5 motivi per cui il James Webb Space Telescope è un grosso problema

Molti scienziati credono che ci sia un altro pianeta come la Terra da qualche parte nell'universo e la ricerca per trovarlo sta per iniziare.

Il James Webb Space Telescope (JWST) sarà più potente dei suoi predecessori e sarà in grado di vedere più lontano nello spazio per scoprire pianeti distanti in galassie lontane. Ci fornirà persino gli strumenti per cercare indicazioni di un'atmosfera che potrebbe sostenere la vita. Attualmente è previsto il lancio nello spazio il 30 marzo 2021.

Esistono certamente telescopi terrestri più grandi, ma come suggerisce il nome, il JWST vagherà sopra l'atmosfera, offrendo una vista del cielo più potente e libera di quanto persino lo storico telescopio spaziale Hubble potrebbe offrire. Finanziato dalla NASA in collaborazione con l'Agenzia spaziale europea (ESA) e l'Agenzia spaziale canadese (CSA), il telescopio Webb a infrarossi pesa 6 tonnellate e orbiterà intorno a 1, 5 milioni di chilometri dalla Terra. Vanta molti nuovi progressi tecnologici, tra cui un parasole schierabile e uno specchio segmentato pieghevole.

"Per andare alle prime galassie, avevamo bisogno di uno specchio più grande e quello più grande doveva guardare una maggiore frequenza di luce", afferma l'astrofisico Blake Bullock, direttore del Northrop Grumman Aerospace Systems, l'appaltatore del progetto. "Doveva anche essere tenuto freddo - meno 400 gradi Fahrenheit - quindi ha uno schermo solare delle dimensioni di un campo da tennis che funge da gigantesco ombrellone", aggiunge. "È come un milione di SPF, che blocca la luce del sole."

Bullock spiega perché il JWST è uno sforzo così impressionante:

1. Il James Webb Telescope è potente.

"È il telescopio più grande e potente che sia mai stato messo nello spazio. Ci sono grandi telescopi sul terreno ma nulla di questa natura e complessità nello spazio. Giù le mani, è la cosa più potente là fuori", dice.

Il Webb è il successore di Hubble ed è 100 volte più potente. Webb ha anche uno specchio molto più grande di Hubble, spiega il sito del telescopio Webb: "Questa più grande area di raccolta della luce significa che Webb può scrutare più indietro nel tempo di quanto Hubble sia in grado di fare. Hubble è in un'orbita molto stretta attorno alla terra, mentre Webb sarà a 1, 5 milioni di chilometri di distanza ".

La NASA ha recentemente rilasciato un video del telescopio che distribuisce completamente il suo specchio principale nella stessa configurazione che avrà nello spazio:

2. È una specie di macchina del tempo.

"Hubble, quando viene spinto al massimo, potrebbe vedere le galassie che erano adolescenti in termini di età. Vogliamo vedere i bambini", dice Bullock. "Con Webb, saremo in grado di vedere indietro nel tempo fino ai primi oggetti nell'universo per la prima volta. Inoltre, per la prima volta, saremo in grado di caratterizzare altri pianeti che girano attorno ad altre stelle, esopianeti distanti e vedere se ci sono oceani, un'atmosfera, quali elementi chimici ci sono ".

3. Ci aiuterà a mappare l'universo.

I tecnici ispezionano il parasole di James Webb Space Telescope durante un test di spiegamento e separazione nel 2014. (Foto: James Webb Space Telescope della NASA [CC BY 2.0] / Flickr)

"Il telescopio Webb non sarà in grado di dire con certezza che c'è sicuramente vita su un pianeta o no, ma inizia a mappare quello spazio e dire:" Potrebbe esserci un oceano lì ", che ci fornisce una road map per sondare ulteriormente e indagare davvero ", dice.

Webb scruterà l'universo nell'infrarosso, il che è importante perché stelle e pianeti di nuova formazione sono nascosti dietro polvere che assorbe la luce visibile, ma la luce infrarossa può penetrare quella polvere.

4. E può aiutarci a trovare la prossima Terra.

"Stiamo pianificando di indagare sulla natura dell'energia oscura nell'universo e comprendere la natura di questi oggetti molto vecchi. E caratterizzare i pianeti intorno ad altri soli ci mette sulla strada per scoprire se c'è un'altra Terra là fuori." Il Webb assisterà anche nella caccia agli esopianeti, cosa che Hubble fa ancora ma per cui non è stato progettato, secondo Space.com.

5. È un colpo di stato tecnologico.

"Ha il potenziale per riscrivere fondamentalmente i nostri libri di testo a causa di quanto drammaticamente aumenterà la nostra visione del cosmo", afferma Bullock. "Saremo in grado di ottenere una comprensione molto migliore dell'universo in cui viviamo. Per quanto riguarda la tecnologia, stiamo già vedendo le implicazioni."

Northrop Grumman, che costruì gli specchi del telescopio, dovette coprire un nuovo terreno perché uno specchio così preciso non era mai stato creato.

"La tecnologia che abbiamo inventato viene utilizzata dai chirurghi oculisti, quindi ci sono vantaggi tangibili. Stiamo anche imparando cose a livello di computer. Abbiamo fatto enormi progressi nella comprensione degli schieramenti - come prendiamo questo schermo solare gigante delle dimensioni di un campo da tennis e piegalo ".

Un tecnico ispeziona i pannelli a specchio del James Webb Space Telescope nel 2010. (Foto: James Webb Space Telescope della NASA [CC BY 2.0] / Flickr)

Webb ha uno specchio primario di 6, 5 metri di diametro, che gli darebbe circa sette volte l'area di raccolta rispetto agli specchi disponibili sull'attuale generazione di telescopi spaziali. Webb avrà un campo visivo significativamente più ampio rispetto alla telecamera su Hubble e una risoluzione spaziale significativamente migliore rispetto allo Spitzer Space Telescope a infrarossi, secondo il sito Webb.

Il lancio di JWST era inizialmente previsto per il 2018, ma la NASA lo ha respinto diverse volte, citando la necessità di più tempo per integrare e testare i componenti. Il JWST inizierà la sua missione nel marzo 2021, quando è previsto il lancio su un razzo Ariane 5 della Guyana francese. Nel marzo 2020, la NASA ha sospeso le operazioni di test e integrazione per proteggere i lavoratori durante l'epidemia di coronavirus, COVID-19, e un aggiornamento del programma è previsto per qualche tempo ad aprile. Per ora, la missione rimane sulla buona strada.

Ogni volta che si lancia, il telescopio ci offrirà una visione senza precedenti dell'universo. Puoi vedere l'osservatorio completamente assemblato riunirsi nel time-lapse seguente:

#NASAWebb è ora un osservatorio completamente assemblato e ha realizzato molteplici grandi implementazioni e movimenti che eseguirà nello spazio. Questo nuovo video time-lapse evidenzia questi recenti traguardi fondamentali. #JWST #timelapse pic.twitter.com/N027BGFjuv

- NASA Webb Telescope (@NASAWebb) 26 febbraio 2020

Nota del redattore: questo articolo è stato aggiornato da quando è stato pubblicato per la prima volta nel febbraio 2016.

Articoli Correlati