8 passaggi essenziali per massimizzare la durata della tua attrezzatura da campeggio

Le attrezzature da esterno non sono economiche. E se trascorri più di un paio di fine settimana all'anno in campeggio, facendo escursioni o godendoti la natura selvaggia, probabilmente hai investito un po 'di tempo e soldi duramente guadagnati per ricercare, confrontare e ottenere le migliori attrezzature. La qualità della tua attrezzatura non è solo importante in termini di comfort, ma è anche potenzialmente salvavita. Prendersi cura di esso per garantire che sia funzionale e di lunga durata è semplicemente pratico.

Non ci vuole molto tempo extra per passare attraverso i passaggi extra per garantire che la tua attrezzatura da esterno duri per anni o addirittura decenni. Con un po 'di pazienza, gli strumenti giusti e un po' di know-how, sarai in grado di far funzionare perfettamente la tua attrezzatura. Ecco nove semplici passaggi per iniziare.

Le tende possono ammuffirsi e deteriorarsi se riposte quando sono umide. (Foto: Jens Ottoson / Shutterstock)

1. Prima di riporlo, aerare la tenda e altri tessuti impermeabili

Dormire in una tenda ammuffita non è un ottimo modo per trascorrere una gita in campeggio. Non è solo un cattivo odore; è anche malsano - stai respirando quelle spore di muffa per tutta la notte. Oltre ad essere poco attraente, una tenda ammuffita è anche una tenda che non durerà a lungo. O lo getterai disgustato, o il tessuto deteriorato si sfalderà a brandelli la prossima volta che proverai a installarlo. Previeni tutto ciò semplicemente asciugando la tenda e tutti gli altri tessuti impermeabili come la mosca della pioggia o l'impronta a fondo prima di arrotolarli per la conservazione.

Quando torni a casa da un'avventura, installa la tua tenda e allontana sporco, fango e sporcizia. Impostalo in un luogo con una certa quantità di flusso d'aria per alcune ore. Controllare gli angoli, le cuciture, le tasche e così via per verificare la presenza di umidità. Se è completamente asciutto, smontalo e arrotolalo accuratamente per riporlo fino al tuo prossimo viaggio.

2. Resista agli agenti atmosferici

Dopo alcuni lavaggi, i vestiti e le coperture impermeabili potrebbero non essere più così resistenti all'acqua. A seconda della qualità del Durable Water Repellant (DWR) utilizzato sui tuoi tessuti, questo potrebbe iniziare a verificarsi in appena 10 lavaggi o forse fino a 100. Ma a un certo punto, diventerà ovvio che devi dare il tuo tessuti un'altra spinta.

Innanzitutto, è possibile prolungare la durata del DWR lavando gli articoli impermeabili in un lavaggio separato utilizzando Nikwax Tech Wash. Il normale detersivo per bucato lascia un residuo che può ridurre l'efficacia del DWR. Un prodotto come Tech Wash pulisce il tessuto e può effettivamente aiutare a ripristinare il DWR rimuovendo sporco e oli senza lasciare residui.

Se il tuo DWR ha ancora bisogno di una mano, puoi ripristinarlo da solo a casa usando prodotti come Nikwax, che ha trattamenti per cotone, piumino e altri materiali. Assicurati di cercare un prodotto privo di PFC. Quindi, pulisci semplicemente i tuoi articoli normalmente, quindi inseriscili nella lavatrice con la quantità appropriata di prodotto, esegui un ciclo di lavaggio secondo le istruzioni per la cura del tessuto, asciuga all'aria o asciuga in asciugatrice e voilà! Idrorepellenza ripristinata.

La cosa fondamentale è che presti attenzione a quando i tuoi tessuti devono essere trattati in modo da non rimanere bloccati al tuo prossimo viaggio con una giacca da pioggia che è inzuppata. Note REI:

Metti alla prova i tuoi indumenti impermeabili spruzzando o spruzzando alcune gocce all'esterno. Si borda e rotola via? Il tuo DWR è in buone condizioni. Se dai una scossa forte al tessuto, la maggior parte dell'umidità vola via? Idem. Se, tuttavia, l'acqua si trova sul tessuto e quella sezione inizia a scurirsi leggermente, l'acqua si sta facendo strada verso le fibre e bagnando il tessuto. È tempo di rilanciare il tuo DWR.

Le scarpe da trekking hanno bisogno di TLC dopo ogni uscita. (Foto: Feel good studio / Shutterstock)

3. Pulisci, condiziona e impermeabilizza le tue scarpe da trekking in pelle

La cura dei tuoi stivali è essenziale in quanto questi sono uno dei componenti più critici delle tue attrezzature da esterno. Mantenere i piedi asciutti, privi di vesciche e protetti è la chiave per un risultato felice. Dopo ogni escursione, specialmente quelle particolarmente fangose ​​o bagnate, prenditi il ​​tempo necessario per pulire, asciugare all'aria, condizionare e, se necessario, impermeabilizzare le tue scarpe da trekking in pelle.

Per prima cosa, rimuovi il fango o la polvere e, se necessario, usa acqua o un detergente delicato come il sapone da sella. Rimuovi le solette rimovibili e posiziona gli stivali a testa in giù sul pavimento per asciugarli all'aria, tenendoli lontani da fonti di calore come stufe, caminetti o persino luce solare diretta. Lascia che l'aria faccia il suo lavoro per asciugarli.

Se i tuoi stivali sembrano asciutti o screpolati, usa un balsamo in pelle per idratare il materiale in modo che duri più a lungo. Se l'acqua non borda più e rotola via dalla pelle degli stivali, impermeabilizzali con un prodotto DWR come Nikwax Fabric & Leather Proof.

Un passo fondamentale nell'impermeabilizzazione è quello di bagnare gli stivali prima di applicare il prodotto, il che aiuta ad attirare il prodotto in profondità nella pelle. Ciò renderà il trattamento impermeabilizzante più efficace e durerà più a lungo. REI offre ottimi consigli su prodotti e processi per garantire che i tuoi stivali ricevano la massima cura.

4. Ripristina il "loft" nel tuo piumino, sacco a pelo e altri oggetti

Dopo un po ', i prodotti realizzati con piumino perdono il loro "loft" o la capacità di intrappolare l'aria tra i piumuli per fornire le sue famose capacità isolanti. Per mantenere il potere isolante del piumino e mantenere soffici i tuoi prodotti in piuma, sono necessarie tecniche e prodotti di lavaggio adeguati soprattutto quando si tratta di sacchi a pelo.

Per ripristinare il soppalco sugli articoli in piuma, utilizzare innanzitutto un prodotto di lavaggio progettato per la piuma e privo di PFC, come ad esempio Nikwax Down Wash Direct. Quindi posizionare l'elemento nell'asciugatrice con diverse palline da tennis e asciugare sull'impostazione più leggera. Le palline da tennis aiutano a rompere i grumi all'interno dell'oggetto e a distribuirlo uniformemente all'interno delle tasche di tessuto.

La Patagonia scrive:

L'asciugatura è un processo lento, quindi preparati a passare un po 'di tempo a casa. È anche un affare delicato, il calore elevato può rovinare il piumino ma hai bisogno di calore o l'asciugatura dura per sempre. Su un essiccatore domestico, il calore basso funziona meglio. Fai molta attenzione se sei in una lavanderia a gettoni! Questi essiccatori spesso diventano incredibilmente caldi anche a fuoco basso, quindi controlla attentamente l'asciugatrice prima di metterlo nella giacca ... Per asciugarlo all'aria, appoggialo su un asciugamano in un luogo caldo e asciutto, lontano dalla luce solare diretta. Assicurati solo di separare periodicamente i grumi e di capovolgerli di tanto in tanto o ci vorrà davvero molto tempo.

I sacchi a pelo hanno i loro trucchi per un corretto lavaggio e asciugatura. Ecco un video che delinea le basi.

E sì, puoi anche impermeabilizzare il tuo piumino, giacca, sacco a pelo e altri oggetti proprio come puoi impermeabilizzare gli altri vestiti e attrezzature. Nikwax produce Down Proof, un liquido che aggiungi a un ciclo di lavaggio proprio come l'aggiunta di prodotti DWR al ciclo di lavaggio per impermeabili, pantaloni e così via. Esistono altri prodotti su cui è possibile spruzzare dopo il ciclo di lavaggio e prima del ciclo di asciugatura. L'impermeabilità del piumino assicura che rimanga leggero e isolante anche con tempo umido.

5. Lavare gli indumenti esterni secondo le etichette

Il piumino non è l'unico materiale che necessita di cure particolari. Qualsiasi tessuto tecnico utilizzato in abbigliamento o attrezzatura dovrebbe ricevere le cure previste. Mentre è allettante indossare semplicemente i tuoi vestiti sporchi da trekking e lavarli come faresti con qualsiasi altro vestito, farlo potrebbe significare logorare il materiale, ridurre la durata della protezione DWR o rovinare completamente il capo. Ciò è particolarmente vero se non si nota il tipo di detersivo o il metodo di asciugatura raccomandato per l'articolo. Fai durare più a lungo i tuoi costosi vestiti da esterno seguendo le istruzioni per il lavaggio e l'asciugatura.

Stufe, pentole e altri oggetti essenziali devono essere adeguatamente puliti dopo il campeggio. (Foto: vladimir salman / Shutterstock)

6. Pulire accuratamente le stufe, gli utensili e le altre attrezzature prima di riporli

Non sono solo i tessuti, i dispositivi indossabili e le tende che hanno bisogno di cure. Lo stesso vale per il resto dell'attrezzatura, in particolare quella soggetta a sporcizia, grasso e sporcizia su di essa. Una corretta pulizia non solo mantiene le vostre attrezzature in buone condizioni operative, ma riduce anche il fattore lordo di vecchi alimenti o oli che raccolgono polvere e batteri.

Che si tratti di una semplice stufa Pocket Rocket o di una stufa Coleman più elaborata, prenditi del tempo per eliminare lo sporco o il cibo versato dalla tua stufa da campeggio dopo l'uso, controlla i collegamenti e pulisci l'interno e l'esterno della stufa.

Coleman, l'amato produttore di stufe, lanterne e altre necessità per il campeggio, osserva: "I vantaggi delle pulizie regolari includono una migliore efficienza del carburante, controllo della fiamma e assenza di ruggine o corrosione. Sebbene non vi sia un programma prestabilito per la pulizia della stufa, dovrebbe pulirlo ogni volta che è sporco o dopo una bollitura che provoca l'accumulo nei bruciatori. Si consiglia di pulire ogni anno prima di riporre la stufa alla fine della stagione di campeggio. "

Non dimenticare che la cura adeguata si estende allo stoccaggio. Coleman sottolinea: "Tenere presente che la conservazione di un apparecchio a combustibile liquido con carburante nel serbatoio può eventualmente causare un accumulo sul tubo del carburante, che limita il flusso di carburante al generatore e al bruciatore".

Per cucinare contenitori e utensili, coltelli tascabili e altri oggetti, pulirli accuratamente e riporli in un sacchetto di plastica per tenere lontano polvere e ragni.

7. Rimuovere le batterie dall'elettronica prima di riporla

È così deludente aprire una scatola da campeggio dopo un lungo periodo di conservazione per scoprire che le batterie hanno perso o corroso i contatti e che la lanterna, il proiettore, il dispositivo GPS o altri gadget non funzionano più. Oppure, le cose sembrano a posto fino a quando non esci nel deserto e scopri che il dispositivo non si accende perché le batterie sono scariche.

C'è una soluzione semplice: togli le batterie dall'elettronica prima di metterle via. Anche se stai conservando qualcosa per una settimana o due tra un viaggio e l'altro, la rimozione delle batterie garantisce una durata maggiore sia per il dispositivo che per le batterie stesse.

8. Conservare gli articoli in contenitori sigillati resistenti alle intemperie

Un ultimo consiglio per assicurarsi che la tua attrezzatura duri è di conservarla in un luogo asciutto e privo di bug. Investi in alcuni contenitori di plastica di alta qualità che siano a tenuta stagna, a tenuta d'aria e abbiano molto spazio per tutti i tuoi articoli. Questo impedisce a polvere, umidità, muffa, gattonare e altre cose di entrare e rovinare la tua attrezzatura mentre è in attesa del tuo prossimo viaggio.

Un'altra idea intelligente è quella di investire in alcune borse di tela di varie dimensioni. Puoi conservare oggetti simili insieme in una singola busta, quindi sistemare le buste nella tua scatola più grande. Ciò mantiene i tuoi articoli sia sicuri che organizzati. Saprai cosa hai, dove si trova e che non verrà rovinato tra gli usi.

All'inizio del tuo prossimo viaggio, ti divertirai a tirare fuori la tua attrezzatura pulita e restaurata e potrai ricontrollare rapidamente la tua lista dei bagagli e iniziare la strada!

Investire un po 'di tempo per pulire e rinnovare l'attrezzatura da campeggio assicura comode avventure future! (Foto: Jens Ottoson / Shutterstock)

Articoli Correlati