Che cos'è il natto?

Sempre più persone stanno incorporando cibi fermentati nelle loro diete e gli esperti lodano gli alimenti in salamoia per la loro lunga lista di benefici per la salute. Certo, potresti maneggiare crauti o carote in salamoia, ma troverai il natto, una pasta di soia fermentata che è popolare in Giappone, appetibile?

Il Natto viene prodotto immergendo la soia intera, quindi cuocendola a vapore o bollendola per molte ore prima che la miscela venga iniettata con batteri e fermentata. Il risultato è una miscela grumosa, appiccicosa, marrone con una consistenza simile a una ricotta e un odore pungente che alcuni paragonano a piedi puzzolenti. Tuttavia, è anche pieno di buoni batteri, proteine, fibre e altri nutrienti. Abbiamo chiesto a Matt Riemann, un esperto di salute personalizzato, di spiegare perché potresti voler aggiungere il natto al tuo piatto.

Perché mangiarlo

I semi di soia hanno un alto contenuto di fitoestrogeni e isoflavoni, composti di origine vegetale che regolano la produzione ormonale in modo naturale. Questo è considerato utile per le donne che potrebbero aver bisogno di un aumento di estrogeni. La soia contiene anche il 44 percento di proteine, molto più delle lenticchie o altri legumi, il che la rende un'ottima fonte di proteine ​​per vegani e vegetariani, afferma Riemann.

I suoi batteri sono potenti, aggiunge. Il Bacillus subtilis e il processo di fermentazione aiutano a sviluppare i menachinoni a catena lunga, che consentono alla vitamina K di essere assorbita più rapidamente nel corpo. La vitamina K è eccellente per un sano sistema scheletrico e circolatorio, specialmente quando invecchiamo, dice Riemann.

Come mangiarlo

Molte persone dicono che il natto ha un odore peggiore di quanto abbia un sapore. (Foto: bonchan / Shutterstock)

Spesso mangiato a colazione in Giappone, troverai piatti di riso sormontati da natto, incorporati in una scodella di zuppa di miso o aggiunti a un piatto di verdure. Dal gusto acquisito, il natto viene spesso consumato al naturale con riso o condito con cipolle verdi tritate o senape giapponese. Vale la pena notare che si dice che l'odore diventa ancora più pungente se consumato con cibi caldi.

Poiché il natto, proprio come il tempeh, è ​​una forma di soia fermentata, ha più peptidi bioattivi rispetto ai cibi non fermentati come il tofu e il latte di soia. Molti prodotti a base di soia sono realizzati con soia geneticamente modificata e altamente lavorata, quindi quando acquisti latte di soia, tofu, tempeh o natto, cerchi prodotti di soia di buona qualità.

Vuoi provare questo a casa? Ecco un tutorial in otto passaggi se lo stai prendendo in considerazione. Suggerimenti: mantieni l'intero processo il più sterile possibile, compresi tutti gli utensili, le pentole, ecc. E se non riesci a gestire la puzza, trova un posto isolato per conservarlo durante il processo di fermentazione.

Articoli Correlati