6 cose importanti che sono state inventate durante il Medioevo

L'Europa era un posto abbastanza cupo all'inizio del Medioevo. Il quinto secolo, considerato all'incirca l'inizio del Medioevo, vide il crollo dell'Impero romano e la frammentazione del suo antico vasto impero. Re e signori della guerra barbari governarono le terre per molti anni.

Le cose iniziarono a rianimarsi un po 'in giro per l'Europa dopo alcuni secoli caotici e l'Alto Medioevo, che iniziò intorno al 1000 d.C., fu un periodo segnato dalla crescita della popolazione e dai progressi compiuti nei mondi dell'arte, dell'architettura, della scienza, degli affari e della tecnologia. Castelli di pietra sorsero in tutto il paese e furono ingaggiati ingegneri per costruire ingegnose macchine da guerra per ricchi signori e leader. La nobiltà ha ampliato il proprio sostegno finanziario al lavoro accademico e artistico, mentre il settore commerciale in crescita ha contribuito a guidare molti salti tecnologici nel perseguimento di una migliore linea di fondo.

È facile dimenticare il debito che dobbiamo alla società primitiva per il lavoro svolto nel promuovere la conoscenza umana. Non avremmo computer se non avessimo capito come misurare il passare del tempo. Non avremmo potuto mandare un uomo sulla luna se non avessimo mai inventato gli occhiali. Prenditi un po 'di tempo ora e leggi alcune cose davvero importanti che sono state inventate durante il Medioevo.

L'aratro pesante

Foto: Richard G Hawley / Flickr

L'aratro è stato un importante passo avanti nella storia dell'umanità e ha permesso alle persone di coltivare colture in terreni troppo difficili per scavare a mano e di espandere notevolmente i loro campi. I primi aratri erano, più o meno, un bastone appuntito trascinato dietro un animale da tiro, tagliando leggermente il terreno. Un contadino camminava con l'aratro e sollevava la lama dell'aratro in modo che non rimanesse impigliato nelle rocce o nelle radici. Questi aratri andavano bene per i terreni più leggeri, ma avevano problemi nei terreni più difficili.

Inserisci l'aratro pesante, che utilizza le ruote per sostenere una lama dell'aratro più pesante. Il luogo e l'ora esatti del primo utilizzo dell'aratro pesante non sono inconvertibili, ma è sicuro riproporre la sua introduzione in qualche parte dell'Asia intorno al 200 d.C. I romani scuotevano l'aratro pesante non molto tempo dopo, e all'incirca nel 600 d.C., il resto dell'Europa era a bordo. Gli agricoltori sono stati in grado di aprire nuovi vasti campi grazie all'aratro pesante, aumentando i raccolti e il numero di abitanti (ovvero tutti i nostri parenti lontani).

Mulini ad acqua

Foto: Wikimedia Commons

I mulini ad acqua usano una ruota che gira a raggi con pale per catturare l'acqua per generare energia per far funzionare macchine come smerigliatrici e seghe e sono stati sviluppati dai Greci prima di essere utilizzati in tutto l'impero romano. Sebbene siano stati inventati centinaia di anni prima del Medioevo, il loro numero esplose durante questo periodo. Intorno al 1000 d.C. c'erano decine di migliaia di mulini che sfruttavano l'energia fluviale e delle maree in Inghilterra, Europa, Medio Oriente, Africa e Asia. La tecnologia inventata dai Greci fu ulteriormente perfezionata durante il Medioevo e fu utilizzata per alimentare concerie, altiforni, falegnamerie e cartiere che si sono evolute in macchinari utilizzati nelle fabbriche e strutture odierne.

La clessidra

Foto: Wikimedia Commons

Le origini esatte della clessidra non sono chiare ma è generalmente accettato che sia stato ampiamente adottato in Europa alla fine del Medioevo (intorno al 1500 d.C.). La clessidra era una scelta popolare per i marinai che la usavano per segnare il passare del tempo, che permetteva loro di determinare la loro longitudine (posizione da est a ovest). La clessidra era preferita rispetto ai precedenti orologi ad acqua perché le loro sabbie non erano influenzate dal movimento a dondolo di una nave legata all'oceano. Sono stati usati a terra per misurare il tempo per le funzioni religiose, la cucina e le attività lavorative.

Alla fine gli orologi meccanici soppiantarono la clessidra, anche se non fu fino al 18 ° secolo che fu trovata un'adeguata sostituzione marina.

Liquore

Foto: Caspar Diederik / Flickr

La distillazione descrive la separazione di diversi liquidi all'interno di una miscela, generalmente mediante l'applicazione di calore. È una tecnica importante utilizzata nella scienza e nell'industria (le raffinerie di petrolio distillano il greggio in un gran numero di componenti come benzina, cherosene, paraffina e base in plastica) ma ha anche dato al mondo il dono (o la maledizione, a seconda di come guardalo) di liquore. Whisky, brandy, gin, rum e vodka sono tutti prodotti distillando purè di cereali, patate, melassa, vino o frutta.

La distillazione fu elaborata per la prima volta dai Greci e dagli Egiziani ma non fu usata per produrre distillati fino al 1200 d.C. circa con l'invenzione di liquori come il whisky irlandese e il brandy tedesco. Alla fine del Medioevo avevamo una solida padronanza della distillazione dei liquori. Sebbene le distillerie moderne siano ovviamente più avanzate di quelle utilizzate nel Medioevo, le tecniche di base non sono cambiate molto dal "riscaldare il liquido e separare i suoi componenti quando bolle a temperature diverse".

Occhiali

Foto: Ana Ulin / Flickr

Come persona nata con problemi alla vista, sono particolarmente grata agli italiani del 13 ° secolo per aver messo gli occhiali. Furono documentati per la prima volta nei primi anni del 1300, con i primi modelli fatti per essere tenuti in mano o pizzicati sul naso. Non è stato fino al 1700 che i disegni con le braccia piegate attorno al naso sono stati ampiamente utilizzati. La vita di miliardi di persone in tutto il mondo (incluso questo autore) sarebbe un affare triste e sfocato se non fosse per gli umili occhiali.

La macchina da stampa

Foto: Wikimedia Commons

A differenza degli altri articoli in questo elenco, le origini della moderna macchina da stampa possono essere facilmente rintracciate in un solo uomo e in un solo luogo: Johannes Gutenberg di Magonza, in Germania. Intorno al 1440, Gutenberg sviluppò la sua ormai famosa macchina da stampa, che consentì, per la prima volta, la stampa su scala industriale. È difficile sottolineare quanto sia stata importante l'invenzione della stampa Gutenberg per lo sviluppo del mondo moderno. La stampa voleva che le idee potessero essere diffuse attraverso libri e opuscoli, giornali e riviste. La scienza, la tecnologia e la storia hanno visto grandi balzi man mano che le conoscenze istituzionali cominciavano ad accumularsi nel mondo. Senza Gutenberg, non ci sarebbe Internet. E senza Internet, non leggeresti questo articolo in questo momento. (Inoltre, nessuna foto di gatti e pancetta divertenti. L'orrore.)

Articoli Correlati