Che cos'è un'esperienza di punta?

Hai mai avuto un'esperienza di picco? Probabilmente no. Secondo la ricerca, solo circa il 2% delle persone ha avuto questo fenomeno ricercato.

Un'esperienza di punta è un momento memorabile di gioia che non riguarda semplicemente il massimo della felicità, ma c'è anche un sentimento di trascendenza o connessione spirituale ad essa associata. Queste esperienze possono servire come punto di svolta nella tua vita, o semplicemente come un promemoria di ciò che è importante quando sei impantanato dal quotidiano.

È uno di quei momenti superlativi che chiedono l'esplorazione, ed ecco come alcuni ricercatori e psicologi lo hanno descritto:

Gayle Privette, autore di un capitolo sull'esperienza in "The Handbook of Humanistic Psychology: Leading Edges in Theory, Research and Practice", spiega in questo modo: "L'esperienza di picco è un'intensa gioia o estasi che si distingue in modo percettivo e cognitivo tra l'altro esperienze ".

Un'esperienza di picco è "... caratterizzata da una tale intensità di percezione, profondità di sentimento o senso di profondo significato da farlo risaltare, nella mente del soggetto, in contrasto più o meno permanente con le esperienze che lo circondano tempo e spazio ", scrisse Dorothy Leach nel 1962.

No, questa non è una nuova idea

Abraham Maslow - lo psicologo americano che ha avuto l'idea della gerarchia dei bisogni - li ha definiti "momenti magici" e ha descritto l'esperienza come un sentimento "oceanico". Nel video qui sopra, Maslow afferma che le esperienze di punta provengono da molti fattori scatenanti o fonti: dall'esperienza di amore, dall'essere in cima alla montagna o dall'essere conquistati dalla musica.

Ma sostiene che sono molto più comuni della cifra del 2% che ho citato all'inizio dell'articolo. Maslow dice: "Ho dovuto privarlo del suo significato storicamente religioso, in particolare religioso. Le esperienze di punta sono venute da molti fattori scatenanti". Maslow pensa che siano più comuni e si verifichino "ampiamente tra la popolazione", specialmente tra coloro che sono psicologicamente sani.

Una delle mie esperienze di punta è arrivata all'età di 15 anni, quando ho scalato il Continental Divide con un branco gigante sulla schiena. Il nostro gruppo ha impiegato un'intera giornata, più un'altra mezza giornata per raggiungere la cima del passo di montagna nel Montana. Mentre mi riposavo sulla vetta meritata e guardavo attraverso le montagne viola (avevo sempre pensato che fosse solo una linea poetica, ma lo sono davvero), ero incredibilmente orgoglioso di me stesso per la scalata, stupito da questo incredibile pianeta bellezza e grato per tutto ciò che nella mia vita mi ha portato a quel punto. Sono stato portato alle lacrime, sia sollevato che umiliato allo stesso tempo. È di gran lunga la sensazione più "spirituale" che ho avuto nella mia vita. Come ateo dichiarato dall'età di 11 anni, è una parola difficile per me da usare, ma è l'unica che si adatta.

In "Il potere dei momenti: perché certe esperienze hanno un impatto straordinario", gli autori Chip e Dan Heath scrivono che ci sono quattro elementi che contribuiscono a questi memorabili momenti positivi. Puoi crearli? Forse - puoi certamente coltivare le condizioni che rendono più probabile che una simile esperienza accada. Uno sforzo creativo o artistico, in particolare quello in cui si sperimenta il flusso, è un momento comune per raggiungere l'esperienza di picco. Eventi atletici, esperienze religiose e raggiungimento di un determinato obiettivo sono altre volte in cui le persone hanno raggiunto le loro vette.

Ingredienti di un'esperienza di punta

Sia che tu voglia cercarne una, o conoscerla quando ti succede, i seguenti sono gli elementi che si uniscono per creare un'esperienza di picco, che secondo gli Heath è la chiave per una vita veramente felice.

Elevazione: quando ti alzi al di sopra di ciò che normalmente sperimenteresti o guarderesti la vita e la vedrai come straordinaria.

Insight: vediamo il mondo, le nostre relazioni e noi stessi in un modo nuovo e potente che cambia le nostre percezioni andando avanti.

Orgoglio: raggiungere un obiettivo di lunga data, sorprenderti con la tua capacità di recupero, coraggio o forza - l'orgoglio in noi stessi è un momento in cui siamo in grado di vedere il meglio di noi stessi.

Connessione: ci sentiamo connessi ad altri esseri umani (che potrebbero includere familiari stretti o amici, ma potrebbero anche includere connessioni con animali, un luogo o il pianeta Terra).

Le esperienze di punta tendono ad essere spontanee - ma rallentando, prestando attenzione, tentando di connettersi veramente con gli altri o il nostro mondo naturale, lavorando verso e raggiungendo obiettivi - tutti questi possono unirsi per crearne uno. E anche se non lo fanno, sono comunque utili modi per passare il tempo.

Articoli Correlati