6 fatti sorprendenti sulle coccinelle

Le persone adorano le coccinelle. E cosa non amare? Sono carini come un bottone con i loro gusci duri da ragazzino rossi con macchie nere. È anche considerato buona fortuna se uno atterra sulla tua mano o se ne vedi uno in casa. Inoltre, sono completamente innocui per l'uomo. Gli agricoltori adorano le coccinelle perché si divertono a banchettare con insetti che mangiano piante come gli afidi, secondo il National Geographic.

Ma le coccinelle stanno scomparendo negli Stati Uniti e gli scienziati non sanno perché. Una teoria è che le specie non autoctone, come la coccinella a sette macchie dall'Europa (Coccinella septempunctata) e la coccinella asiatica (Harmonia axyridis), hanno proliferato così con successo qui che le coccinelle native sono state allontanate dalla vista. Un'altra teoria afferma che quelle specie non native sono dovute al loro declino, quindi la scomparsa potrebbe essere solo parte di un ciclo naturale.

Ecco cinque fatti poco noti su questi famosi predatori del giardino.

1. Tecnicamente, sono scarafaggi, non insetti. Qual è la differenza? Per cominciare, gli insetti hanno parti della bocca simili ad aghi mentre gli scarafaggi hanno parti della bocca da masticare, secondo il Museo australiano. Inoltre, gli scarabei hanno ali più dure rispetto agli insetti (se li hanno affatto). Inoltre, i bug hanno una dieta prevalentemente liquida e gli scarafaggi no.

In Europa, si chiamano coleotteri coccinella.

Le macchie di coccinella - che alcune specie non hanno affatto - a volte assomigliano più a strisce. (Foto: tcareob72 / Shutterstock)

2. Non sono tutti rossi con macchie nere. Sebbene possa essere il modo più comune di immaginare una coccinella, non è l'aspetto di tutte le specie di coccinelle. Ci sono circa 5.000 specie di coccinelle nel mondo, riferisce National Geographic, di cui 500 negli Stati Uniti. Possono anche essere gialli, arancioni, marroni, rosa o addirittura tutti neri, e le loro macchie - che alcune coccinelle non hanno affatto - possono apparire più come strisce, come mostra la foto sopra.

Una coccinella fa il suo lavoro: mangiare afidi. (Foto: Henrik Larsson / Shutterstock)

3. Una coccinella può consumare 5.000 afidi nella sua vita. In effetti, non appena le coccinelle si schiudono, iniziano a banchettare. Le coccinelle depongono le uova - centinaia di esse - in colonie di afidi e quando si schiudono, le larve iniziano immediatamente a nutrirsi. "Una volta schiuse, le larve mangiano circa 350-400 afidi nelle due settimane che impiegano per diventare completamente cresciute", dice lo zoo di San Diego.

Ma non mangiano solo afidi, ma mangiano anche moscerini della frutta, tripidi, acari e altri insetti dannosi per le piante.

Tuttavia, diverse specie preferiscono cibi diversi. Mentre molte prede di parassiti da giardino, alcune (come lo scarabeo di fagiolo messicano e lo scarabeo di zucca) si nutrono anche delle foglie delle piante menzionate nei loro nomi, rendendo ospiti particolari indesiderate in alcuni giardini.

4. L'inverno è il momento di un "bacchanalia coccinella" (e letargo). Gli afidi sono più di una semplice fonte di cibo, tuttavia; funzionano anche come segnale per quando è tempo che le coccinelle si accoppino. Quando gli afidi iniziano a scomparire, le coccinelle si rendono conto che l'inverno sta arrivando e si riversano in case ancestrali in cui sono stati prima per un evento irripetibile di accoppiamento proprio prima di entrare in letargo. Dopo il letargo, le coccinelle possono entrare in un momento speciale dell'ultimo minuto con un compagno, ma poi tornano a casa.

Le macchie di una coccinella sono un avvertimento per gli aggressori: non vuoi davvero mangiarmi. (Foto: Darkdiamond67 / Shutterstock)

5. Le macchie di una coccinella avvertono potenziali predatori. Le macchie e i colori vivaci hanno lo scopo di avvertire gli aspiranti aggressori che questo scarabeo ha un sapore terribile. "Le coccinelle possono secernere un fluido dalle articolazioni delle gambe, il che conferisce loro un sapore disgustoso", riferisce National Geographic. (Se hai mai sentito che le coccinelle possono avere i piedi puzzolenti, questo è il motivo.) Sono stati anche conosciuti per giocare morti, dando loro un sistema di difesa su due fronti in un mondo di mangiare o essere mangiati.

Per questo motivo, non sono spesso predati, tuttavia diversi insetti, come gli insetti assassini, gli insetti puzzolenti e i ragni, possono mangiare coccinelle, secondo il Progetto Lost Ladybug.

6. Si dice che la parte "femminile" del loro nome si riferisca alla Vergine Maria. No, "signora" non significa che tutti i bug sono di sesso femminile. Ecco il retroscena, per gentile concessione del Progetto Lost Ladybug: "Durante il Medioevo in Europa, sciami di afidi stavano distruggendo i raccolti. Gli agricoltori hanno pregato la Vergine Maria per chiedere aiuto - e l'aiuto è venuto sotto forma di coccinelle che hanno divorato la distruzione delle piante infestano e salvano i raccolti. I riconoscenti agricoltori chiamarono questi insetti "i coleotteri della Madonna", un nome che aveva resistito fino ai giorni nostri ".

Questa storia è stata originariamente scritta a luglio 2016 ed è stata aggiornata con nuove informazioni .

Articoli Correlati