5 matematici brillanti e il loro impatto sul mondo moderno

Matematica. È una di quelle cose che la maggior parte delle persone ama o odia. Coloro che cadono sul lato dell'odio delle cose potrebbero avere ancora incubi di presentarsi per un test di matematica al liceo non preparato, anche anni dopo la laurea. La matematica è, per natura, una materia astratta, e può essere difficile avvolgerla se non hai un buon insegnante che ti guidi.

Ma anche se non ti consideri un fan della matematica, è difficile sostenere che non sia stato un fattore vitale nella nostra rapida evoluzione come società. Abbiamo raggiunto la luna a causa della matematica. La matematica ci ha permesso di svelare i segreti del DNA, creare e trasmettere elettricità per centinaia di miglia per alimentare le nostre case e uffici, e ha dato origine a computer e tutto ciò che fanno per il mondo. Senza matematica vivremmo ancora nelle caverne che verranno mangiate dalle tigri delle caverne.

La nostra storia è ricca di matematici che hanno contribuito a far progredire la nostra comprensione collettiva della matematica, ma ci sono alcuni straordinari i cui lavori e intuizioni geniali hanno spinto le cose in enormi passi da gigante. I loro pensieri e scoperte continuano a risuonare attraverso i secoli, riverberando oggi nei nostri telefoni cellulari, satelliti, hula hoop e automobili. Abbiamo scelto cinque dei più brillanti matematici il cui lavoro continua a contribuire a plasmare il nostro mondo moderno, a volte centinaia di anni dopo la loro morte. Godere!

Isaac Newton (1642-1727)

Newton è considerato da molti il ​​più grande scienziato di tutti i tempi. (Foto: Wikimedia Commons)

Iniziamo la nostra lista con Sir Isaac Newton, considerato da molti il ​​più grande scienziato di tutti i tempi. Non ci sono molti argomenti in cui Newton non ha avuto un impatto enorme: è stato uno degli inventori del calcolo, ha costruito il primo telescopio riflettore e ha contribuito a stabilire il campo della meccanica classica con il suo lavoro fondamentale, "Philosophiæ Naturalis Principia Mathematica. " Fu il primo a scomporre la luce bianca nei suoi colori componenti e ci diede le tre leggi del movimento, ora conosciute come le leggi di Newton. (Potresti ricordare il primo da scuola: "Gli oggetti a riposo tendono a rimanere a riposo e gli oggetti in movimento tendono a rimanere in movimento a meno che non vengano agiti da una forza esterna.")

Vivremmo in un mondo molto diverso se Newton non fosse nato. Altri scienziati avrebbero probabilmente elaborato la maggior parte delle sue idee alla fine, ma non si può dire quanto tempo ci sarebbe voluto e quanto lontano potremmo essere caduti dalla nostra attuale traiettoria tecnologica.

Carl Gauss (1777-1855)

Gauss potrebbe essere stato il più grande matematico di sempre. (Foto: Wikimedia Commons)

Isaac Newton è un atto difficile da seguire, ma se qualcuno può farlo, è Carl Gauss. Se Newton è considerato il più grande scienziato di tutti i tempi, Gauss potrebbe facilmente essere definito il più grande matematico di sempre. Carl Friedrich Gauss nacque da una povera famiglia in Germania nel 1777 e si dimostrò rapidamente un brillante matematico. Ha pubblicato "Arithmetical Investigations", un libro di testo di base che espone i principi della teoria dei numeri (lo studio dei numeri interi). Senza la teoria dei numeri, potresti dire addio ai computer. I computer funzionano, al livello più elementare, usando solo due cifre - 1 e 0, e molti dei progressi che abbiamo fatto nell'uso dei computer per risolvere i problemi sono risolti usando la teoria dei numeri. Gauss era prolifico e il suo lavoro sulla teoria dei numeri era solo una piccola parte del suo contributo alla matematica; puoi trovare la sua influenza su algebra, statistica, geometria, ottica, astronomia e molte altre materie che sono alla base del nostro mondo moderno.

John von Neumann (1903-1957)

Von Neumann ha lavorato a Princeton con Albert Einstein. (Foto: Wikimedia Commons)

John von Neumann è nato János Neumann a Budapest pochi anni dopo l'inizio del 20 ° secolo, una nascita tempestiva per tutti noi, poiché ha continuato a progettare l'architettura alla base di quasi ogni singolo computer costruito oggi sul pianeta. In questo momento, qualunque dispositivo o computer su cui stai leggendo questo, sia esso telefono o computer, sta attraversando una serie di passaggi base miliardi di volte al secondo; passaggi che gli consentono di fare cose come rendere articoli su Internet e riprodurre video e musica, passaggi che sono stati inizialmente pensati da von Neumann.

Von Neumann ha ricevuto il suo dottorato di ricerca. in matematica all'età di 22 anni mentre guadagnava anche una laurea in ingegneria chimica per placare suo padre, che era appassionato di suo figlio che aveva una buona abilità commerciabile. Per fortuna per tutti noi, si è bloccato con la matematica. Nel 1930, andò a lavorare alla Princeton University con Albert Einstein all'Institute of Advanced Study. Prima della sua morte nel 1957, von Neumann fece importanti scoperte in teoria degli insiemi, geometria, meccanica quantistica, teoria dei giochi, statistica, informatica e fu un membro vitale del Progetto Manhattan.

Alan Turing (1912-1954)

Turing è stato determinante nello sviluppo del computer moderno. (Foto: Wikimedia Commons)

Alan Turing era un matematico britannico che è stato chiamato il padre dell'informatica. Durante la seconda guerra mondiale, Turing si dedicò al problema di rompere il cripto-codice nazista e fu quello a svelare finalmente i messaggi protetti dalla famigerata macchina Enigma. Essere in grado di infrangere i codici nazisti diede agli Alleati un enorme vantaggio e in seguito fu riconosciuto da alcuni storici come uno dei motivi principali per cui gli Alleati vinsero la guerra.

Oltre ad aiutare a impedire alla Germania nazista di raggiungere il dominio mondiale, Turing fu determinante nello sviluppo del computer moderno. Il suo design per una cosiddetta "macchina di Turing" rimane centrale per il funzionamento dei computer oggi. Il "test di Turing" è un esercizio di intelligenza artificiale che verifica il funzionamento di un programma di intelligenza artificiale; un programma supera il test di Turing se può avere una conversazione di testo con un essere umano e ingannare quella persona nel pensare che anche questa è una persona.

La carriera e la vita di Turing finirono tragicamente quando fu arrestato e processato per essere gay. È stato dichiarato colpevole e condannato a sottoporsi a trattamenti ormonali per ridurre la sua libido, perdendo anche la sua autorizzazione di sicurezza. L'8 giugno 1954, Turing fu trovato morto di apparente suicidio dalla sua donna delle pulizie.

I contributi di Turing all'informatica possono essere riassunti dal fatto che il suo nome ora adorna il massimo riconoscimento del settore. Il premio Turing è per l'informatica ciò che il premio Nobel è per la chimica o la medaglia per i campi è per la matematica. Nel 2009, il primo ministro britannico Gordon Brown si scusò per il modo in cui il suo governo trattava Turing, ma smise di emettere un perdono ufficiale.

Benoit Mandelbrot (1924-2010)

Mandelbrot ha scoperto la geometria frattale. (Foto: Wikimedia Commons)

Benoit Mandelbrot è arrivato in questa lista grazie alla sua scoperta della geometria frattale. I frattali, forme spesso fantastiche e complesse costruite su formule semplici e autoreplicabili, sono fondamentali per la computer grafica e l'animazione. Senza i frattali, si può dire con certezza che saremmo rimasti indietro di decenni dove ora siamo nel campo delle immagini generate al computer. Le formule frattali vengono anche utilizzate per progettare antenne per cellulari e chip per computer, sfruttando la naturale capacità del frattale di ridurre al minimo lo spazio sprecato.

Mandelbrot nacque in Polonia nel 1924 e dovette fuggire in Francia con la sua famiglia nel 1936 per evitare la persecuzione nazista. Dopo aver studiato a Parigi, si è trasferito negli Stati Uniti dove ha trovato casa come Amico IBM. Lavorare in IBM significava avere accesso a una tecnologia all'avanguardia, che gli consentiva di applicare le capacità di calcolo dei numeri del computer elettrico ai suoi progetti e problemi. Nel 1979, Mandelbrot scoprì un insieme di numeri, ora definito il descritto dallo scrittore di fantascienza Arthur C. Clarke come insieme di Mandelbrot, che fu "una delle scoperte più belle e sorprendenti dell'intera storia della matematica". (Per saperne di più sui passaggi tecnici alla base del disegno del set Mandelbrot, fai clic sull'infografica che ho realizzato l'anno scorso per una lezione che sto prendendo.)

Mandelbrot è morto di cancro al pancreas nel 2010.

    Articoli Correlati