9 splendidi colibrì dell'Ecuador

I colibrì sono uccelli molto amati. I loro becchi unici, i battiti rapidi delle ali e i movimenti svolazzanti li rendono ospiti popolari nei giardini. Attrarli con fiori e mangiatoie può consumare il tempo di un giardiniere, ancor più che combattere le erbacce.

Ma c'è un posto in cui è relativamente facile vedere i colibrì: l'Ecuador. Il paese sudamericano ospita oltre 120 specie di colibrì, nonostante abbia circa le dimensioni del Nevada. Per fare un paragone, meno di 25 specie di colibrì sono abitualmente individuate in tutti gli Stati Uniti.

I colibrì godono dell'Ecuador per le sue variazioni di altitudine e la sua posizione all'equatore. Queste caratteristiche offrono una gamma di climi diversi, qualcosa che gli uccelli apprezzano. Dalle cime delle montagne e dei ghiacciai ai centri delle città, l'Ecuador ha tutto ciò di cui i colibrì hanno bisogno.

Hillstar dalla gola blu (Oreotrochilus cyanolaemus)

Scoperta nel 2017 e descritta in uno studio dell'ottobre 2018 pubblicato su The Auk: Ornithological Advances, la hillstar dalla gola blu abita in una zona isolata dell'Ecuador che si estende per 60 miglia quadrate (155 chilometri quadrati) tra le province di Loja e El Oro, vicino al Pacifico Oceano. Mentre gli studiosi di uccelli hanno celebrato la conferma di un nuovo colibrì, la hillstar dalla gola blu è anche un canarino nella sorta di miniera di carbone. Con una popolazione stimata di soli 750 individui, soddisfa già i criteri per una specie in pericolo di estinzione, scrivono gli autori dello studio.

Gli uccelli prosperano in ambienti aridi a 1150 piedi (3.350 metri) sul livello del mare, dopo essersi adattati alle alte quote minimizzando quanto si librano e trascorrendo le notti in uno stato di letargo noto come torpore. Inoltre, la hillstar dalla gola blu ha i piedi più grandi della maggior parte dei colibrì, permettendole di saltare tra i rami e appendere a testa in giù per raggiungere il nettare.

Jacobin dal collo bianco (Florisuga mellivora)

Il jacobin dal collo bianco si trova più spesso nelle tettoie umide della foresta o nelle cime delle foreste di seconda crescita, secondo il Cornell Lab of Ornithology. Alcuni rapporti hanno anche le specie che vivono nelle piantagioni di caffè e cacao. Questo uccello diventerà molto territoriale con gli altri, specialmente se c'è nettare nelle vicinanze.

Raccontare maschi e femmine della specie a parte può essere un po 'complicato. Le femmine possono assomigliare quasi esattamente al maschio tranne che per becchi più lunghi e ali più corte.

Silfo dalla coda viola (Aglaiocercus coelestis)

Il silf coda viola era un tempo considerato un membro di una specie completamente diversa, il silf coda lunga. Le due specie hanno alcune sovrapposizioni nelle loro gamme, e quindi le loro code distintamente lunghe inizialmente hanno portato alla loro classificazione come lo stesso uccello. Il sylph dalla coda viola aveva morfologia, comportamento e distribuzione abbastanza diversi da essere riclassificato come specie propria.

Forse la differenza più evidente tra i due silfi è la loro coda. Come suggerisce il nome, i silfidi dalla coda viola hanno code con una tonalità viola e punte bluastre. Silfidi dalla coda lunga hanno code blu o verde acqua attraverso e attraverso.

Puffleg con zaffiro (Eriocnemis luciani)

Come se i colibrì non fossero abbastanza carini, ecco che arrivano i puffleg. I membri di questo genere hanno ciuffi di piume intorno ai loro piedi, come soffici scaldamuscoli. Il colibrì a soffietto con zaffiro ha piume verde brillante con tocchi di blu vicino al becco. Le code degli uccelli sono nero-bluastre, in netto contrasto con i loro corpi.

Questi colibrì preferiscono le regioni montuose che hanno opzioni di foraggiamento di basso livello, vale a dire piccoli fiori con posti per appollaiarsi. L'uccello è relativamente sconosciuto, tuttavia, quando si tratta della sua biologia, e ci sono lacune inspiegabili nella sua distribuzione in Colombia, Ecuador, Perù e Venezuela.

Brown violaear (Colibri delphinae)

Da distinguersi per mescolarsi, la viola marrone è un colibrì dall'aspetto più sommesso. Le piume del suo corpo marrone sono spezzate solo da piume viola e verdi intorno alle guance e alla gola. L'uccello preferisce i baldacchini umidi della foresta o le piantagioni di caffè come habitat. Oltre al nettare, è noto per strappare gli insetti a mezz'aria come snack.

Il Cornell Lab of Ornithology afferma che l'uccello ha una "canzone acuta e ruvida".

Eremita baffuto bianco (Phaethornis yaruqui)

Parlando di canzoni, l'eremita dal baffo bianco canta mentre sfreccia intorno alle foreste, alla ricerca di nettare. Puoi ascoltare la sua canzone facendo clic qui.

La sua canzone è amplificata quando i maschi si riuniscono in un gruppo. Mandano decine di vocalizzazioni ogni minuto nel tentativo di attrarre le femmine.

Coronet petto petto (Boissonneaua matthewsii)

Descritto dal Cornell Lab of Ornithology come "uccelli robusti e corposi", le coronet dal petto castano hanno uno schema cromatico di base: una parte superiore del corpo verde e la parte inferiore rosso-arancio. Ciò li rende facilmente riconoscibili nei loro habitat preferiti di foreste montuose umide. Sono ben noti per aver lasciato le ali distese per un secondo o due dopo l'atterraggio prima di sistemarsi sul posatoio.

Woodnymph incoronato (Thalurania colombica)

Il maschio incoronato colibrì woodnymph luccica nelle umide foreste di pianura dell'Ecuador. Esistono quattro diverse sottospecie, tre delle quali hanno una gola verde e una pancia blu mentre la quarta è un affare tutto verde.

Sunangel dalla gola ametista (Heliangelus amethysticollis)

Come le ninfee incoronate, i sunangel dalla gola di ametista hanno più sottospecie: tre sottospecie settentrionali nelle Ande della Colombia nord-orientale e in Venezuela e altre tre dal sud dell'Ecuador a sud fino alla Bolivia. Indipendentemente dal paese, questi sunangel favoriscono i bordi delle foreste umide vicino alle montagne.

Articoli Correlati