Chi ha inventato il guacamole?

Potrebbe non esserci cibo più perfetto dell'avocado, allo stesso tempo assolutamente decadente ma decisamente sano; un'opinione sostenuta dal fatto che 1, 6 miliardi di avocado sono stati consumati negli Stati Uniti nel 2012.

Durante il solo Super Bowl, 12 milioni di chili di avocado furono trasformati in guacamole; Cinco de Mayo e il Giorno dell'Indipendenza vedono ancora di più il grosso tuffo verde che viene divorato. Siamo diventati una nazione di amanti del guacamole.

La maggior parte di noi ha sperimentato per la prima volta il guacamole nel contesto del cibo messicano, ma da dove proviene?

Abbastanza opportunamente, il Messico. Possiamo ringraziare gli Aztechi, il popolo nativo americano che ha dominato il Messico centrale dal 14 ° al 16 ° secolo. Sebbene cane, cavalletta e vermi fossero alimenti di base nella cultura azteca, si abbandonarono anche a cose più culturalmente appetibili per noi, vale a dire cioccolato e guacamole.

L'avocado (Persea americana) - sapido come un ortaggio, ma botanicamente un frutto - risale al 7000-5000 a.C. ed è originario del Messico centro-meridionale. Le prove archeologiche mostrano che gli alberi di avocado furono coltivati ​​già nel 750 a.C.

Quando gli spagnoli si imbatterono nell'impero azteco nel 1500, i locali stavano preparando una salsa chiamata "ahuaca-mulli", che significa "miscela di avocado". La parola "avocado" deriva dall'antica parola azteca "ahuacatl", che significa "testicoli" (un'associazione che forse non ci siamo inventati da soli, ma ora la parte afrodisiaca ha un senso). Gli spagnoli trasformarono "ahuacatl" in "aguacate", che a nostra volta trasformammo in "avocado" - "ahuaca-mulli" divenne "guacamole".

La prima menzione in lingua inglese dell'avocado fu di Sir Henry Sloane nel 1696 e nel 1871, gli alberi di avocado furono introdotti con successo in California. A partire dai 1900 i coltivatori prevedevano un grande raccolto commerciale, negli anni '50 circa 25 diverse varietà di avocado venivano coltivate nello stato d'oro. Negli anni '30, fu scoperto il re degli avocado, l'Hass; rimane il più popolare (e, francamente, il più sognante e delizioso) di tutti. E perfetto per preparare il guacamole.

Secondo la maggior parte, l'antica versione del piatto era originariamente fatta con purè di avocado, peperoncino, pomodoro, cipolla bianca e sale. Le ricette tipiche al giorno d'oggi includono calce e coriandolo, sebbene esistano numerose varianti; assicurati di iniziare con gli avocado maturi e una punta del cappello agli Aztechi.

Articoli Correlati