5 soppressori dell'appetito vietati o sospesi

Proprio come le acconciature della dieta delle celebrità Oprah Winfrey, negli anni sono venuti e andati più di alcuni farmaci che sopprimono l'appetito e gli integratori alimentari - per lo più andati a causa di pericolosi effetti collaterali. Non dimentichiamo che non molto tempo fa, le anfetamine dirette venivano distribuite ai camionisti a lungo raggio e ai membri dell'esercito, per non parlare di coloro che cercavano di perdere qualche chilo in eccesso. E come possiamo dimenticare il buon vecchio Fen-Phen? TrimSpa, piccola?

E poi c'è Qnexa, una pillola “cocktail” per perdere peso (è una combinazione di due farmaci esistenti, uno dei quali viene utilizzato principalmente per trattare l'epilessia) che recentemente - e controversa - ha ottenuto un sostegno schiacciante da parte di una Food and Drug Administration (FDA) Comitato consultivo. Se il farmaco sperimentale anti-obesità riceve il timbro finale di approvazione da parte della FDA a luglio, Qnexa sarà il primo nuovo farmaco per la perdita di peso su prescrizione a colpire il mercato in 13 anni. (L'ultimo è stato Orlistat, un inibitore della lipasi forse meglio noto come Alli da banco). Negli studi clinici su Qnexa, i partecipanti hanno visto una perdita media di circa il 10 percento del peso corporeo totale e una pressione sanguigna ridotta. Tuttavia, esistono ancora gli stessi rischi - maggiori probabilità di difetti alla nascita e problemi cardiaci - che hanno spinto la FDA a bloccare il farmaco nel 2010. Quindi, cosa c'è di diverso questa volta? Il produttore di Qnexa, Vivus Inc., con sede in California, promette un controllo rigoroso per garantire che il farmaco venga prescritto solo a pazienti obesi a rischio con indici di massa corporea (BMI) qualificati.

Sebbene non possiamo prevedere la longevità di Qnexa (purché alla fine sia stata approvata dalla FDA, come previsto), abbiamo pensato di fare una passeggiata brucia calorie lungo la memoria per rivedere alcuni soppressori dell'appetito della prescrizione e della varietà di erbe che alla fine sono stati sospesi o messi fuori legge a causa di effetti collaterali dannosi che vanno dal suicidio agli ictus.

C'è una pillola dietetica ormai vietata che abbiamo lasciato fuori dalla lista? Parlaci nella sezione commenti.

Meridia: uno dei più recenti soppressori dell'appetito da prescrizione da parte della FDA, questo trattamento anti-obesità è stato venduto anche con il nome di Reductil e Sibutrex e conteneva sibutramina, un inibitore della ricaptazione della serotonina-noradrenalina. O, per dirla semplicemente, il farmaco conteneva qualcosa che aiutava ad aumentare i livelli di messaggeri chimici incaricati di inoltrare il seguente messaggio al centro di sazietà del cervello: "OK, sono già pieno ... il tempo di licenziare quella cheesecake." Se usato in combinazione con dieta ed esercizio fisico, Meridia può aver aiutato la gente a perdere qualche chilo. Tuttavia, è venuto anche con alcuni effetti collaterali spaventosi per i pazienti a rischio tra cui ictus e infarto, motivo per cui Abbot Laboratories ha cessato volontariamente la produzione del farmaco nell'ottobre 2010. Anche i farmaci dimagranti contenenti sibutramina sono stati sospesi nell'Unione Europea, Canada, Cina, Hong Kong, Regno Unito, Tailandia e molti altri paesi.

Efedra: una volta, gli integratori alimentari a base di efedra erano di gran moda tra le persone a dieta. Relativamente economico e facile da trovare alla fine degli anni '90 e all'inizio degli anni 2000, quasi tutti e il loro fratello che osservava il peso stavano sperimentando - o completamente agganciati - integratori da banco (gli amati TrimSpa di Metabolife e Anna Nicole Smith erano particolarmente popolari ) contenente lo stimolante a base di erbe ma huang, un pilastro della medicina tradizionale cinese. Come dimostrato dall'efedra, solo perché un farmaco dietetico miracoloso è a base vegetale e non inventato nel laboratorio di un'azienda farmaceutica, non significa necessariamente che sia privo di rischi. Durante la mania dell'efedra, gli utenti hanno manifestato effetti collaterali negativi come ictus, infarto e in alcuni casi, morte. La FDA ha reso illegale la vendita di integratori contenenti efedra alla fine del 2004, il che ha portato a una battaglia accesa e combattuta tra l'agenzia e un produttore di integratori. E sì, prodotti come Metabolife e TrimSpa sono ancora in circolazione ma non contengono più l'ingrediente a base di erbe che li ha resi famosi.

Aminorex: Non ricordi i giorni in cui i tuoi amici attenti al peso erano pazzi per Aminorex? Beh, probabilmente è perché non vivevi in ​​Germania, Svizzera o Austria dal 1965 al 1972, quando questo soppressore dell'appetito da banco con una composizione chimica non troppo dissimile dall'anfetamina era popolare tra le persone che assumevano pillole. La moda di Aminorex ebbe misericordiosamente vita breve poiché l'uso del farmaco provocò una "epidemia di ipertensione polmonare" in quei tre paesi, con casi di grave disturbo polmonare che aumentava di dieci volte. L'epidemia si concluse nel 1972 quando Aminorex fu sospeso.

Fen-Phen: Per essere chiari, sebbene il "fen" in Fen-Phen, fenfluramina, sia stato dichiarato fuorilegge dalla FDA nel 1997 a causa di effetti collaterali negativi tra cui malattie delle valvole cardiache e ipertensione polmonare, il "fen", phentermine, ha trovato nel controverso farmaco combinato soppressore dell'appetito, una volta follemente popolare, è ancora vivo e vegeto e venduto con marchi come Adipex P. E sebbene phentermine sia spesso prescritto a la carte come una soluzione di perdita di peso a breve termine da usare in combinazione con dieta ed esercizio fisico migliorati, è anche uno dei due ingredienti chiave che si trovano nel farmaco "cocktail" soppressore dell'appetito in attesa di approvazione della FDA, Qnexa, insieme al topiramato, un anticonvulsivante usato per trattare l'epilessia e l'emicrania.

Rimonbant: più conosciuto sotto il nome commerciale di Acomplia, questo farmaco dimagrante sviluppato dalla società farmaceutica francese Sanofi-Aventis è riuscito a vendere come hotcakes nel Regno Unito durante i suoi due anni di vita. Tuttavia, il farmaco, che non è mai stato approvato per il mercato statunitense, è stato strappato dall'Agenzia europea per i medicinali nel 2008 perché il rischio di gravi effetti collaterali - in particolare depressione e pensieri suicidi - alla fine ha superato i suoi benefici. In totale, 2.500 "reazioni avverse" sono state segnalate da pazienti britannici a cui è stato prescritto Rimonbant; sette morti erano anche associati alla droga, uno dei quali un suicidio. Gli studi clinici condotti da Sanofi-Aventis hanno scoperto che il farmaco è stato utile anche nella terapia per smettere di fumare, sebbene non sia mai stato commercializzato come nient'altro che un trattamento anti-obesità.

Anche sul sito: storie di successo di perdita di peso di celebrità

La foto della homepage di MNN prende in giro tramite Shutterstock

Articoli Correlati