6 grandi tesori trovati con un metal detector

Potresti pensare che il cercatore di tesori solitario che scruta la sabbia con un metal detector in spiaggia sembri un po 'stupido - senza offesa per i "rilevatori", ovviamente - ma questo rende questa vendetta dei secchioni ancora più dolce.

La raffinata arte del metal detector diventa molto più sexy quando leggi quello che hanno scoperto, come l'uomo d'affari in pensione che ha portato alla luce la lode madre di manufatti d'oro e d'argento vichinghi risalenti a più di 1.000 anni fa. La scoperta di Derek McLennan nell'ottobre 2014 in Scozia, salutata come la più significativa del paese, era composta da 100 oggetti tra cui una croce d'argento solida del IX secolo, una pentola d'argento, oggetti d'oro, una rara tazza d'argento incisa con animali che risale al Sacro Romano Impero e una spilla da uccello d'oro. Non è stata nemmeno la prima grande scoperta di McLennan. L'anno precedente, ha trovato circa 300 monete medievali nella stessa area.

I suoi sforzi furono ricompensati profumatamente. Tre anni dopo, gli fu assegnato l'equivalente di $ 2, 5 milioni. Aveva trasmesso le sue scoperte al ricordo della regina e del tesoriere del Signore, che stabilisce le decisioni sugli oggetti ritenuti non proprietari, secondo The Independent, e stabilivano il prezzo del suo pagamento.

Non si sa mai cosa potrebbero scoprire questi cercatori moderni. Con questo in mente, abbiamo raccolto alcune delle scoperte più significative che ci fanno pensare che forse è il momento di procurarsi un metal detector, dopotutto, la maledizione dei nomi.

1. Il grande tesoro

Nel luglio 2009, l'appassionato di metal detector Terry Herbert ha deciso di tentare la fortuna in un terreno agricolo vicino alla sua casa nello Staffordshire, nella campagna inglese. Si imbatté in un manufatto e in un bingo. Nei successivi cinque giorni, trovò abbastanza oggetti d'oro nel terreno per riempire 244 sacchi. Nacque una spedizione archeologica e, tutto sommato, si scoprì che lo "Staffordshire Hoard" conteneva circa 3.500 pezzi che rappresentavano centinaia di oggetti completi. La cache di oggetti in oro, argento e granato dei primi tempi anglosassoni rappresenta uno dei regni più importanti dell'epoca - ed è stata valutata circa 5, 3 milioni di dollari.

Un decennio dopo, gli archeologi hanno inserito ciò che hanno appreso sulla vasta scoperta in un libro, "The Staffordshire Hoard: An Anglo-Saxon Treasure", che ha anche un impressionante componente online con dettagli e immagini su tutti i 700 oggetti.

2. Sicuramente non una lattina di birra

Quando Mike DeMar si stava tuffando al largo delle coste di Key West nel 2008, pensava di aver trovato un po 'di spazzatura, ma ... nemmeno vicino. "Pensavo di scavare una lattina di birra colpita dal metal detector", ha detto il tesoro del 20enne. "Non ho potuto vedere alcun oro fino a quando non l'ho estratto. Il sedimento si è schiarito via. L'oro ha iniziato a brillare. Il tempo si è fermato laggiù sott'acqua." Ho pensato: "Oh mio Dio." "L'oro, quasi una sterlina di esso, era nella forma di un calice di 385 anni proveniente dalla Santa Margarita, una nave che affondò nel 1622. Fu valutato per circa $ 1 milione.

3. Coppa d'amore

La Ringlemere Cup prende il nome dal luogo in cui è stata scoperta nel Kent. La notevole ammaccatura nella tazza è stata il risultato di moderne attrezzature per l'aratura. (Foto: Dominic Coyne, Giovani laureati per il programma Musei e Gallerie [CC BY 2.0] / Flickr)

Mentre perseguiva i suoi hobby di archeologia amatoriale e metal detector, l'elettricista in pensione Cliff Bradshaw scoprì la Ringlemere Gold Cup, una nave dell'età del bronzo trovata nella contea inglese del Kent nel 2001. Sebbene fosse stata danneggiata da un aratro moderno prima di trovarla, è è ancora una scoperta notevole, e una delle sole sette "tazze a manico instabile" simili in oro trovata in Europa risalente al periodo tra il 1700 e il 1500 a.C. Fu acquistato dal British Museum per $ 520.000, che fu diviso tra Bradshaw e la famiglia proprietaria della fattoria dove fu trovata la coppa.

4. Lo stivale di Cortez

Nel 1989, un cercatore di Senora, in Messico, acquistò un rilevatore di metalli economico a Radio Shack e lo portò nel deserto. Dopo giorni in cui ha trovato poco più di una spazzatura assortita, ha colpito il jackpot: una pepita d'oro del peso di 389, 4 once troy, o 26, 6 sterline! La pepita d'oro era così grande che ha persino guadagnato il nome di "Boot of Cortez". È la più grande pepita mai scoperta nell'emisfero occidentale. Nel 2008, Boot of Cortez è stato venduto all'asta per $ 1.553.500.

5. Argh, ecco il bottino

Nel 1952, lo storico marittimo e specialista dei pirati Edward Rowe Snow si diresse verso una piccola isola al largo della costa della Nuova Scozia armata di un metal detector e una misteriosa vecchia mappa. Il rivelatore non solo lo ha portato a una scorta di dobloni spagnoli e portoghesi del 18 ° secolo, ma ha anche trovato uno scheletro che stringeva le monete.

6. Uovo di nido rubato

Nel 1946, gli ispettori postali statunitensi che avevano a lungo sospettato delle attività di un impiegato delle poste decedute prendevano in prestito un metal detector dall'esercito americano e avevano avuto la conferma del loro sospetto. Nel cortile dell'uomo, a 9 piedi di profondità, hanno scoperto $ 153.150 di denaro rubato nascosto in barattoli e lattine all'interno di un tubo da stufa.

Nota del redattore: questa storia è stata aggiornata da quando è stata pubblicata nell'ottobre 2014.

Articoli Correlati