8 animali vampiri che non sono necessariamente succhiasangue

Noi umani abbiamo l'abitudine interessante di sovrapporre creature mitologiche a creature reali solo per rendere le cose più piccanti. In verità, rende il mondo più interessante e pieno di mistero. Tuttavia, mentre abbiamo aggiunto uno strato di bontà vampirica alle seguenti creature, in realtà non hanno bisogno di molto aiuto per essere strani. Sia che il nome derivi da interessanti abitudini alimentari o semplicemente da strani sguardi, queste otto specie hanno un vantaggio quando si tratta di essere oscure e inquietanti.

Scoiattolo vampiro

Lo scoiattolo vampiro ha la coda più soffice del mondo. È il 30 percento più grande del suo corpo. (Foto: D. Augeri / Taprobanica)

Questo è uno strano scoiattolo come lo troverai. Trovato nelle colline boscose del Borneo, questo scoiattolo è noto per due cose. Innanzitutto, ha la coda più soffice del mondo. Non è un'esagerazione; è un titolo ufficiale. La coda è del 30 percento più grande del volume del corpo dello scoiattolo. I ricercatori ipotizzano che forse la coda troppo soffice abbia a che fare con la fuga di predatori fornendo principalmente solo i capelli, piuttosto che il corpo, come bersaglio. Ma mentre quello da solo è pulito, è una seconda affermazione di fama che è la fonte del nome dello scoiattolo.

La leggenda locale narra che questi scoiattoli siederanno sul ramo basso di un albero in attesa del passaggio di un cervo, in cui faranno un salto in volo verso la giugulare e lo taglieranno, sviscerando il cervo per mangiare gli organi interni. Mentre è difficile credere che uno scoiattolo possa essere un cacciatore così feroce e abbattere prede molte volte le sue dimensioni, è tuttavia una leggenda che si aggrappa alla specie. Le foto di trappole fotografiche di esemplari dagli occhi luminosi non fanno molto per ridurre al minimo la inquietudine.

Formica di Dracula

Le formiche di Dracula si nutrono dell'emolinfa, la versione della formica del sangue, succhiandola dalle loro larve. (Foto: April Nobile / © AntWeb.org / CC BY-SA 3.0 / Wikimedia Commons)

C'è un tipo di formica endemica in Madagascar che include un curioso genere chiamato Amblyoponini, di cui fanno parte le specie di formiche Dracula.

Allora perché si chiamano formiche Dracula? Bene, dai un'occhiata a questa citazione di Live Science: "L'antica discendenza di Dracula si discostava dai loro antenati prima dell'avvento del comportamento di condivisione del cibo e della capacità di rigurgitare il cibo. Invece, fanno buchi nell'addome delle loro larve per succhiare il sangue delle loro sorelle ".

In realtà non è sangue, ma emolinfa, la versione della formica del sangue, ma ottieni la deriva. Davvero, non è così terribile come sembra. È un comportamento chiamato "cannibalismo non distruttivo", il che significa che le larve non vengono uccise. Si sporcano un po '. Questo a meno che la colonia non stia morendo di fame. Quindi le larve più sfregiate e drenate vengono semplicemente mangiate. (Almeno le formiche sono pratiche su chi diventa il pranzo.)

Se questo non è abbastanza per spaventarti, un nuovo studio ha anche scoperto che le formiche di Dracula hanno il movimento animale più veloce mai registrato. Possono far scattare le loro mandibole a velocità fino a 90 metri al secondo (equivalente a 200 mph). "Le formiche Dracula potenziano le loro mandibole premendo le punte insieme, caricandole a molla con sollecitazioni interne che si liberano quando una mandibola scorre sull'altra, simile a uno schiocco di un dito umano", hanno scritto i ricercatori.

Secondo Arkive, "A differenza della maggior parte delle formiche, queste formiche di colore arancione hanno addome che assomigliano molto a quelle delle vespe, da cui si ritiene che le formiche siano discese da 70 a 80 milioni di anni fa. Pertanto, sono state descritte come un possibile 'anello mancante "in evoluzione formica".

Sebbene possano essere un anello perduto nella catena evolutiva, i ricercatori temono che potrebbero scomparire entro il prossimo decennio a causa della distruzione dell'habitat e di altri cambiamenti causati dall'uomo. Ma non perdere la speranza. Sei nuove specie sono state scoperte in Madagascar.

Calamari da vampiro

I calamari da vampiro non rilasciano tutte le loro uova in un colpo solo come la maggior parte dei cefalopodi. Il calamaro favorisce un rilascio più graduale. (Foto: MBARI)

Il nome scientifico di questa specie è Vampyroteuthis infernalis, che significa il calamaro vampiro dall'Inferno. Ma la maggior parte della gente lo chiama affettuosamente calamaro vampiro in breve. Questo calamaro è così unico che è stato messo nel suo ordine, Vampyromorpha, ed è l'unica specie di calamaro a vivere nello strato minimo di ossigeno nell'oceano. Laddove la maggior parte delle specie di calamari può vivere a livelli di ossigeno inferiori al 50 percento, con alcune specie che vivono a livelli inferiori al 20 percento, i calamari vampiri vivono a livelli inferiori al 5 percento. Eppure, questa non è la cosa più straordinaria di questa specie - non da molto tempo.

Il calamaro nero (o talvolta violaceo o rossastro a seconda della luce) ha gli occhi rossi e la capacità di usare la bioluminescenza per evitare i predatori e attirare le prede. Non solo ha organi che producono luce chiamati fotofori sul suo corpo per confondere i predatori, ma può anche espellere una nuvola di muco bioluminescente dalle punte delle sue braccia quando minacciato, dandogli la possibilità di fuggire nel buio dell'acqua circostante . Tutto ciò che riguarda questo calamaro è affascinante e sicuramente vuoi prenderti un momento per guardarlo in azione nel video qui sopra.

Vampire flying frog

La rana volante del vampiro è piccola e marrone, piuttosto noiosa per il suo nome interessante. (Foto: Dr. Jodi Rowley / Museo australiano)

La rana volante dei vampiri suona molto più fantastica di quanto non sia in realtà. Piuttosto che un'accanita rana volante con zanne pronta a banchettare con il sangue, la rana volante di vampiri è davvero semplice, forse anche un po 'noiosa.

È una piccola rana marrone che ha delle cinghie extra tra le dita dei piedi per aiutarla a scivolare durante i salti per coprire più distanza. Ciò che non è noioso è la specie nella sua forma di girino. Invece della bocca a becco della maggior parte dei girini, il girino della rana volante del vampiro ha zanne nere grandi e affilate. Perché? Questa è la parte più strana.

Il girino della rana volante del vampiro ha zanne nere grandi e affilate. (Foto: Dr. Jodi Rowley / Museo australiano)

Non c'è cibo disponibile nelle piccole pozze d'acqua in cui crescono i girini. Come soluzione, la rana femmina depone uova non fertilizzate per servire da cibo. I girini usano le zanne per tagliare il muco che circonda il tuorlo e quindi deglutire il pasto. Questo è l'unico girino noto per avere un tale adattamento. È pratico, ma sorprendente.

Granchi vampiri

Questo particolare vampiro è stato documentato per la prima volta nel 1995. (Foto: reptiles4all / Shutterstock)

Due specie di granchi vampiri prendono il nome dalla loro colorazione: corpi scuri, artigli viola o rossi e occhi sorprendentemente gialli. Fondamentalmente, la classica combinazione di colori di un vampiro cartone animato.

Ciò che distingue queste specie è che erano popolari nel commercio di animali domestici molto prima che fossero descritte dalla scienza. In effetti, i ricercatori che hanno esaminato le specie non sapevano con certezza da dove venissero, poiché i rivenditori affermavano di provenire da varie località dell'Indonesia. Hanno dovuto fare un po 'di lavoro investigativo per rintracciare i collezionisti e scoprire dove cercare. Si scopre che provengono dal centro di Java. Ora che il mistero del loro habitat nativo è stato risolto, i ricercatori si rendono conto che la specie potrebbe essere potenzialmente in pericolo di eccesso di raccolta e perdita di habitat sano.

Ciprinidi di Dracula

I maschi di questa minuscola specie di pesci hanno le zanne. (Foto: Khor Harn Sheng)

La Danionella dracula è un pesce minuscolo della varietà non esattamente terrificante. Tuttavia, quando dai un'occhiata molto da vicino alla sua struttura mascellare, capisci perché si chiama minnow Dracula. La specie è un piccolo pesce di 1, 7 centimetri che si è evoluto lontano dai denti circa 50 milioni di anni fa. Ma poi circa 30 milioni di anni fa, decise di evolversi per avere "zanne" ossee come parte della sua struttura mascellare. Solo i maschi hanno queste strutture simili a denti. Anche se forse spaventosi guardando da vicino (come al microscopio da vicino), pensa a questi pesci come piccoli Draculas, perché anche da adulti mantengono un corpo simile a larve, con circa 40 ossa in meno rispetto ai loro parenti stretti il ​​pesce zebra.

Vampire tetra

Trovato in Venezuela, il vampiro tetra può crescere fino a 15 pollici di lunghezza. (Foto: Oudart / dominio pubblico)

Potresti sentirti deluso dalle zanne di vampiri invisibili senza microscopio del pesciolino di Dracula, quindi ti stiamo portando qualcosa di un po 'più impressionante. Scopri Hydrolycus scomberoides.

Il tetra vampiro è anche conosciuto come la payara o barracuda dai denti a sciabola, e si trova in Venezuela. Il pesce attirerà sicuramente la tua attenzione, dal momento che può crescere fino a circa 15 pollici di lunghezza, con le zanne che noterai sicuramente. Apparentemente li usa per infilzare i pesci prima di ingoiarli. Ecco un piccolo tetra che mostra i suoi bianchi madreperlacei

Falena vampiro

Se pensavi di doverti preoccupare solo delle zanzare quando si tratta di insetti succhiatori di sangue, hai un altro vampiro alato da affrontare. Si scopre che esiste una specie di falena a cui non importa perforare la pelle dei mammiferi e succhiare il sangue.

Il Calyptra thalictri è una specie di falena diffusa nell'Europa centrale e meridionale ed è nota per nutrirsi solo di frutta. Ma i ricercatori hanno trovato una popolazione russa che usa le loro lingue foderate di pelo per perforare la pelle dei mammiferi (persino il bufalo!) Per succhiare il sangue. Quando i ricercatori li hanno esposti agli umani come unica fonte di cibo, i maschi sono stati felicemente trascinati via per uno spuntino. I ricercatori pensano che i maschi si nutrano di sangue per fornire sale alle femmine durante l'accoppiamento, che fornisce quindi una migliore alimentazione alle larve. Si pensa che queste falene potrebbero essere su una "traiettoria evolutiva" lontano dalla dieta a frutto unico del resto della specie.

Nonostante la capacità piuttosto inquietante di bere sangue umano, un morso non provoca altro che una macchia rossa che è dolorante per alcune ore.

Nota del redattore: questo articolo è stato aggiornato da quando è stato pubblicato originariamente nel maggio 2015.

Articoli Correlati