Che aspetto ha un negozio di alimentari senza api

Mentre il gufo macchiato e il lupo grigio possono essere i bambini poster per l'ambiente, l'ape si è fatta strada come la nuova cara.

E con una buona ragione; le popolazioni di api stanno diminuendo a un ritmo allarmante e nessuno sa esattamente perché. Il numero totale di colonie di api gestite è passato da 5 milioni negli anni '40 a solo 2, 5 milioni oggi. L'inverno 2012/2013 ha visto perdite totali di colonie di api gestite al 31, 1 percento, una cifra superiore alla media degli ultimi sei anni.

L'USDA descrive la situazione - nota come disturbo da collasso della colonia (CCD) - come un grave problema che minaccia la salute delle api. I ricercatori stanno esaminando le potenziali cause in quattro aree: agenti patogeni, parassiti, fattori di stress della gestione e fattori di stress ambientale. Nonostante una serie di affermazioni nei media generali e scientifici, i ricercatori non hanno identificato una o più cause del CCD.

Che cosa significa questo per noi, il pubblico che mangia cibo? Uno su tre bocconi di cibo proviene da piante impollinate da api e altri impollinatori. Senza le api per impollinare il nostro cibo, avremmo una terza varietà in meno di cibo tra cui scegliere.

Per sensibilizzare a questa situazione potenzialmente devastante, Whole Foods Market ha collaborato con la Xerces Society no profit nella campagna "Share the Buzz" per proteggere le popolazioni di impollinatori. Per illustrare il punto, all'Università Heights Whole Foods, i lavoratori hanno rimosso temporaneamente tutti i prodotti che provengono da piante dipendenti dagli impollinatori.

]

Ciò ha comportato la rimozione di 237 prodotti su 453, il 52 percento del normale mix di prodotti del dipartimento. Cosa manca? C'è una mancanza definitiva di mele, avocado, cavolo cinese, broccoli, rabbia di broccoli, melone, carote, cavolfiore, sedano, cetrioli, melanzane, cipolle verdi, melata, cavolo, porri, limoni, lime, manghi, senape, cipolle, estate zucca e zucchine - tutti gli alimenti che fanno affidamento sulle api.

"Gli impollinatori sono un anello critico nel nostro sistema alimentare. Oltre l'85 percento delle specie vegetali terrestri - molte delle quali compongono alcune delle parti più nutritive della nostra dieta - richiedono l'esistenza di impollinatori. Tuttavia continuiamo a vedere cali allarmanti nel numero di api, "ha dichiarato Eric Mader, assistente direttore della conservazione degli impollinatori della Xerces Society. "La nostra organizzazione lavora con gli agricoltori a livello nazionale per aiutarli a creare l'habitat di fiori selvatici e ad adottare pratiche meno dispendiose in termini di pesticidi. Queste semplici strategie possono ribaltare l'equilibrio a favore delle api".

Cosa puoi fare per salvare le api ... e anche i tuoi avocado e mango? Whole Foods suggerisce i seguenti suggerimenti:

  • Acquista organico come un modo semplice per supportare gli impollinatori.
  • Risolvi i problemi dei parassiti a casa senza pesticidi tossici e persistenti.
  • Pianta fiori e frutti adatti alle api.
  • Cerca i segni "Condividi il buzz" nei negozi per supportare i fornitori che donano alla Xerces Society.
Guarda la condizione di un'ape triste nel video animato qui sotto:

Foto: reparto prodotti di Whole Foods Market University Heights con e senza articoli dipendenti dalle popolazioni di impollinatori. (PRNewsFoto / Whole Foods Market)

Articoli Correlati