8 cose da sapere sull'equinozio di primavera

L'equinozio di primavera, noto anche come equinozio di primavera o equinozio di marzo, si verifica il 19 marzo di quest'anno, quando l'emisfero nord dice addio all'inverno e inaugura la primavera. È uno dei due giorni all'anno (l'altro è l'equinozio d'autunno) quando il giorno e la notte sono lunghi circa 12 ore in tutte le parti del mondo.

Mentre puoi associare questo periodo dell'anno a fiori che sbocciano e giacche più leggere, l'equinozio di primavera ha una ricca storia di festeggiamenti che risale a migliaia di anni fa. Ecco alcuni fatti che potresti non sapere sull'inizio della primavera.

1. Non cade nella stessa data ogni anno.

L'equinozio di primavera può aver luogo il 19, 20 o 21 marzo. Alcuni ritengono che il 21 marzo sia il primo giorno di primavera, ma non è sempre vero. In questo secolo, l'equinozio è caduto il 21 marzo solo due volte, nel 2003 e nel 2007.

La data cambia per tre motivi, secondo Space.com. Innanzitutto, né un anno né una stagione sono un numero pari di giorni e il nostro calendario è stato costruito per fornire un'approssimazione di quanto tempo impiega la Terra a compiere un'orbita completa attorno al sole. In secondo luogo, l'orbita del pianeta sta cambiando, il che induce l'asse terrestre a puntare in direzioni diverse, il che influenza il tempo impiegato dalla Terra per raggiungere una posizione di 90 gradi nella sua orbita attorno al sole. (Maggiori informazioni al punto 2). In terzo luogo, l'attrazione gravitazionale di altri pianeti può influire anche sull'orbita terrestre.

L'equinozio di primavera può verificarsi in date diverse in fusi orari diversi. Ad esempio, i paesi in vista dell'ora UTC (Universal Coordinated Time) potrebbero celebrare l'equinozio di marzo il giorno dopo.

2. Si verifica in un momento specifico, non tutto il giorno.

Possiamo celebrare l'equinozio come un giorno, ma in realtà è solo un momento. L'equinozio si verifica quando il sole attraversa l'equatore celeste (una linea immaginaria sopra l'equatore terrestre) e la Terra è perpendicolare (90 gradi) ai raggi del sole. Quest'anno, quel momento è alle 23:49 EST del 19 marzo.

3. È solo uno dei due giorni in cui questo esperimento funzionerà.

Prendi una bussola per questo esperimento, che puoi eseguire solo due giorni all'anno. (Foto: yanik88 / Shutterstock)

Questo trucco dell'ombra viene fornito da TimeandDate.com:

Avrai bisogno di un bastone dritto o di un lungo righello di legno, un goniometro e una bussola. Trova uno spazio vuoto come un parco o un parcheggio dove ci sono pochi edifici alti, alberi o colline per ostruire il sole. Trova la latitudine della tua posizione. Sottrai questo numero da 90. Questo sarà l'angolo in cui fisserai il bastone nel terreno. Se ti trovi nell'emisfero settentrionale, usa la bussola per trovare il sud e punta il bastone in quella direzione. Se ti trovi nell'emisfero australe, punta il bastone o il sovrano a nord. Usando il goniometro per fissare il bastoncino nel terreno con l'angolazione appena calcolata, ricordati di puntarlo nella direzione opposta all'emisfero in cui ti trovi. Attendi fino a mezzogiorno e osserva l'ombra del bastoncino scomparire. A mezzogiorno, il bastone non avrà alcuna ombra!

4. Determina quando è Pasqua.

L'equinozio di primavera è importante nel cristianesimo perché fissa la data per la domenica di Pasqua. La Pasqua cade la prima domenica dopo la prima luna piena dopo l'equinozio. (E per un'immersione più profonda su quel punto, leggi Perché la Pasqua si sposta sul calendario?)

L'acetosella, spesso usato per rappresentare il giorno di San Patrizio, simboleggia anche i poteri rigenerativi della natura. (Foto: SaigeYves / Shutterstock)

5. Il simbolo dell'equinozio di primavera è un trifoglio.

La pianta simbolica dell'equinozio di Druidry è il trifoglio o l'acetosella, che è anche associato al giorno di San Patrizio. L'acetosella simboleggia i poteri rigenerativi della natura e la primavera è un momento di rinascita, sia che ciò significhi la risurrezione di Gesù nel cristianesimo o l'ascesa di fiori perenni dalla terra fredda.

6. Non è l'unico giorno in cui un uovo rimarrà in testa.

Aspetta cosa? Apparentemente c'è una convinzione o una voce di lunga data secondo cui puoi sopportare un uovo alla sua estremità il primo giorno di primavera al momento dell'equinozio. La teoria è che una sorta di magia gravitazionale accade a causa della posizione equidistante del sole tra i poli della Terra. Ma è una sciocchezza, dice Snopes, perché puoi sopportare un uovo in testa in qualsiasi giorno dell'anno con l'uovo giusto più una piccola prova ed pratica.

Perché le uova Snopes spiega anche questo:

Le uova - uno dei simboli più onnipresenti di fertilità e nascita - sono state a lungo associate all'inizio della primavera e quindi all'equinozio. Molte, molte superstizioni che coinvolgono la rottura, il bilanciamento, la seppellimento, la decorazione, la lettura (a scopo di divinazione) e il nascondere le uova sono diventate parte della celebrazione annuale di primavera. (Il collegamento del bilanciamento delle uova con le celebrazioni di primavera è dimostrato dal fatto che la pratica è associata principalmente all'equinozio di primavera e molto meno comunemente all'equinozio di autunno.)

Sull'equinozio di primavera, il sole sorge direttamente sulla torre centrale di Angkor Wat in Cambogia. (Foto: សុខ គឹ ម ហេង [CC BY-SA 3.0] / Wikimedia Commons)

7. Alcuni famosi monumenti storici onorano l'equinozio.

A Stonehenge, nel Wiltshire, in Inghilterra, il sole equinozio primaverile sorge precisamente tra due pietre. I primi egizi costruirono la Grande Sfinge in modo che punti direttamente verso il sole nascente sull'equinozio di primavera. Ad Angkor Wat, un tempio in Cambogia costruito tra il 1113 e il 1150 d.C., il sole sorge direttamente sulla cima della torre centrale sull'equinozio di primavera. E a Chichén Itzá in Messico, il sole del tardo pomeriggio crea l'illusione di un serpente sulla scala settentrionale.

8. La Pasqua non è l'unica celebrazione di inizio primavera.

Il primo giorno di primavera segna anche l'inizio della celebrazione di 13 giorni del capodanno persiano, che si chiama Nowruz. Anche il colorato festival di primavera di Holi viene celebrato in India e in altri paesi dell'Asia meridionale durante il periodo dell'equinozio di primavera.

Nota del redattore: questa storia è stata aggiornata da quando è stata pubblicata per la prima volta nel marzo 2017.

Articoli Correlati