Abbiamo ancora bisogno dell'ora legale?

Per quasi un secolo, gli americani sono balzati in avanti e indietro, e quest'anno non sarà diverso. L'ora legale (DST) è la sorpresa stagionale che prende in prestito un'ora dal nostro ritmo circadiano in primavera e lo restituisce in autunno.

Ma il fatto che dovremmo o meno interrompere il ritmo ha stimolato un dibattito appassionato da molti gruppi disparati.

Per comprendere meglio la situazione, è meglio esaminare perché eseguiamo questi cambi di orologio annuali. Le culture agrarie hanno costruito le loro società attorno alla luce del sole, svegliandosi con il sole per lavorare nel campo e dirigendosi verso casa mentre il sole si abbassava sotto l'orizzonte. Ma la rivoluzione industriale ha portato con sé la libertà di liberarci dall'orologio della natura.

Già nel 1897, i paesi di tutto il mondo iniziarono a istituire l'ora legale, aggiungendo un'ora di luce solare al pomeriggio. Ciò significava che le comunità potevano essere più produttive: le persone potevano lavorare più a lungo e, quando il lavoro veniva svolto, era ancora abbastanza luminoso da fare commissioni e stimolare l'economia. La luce del giorno aggiunta significava anche una maggiore esposizione alla vitamina D e il tempo aggiuntivo per le persone di esercitare all'aperto.

Tutti, dai proprietari delle fabbriche ai rivenditori, hanno abbracciato il cambiamento. Anche la lobby delle caramelle supportava il nuovo sistema, immaginando che l'ora in più della luce solare significasse che sarebbe stato più sicuro per i bambini fare dolcetto o scherzetto ad Halloween.

"Ha anche numerosi vantaggi tecnici", ha spiegato a Site il Dr. David Prerau, autore di "Seize the Daylight: The Curious and Contentious Story of Daylight Saving Time". "È stato scoperto che riduce il consumo di energia facendo qualcosa che si chiama smoothing del carico" - separando i carichi elettrici durante il giorno per gestire meglio le valli e i picchi del consumo di energia - "e quindi genererai energia in modo più efficiente e quindi meno effetti sull'inquinamento ". Uno studio condotto dal Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti negli anni '70 ha dimostrato che il consumo di elettricità del paese è ridotto dell'1% ogni giorno a causa dell'ora legale.

Alcuni gruppi non sono fan del cambio di orario

Quando è più buio prima, le persone tendono a rimanere a casa e guardare più TV. Ecco perché alle reti televisive non piace il cambio di orario in primavera. (Foto: Vlue / Shutterstock)

Ma non tutti sono a bordo con il ripristino degli orologi un paio di volte all'anno.

Il senatore degli Stati Uniti Marco Rubio della Florida ha presentato una proposta di legge al Congresso per rendere permanente l'ora legale per l'intera nazione. Chiamato Sunshine Protection Act del 2019, il disegno di legge richiederebbe che tutti gli stati e i territori passassero permanentemente all'ora legale a meno che non lo abbiano già fatto, come hanno fatto Hawaii, Portorico, Isole Vergini americane e la maggior parte dell'Arizona.

"Gli studi hanno dimostrato molti vantaggi di un orario estivo tutto l'anno, motivo per cui la legislatura della Florida ha votato in modo schiacciante per renderlo permanente l'anno scorso", ha dichiarato Rubio in una dichiarazione, secondo Orlando Sentinel. "Riflettendo la volontà dello stato della Florida, sono orgoglioso di reintrodurre questo disegno di legge per rendere permanente l'ora legale a livello nazionale."

Nel marzo 2018, i legislatori della Florida hanno approvato un disegno di legge per rendere l'ora legale tutto l'anno. La Camera di stato ha votato 103-11 e dichiara il Senato 33-2 a favore del disegno di legge. Il governatore Rick Scott ha firmato la legge, ma gli orologi sono ancora tornati indietro di un'ora a novembre. Lo stato di Washington, che nell'aprile 2019 ha approvato la propria legislazione #DitchTheSwitch avrà un'esperienza simile. Perché? Il Congresso deve approvare il disegno di legge a causa dell'Uniform Time Act del 1966, che "promuove l'adozione e il rispetto dell'ora uniforme entro i fusi orari standard" a meno che uno stato non si esenta dall'ora legale. Rubio spera che cambi questo.

Gli Stati Uniti non sono i soli a discutere se l'ora legale debba ancora esistere.

Cosa fa l'Europa

Nel marzo 2019, la Commissione dell'Unione Europea ha votato per l'abolizione dell'ora legale entro il 2021, dopo che l'84% dei cittadini dell'UE ha sostenuto la fine dell'ora legale in un sondaggio pubblico. La proposta ha bisogno del sostegno di almeno 28 nazioni e membri del Parlamento europeo per diventare legge. In base alla proposta, ciascuno Stato membro deciderebbe se rimanere sull'ora legale, comunicando alla Commissione europea la propria decisione entro il 2020.

Grecia, Portogallo e Regno Unito hanno espresso il desiderio di rimanere sull'attuale sistema di cambio avanti e indietro, mentre molti altri Stati membri vogliono metterlo fine, riferisce Deutsche Welle. Alcuni stati richiedono un periodo di transizione fino al 2021.

"Hai bisogno di tempo per dare agli Stati membri l'opportunità di coordinarsi. È davvero importante che non abbiamo un patchwork totale", ha detto a Deutsche Welle l'eurodeputato tedesco Peter Liese.

Ma risparmia energia?

Altri gruppi affermano che l'ora legale in realtà non risparmia energia.

Michael Downing, insegnante alla Tufts University e autore di "Spring Forward: The Annual Madness of Daylight Saving Time", afferma che scherzare con l'orologio non fa davvero risparmiare energia. "L'ora legale è ancora un vantaggio per i fornitori di griglie per barbecue, attrezzature sportive e ricreative e l'industria petrolifera, poiché il consumo di benzina aumenta ogni volta che aumentiamo la durata del periodo di ora legale", afferma Downing a Site. "Concedi agli americani un'ora in più di luce dopo cena e andranno al campo da ballo o al centro commerciale, ma non cammineranno lì."

L'ora legale aumenta il consumo di benzina, secondo Downing. "È un sostituto conveniente e cinico di una vera politica di risparmio energetico".

Ci sono dati per sostenerlo. Un rapporto dell'Ufficio analisi della domanda della California Energy Commission ha concluso che "L'estensione dell'ora legale (DST) a marzo 2007 ha avuto un effetto scarso o nullo sul consumo di energia in California".

Nemmeno le reti televisive sono fan del cambio di orario. L'ora in più di luce del giorno significa che meno persone sono a casa a guardare la TV. Le valutazioni degli spettatori si tuffano tradizionalmente ogni primavera. In media, gli spettacoli in prima serata hanno perso il 10% dei loro spettatori il lunedì dopo che gli orologi sono stati cambiati.

"Penso che le reti televisive vorrebbero che fosse buio non appena hai lasciato l'ufficio e sei tornato a casa per la notte", ha detto a NPR Bill Gorman, del sito Web TV dei Numbers. "E forse ha iniziato a piovere o nevicare molto non appena è iniziata la prima serata."

E non sembra che questi problemi finiranno presto. Come parte dell'Energy Policy Act del 2005, il Congresso ha spinto l'ora legale per tre o quattro settimane più in profondità nell'autunno.

Quel cambiamento ha provocato albe in alcune aree fino alle 8:30 del mattino, causando effetti a catena in luoghi inaspettati. Ad esempio, ha gettato una chiave nello stile di vita degli ebrei osservanti i cui servizi della sinagoga mattutina sono basati sul sole. In effetti, sottolinea Prerau, Israele ha un orario estivo relativamente breve rispetto ad altri paesi. "Se l'alba è in ritardo, gli ebrei religiosi devono ritardare il lavoro o pregare al lavoro, nessuna delle due è una situazione desiderabile", afferma.

Alternative per vivere una vita senza DST

Le persone che vivono in Arizona (o alle Hawaii) non devono mai preoccuparsi di balzare in avanti o di ricadere. (Foto: Anton Foltin / Shutterstock)

"Se non ti piace l'ora legale, hai molte opzioni", spiega AJ Jacobs, l'autore più venduto di "The Know-It-All". Suggerisce di trasferirsi in Arizona o alle Hawaii. "Parti dell'Indiana erano anche resistenti all'ora legale, ma penso che da allora abbiano ceduto."

Anche per coloro che vivono in tali stati, non è tutto facile vivere. "È pazzesco. Le persone dimenticano che non cambiamo, quindi chiamano in tempi ridicoli", afferma Anita Atwell Seate, una studentessa di dottorato all'Università dell'Arizona a Tucson. "Ma il lato positivo, non è necessario regolare il programma del sonno o gli orologi."

L'ora legale è un fatto compiuto o il tempo si fermerà mai? Downing non vede una luce alla fine del tunnel. "Dal 1966, ogni 20 anni, il Congresso ci concede un altro mese di ora legale. Siamo in attesa di otto mesi", afferma. "E ci sono tutte le ragioni per credere che la Camera di commercio [degli Stati Uniti], la lobby nazionale per i negozi di generi alimentari - che rappresentano oltre l'80% di tutte le vendite di benzina nel paese - e il Congresso continuerà a fare pressioni per le estensioni fino all'adozione tutto l'anno ora legale. E poi, perché non fare un balzo in avanti a marzo o aprile e godere di un doppio orario estivo? "

Nota del redattore: questo articolo è stato aggiornato con nuove informazioni da quando è stato pubblicato originariamente nell'ottobre 2015.

Articoli Correlati