Che cos'è un kinkajou e perché è a casa mia?

Immagina per un momento che stai dormendo nel tuo letto quando lentamente ti accorgi che qualcosa è nel letto con te. Ti svegli a vedere uno strano animale che dorme sul petto, uno che sembra un incrocio tra un furetto e una scimmia!

O forse stai andando al lavoro la mattina quando questo strano mammifero ti attraversa di corsa in casa, mordendoti le caviglie e grattandoti i polpacci.

No, questi non sono tratti da un nuovo romanzo di Stephen King. Entrambi questi scenari sono accaduti di recente a persone in Florida.

Nell'ultimo incidente, un uomo a Lake Worth ha notato per la prima volta l'animale simile a un procione su una recinzione fuori dalla casa della sua ragazza a luglio, riferisce la CNN. Ha lasciato fuori un po 'di anguria, che apparentemente l'ha ispirata ad aspettare fuori casa tutta la notte, secondo la Florida Fish and Wildlife Conservation Commission (FWC). Quando l'uomo cominciò ad andare al lavoro la mattina dopo, l'animale scivolò dentro, poi si morse e si grattò le gambe quando provò a convincerlo ad andarsene.

"Era così affamato di più anguria, stava aspettando, e non appena ha aperto la porta, lo ha solo fatto precipitare", ha detto la ragazza dell'uomo al WPTV di West Palm Beach.

E all'inizio del 2016, una donna di 99 anni a Miami si è svegliata per scoprire una creatura simile rannicchiata sul suo petto. Sia lei che l'intruso furono sorpresi, spingendolo a fuggire e nascondersi nella sua soffitta. Dopo essersi consultata con un amico di famiglia, la donna ha appreso che l'animale era un kinkajou (pronunciato KING-kə-joo ), un mammifero notturno legato ai procioni originario delle foreste pluviali nell'America centrale e meridionale.

Un kinkajou selvaggio guarda in basso da un ramo di un albero in Costa Rica. (Foto: Martin Pelanek / Shutterstock)

Kinkajous non è originario degli Stati Uniti, ma è possibile ottenere un permesso per tenerne uno come animale domestico. Il kinkajou per la condivisione del letto del 2016 si è rivelato un animale domestico fuggito, ma non è ancora chiaro da dove provenga l'interloper più recente. La coppia è riuscita a intrappolarlo nel bagno fino all'arrivo delle autorità, e alla fine è stato catturato dopo un "lungo periodo di stallo", riferisce la CNN, e portato in una struttura di FWC.

I Kinkajous - o gli orsi di miele, come vengono anche chiamati a causa della loro abitudine di razziare gli alveari - hanno code forti che usano per l'equilibrio e l'arrampicata, in modo simile al modo in cui le scimmie usano la coda. Tuttavia, non sono primati e, sebbene possano sembrare e sembrare scimmie, sono più strettamente legati a procioni, olinghi e coati.

Alcune persone sostengono che i kinkajous non sono i migliori animali domestici perché hanno artigli e denti affilati e anche quando allevati da bambini possono essere imprevedibili. In natura, formano gruppi di cime degli alberi conosciuti come truppe, secondo il National Geographic, e condividono interazioni sociali come la toelettatura. Sono anche molto vocali, comunemente abbaiano e stridono dall'alto nella foresta.

Questa foto del 1931 mostra una bambina che si prende cura di un kinkajou. (Foto: Fox Photos / Getty Images)

Ma altri sostengono che la natura giocosa, calma e docile del kinkajou può renderlo un animale domestico adatto, presumendo che abbia spazio adeguato e altre sistemazioni.

Per quanto riguarda il kinkajou di Miami, dopo essere stata portata da un veterinario, il suo proprietario ha visto le notizie locali ed era elettrizzato dal fatto che il suo animale domestico di cinque anni fosse OK. Il kinkajou, il cui nome è Banana, era scomparso da più di una settimana dopo essere fuggito da una gabbia temporanea. Tuttavia, ci sono ancora domande sul kinkajou di Lake Worth. Mantenere un kinkajou come animale domestico richiede un'autorizzazione di classe III dal CQ, secondo la CNN, ma i funzionari hanno affermato di non aver trovato alcuna documentazione relativa a nessun titolare di permesso nell'area.

Nota del redattore: questo articolo è stato aggiornato con nuove informazioni da quando è stato pubblicato originariamente nel gennaio 2016.

Articoli Correlati