Abbiamo appena ricevuto un tesoro di foto del lato "oscuro" della luna

Può sembrare che sappiamo sempre cosa c'è nella mente della luna.

Dopotutto, nuvole permettendo, vediamo la stessa faccia quasi ogni notte - a volte ammiccanti, a volte accigliati e a volte decisamente minacciosi.

Ma c'è un altro lato del nostro vicino celeste più vicino che raramente vediamo: il lato più lontano della luna, noto anche come il suo lato "oscuro".

Ne abbiamo avuto una vista spettacolare lo scorso febbraio, grazie al micro-satellite cinese Longjiang-2.

E, di tanto in tanto, mentre la luna oscilla sul suo asse, potremmo intravedere fino al 18 percento di quel lato da qui sulla Terra. Ma le opinioni satellitari e terrestri lasciano un po 'a desiderare in termini di intimità.

Quindi quando l'anno scorso il lander cinese Chang'e 4 e il rover Yutu 2 sono atterrati sul lato opposto della luna, abbiamo atteso con impazienza le cartoline. Chang'e 4 non ci ha lasciato a lungo in attesa, inviando a casa un'immagine incredibile del suo sito di atterraggio quasi immediatamente.

Lo scienziato planetario Briony Horgan ha descritto quel lato come "in realtà molto più primitivo" rispetto al lato liscio e sereno che vediamo dalla Terra. Presenta una "crosta molto antica che risale al primissimo sistema solare", ha osservato in un'intervista con NPR lo scorso gennaio.

"Ci sono rocce in tutto il lato estremo che hanno più di 4 miliardi di anni. Siamo davvero entusiasti di vedere che aspetto hanno, da vicino."

Ma abbiamo dovuto aspettare un anno affinché la China National Space Administration (CNSA) consegnasse il massimo carico utile per le cartoline.

Come puoi vedere, ne è valsa la pena aspettare. In effetti, il batch CSNA appena rilasciato comprende un intero anno di immagini. Questo perché il lander e il rover potevano raccogliere immagini solo durante i 12 giorni lunari. Ogni "giorno" è il tratto di due settimane in cui il sole batte costantemente sulla superficie lunare prima di scomparire del tutto per altre due settimane.

Durante il tratto buio, il lander e il rover si abbassano per risparmiare energia. E quando il sole irradia di nuovo, Chang'e 4 e Yutu 2 prendono vita, caricando celle solari e scattando immagine dopo immagine. Lander e rover formano una buona squadra, con il primo che gestisce le immagini panoramiche e il secondo che immagina il terreno. Insieme, hanno inviato 12.512 file di dati tra cui dati di spettrometria radar e infrarossa.

Lungo la strada, il tandem lander e rover si stanno facendo strada lungo il lato oscuro - un luogo dove nessun rover aveva mai camminato prima - raccogliendo e analizzando campioni di terreno. Hanno portato i nostri vecchi amici fiori. Bene, almeno i semi di una pianta in fiore, nella speranza che un giorno i fiori possano sbocciare lì.

Ciò aggiungerebbe sicuramente un altro elemento mozzafiato alle future cartoline dalla luna. Non che queste immagini non forniscano abbastanza gobsmackery; la parte più lontana della luna riesce a colpire una posa cupa ma spettacolare da sola.

Tieni presente che, nonostante l'apparente intimità della luna con il nostro pianeta, ci sono 328.000 miglia - o 30 terre - lontano da noi. Ma grazie a Chang'e 4 e Yutu 2, non abbiamo mai avuto un'immagine più chiara del nostro compagno celeste più forte. E presto potremmo persino conoscerne i segreti.

Articoli Correlati