9 animali che potresti non conoscere sono nativi degli Stati Uniti

Gli Stati Uniti ospitano una serie sbalorditiva di specie selvatiche, ma solo una manciata tende a fare notizia - quelli che sono i più comuni, o i più iconici o forse i più problematici.

Ma ci sono alcune creature meritevoli che non ottengono lo stesso livello di attenzione. Ecco una manciata che probabilmente non sapevi siano nativi degli Stati - e potresti non aver capito che esistessero affatto!

Ocelot

Foto: elitravo / Shutterstock

L'ocelot è una piccola specie di gatto selvatico, chiamato anche leopardo nano. Sembra un piccolo giaguaro o un leopardo nebuloso. Le ocelot possono crescere fino a 3-4, 75 piedi dalla punta del naso alla punta della coda e possono pesare ovunque tra 20-40 libbre. I gatti solitari sono territoriali e fanno affidamento su una fitta vegetazione per il riparo e la caccia.

La specie è originaria di vaste aree del Sud America, America Centrale e fino al Nord America fino al sud del Texas. In rare occasioni è stato avvistato nel sud dell'Arizona. Una volta andarono ancora più lontano negli Stati Uniti e furono trovati fino all'estremo oriente dell'Arkansas e della Louisiana. Ma tra la perdita dell'habitat e la caccia alla loro pelliccia, il numero di ocelot è precipitato e sono stati classificati come vulnerabili nell'elenco delle specie in pericolo fino al 1996.

Anche se ora sono tornati ad essere una specie "meno preoccupante" dell'IUCN, negli Stati Uniti non sono tornati in porzioni della loro ex gamma e c'è solo una popolazione isolata di forse 50 gatti che vivono ancora in Texas.

Foto: elitravo / Shutterstock

Peccary dal collare

Foto: Christian Musat / Shutterstock

Questo adorabile mammifero non è un maiale selvaggio, anche se viene comunemente scambiato per uno. Il pecari dal collare è nella famiglia Tayassuidae (non Suidae da cui provengono i maiali domestici), e sono solo in qualche modo imparentati con i maiali.

Tuttavia, sembrano abbastanza simili che nessuno ti biasimerebbe per un errore di identificazione. In realtà, sono anche comunemente chiamati javelina, maiali muschiati e maiali messicani - nomi che confondono solo la loro classificazione. Sono più sottili e più piccoli dei maiali e presentano diverse differenze anatomiche dal numero di dita dei piedi posteriori (tre anziché quattro) alla direzione in cui puntano le zanne (verso il basso anziché arricciate). A differenza dei maiali, i pecari sono originari delle Americhe e il pecari dal collare si trova in Sud America, America Centrale e in Nord America fino agli Stati Uniti sudoccidentali tra cui Texas, Arizona e Nuovo Messico.

I pecari dal colletto sono onnivori e mangiano di tutto, dai cactus ai frutti, dalle radici e i tuberi agli insetti e persino i piccoli vertebrati. Viaggiano in piccoli branchi di circa 6-10 persone, ma alcuni branchi possono arrivare a 50 membri o più.

Foto: Mike / Shutterstock

Ringtail

Foto: Robertbody / Wikipedia

La coda ad anello (o gatto dalla coda ad anelli, gatto di minatore o gatto di Marv) sembra qualcosa che potresti trovare nelle terre selvagge dell'Australia, ma non devi cercare oltre la costa sud, sud-ovest o ovest degli Stati Uniti per trovarli. Anche se è il mammifero dello stato dell'Arizona, questa specie è un'altra sorprendente aggiunta a questa lista.

La ragione per cui potresti non vederli spesso è perché sono notturni, solitari e schivi dagli umani. Sono anche piccoli, pesano solo 1-2 kg e misurano circa 2 piedi di lunghezza, con la coda che ne costituisce circa la metà.

Nonostante sia timido, si dice che la specie sia facilmente addomesticata e questa è la fonte di uno dei suoi nomi, il gatto del minatore. Sebbene appartenga alla famiglia dei procioni e non sia affatto un gatto, i minatori e i coloni erano soliti tenerli nelle loro cabine per cacciare topi, ratti e altri parassiti. Anche se in molte occasioni, si trattava più di una questione di squilli che dei proprietari di cabine che li portavano. Tuttavia, si trattava di una relazione reciprocamente vantaggiosa.

Foto: Robertbody / Wikipedia

Costa del Golfo Jaguarundi

Foto: Keven Law / Shutterstock

L'ocelot non è l'unica specie di gatto selvatico sorprendente trovata negli Stati Uniti. Hai mai sentito parlare del giaguaro del Golfo del Golfo? Non molte persone sanno che questa specie esiste, figuriamoci che può essere trovata negli Stati Uniti

La jaguarundi della costa del Golfo è una delle quattro sottospecie di jaguarundi, tutte minacciate di estinzione. Questa è forse una delle specie di gatto dall'aspetto più insolito, ed è stata paragonata a una lontra nella sua corporatura a causa delle sue zampe corte, corpo lungo e coda lunga piatta, così come la sua testa piatta e piccola orecchie arrotondate. Il colore del mantello varia da un colore marrone ruggine a un grigio scuro e varia a seconda del suo habitat preferito - quegli individui che vivono in aree più densamente boscose tendono ad avere un colore più scuro rispetto a quelli che vivono in aree più aperte. Questa specie si trova nel sud del Texas fino al Messico orientale.

Sebbene sia in pericolo a causa principalmente della perdita di habitat, il jaguarundi della costa del Golfo è raramente studiato e non è ben compreso. È noto, tuttavia, essere un parente stretto del puma. È una delle molte specie la cui esistenza continua è minacciata dal proposto muro di confine USA-Messico.

Foto: Bodlina / Shutterstock

Scoiattolo volante

Foto: Tony Campbell / Shutterstock

Esistono 44 specie di scoiattolo volante, la maggior parte delle quali si trova nel sud-est asiatico. Ma due di queste specie, lo scoiattolo volante settentrionale e lo scoiattolo volante meridionale si trovano proprio qui negli Stati Uniti. Sono le uniche due specie native di scoiattoli volanti e sono ugualmente adorabili.

Sono visti meno spesso degli scoiattoli d'albero perché sono notturni. Questo è probabilmente il motivo per cui così tante persone sono sorprese nell'apprendere di essere native degli Stati Uniti. Lo scoiattolo volante meridionale vive negli Stati Uniti orientali dal Maine alla Florida e ad ovest dal Minnesota a sud fino al Texas. Nel frattempo, lo scoiattolo volante settentrionale vive principalmente nel nord-est, lungo la costa occidentale e nell'Idaho e nel Montana.

Gli scoiattoli volanti in realtà non volano - i pipistrelli sono l'unico mammifero in grado di volare - ma diffondono la pelle in più lungo i lati dei loro corpi mentre saltano da un albero all'altro per estendere la lunghezza del loro salto. La strategia funziona meravigliosamente e possono percorrere una distanza fino a 150 piedi! Entrambe le specie sono onnivori, mangiano semi, noci, frutta e insetti. Ma la dieta dello scoiattolo volante meridionale include uova, carogne e persino uccelli, rendendoli una delle specie di scoiattolo più carnivore.

Foto: Tony Campbell / Shutterstock

Coati

Foto: Cynthia Kidwell / Shutterstock

Questa specie insolita fa parte della famiglia del procione insieme alla coda di anello. Sebbene tu possa pensare che si trovi solo nell'America centrale o meridionale, è anche residente nell'Arizona sudoccidentale, nel New Mexico sudoccidentale e in parti del Texas.

Circa delle dimensioni di un grosso gatto domestico, il coati ha una lunga coda ad anello che tiene dritta in aria un po 'come una bandiera, il che aiuta a tenere uniti i membri delle truppe anche in un'alta vegetazione. E sebbene possa piegare la punta della coda, non è prensile.

Il lungo naso del coati termina con un po 'di inversione, motivo per cui ha il soprannome del procione dal naso di maiale. Questi animali sono scalatori forti, intelligenti e curiosi, cauti e sociali, e nel complesso una specie affascinante.

Foto: Chris Hill / Shutterstock

Falena Luna

Foto: StevenRussellSmithPhotos / Shutterstock

Questa enorme falena verde lime cresce fino a 4, 5 pollici di diametro, ma la sua casa non è la foresta pluviale tropicale dell'Amazzonia, come ci si potrebbe aspettare. Si trova ad est delle Grandi Pianure dal nord del Messico fino alla Nuova Scozia. È anche una delle falene più grandi del continente.

Vivono solo per circa sette giorni quando raggiungono l'età adulta perché non hanno la bocca e non possono mangiare; in realtà, esistono da adulti solo per riprodursi. Hanno solo una generazione all'anno nel nord, ma ben tre negli stati del sud.

Un fatto affascinante della falena luna è che le loro lunghe code leggermente arricciate li aiutano a liberare l'ecolocalizzazione dei pipistrelli, riducendo il rischio di essere presi da una mazza per cena. Dopo aver sperimentato con un paio di centinaia di falene sfortunate, i ricercatori hanno scoperto che le falene senza coda avevano quasi nove volte più probabilità di essere catturate da una mazza rispetto a una con i fronzoli come gli schermi delle falene luna. Quindi le bellissime ali riguardano la sopravvivenza e sono progettate per il suono piuttosto che per l'aspetto.

Foto: Marty Pitcairn / Shutterstock

Giaguaro

Foto: Patryk Kosmider / Shutterstock

Il giaguaro non si limitava sempre alle giungle dell'America centrale e meridionale. Questa specie di gatto minacciata era una volta un residente comune degli Stati della California meridionale fino alla Louisiana, al Kentucky e alla Carolina del Nord. Ma la terza specie di gatto più grande fu eliminata dagli Stati Uniti all'inizio del 1900. Ora è limitato agli avvistamenti estremamente rari di un individuo che vive nelle montagne di Santa Rita fuori Tucson, in Arizona.

Tuttavia, i giaguari potrebbero eventualmente tornare negli Stati Uniti grazie a molti anni di lavoro dedicato alla conservazione. L'anno scorso, 1.194 miglia quadrate di habitat critico nell'Arizona meridionale e nel Nuovo Messico sono state accantonate con la speranza che i giaguari tornino. Tuttavia, tutti gli avvistamenti dal 1982 sono stati maschi. L'ultima femmina negli Stati Uniti è stata colpita da un cacciatore nel 1963, quindi gli ambientalisti sperano che le femmine esplorino le aree insieme a quei maschi catturati in trappole fotografiche in modo che i giaguari possano naturalmente ripopolare alcuni dei loro precedenti terreni calpestanti.

Foto: ANDRE DIB / Shutterstock

Pappagallo dal becco spesso

Foto: Patrick Rolands / Shutterstock

Sapevi che negli Stati Uniti c'erano due specie di pappagalli? Il parrocchetto della Carolina era un bellissimo uccello con una testa gialla, una faccia arancione e un corpo verde brillante che fu trovato negli stati orientali, del Midwest e delle pianure fino agli inizi del 1900. Nel frattempo, il pappagallo dal becco spesso è questo splendido uccello verde con accenti rossi, che una volta fu trovato in tutto il sud-ovest.

Le riprese, il disboscamento e lo sviluppo hanno decimato il loro numero e oggi nel nord-ovest del Messico è possibile trovare solo una piccola (e in calo) popolazione di circa 2.000 individui (con solo circa 100 nidi attivi).

Sebbene esista un programma di allevamento in cattività, la speranza per le specie in natura viene mantenuta con un po 'di cautela. C'è stato un programma di reintroduzione tentato negli anni '80, ma poiché l'habitat è stato così cambiato dagli umani, incluso un aumento delle specie di rapaci, il programma di reintroduzione non ha avuto successo a causa dell'alta predazione e di altri fattori e si è concluso nel 1993. Con gli Stati Uniti sempre e solo essendo dimora di due specie di pappagalli nativi, è scoraggiante vedere quest'ultima specie così vicina al limite dell'estinzione.

Foto: Joshua Haviv / Shutterstock

Post correlati sul sito:

  • Il lemure marrone del topo e altre 9 specie di lemure stranamente meravigliose
  • 6 ricette di specie invasive commestibili
  • 11 specie statunitensi minacciate dai cambiamenti climatici

Articoli Correlati