6 animali ricci che non sono barboncini o pecore

1. Gatti Rex

Per le persone che amano l'aspetto dei barboncini ma preferiscono il temperamento rilassato e il mantenimento di un felino, saluta il gatto rex.

Esistono molte varianti di gatti rex, sebbene le quattro principali razze di "gatti barboncino" che hanno ottenuto negli anni riconoscimenti internazionali sono il Cornish rex, il Devon rex, il LaPerm e il Selkirk rex.

Il termine "rex" si riferisce a una mutazione genetica dei mammiferi che provoca la pelliccia riccia. Questa mutazione è eccezionalmente rara, ma gli esseri umani hanno usato l'allevamento selettivo per preservare questa adorabile anomalia genetica non solo nei gatti ma anche in molte specie diverse. Mentre la parola "rex" non appare nei loro nomi, questa mutazione è anche responsabile dei cappotti ricci di barboncini, maiali di Mangalica e di tutti gli altri mammiferi che citiamo in questo elenco.

2. Maiali Mangalica

Con i loro cappotti ricci di lana, i maiali Mangalica (a volte chiamati anche "Mangalitza") sono maiali vestiti da pecora.

La razza, che è stata sviluppata in Ungheria a metà del 1800, ha subito un costante declino della popolazione nel secolo scorso, ma negli ultimi anni, allevare Mangalicas è diventato qualcosa di un hobby artigianale per alcuni piccoli agricoltori. L'unica altra razza suina che si vantava di avere un mantello riccio è il maiale ricoperto di ricci inglesi del Lincolnshire, che si estinse negli anni '70.

3. Piccioni di Frillback

Hai mai notato piccioni come questi che si aggiravano per le strade di una città?

La risposta probabile è, ovviamente, no. Questi piccioni fantasiosi, noti come frillbacks, sono una razza che è stata sviluppata attraverso anni di allevamento selettivo di piccioni selvatici. Se ti piacerebbe vederne uno di persona, molto probabilmente dovresti organizzare una fantastica gara di piccioni, in cui gli amanti della tortora si riuniscono per ammirare gli stravaganti fronzoli di questi carismatici uccelli.

Naturalmente, i frillback non sono le uniche colombe equipaggiate con un aspetto appariscente. Ci sono tutti i tipi di bizzarre razze di piccioni là fuori.

4. Cavie Texel

La mutazione rex colpisce ancora!

Le cavie di Texel sono molto simili alle cavie di seta a pelo lungo ad eccezione dei riccioli stretti che coprono praticamente tutto il loro corpo. Come puoi vedere nell'immagine sopra, a volte i loro baffi non sono nemmeno immuni all'aspetto arricciato.

È importante sottolineare che i Texel non sono le uniche cavie che vantano una criniera riccia: le cavie Merino, le cavie Lunkarya e molte altre razze eccentriche hanno anche variazioni sulla pelliccia arricciata.

5. Oche di Sebastopoli

Il Sebastopoli assomiglia a qualsiasi altra oca domestica che potresti trovare in una fattoria tranne, ovviamente, per le lunghe piume bianche ricci che festonano il suo corpo. Certo, non è quasi riccio come il piccione sul retro, ma devi ammettere che questa oca ha brio!

Tuttavia, la vita da fashionista riccia non è tutto ciò che è stato spezzato. Mentre molte oche domestiche sono ancora in grado di effettuare una forma limitata di volo, le piume sgargianti del Sebastopoli rendono praticamente impossibile per lui persino scendere da terra.

6. Cavalli ricci

Ancora un altro esempio della mutazione rex in azione è il cavallo riccio. Secondo l'International Curly Horse Organization, l'aspetto distintivo di questi splendidi equini è classificato più accuratamente come "tipo di mantello" (rispetto a una razza ufficiale), motivo per cui i ricci si manifestano in una varietà di forme, dimensioni e colori:

I riccioli invernali su diversi individui possono variare dall'aspetto di velluto schiacciato, alle onde di marcelle, ai riccioli stretti, ai microcurl "a nodo francese". Criniere e zampe anteriori possono essere cavatappi, ringletted o dreadlocked. Le code possono presentare delle onde o dei ricci. I capelli nelle orecchie sono ricci, i baffi, le ciglia e i fazzoletti sono spesso ricci o ondulati.

Oltre all'incantevole estetica dei loro cappotti, questi cavalli sono celebri per le loro disposizioni gentili e amichevoli e per i temperamenti eccezionalmente allenabili. Per addolcire la pentola, si ritiene che anche i loro cappotti siano ipoallergenici, una grande notizia per gli appassionati di equini che soffrono di allergie.

Articoli Correlati