Cervo con "zanne" avvistato in Afghanistan per la prima volta in 60 anni

Notizie interessanti hanno colpito il circuito delle notizie sulla conservazione. La Wildlife Conservation Society ha inviato una squadra di sondaggi nel nord-est dell'Afghanistan e la squadra ha individuato cervi muschiati del Kashmir, una specie che non è stata vista dagli scienziati dal 1948.

Un maschio è stato avvistato in tre diverse occasioni, oltre a una femmina, e una seconda femmina con un giovane.

La specie è nota per le zanne che i maschi crescono durante la stagione degli amori, che si estendono fuori dalla bocca e sembrano molto simili a zanne. Sebbene crescano denti molto più grandi piuttosto che corna, i cervi muschiati li usano per lo stesso scopo dei cervi veri usano le loro corna: per combattere con altri maschi. Ma non sono le zanne che attirano i bracconieri, ma piuttosto la loro ghiandola di muschio, che viene venduta sul mercato nero per essere usata per cose come i profumi.

La notizia dell'avvistamento è meravigliosa per la specie, che è in pericolo a causa della perdita di habitat e del continuo bracconaggio. Ma il risultato degli avvistamenti è ancora più importante degli avvistamenti stessi. Il fatto che sia stato individuato ora spinge rinnovata energia negli interessi e negli sforzi di conservazione.

Smithsonian Magazine nota: "Sette tipi di cervo muschiato vagano per le foreste e la macchia alpina nelle montagne dell'Asia. Tutti sono cacciati per le loro carni e sacchi di muschio, che contengono una secrezione puzzolente apprezzata per l'uso nella medicina tradizionale e nei profumi." Grammo per grammo, il muschio è uno dei prodotti più preziosi del regno naturale e può valere tre volte di più del suo peso sull'oro ", ha dichiarato Stuart Chapman del WWF-Regno Unito al National Geographic News".

L'attività umana ha messo a dura prova questo affascinante cervo. Come nel caso di troppe specie, gli umani che distruggono l'habitat e la caccia hanno spinto il cervo verso ripidi pendii montani che sono difficili da raggiungere e offrono quindi un po 'di rifugio dal bracconaggio, ma potrebbe non essere sufficiente a persistere. Come sottolinea LiveScience, "Tre decenni di guerra hanno devastato la provincia del Nuristan e la continua violenza e instabilità politica rendono incontrollabile il commercio nel mercato nero delle ghiandole odorifere. Inoltre, la specie sta rapidamente perdendo l'habitat adatto. Recenti indagini geologiche sulla zona mostrano che ha perso circa il 50 percento delle sue foreste montuose dagli anni '70, secondo lo studio ".

L'avvistamento del cervo muschiato del Kashmir offre ancora speranza, pur sapendo che è ancora lì. Entra nei libri di registrazione con altre "specie di Lazzaro" come Pharotis imogene, una specie di pipistrello che non era stata individuata da 120 anni e che si riteneva estinta, e la variabile rana arlecchino, che si pensava persa per sempre fino a quando non fu avvistata di nuovo nel 2003. Queste e altre specie che sembrano essere alla ricerca di scienziati sono deboli segnali acustici su un radar, il che sottolinea il motivo per cui la conservazione dell'habitat è essenziale per la persistenza delle specie, anche quelle - o soprattutto quelle - che si stanno a malapena attaccando.

Come riporta WCS nel comunicato stampa dell'avvistamento energizzante, "sono necessarie una conservazione mirata della specie e del suo habitat per sopravvivere in Afghanistan. Sebbene il deterioramento delle condizioni di sicurezza in Nuristan non abbia consentito alle ONG di rimanere in Nuristan dopo il 2010, la fauna selvatica La Conservation Society mantiene i contatti con le persone locali che ha formato e perseguirà finanziamenti per continuare la ricerca e la protezione dell'ecosistema in Nuristan quando la situazione migliorerà ".

È attraverso sforzi ostinati come questo che alcune specie sono in grado di sopravvivere - e in alcuni casi speciali, ancora una volta prosperano - nonostante le probabilità contro di loro. Per il cervo muschiato del Kashmir, quelle probabilità sembrano schiaccianti alla luce del loro valore per i bracconieri. Esattamente quale aiuto di cui hanno bisogno e come fornire misure di conservazione, è ancora in sospeso, ma WCS prevede di continuare lo sforzo.

"Il cervo muschiato è uno dei tesori viventi dell'Afghanistan", ha affermato il coautore Peter Zahler, vicedirettore WCS dei programmi asiatici. “Questa specie rara, insieme a una fauna selvatica più conosciuta come i leopardi delle nevi, è l'eredità naturale di questa nazione in difficoltà. Speriamo che le condizioni si stabilizzino presto per consentire ai WCS e ai partner locali di valutare meglio le esigenze di conservazione di questa specie ".

Post correlati sul sito:

  • Raro bombo americano riscoperto
  • 6 rane "perdute" riscoperte nelle foreste di Haiti
  • Fungo Glow-in-the-dark riscoperto dopo 170 anni

Articoli Correlati