Coccole con i piccoli pinguini e altri vantaggi di essere un fotografo naturalista

Se apprezzi gli animali selvatici, probabilmente hai già visto il lavoro del fotografo Sue Flood. Ha lavorato ad alcune delle più impressionanti celebrazioni visive della fauna selvatica, tra cui "Il pianeta blu" e "Pianeta terra" con Sir David Attenborough. Ha anche contribuito al film sulla natura Disney, "Earth". Flood ha vinto numerosi premi nel concorso internazionale di Photographer of the Year e numerosi premi - quindi naturalmente è anche membro del Explorers Club del National Geographic, e si è persino incontrata ed è stata onorata dalla regina d'Inghilterra a Buckingham Palace per il suo contributo alla fotografia. (Il diluvio è gallese.)

Il primo libro di Flood, "Luoghi freddi", mostrava persone polari, animali e paesaggi. La sua ultima impresa è "Emperor: The Perfect Penguin" e presenta il suo uccello preferito e la sua casa antartica. Flood ha impiegato nove anni per mettere insieme le immagini di questo nuovo libro, che include tutte le foto che vedi in questo articolo.

Dato che Flood ha una carriera così invidiabile, ho dovuto chiederle del suo lavoro, del suo nuovo libro - e dei pinguini, ovviamente.

I pinguini imperatori camminano in fila, fotografati da Sue Flood per il suo nuovo libro sugli uccelli. (Foto: Sue Flood)

MNN: Hai passato nove anni a mettere insieme questo libro. È a causa delle difficili condizioni di tiro, delle sfide con la luce o di altri motivi?

Sue Flood: Quando ho iniziato a fotografare i pinguini imperatori, non avevo idea che avrei finito per fare un libro su di loro. Ho iniziato a fotografarli nel 2008, e dopo diverse stagioni di successo e ottenendo delle belle immagini di pinguini, mi è venuto in mente che sarebbe stata una buona idea fare un libro fotografico. Sono animali molto difficili da vedere in quanto vi sono solo modi limitati di viaggiare per vederli.

Quindi è stato un progetto che si è evoluto gradualmente, quando ho sentito di avere abbastanza immagini. Certo, il clima è sfidante in queste località, ma non volevo semplicemente presentare immagini di pinguini in deliziose condizioni di sole; Volevo mostrare quanto può essere duro il loro ambiente, quindi ci sono uccelli in bufera di neve, coperti di neve, ecc.

Una comunità di pinguini imperatori nell'Antartico. (Foto: Sue Flood)

Che cosa hai imparato sui pinguini che qualcuno che conosce la loro scienza o potrebbe aver osservato i pinguini in un acquario non lo saprebbe?

Non è molto quello che ho imparato sui pinguini, ma le esperienze che ho avuto prendendo il tempo di osservarli per diverse settimane in natura, cosa impossibile in cattività. Certo, è un vero lusso passare del tempo dentro e vicino alla colonia in modo da poter guardare gli uccelli che vanno e vengono avanti e indietro, attraversando il ghiaccio per andare in mare per nutrire se stessi e i loro pulcini.

Un'esperienza memorabile è stata sdraiata sul ghiaccio, con gli occhi chiusi, ascoltando i pulcini che chiedevano cibo ai loro genitori. In realtà mi sono addormentato, avvolto nella mia grande giacca di piumino calda. Quando mi svegliai qualche minuto dopo, c'era un pulcino di pinguino che giaceva proprio accanto a me con la sua piccola pinna sopra il mio guanto! Era venuto e si era rannicchiato accanto a me per stare lontano dal vento. Che esperienza!

Una coppia di pinguini imperatore con un bambino. (Foto: Sue Flood)

Wow! Qual è il tuo consiglio per tutti i fotografi amatoriali che sognano di essere te?

Bene, è un lavoro assolutamente meraviglioso, ma c'è molta concorrenza da fare, come puoi immaginare. Il mio consiglio sarebbe di cercare di sviluppare il tuo stile e di conoscere le tue attrezzature, di lavorare sodo e anche di creare le tue opportunità. Questo è quello che ho fatto! Devi essere persistente senza essere un parassita. Consiglierei anche di partecipare a concorsi fotografici perché se vieni inserito, è un ottimo modo per far conoscere il tuo nome.

Ho perso la cognizione delle volte in cui la gente dice "Oh sei così fortunato a fare il tuo lavoro!" Come dico sempre loro, più lavoro duro, più ho fortuna!

Un pinguino imperatore giovanile con una marcatura unica sul petto. (Foto: Sue Flood)

Quanto è stato difficile selezionare le immagini finali da includere in questo libro?

In realtà, non è stato troppo difficile scavare letteralmente migliaia di immagini del mio pinguino imperatore, dato che ho alcune immagini che erano le preferite in particolare e sono stato anche in grado di girare nuovo materiale durante il mio ultimo viaggio. Ho lavorato con un designer fantastico, il mio amico Simon Bishop, che mi ha aiutato a selezionare le immagini. Anche mio marito Chris ha un ottimo occhio, quindi quando stavo riflettendo tra le immagini gli chiedevo anche la sua opinione.

Un pinguino imperatore adulto presso la colonia di Gould Bay in Antartide. (Foto: Sue Flood)

Hai intenzione di tornare di nuovo a fotografare i pinguini? O ti sei trasferito su un altro animale o area?

Mentre scrivo, sto andando in Antartide per circa la 54a volta! In questo viaggio non vedrò i pinguini imperatori, ma vedrò altre specie di pinguini nella penisola antartica e nella Georgia del sud. Adoro lavorare in Antartide e non stancarmi mai di vedere lo spettacolare scenario e la fauna selvatica di questa incredibile natura selvaggia, quindi sì, sicuramente fotograferò di nuovo i pinguini! E di nuovo.

Tuttavia, mi scalderò di tanto in tanto, e quest'anno mi vedrò fare escursioni in Zambia, Botswana, Galapagos e Tasmania, quindi non sono tutte le regioni polari!

Articoli Correlati