8 incredibili specie di polpi

Ci sono molte strane e meravigliose creature nel grande oceano blu, ma poche attirano la nostra attenzione come il polpo. Forse i polpi sono così coinvolgenti perché sono molto intelligenti, ed è sempre un brivido incontrare un'altra creatura così avanzata intellettualmente, specialmente quando prendono una forma fisica così drammaticamente diversa. Anche all'interno di questo distinto gruppo di animali esiste una variabilità selvaggia nell'aspetto e nei comportamenti. Queste otto specie sottolineano la varietà di bellezza e stranezza nell'ordine Octopoda.

Polpo al cocco

Il polpo al cocco (Amphioctopus marginatus) utilizza noci di cocco e conchiglie per nascondersi. (Foto: Sascha Janson / Shutterstock)

Questa specie prende il nome da un comportamento peculiare. La specie abita nell'oceano Pacifico tropicale, che è delimitato da spiagge alberate di cocco. Il polpo al cocco ha scoperto come raccogliere conchiglie di cocco e altre conchiglie e usarle come riparo. Porterà anche i suoi gusci trovati da un posto all'altro, tenendoli con sei braccia mentre cammina attraverso il fondo dell'oceano su due gambe.

La locomozione bipede è accattivante, ma è anche sbalorditiva: alcuni ricercatori affermano che usando le conchiglie come riparo e difesa, questa specie di polpo si sta impegnando nell'uso di strumenti. Mentre la nozione di uso degli strumenti non è universalmente accettata, sembra che il polpo abbia uno scopo pianificato per quelle conchiglie di cocco e faccia un grande sforzo per zoppicare sulla sabbia con loro.

Polpo del Pacifico gigante

Il polpo gigante del Nord Pacifico è uno dei colossi del mondo dei cefalopodi. (Foto: Naoto Shinkai / Shutterstock)

Questa è forse una delle specie di polpo più conosciute e amate. È la specie più grande del mondo, che pesa fino a 150 libbre e misura 15 piedi di lunghezza. È anche noto per la sua capacità di cambiare colore, un'abilità condivisa da molti cefalopodi, sebbene il polpo gigante del Pacifico (noto anche come il polpo gigante del Nord Pacifico) lo faccia con un tocco particolare. Usano la capacità di fondersi con l'ambiente circostante, diventando praticamente invisibili. Lo usano anche per esprimere l'umore. Trovato ovunque dalle pozze di marea a 6.600 piedi sotto la superficie dell'oceano, la specie cerca una vasta gamma di prede di crostacei, dai gamberi alle aragoste, e catturerà e banchetterà anche su pesci e altri polpi.

Polpo Dumbo

Ascolta le voci dei ricercatori mentre si imbattono in questo polipo mentre osservano le profondità e saprai perché questa specie è nella lista. "Il mondo ama un dumbo", come dice una voce. Il polpo dumbo è in realtà un nome per un gruppo di polpi di ombrelli di acque profonde, tutti con le pinne caratteristiche che sembrano le orecchie di "Dumbo" l'elefante. Sono stati trovati a profondità che raggiungono i 13.100 piedi, il che li rende la dimora più profonda di tutte le specie di polpi. Mentre la maggior parte delle specie sono piuttosto piccole, il più grande dei polpi dumbo misura 5 piedi e 10 pollici e pesa 13 chili. A differenza di altre specie di polpi, i polpi dumbo non hanno sacchi di inchiostro, presumibilmente perché non incontrano altrettanti predatori a profondità così ultraterrene.

Polpo dagli anelli blu

Il polpo dagli anelli blu è bello da vedere, ma non toccare! (Foto: SChantra / Shutterstock)

Questa è sicuramente una delle specie di polpo più belle, con vivaci anelli blu che ti fanno venire voglia di allungare la mano e toccare i piccoli miracoli a otto braccia. Ma non farlo. Davvero, no. Quegli anelli blu - proprio come i segni rossi su una rana di dardo avvelenata o un ragno vedova nera, indicano il pericolo. Sono un lampante avvertimento "Non ci pensare nemmeno".

Come ci dice Ocean Conservancy, "Sebbene tutti i polpi (oltre alle seppie e alcuni calamari) siano velenosi, il polpo dagli anelli blu è in una lega a sé stante. Il suo veleno è 1.000 volte più potente del cianuro, e questa pallina da golf una centrale elettrica di dimensioni sufficienti racchiude abbastanza veleno per uccidere 26 umani in pochi minuti. Non sorprende che sia riconosciuto come uno degli animali più pericolosi nell'oceano.

Ci sono quattro specie di polpi dagli anelli blu e tutti sono incredibilmente mortali. Tuttavia, sono anche non aggressivi. Uscire facendo le proprie cose nelle pozze di marea e nelle scogliere del Pacifico e degli oceani indiani, in genere morde solo quando si sente minacciato. Quindi finché non lo schiacci accidentalmente o (stupidamente) cerchi di gestirlo, dovresti essere perfettamente sicuro condividendo l'acqua con esso.

Polpo pigmeo atlantico

La maggior parte delle specie con "pigmeo" nel nome sono adorabili, e questo è certamente vero per questa specie di polpo. Il polipo pigmeo atlantico cresce fino a non più di circa 5, 5 pollici di lunghezza.

"Sono molto giocosi e sembrano essere estremamente intelligenti", scrive OctopusWorld. "Possono risolvere problemi per rendere il loro ambiente adatto alle loro esigenze."

Ciò include l'uso di conchiglie e altri oggetti come nascondigli e tirare la sabbia sopra la parte superiore per mimetizzarsi da esperti. A lui piacciono i crostacei, oltre al semplice rifugio, gli piace anche mangiarli. Usando una radula affilata, fa un buco nel guscio, sputa dentro la saliva velenosa per paralizzare la sua vittima, quindi procede allo spuntino. Un po 'raccapricciante per una creatura così carina, ma è una vita dura nell'oceano.

Polpo mimico

Il polipo mimico regola i suoi tentacoli per assumere la forma di altri animali marini. (Foto: orlandin / Shutterstock)

Questa è forse la più sbalorditiva delle specie di polpo grazie alla sua incredibile abilità nell'impersonare altre creature marine. Un polipo può capire come imitare fino a 15 altre specie nei suoi dintorni - le uniche specie nell'oceano conosciute per imitare un numero così elevato di altri animali.

Tira fuori tutte le fermate quando entra nel personaggio. National Geographic sottolinea: "Come altri imitatori, il polpo cambia colore per mascherarsi. Più insolitamente, può anche contorcersi il suo corpo per assumere l'aspetto e il comportamento di diversi animali, tra cui il pesce leone, la medusa, il serpente di mare, un gambero, un granchio e altri. "

Non solo imiterà animali come il pesce leone per sfuggire a potenziali predatori, ma imiterà gli animali nei suoi sforzi predatori. Ad esempio, può imitare un granchio e avvicinarsi a un potenziale "compagno" solo per mangiare lo sfortunato dupe.

Polpo della barriera corallina caraibica

Il polipo della barriera corallina caraibica è un residente splendidamente colorato di acque tropicali. (Foto: John A. Anderson / Shutterstock)

Il polpo della barriera corallina caraibica può cambiare rapidamente i suoi colori, i suoi motivi e persino la sua pelle per fondersi perfettamente con l'ambiente circostante mentre si muove intorno alla barriera corallina. Diverse specie di polpo sono abili nel mimetizzarsi, ma questa specie è considerata uno dei maestri, abbinando il suo sfondo anche se poggia su una superficie multicolore. Oceana scrive: "Un polipo mimetico della barriera corallina dei Caraibi può essere quasi impossibile da vedere."

Ha bisogno di un livello così elevato di capacità mimetica perché è la preda di grandi pesci ossei e squali che vivono nelle barriere coralline. Strettamente notturno, caccia pesci e crostacei sotto la copertura dell'oscurità.

Polpo a sette braccia

Ultimo ma non meno importante è il polpo a sette braccia, che nonostante il suo nome, ha otto braccia. Il termine improprio deriva dal fatto che nei maschi il braccio appositamente modificato utilizzato per la fecondazione delle uova è tenuto in una sacca sotto uno dei suoi occhi. Questo fa sembrare che ci siano sette braccia. Le femmine, d'altra parte, hanno otto braccia evidenti. Questa specie quasi corrisponde al polpo gigante del Pacifico per dimensioni, raggiungendo lunghezze di 12 piedi e un pesante 165 libbre. Nonostante le sue grandi dimensioni, non è molto conosciuto. Essendo una specie che vive in profondità, è stata individuata solo una manciata di volte dai ricercatori che usano sommergibili. Ma l'ultima volta (e solo la terza volta) è stato notato dai ricercatori che stava mangiando una medusa, un pasto sorprendente per un polipo e un'importante informazione su come questa specie si guadagna da vivere.

Articoli Correlati