6 dei lavori più solitari al mondo

Ci sono momenti in cui tutti desidereremmo avere più tempo da soli, ma ci sono alcune occupazioni che portano l'isolamento a un livello completamente nuovo. Dai un'occhiata a questi sei avamposti fuori mano e agli strani e meravigliosi lavori di cui hanno bisogno. A seconda della tua personalità, alla fine spererai di essere a miglia di distanza dalla civiltà con un buon libro, o grato di essere con i tuoi amici e vicino a un buon supermercato.

Membro dell'equipaggio, Concordia Station in Antartide

Un aereo solitario siede sulla neve e sul ghiaccio alla stazione Concordia in Antartide. (Foto: ESA_events / flickr)

La Stazione Concordia, conosciuta anche come "Marte Bianco", deve essere uno dei luoghi più isolati e inospitali del pianeta. In effetti, è così remoto che l'Agenzia spaziale europea (ESA) lo usa come modello per come sarebbe vivere su un altro pianeta. Situato a 3.200 metri di altitudine, l'equipaggio riceve circa un terzo di ossigeno in meno rispetto a quanto sperimenterebbe a livello del mare. Durante l'inverno (che può scendere a meno di 85 gradi Celsius), l'equipaggio trascorre quattro mesi vivendo nel buio più completo. Concordia è anche a 600 chilometri dagli umani più vicini, il che lo rende più remoto della Stazione Spaziale Internazionale. Con questo tipo di condizioni, non c'è da meravigliarsi che oltre alla ricerca scientifica condotta sul posto, i membri dell'equipaggio siano osservati per effetti sociologici. Concordia scrive nell'affascinante kit informativo dell'azienda: "La base è il luogo ideale per studiare gli effetti su piccoli team multiculturali isolati per lunghi periodi in un ambiente estremo e ostile".

Il Dr. Alexander Kumar ha raccontato alla BBC del suo periodo alla Concordia, “Oltre a studiare e reagire ai cambiamenti nelle dinamiche dell'equipaggio, dobbiamo affrontare ogni sfida quotidiana che coinvolge la manutenzione del sistema di supporto vitale e guasti e guasti alle apparecchiature. Dobbiamo essere completamente autosufficienti. Tutto il nostro cibo è in scatola, in scatola, essiccato e preconfezionato - non esiste un metodo di consegna qui durante l'inverno. Siamo soli, come qualsiasi altra missione su Marte. "

Nel caso in cui quella descrizione sembri un concerto da sogno, Concordia sta attualmente chiedendo a medici avventurosi di fare domanda per condurre ricerche spaziali. Tutto ciò che serve è una laurea in medicina e un passaporto di uno stato membro dell'ESA.

Custode invernale, Parco Nazionale di Yellowstone

Steve Fuller ha trascorso gli ultimi 48 inverni isolati al Parco Nazionale di Yellowstone. Il custode stagionale arriva a novembre di ogni anno, trascorre le sue giornate ripulendo la neve dai tetti di circa 100 edifici in modo che non crollino, e lascia il parco solo quando l'aratro può raggiungere la sua casetta. Il suo vicino più prossimo? Un giro in motoslitta di due ore di distanza.

Eppure, Fuller ha detto alla CBS che non ha mai avuto la febbre di cabina e non si è mai annoiato. Essendo l'unico uomo lì, e con 150 pollici di neve in media da eliminare, ha molto da fare. Durante il suo tempo libero, Fuller ama lo sci di fondo, leggere, ascoltare la radio pubblica del Wyoming e scattare foto dei paesaggi invernali, molti dei quali sono stati pubblicati sul National Geographic. E anni fa, quando le due figlie di Fuller stavano crescendo, lui e la sua ex moglie li avrebbero educati a casa.

Nel suo tempo libero, Fuller si reca in Africa e si diverte al sole.

Persona di servizio, base aerea Thule

La base aerea di Thule si trova a nord del circolo polare artico. (Foto: NASA Goddard Space Flight Center / flickr)

Secondo gli standard Concordia, la base aerea di Thule è ben popolata da molte attrazioni vicine. Per chiunque altro, Thule è freddo, incredibilmente remoto e gravemente privo di qualsiasi tipo di vita notturna. Situata a 750 miglia a nord del circolo polare artico, Thule è bloccata dal ghiaccio per tre quarti dell'anno. Secondo il pacchetto di benvenuto di Thule, ogni estate una nave rompighiaccio canadese si fa strada attraverso il ghiaccio per liberare un percorso per le navi mercantili. Questo inizia la stagione molto breve in cui la base può fornire carburante, cibo, merci e materiali da costruzione.

Vuoi scendere dalla base per divertirti? Bene, puoi visitare alcuni ghiacciai piuttosto belli. E i ristoranti o i cinema? Il pacchetto dice: "Il villaggio Inuit (nativo eschimese) più vicino, Qaanaaq, si trova a 65 miglia di distanza. Non c'è "off-base" tranne la baia, la calotta di ghiaccio e quelle che sembrano essere migliaia di miglia di rocce e / o ghiaccio. "

Quello che puoi fare a Thule è aiutare a fornire un rilevamento tempestivo dei missili, sorveglianza dello spazio e controllo dello spazio e supporto aereo. A differenza della Concordia, che può ospitare solo fino a 16 persone, Thule ospita centinaia, quindi è più come una piccola città isolata dove tutti lavorano per la stessa compagnia e vivono in dormitori.

C'è da divertirsi sulla base. Hanno un centro bowling, un club consolidato (che vanta un ristorante a servizio completo, lounge, sala giochi, servizio di consegna, assegni e sala da ballo con un sistema di illuminazione / suono / video), un centro comunitario con videogiochi, biliardino, piscina, flipper e un piccolo cinema, e una sala della creatività per chi ama la fotografia.

Allerta antincendio, Gila National Forest

Una vedetta antincendio vive qui da aprile ad agosto durante la stagione degli incendi. (Foto: Samat Jain / flickr)

Quando si tratta di gestire gli incendi boschivi, la diagnosi precoce è fondamentale. Ecco perché qualcuno come Philip Connors vive nella foresta nazionale di Gila nel New Mexico da aprile ad agosto (stagione degli incendi) e guarda oltre 100.000 acri di terra attraverso il suo binocolo. Qualsiasi segno di fumo viene trasmesso via radio in modo da poter intraprendere azioni se necessario. Non è solo un lavoro isolato; è pericoloso.

È una buona cosa che Connors apprezzi la solitudine. L'unica cosa che gli manca a casa è sua moglie. Per tenersi impegnato e felice in Gila, lo scrittore e il belvedere legge molti libri, fa passeggiate con il suo cane, dorme sotto le stelle e gode della visita occasionale di sua moglie. Come la maggior parte delle persone in questo elenco, questo è un lavoro che Connors ha scelto. In effetti, ha lasciato il suo lavoro come editore del Wall Street Journal per accettarlo.

La sua reazione a passare così tanto tempo lontano dalle persone? Ha detto al New York Times: "Puoi fare il bagno o non fare il bagno come ritieni opportuno. Puoi vagare senza camicia se ne hai voglia. C'è una certa quantità di libertà e liberazione coinvolte nel distaccarti, almeno temporaneamente, dalle aspettative di qualcuno su di te. "

Se vuoi saperne di più sull'esperienza, Connors ha scritto un libro sul suo tempo come vedetta.

Manutenzione invernale, Many Glacier Hotel nel Montana

Questo hotel non ha ospiti in inverno. (Foto: Glacier NPS / flickr)

David e Rebecca Wilson vivono al Many Glacier Hotel nel Montana da ottobre. Non sembra troppo pazzo, vero? Dopotutto, è un hotel. A causa degli inverni rigidi, questo particolare stabilimento chiude a settembre. David e Rebecca diventano quindi le uniche persone nella proprietà di 76 acri.

David Wilson è il manutentore del Many Glacier Hotel dal 2008, un lavoro che lo spinge a spalare la neve, a riparare i danni del vento e a sfrattare gli animali che riescono a sgattaiolare dentro. Yahoo riferisce che durante lo scorso inverno meno di 10 persone hanno effettivamente visto il duo, anche se molti hanno seguito le loro avventure sul blog della coppia. Se avessero avuto un'emergenza, solo uno spazzaneve avrebbe potuto aiutarli a salvarli.

La coppia apprezza la solitudine, dicendo: “Onestamente, se potessimo resteremmo più a lungo qui. Non c'è febbre da cabina quando ti trovi in ​​un posto così bello. Ho più febbre da cabina in città. ”

Astronauta volontaria, Mock Mission to Mars

Il progetto Mars500 può essere fatto, ma fa ancora la nostra lista ed è rappresentativo di tutti i lunghi viaggi intrapresi dagli astronauti. Mentre questi astronauti volontari non hanno mai lasciato la Terra, hanno scoperto cosa si prova a intraprendere una missione di 520 giorni. Durante il loro tempo in una piccola struttura di isolamento senza finestre presso l'Istituto russo per i problemi biomedici di Mosca, l'equipaggio ha vissuto il più vicino possibile alla vita degli astronauti in una vera missione su Marte.

L'equipaggio eseguì esperimenti scientifici, raccolse dati medici e fece delle passeggiate su una superficie creata per assomigliare a Marte. Anche la comunicazione è stata ritardata per imitare la comunicazione reale. E forse ancora meglio, poiché l'intera faccenda è stata un esperimento scientifico, conosciamo i risultati psicologici della vita come gli astronauti di Marte.

La maggior parte dei membri dell'equipaggio soffriva di disturbi del sonno come l'insonnia, portando i ricercatori a concludere che sarà necessaria un'illuminazione speciale per replicare un ciclo giorno / notte sulla Terra per aiutare a mantenere un ritmo circadiano sano. Oltre ai pasti leggeri e agli allenamenti attentamente programmati, potresti aiutare a mantenere una persona in buona salute.

Quindi, se dovessi scegliere, quale fortezza di solitudine chiameresti la tua per un pezzo della tua vita? Parco Nazionale? L'Artico? Missione su Marte?

Articoli Correlati