9 megafauna estinti che sono fuori dal mondo

I megafauna sono semplicemente grandi animali. Gli elefanti sono megafauna, così come giraffe, balene, mucche, cervi, tigri e persino umani. Megafauna si trova in tutti i continenti e in tutti i paesi.

Per ogni specie vivente di megafauna, esiste un gran numero di megafauna estinte. Nell'era precedente l'insediamento diffuso, senza le pressioni dell'interferenza umana, gli animali erano liberi di evolversi in alcune forme davvero impressionanti. Immagina castori delle dimensioni di orsi o maiali selvatici più grandi dei rinoceronti dei nostri giorni, o persino bradipi grandi come gli elefanti.

Gli esseri umani possono essere accusati di aver spinto al limite molti dei megafauna estinti di recente. È generalmente concordato che le popolazioni di molti grandi animali sono precipitate nei primi mille anni circa dopo che gli umani hanno colpito un continente. I nostri primi antenati avrebbero, abbastanza ragionevolmente, inseguito gli animali più grandi che potevano per nutrire le loro famiglie e uccidere i più grandi predatori per ridurre la concorrenza e gli attacchi. Mescola l'ingegno umano, i cambiamenti climatici e centinaia e migliaia di anni e presto avrai una terra denudata dalla megafauna.

Ma guardando più indietro, oltre l'alba dell'umanità, e troverai un'immagine ancora più interessante di megafauna. Stiamo parlando di squali di 50 piedi, lontre giganti delle dimensioni di lupi e strani ibridi di tartaruga castoro delle dimensioni di uno scarabeo VW e dell'appetito di una mucca. Se dovessimo mai perfezionare il viaggio nel tempo, gli ecologisti si allineeranno per viaggi indietro per studiare la bizzarra zoologia del passato.

Con questo in mente, ecco sette esempi ultraterreni di megafauna ormai estinta.

Glyptodon

Un parente degli armadilli dei nostri giorni, i glyptodons erano mammiferi corazzati delle dimensioni di un Maggiolino Volkswagen che si estinse circa 10.000 anni fa. (Foto: Pavel.Riha.CB [CC BY-SA 3.0] / Wikimedia Commons)

I Glyptodons erano enormi mammiferi corazzati che si estinsero circa 10.000 anni fa. Circa delle dimensioni di un Maggiolino VW, il glyptodon era ben corazzato contro gli attacchi dei predatori. Un parente degli armadilli dei nostri giorni, non erano in grado di infilare la testa nella loro conchiglia come tartarughe e si affidavano a spesse armature del cranio e punte affilate per la difesa.

Argentavis

L'Argentavis potrebbe crescere fino a 24 piedi alare a punta alare, che è il doppio del condor andino - uno dei più grandi uccelli del mondo oggi. (Foto: Wangyonglee [CC BY-SA 3.0] / Wikimedia Commons)

L'Argentavis ha la particolarità di essere il più grande uccello volante mai scoperto. L'enorme uccello potrebbe crescere fino a 24 piedi, da ala a punta, al doppio delle dimensioni del condor andino, che è uno dei più grandi uccelli del mondo oggi. Si pensa che l'Argentavis abbia fatto affidamento sulle correnti termiche per dire in alto. Le enormi dimensioni delle creature avrebbero reso più difficili i decolli, ed è probabile che abbiano reso le loro case in montagna dove avrebbero potuto usare pendii e venti contrari per aiutare nel lancio. Anche se sarebbe sicuramente spaventoso ritrovarsi sotto un imponente Argentavis, i vivi non dovrebbero preoccuparsi troppo: si ritiene che l'uccello fosse uno spazzino che preferiva i suoi pasti già uccisi.

indricotherium

Il paraceratherium, che era alto 20 piedi alla spalla, viveva circa 25 milioni di anni fa in quella che oggi è l'Asia. (Foto: Dmitry Bogdanov [CC BY 3.0] / Wikimedia Commons)

Il Paraceratherium erano enormi bestie che vivevano circa 25 milioni di anni fa in quella che oggi è l'Asia. Con un'altezza di quasi 20 piedi alla spalla, il Paraceratherium rimane la più grande specie conosciuta di mammifero che percorre la Terra. La nostra documentazione fossile del Paraceratherium è relativamente scarsa, quindi è difficile dire esattamente come fossero, ma il consenso scientifico generale è che avevano collo e testa lunghi e muscolosi non dissimili da un rinoceronte senza corna. Avrebbero usato la loro lunga portata per pascolare sugli alberi ad alto fusto.

Le dimensioni relative di Paraceratherium, Elasmotherium, rinoceronti bianchi, rinoceronti indiani, rinoceronti neri e rinoceronti di Sumatra rispetto a un essere umano. (Foto: DagdaMor [CC BY 3.0] / Wikimedia Commons)

Megalania

Questa lucertola monitor viveva in Australia circa 50.000 anni fa. (Foto: Cas Liber [dominio pubblico] / Wikimedia Commons)

Varanus priscus era un goanna gigante e carnivoro che poteva essere cresciuto fino a 23 piedi di lunghezza e pesare più di 4.000 libbre. Questa lucertola di monitoraggio abitava nell'Australia meridionale durante il Pleistocene e si nutriva di altri animali di media e grande taglia. Potrebbe essere stato velenoso e, se lo fosse, sarebbe il più grande vertebrato velenoso conosciuto.

Bradipo macinato

Il bradipo del terreno si estendeva per 20 piedi di lunghezza e pesava fino a 9.000 libbre. (Foto: Dallas Krentzel [CC BY 2.0] / Flickr)

È giusto che la prossima entrata segua il massiccio Paraceratherium perché il bradipo di terra è uno dei pochi mammiferi terrestri che potrebbe far correre il Paraceratherium per i loro soldi. Con un peso fino a 9.000 libbre e una lunghezza di 20 piedi di lunghezza, il bradipo del terreno si aggirava nei boschi e nelle praterie del Sud America fino a 10.000 anni fa, sostenendosi mangiando erbe, arbusti e foglie. Il bradipo di terra ebbe la sventura di sovrapporsi al regno dell'umanità e fu probabilmente cacciato all'estinzione mentre scendevamo dal Nord America.

Megalodon

Uno scheletro megalodonte in mostra al Calvert Marine Museum di Solomons, nel Maryland. (Foto: Calvert Marine Museum, Solomons, Maryland [CC BY 3.0] / Wikimedia Commons)

Sebbene le voci precedenti in questo elenco fossero tutte creature di grandi dimensioni, nessuna di esse era davvero qualcosa di cui una persona avrebbe dovuto preoccuparsi. Ma non questo. Il megalodonte può essere pensato come un grande squalo bianco gigante - un predatore di grande capacità seduto in cima alla catena alimentare. Potrebbe crescere per essere più di 50 piedi di lunghezza e sfoggiare denti lunghi sette pollici. Il megalodonte cenò su balene, delfini, focene e gigantesche tartarughe marine. La tabella qui sotto dice tutto.

(Riesci a immaginare uno di questi catturati in un tornado?)

Questo grafico confronta le dimensioni del megalodonte con il grande squalo bianco e un essere umano. (Foto: Steveoc 86 [CC BY-SA 4.0] / Wikimedia Commons)

Daeodon

Questo enorme maiale muscoloso visse circa 20 milioni di anni fa nel Nord America. (Foto: Jay Matternes [dominio pubblico] / Wikimedia Commons)

Il daeodon, come il megalodon, è degno di una sana dose di paura. Erano enormi torri enormi di maiale muscoloso che vivevano circa 20 milioni di anni fa nel Nord America. Potrebbero crescere fino a sei piedi di altezza sulla spalla e pesare migliaia di chili. I resti fossilizzati dei loro denti suggeriscono che fossero onnivori, pranzando sia su animali (alcuni grandi come le mucche dei nostri giorni) sia su piante. Racconta del loro dominio sulla catena alimentare che appartengono a una famiglia di animali soprannominata "maiale infernale" e "maiale terminatore".

Lontra gigante

Lontre giganti delle dimensioni di lupi vissute 6 milioni di anni fa. (Foto: Cleveland Museum of Natural History / YouTube)

Circa 6 milioni di anni fa, le lontre giganti ( Siamogale melilutra ) delle dimensioni di lupi e del peso di 110 libbre (il doppio delle lontre moderne) vivevano nell'attuale Asia. Recentemente, i paleontologi americani che hanno scavato un antico letto di lago nella provincia dello Yunnan nella Cina sudoccidentale hanno trovato un cranio completo, mascella e denti. I denti mostravano che le creature pelose vivevano su molluschi e molluschi extra-grandi, che si apriva con una mascella potente.

Castoro Gigante

I castori giganti erano versioni più grandi delle piccole creature pelose che conosciamo oggi. (Foto: Charles R. Knight [dominio pubblico] / Wikimedia Commons)

I castori giganti, portati all'estinzione circa 11.000 anni fa, erano versioni più grandi dei piccoli ingegneri paesaggistici pelosi di oggi. Potrebbero crescere più di otto piedi di lunghezza e inclinare le scale a 200 libbre. Pensa a un castoro delle dimensioni di un orso nero - è un grosso animale. Le prove suggeriscono che i castori giganti costruirono casette come i castori dei nostri giorni.

Nota del redattore: questa storia è stata aggiornata da quando è stata pubblicata originariamente nel settembre 2013.

Articoli Correlati