5 usi medici per Botox che non hanno nulla a che fare con le rughe

Allontaniamoci: sì, il botox è prodotto dalla tossina botulinica e sì, quella tossina provoca il botulismo della malattia. Ed è vero che le iniezioni leviganti della pelle vengono con l'etichettatura della scatola nera - l'avvertimento più rigoroso della Food and Drug Administration (FDA) - perché complicazioni rare ma gravi possono verificarsi se la tossina si diffonde ben oltre il sito di iniezione.

Ma mentre Botox è spesso associato ai volti inespressivi e senza rughe dei ricchi e famosi, può anche trattare gravi condizioni mediche ed eliminare problemi imbarazzanti. Ovviamente, se stai considerando iniezioni di Botox, consulta prima il medico. Botox è una prescrizione e deve essere somministrato da un professionista qualificato. Ma se stai cercando trattamenti per una delle seguenti condizioni, Botox potrebbe essere uno da investigare.

1. Incontinenza. Un recente studio condotto su 381 donne della Duke University School of Medicine ha dimostrato che le iniezioni regolari di Botox hanno funzionato meglio di uno stimolatore nervoso impiantato chirurgicamente per curare le donne con incontinenza grave. Quel bisogno incontrollabile di urinare colpisce il 17% delle donne di età superiore ai 45 anni e il 25% delle donne di età superiore ai 75 anni, secondo Cindy L. Amundsen, MD, autore principale dello studio. Ogni trattamento ha i suoi pro e contro: la procedura chirurgica è più invasiva e più costosa, anche se il costo delle iniezioni di Botox potrebbe aumentare nel tempo e causare più effetti avversi. Secondo lo studio, i partecipanti a Botox hanno riportato una maggiore riduzione dei sintomi e una maggiore soddisfazione per il trattamento.

"Ciò che abbiamo appreso dallo studio è che i trattamenti sono entrambi buoni e serviranno solo a informare i medici e i pazienti che stanno cercando di prendere una decisione tra queste due terapie", ha detto Amundsen a NBC News.

2. Iperidrosi. La sudorazione costante ed eccessiva può essere imbarazzante. Il disagio fisico di sentirsi sempre umidi, i vestiti macchiati - non è divertente. Quando piccole dosi di Botox vengono iniettate nella pelle, bloccano i nervi che forniscono le ghiandole eccrine, il che impedisce alle ghiandole di produrre sudore, secondo l'International Hyperhidrosis Society. I colpi sono poco profondi - appena sotto la superficie della pelle - e hanno dimostrato di ridurre la sudorazione delle ascelle dall'82 all'87 percento. I risultati possono durare fino a un anno.

Nel 2004, la FDA ha approvato Botox per il trattamento della sudorazione eccessiva delle ascelle, sebbene la ricerca abbia dimostrato che Botox riduce anche la sudorazione in altre aree. Nel 2007, una donna tedesca la cui mano destra avrebbe sudato copiosamente fino a gocciolare fino a cinque volte al giorno, ricevette iniezioni di Botox in mano per sei mesi e l'eccessiva sudorazione si fermò, riporta WebMD.

Botox è approvato negli Stati Uniti per il trattamento degli spasmi muscolari nelle palpebre. (Foto: Olena Yakobchuk / Shutterstock)

3. Spasmi muscolari. Negli Stati Uniti, Botox è approvato per il trattamento degli spasmi muscolari nelle palpebre, nel viso, nel collo, nelle spalle e nella parte superiore del corpo. Poiché Botox è un bloccatore di impulsi nervosi, secondo il Medical Center dell'Università di Pittsburgh (UPMC), si attacca alle terminazioni nervose e impedisce il rilascio di trasmettitori chimici, che attivano i muscoli. Fondamentalmente, blocca il messaggio dal cervello che dice ai muscoli di contrarsi, il che significa che il muscolo non spasmo. Tuttavia, potrebbe essere necessario ripetere il trattamento ogni tre mesi poiché le terminazioni nervose crescono nuove connessioni, afferma UPMC.

4. Emicrania cronica. La FDA ha approvato Botox per il trattamento dell'emicrania cronica negli adulti nel 2010 e ha affermato che le iniezioni hanno dimostrato di essere efficaci nella prevenzione dell'emicrania. L'emicrania è caratterizzata da intenso dolore pulsante o pulsante in una zona della testa e può essere accompagnata da nausea, vomito e sensibilità alla luce e al suono

"L'emicrania cronica è una delle forme più invalidanti di mal di testa", ha dichiarato Russell Katz, MD, direttore della divisione di prodotti neurologici del Centro per la valutazione e la ricerca sui farmaci della FDA, in un comunicato stampa. “I pazienti con emicrania cronica avvertono mal di testa più di 14 giorni del mese. Questa condizione può influire notevolmente sulla vita familiare, lavorativa e sociale, quindi è importante disporre di una varietà di opzioni terapeutiche efficaci disponibili. "

Per l'emicrania cronica, il Botox viene iniettato ogni 12 settimane attorno alla testa e al collo. Un avvertimento: non è stato dimostrato che funzioni nel trattamento dell'emicrania che si verifica 14 giorni o meno al mese o per altre forme di mal di testa.

5. Strabismo. Conosciuto anche come occhi incrociati, Botox è stato usato per cambiare la posizione degli occhi dagli anni '70, secondo l'American Academy of Ophthalmology. Il botox viene iniettato direttamente nel muscolo oculare, rilassando il muscolo e facendo rifocalizzare l'occhio. Le iniezioni vengono ripetute ogni 3-4 mesi, anche se dopo più trattamenti gli effetti durano un po 'più a lungo.

Articoli Correlati