono una quantità impressionante di potenza di aspirazione. Quando la stella marina apre il guscio anche solo solo 0, 25 millimetri, espelle il suo stomaco attraverso la bocca e lo inserisce all'interno del guscio della preda. Inizia lì il processo di digestione, liquefacendo la preda prima che la consumi attraverso la sua bocca piccola. Lordo e anche assolutamente sorprendente.

4. Le stelle marine hanno gli occhi sull'estremità di ciascun braccio. Invece di mettere gli occhi in una posizione centrale, le stelle marine sfruttano al massimo le loro braccia per ammirare l'oceano che li circonda. Sulla punta di ogni braccio c'è un occhio adolescenziale, che può essere usato per percepire la luce o l'oscurità. Gli occhi non sono esattamente ben sviluppati, ma vengono utilizzati per la navigazione.

"Un'indagine di Anders Garm dell'Università di Copenaghen e Dan-Eric Nilsson dell'Università di Lund ha mostrato come le stelle marine blu si muoverebbero in modo non orientato fino a raggiungere i 2 metri (6, 5 piedi) da una scogliera", scrive Christopher Stevens. “Rilevando visivamente la barriera corallina, le stelle marine sarebbero diventate una linea guida per il loro ambiente desiderato. Le cellule che rilevano la luce lavorano lentamente e le stelle marine sono daltoniche, ma sembra che immagini stabili come scogliere si stagliano come chiazze chiare per guidare l'animale. "

5. Le stelle marine possono cambiare il sesso avanti e indietro da maschio a femmina secondo necessità. Esistono diverse specie di animali che possono cambiare sesso se necessario, ad esempio quando c'è un'abbondanza di femmine ma nessun maschio durante la stagione riproduttiva. Le stelle marine sono una di queste creature, ma ciò che le rende ancora più sorprendenti è che possono cambiare sesso avanti e indietro se necessario. Se una stella marina inizia la sua vita come femmina ma deve passare a essere maschio, può ancora tornare a femmina se si presenta la necessità.

Articoli Correlati