Aggiornamento: Heineken interrompe il rapporto con il club che ha ospitato un combattimento illegale di cani

La fotografia di uno scontro tra cani che si svolge in un luogo decorato con striscioni pubblicitari della birra Heineken ha provocato furore durante la scorsa settimana, poiché migliaia di persone hanno firmato petizioni e hanno chiesto boicottaggi contro la società con sede ad Amsterdam.

Heineken ha denunciato la foto al momento del suo rilascio e ha negato qualsiasi conoscenza o coinvolgimento nell'evento.

I primi rapporti suggeriscono che la foto potrebbe essere stata scattata da qualche parte in America Latina, ma ora un'indagine interna di Heineken ha rivelato che è stata scattata in un evento in Mongolia.

Secondo una dichiarazione di Heineken pubblicata sulla sua pagina Facebook, lo scontro tra cani si è svolto in una discoteca in Mongolia nel 2010. Il proprietario del club ha confermato a Heineken che gli striscioni erano in realtà da un evento promozionale tenuto la notte prima che non fosse stato rimosso dal momento in cui il duello ebbe luogo il giorno seguente.

Heineken ha riferito che ha già preso diversi provvedimenti per punire il club, incluso l'interruzione della relazione, "garantendo che i nostri marchi non saranno nuovamente disponibili nel club". La società ha anche rimosso tutti i materiali promozionali e le bevande dal club e ha incaricato il proprio distributore locale di controllare ogni luogo in cui i prodotti Heineken sono venduti "per garantire che tali attività illegali non si svolgano lì".

I combattimenti di cani sono illegali in Mongolia. Un'indagine del 2008 del fotografo Robert McPherson ha scoperto che "i combattimenti illegali di cani si svolgono regolarmente all'interno di società sotterranee" nella capitale della Mongolia. Ai cani feriti vengono regolarmente somministrati steroidi per prepararli a combattere di nuovo.

Heineken ha concluso la sua dichiarazione incoraggiando i clienti a scrivere se osservano ulteriori attività illegali. "Vogliamo ringraziare i nostri consumatori online per aver portato questo problema alla nostra attenzione. Siamo scioccati e delusi da queste immagini. Comprendiamo appieno il livello di sentimenti negativi tra i consumatori in base a ciò che hanno visto. Apprezziamo che la stragrande maggioranza hanno chiesto il nostro punto di vista prima di esprimere un giudizio. Incoraggiamo i nostri consumatori a continuare a utilizzare i canali dei social media per avvisarci di qualsiasi situazione in cui ritengono che i nostri marchi siano travisati, in modo che possiamo intraprendere le azioni appropriate ".

Il sito web di pubbliche relazioni Rag Daily PR ha descritto la risposta di Heineken come abbastanza ben gestita, affermando che le dichiarazioni dell'azienda sembrano provenire da un essere umano "che è sinceramente sconvolto" e non da una società senza volto. Il sito afferma che Heineken avrebbe potuto fare di meglio continuando a rispondere ai singoli commenti pubblicati sulla pagina Facebook dell'azienda.

Stranamente, Heineken ha un oggetto nel suo passato non così lontano che lo lega a combattimenti di animali. Uno spot del 2011 mostra un uomo con una giacca di pelle di serpente che partecipa a una lotta con i serpenti mentre beve una birra Heineken.

Articoli Correlati