Come aiutare le piante grasse a sopravvivere all'inverno al chiuso

Se coltivi cactus e piante grasse come piante d'appartamento, ecco la cosa migliore che puoi fare per ottenere queste piante a crescita calda e amanti del sole attraverso i giorni freddi e bui dell'inverno: perdere l'annaffiatoio.

Questo è il consiglio di Nick Daniel, specialista di orticoltura per la collezione di cactus e succulente presso i giardini botanici di Denver. L'eccessivo assorbimento è il primo motivo per cui i coltivatori domestici uccidono le piante grasse durante l'inverno, ha affermato Daniel, che gestisce i cactus e le piante grasse resistenti e non resistenti del giardino.

"Non sono insetti, non sono innaffiati", ha detto Daniel sul perché così tante persone uccidono cactus e piante grasse come echeverie, aloe ed euforbie quando il clima diventa freddo. "Direi dal 75 all'80 percento delle volte, le persone continuano ad annaffiare regolarmente e non lasciano che le cose si secchino. Non stanno apprezzando il fatto che queste succulente spesso colpiscono una dormienza man mano che i giorni si riducono e [continua irrigare a intervalli regolari] marcisce le radici molto velocemente. "

Questo è solo uno dei consigli di Daniel per la cura invernale di cactus e piante grasse coltivati ​​in casa. Ecco una lista di controllo in 10 punti per aiutare a mantenere queste piante affascinanti sane e felici fino alla primavera.

1. Conoscere la differenza tra cactus e piante grasse

Ogni cactus è un succulento, ma non ogni succulento è un cactus. Sapere quale è fondamentale per la cura adeguata. (Foto: Followtheflow / Shutterstock)

Forse la prima cosa che Daniel ha detto che i coltivatori domestici dovrebbero capire è che ogni cactus è un succulento, ma non ogni succulento è un cactus. Se sembra uno scioglilingua, ecco la spiegazione e perché questo è importante.

I cactus sono una famiglia molto specifica e sono originari del Nord, Centro e Sud America. Molte famiglie di piante, d'altra parte, includono piante grasse tra i loro membri - la famiglia dei girasoli e la famiglia dei cetrioli, per esempio - che non si classificano come cactus.

"Molte persone cercheranno di applicare il termine cactus a un'agave o un aloe o un'euforbia africana", ha spiegato Daniel. "Quindi, cerco davvero di passare il tempo a martellare a casa nei miei discorsi sul fatto che tutti hanno il loro posto e hanno tutti adattamenti ambientali simili, ma le piante grasse non sono tutte della stessa famiglia e non sono tutti cactus."

2. Stabilire un calendario stagionale

Quando i giorni iniziano ad accorciarsi mentre l'autunno prende il massimo, sposta i cactus e le piante grasse che hai tenuto all'aperto per l'estate. (Foto: fotocritica / Shutterstock)

Può sembrare sciocco, ma per sapere quando iniziare un regime di cure invernali per cactus e piante grasse devi sapere quando inizia l'inverno. Ai fini della coltivazione indoor, non è al solstizio d'inverno, che si verifica intorno al 21 dicembre.

Come regola generale, Daniel ha detto di passare alla modalità di coltivazione invernale quando i giorni iniziano ad accorciarsi mentre la caduta inizia a marciare. Questo è quando dovresti iniziare a spostare le piante che hai messo all'aperto per l'estate al suo interno, trasferendo definitivamente tutte le piante prima del primo gelo. Quando dicembre gira e la luce del giorno è diventata molto breve, è tempo di seguire un rigido programma di assistenza invernale.

La stessa regola si applica per il solstizio d'estate. Non devi aspettare fino al 20-22 giugno per spostare le piante all'aperto. È sicuro farlo quando i giorni iniziano ad allungarsi di nuovo, di solito a metà marzo o all'inizio di aprile, quando Daniel dice che i tuoi cactus e piante grasse inizieranno a diventare veramente affamati e assetati. Tuttavia, assicurati di attendere fino a quando non sarà passato tutto il pericolo di gelo.

3. Dai alle tue piante una casa d'inverno nella luce più luminosa possibile

Posiziona le tue piante dove riceveranno la luce più luminosa durante l'inverno. (Foto: Skeronov / Shutterstock)

A meno che tu non viva in una casa particolarmente buia, non è necessario investire in un arrangiamento leggero per ottenere cactus e piante grasse durante l'inverno. I bassi livelli di luminosità non sono un problema per le cure invernali quanto per l'irrigazione, ha affermato Daniel.

Posizionare le piante dove riceveranno la luce più luminosa possibile dovrebbe essere sufficiente per mantenere le piante compatte e colorate durante i pochi mesi freddi dell'anno. Daniel si rende conto che il tuo punto più luminoso potrebbe non essere il luogo più esteticamente piacevole per godere di tutte le tue piante. Ma dice di ricordare che puoi ruotare le piante, spostandole da una finestra all'altra in modo da avere sempre alcuni dei tuoi preferiti in vista.

I coltivatori nei climi settentrionali, così come quelli in climi miti che a volte subiscono scatti freddi, non dovrebbero posizionare cactus e piante grasse troppo vicino alle finestre. "Il freddo pungente che entra dal bicchiere può renderli davvero infelici molto velocemente", ha consigliato Daniel.

4. Raggruppa le tue piante in base alle loro esigenze specifiche

Quando porti le tue piante in casa, raggruppale in base alle loro esigenze di luce e acqua. (Foto: Skeronov / Shutterstock)

Se hai un gran numero di piante o una raccolta che varia nel numero di specie, potresti scoprire che aiuta a raggrupparle al chiuso in base alle loro esigenze di luce e acqua. Questo imita in piccola scala ciò che Daniel dice che fa nella serra del Denver Botanic Garden. "Ho roba da tutto il mondo e li ho mescolati insieme con acqua e altri requisiti."

Ci sono così tante informazioni su questi gruppi online che Daniel ha detto che dovresti essere in grado di imparare di cosa hanno bisogno le tue piante specifiche con un po 'di ricerca.

5. Limitare l'irrigazione e interrompere l'alimentazione

I cactus tendono ad essere più inclini a marcire delle piante grasse, quindi hanno bisogno di un periodo invernale più secco. (Foto: goldenjack / Shutterstock)

Mentre i cactus e le piante grasse hanno tessuti di stoccaggio dell'acqua molto simili e tassi di crescita simili, Daniel ha affermato che i cactus devono essere trattati in modo leggermente diverso dalla maggior parte delle piante grasse. La differenza più importante è che i cactus tendono ad essere più inclini a marcire rispetto alle piante grasse, quindi hanno bisogno di un periodo invernale più secco rispetto alle piante grasse.

"Cerco di insegnare alla gente a pensare in termini di ciò che non vedi, di ciò che sta accadendo sotto il suolo", ha detto Daniel. "Tutte le piante grasse, i cactus in modo molto specifico, fanno affidamento sui loro peli radicali per l'assorbimento dei nutrienti e il controllo dell'erosione. Una volta che quei peli radicali iniziano a marcire dall'essere innaffiati, è una spirale discendente piuttosto veloce. Tuttavia, possono gestire l'essiccazione ad un grado. "

L'obiettivo è innaffiare i cactus quanto basta per mantenere felici le loro radici, il che è abbastanza per impedire loro di seccarsi completamente e avvizzire. Pensala in questo modo: i cactus non fioriranno in inverno e non cresceranno molto. Quindi non hanno bisogno di molta acqua e non dovrebbero ricevere fertilizzanti da settembre a marzo.

La regola di non nutrire si applica anche alle piante grasse, perché dare loro azoto extra quando il loro tasso di crescita ha rallentato significativamente in inverno può stressarli e portare a una rapida decomposizione. Piante grasse come galline e pulcini, echeverie, aloe e altri possono ancora essere annaffiate, ma dovrebbe essere lasciato asciugare tra l'irrigazione.

6. Trova un punto dolce con l'irrigazione

Per determinare se le tue piante grasse e i cactus hanno bisogno di acqua, metti il ​​dito nel terreno fino alla prima nocca. Se il terreno è asciutto, aggiungi un po 'd'acqua. (Foto: Natali Zakharova / Shutterstock)

Daniel ha un modo semplice per determinare quando innaffiare cactus e piante grasse in inverno.

"Mi piace mettere il dito nel terreno fino alla prima nocca", ha detto. "Se il terreno è asciutto, penso che vada bene andare avanti e annaffiare. Se è umido, trattenere l'irrigazione per un altro paio di giorni. Attendere fino a quando il terreno diventa un po 'più asciutto in modo da poter essere al sicuro. Essere siccità -piante tolleranti, in generale, hai molto più da dare e da prendere dove non hai intenzione di uccidere cactus e piante grasse lasciando che il terreno si asciughi completamente. E questo aiuta a proteggere le tue scommesse dall'ingorgo eccessivo delle piante e marcirle, perché è quello che Penso che sia molto più pericoloso in qualsiasi momento dell'anno, ma soprattutto in inverno quando la scarsa luminosità e l'irrigazione e l'alimentazione sono grandi problemi ".

7. Controlla il danno degli insetti

Gli insetti meschini adorano l'ambiente secco all'interno della tua casa in inverno e possono risiedere nelle tue piante grasse. (Foto: panattar / Shutterstock)

Le case tendono ad essere asciutte, soprattutto in inverno quando la fornace è in funzione o c'è un incendio. Insetti come la scala corazzata e gli insetti meschini godono di questi ambienti asciutti tanto quanto le persone, e sono felici di prendere dimora tra i cactus e le piante grasse come su pothos o altre piante d'appartamento.

Se trovi questi o altri insetti sui tuoi cactus e piante grasse, non usare un olio orticolo su di loro come potresti usare su altre piante. Questi saponi e oli mangeranno sugli strati di pelle cerosa di cactus e piante grasse e li seccheranno, proprio come fanno sugli insetti.

"Quello che consiglio vivamente", ha detto Daniel, "è lasciare asciugare completamente il terreno, quindi solo tamponare un Q-tip in alcool quotidiano al 70% e spingerlo contro gli insetti. Questo farà un ottimo lavoro per il coltivatore domestico senza usare cattivi pesticidi sistemici ".

Se scopri una popolazione di insetti che è sfuggita di mano, puoi mettere l'alcool in un flacone spray e spruzzare le piante con questo. Poiché ci sarà deflusso dalle piante, è meglio farlo in una cucina o in un lavandino del bagno - o all'aperto se si è abbastanza fortunati da trascorrere una mite giornata invernale.

8. Spostare le piante all'aperto in primavera

Quando arriva la primavera, sposta gradualmente le tue piante all'aperto nel sole splendente. (Foto: Alice Abob / Shutterstock)

Quando la primavera ritorna, considera di spostare le tue piante all'aperto. Daniel pensa che troppe persone rimangano bloccate nel lasciarle in casa, il che ritiene sfortunato. Cactus e piante grasse "adorano il sole diretto, l'aria in movimento e un po 'di calore in più. Li fa radicare meglio e li sollecita a fiorire un po' di più".

Ma quando fai questa transizione, fallo gradualmente. Le piante hanno bisogno di tempo per adattarsi a una luce più intensa, quindi spostale per gradi nella luce più luminosa che darai loro. Daniel ha avvertito che ciò dovrebbe avvenire tra 10 e 14 giorni. Inizia con il mantenere le piante in ombra quasi totale per i primi giorni che sono fuori.

"Se li metti direttamente in pieno sole, tutte queste piante esploderanno, " disse Daniel. Il danno da scottatura si presenta come segni neri per i quali non esiste una cura. "Capisco perché la gente pensa bene ... è un cactus, sei una succulenta, quindi puoi semplicemente prendere la luce brillante." Ma non è così dopo che le piante sono state in condizioni di scarsa luminosità per diversi mesi.

9. Dove trovare maggiori informazioni

Hai bisogno di maggiori informazioni sul tuo cactus o succulento? Contatta il tuo servizio di estensione statale, un giardino botanico o un cactus e una società succulenta. (Foto: Cattleya2017 / Shutterstock)

A volte i coltivatori domestici si fanno prendere dal panico perché vogliono maggiori informazioni su una succulenta interessante che hanno comprato ma hanno buttato via il cartellino del nome. La paura deriva dal non sapere come ricercare la pianta perché non sanno di cosa si tratta. Non preoccuparti, dice Daniel, c'è un modo abbastanza semplice per scoprire cosa hai.

Scatta una foto e inviala al servizio di estensione del tuo stato, chiama le linee di aiuto nei giardini botanici o contatta una delle tante società di cactus e succulente in tutto il mondo.

"Saranno risorse davvero, davvero meravigliose per trovare requisiti culturali praticamente per qualsiasi succulenta disponibile per un coltivatore domestico medio negli Stati Uniti", ha detto Daniel. Puoi seguire una procedura simile se trovi creature sulle tue piante ma non sei sicuro di cosa siano o vedi altri problemi. "Ricevo sempre e-mail che mi vengono inoltrate per l'identificazione di problemi di insetto, problemi di acqua, tutta quella roba", ha aggiunto Daniel.

Sa che chiedere aiuto funziona perché lo ha persino fatto da solo! Se vuoi contattare Daniel, puoi contattarlo all'indirizzo:

10. Non pensare troppo a come coltivare queste piante davvero pulite

Cactus robusti e piante grasse sono sopravvissuti su questo pianeta più a lungo degli umani per una buona ragione. (Foto: Cozine / Shutterstock)

Daniel scopre nei suoi discorsi e nel suo lavoro nel giardino di Denver che c'è molto interesse per i cactus e le piante grasse, specialmente tra i millennial. Ma vede anche qualcos'altro.

"Una delle cose più grandi in cui mi imbatto è che le persone stanno pensando troppo a come coltivarle. Troppe persone sono troppo veloci per analizzare ogni aspetto dei loro cactus o piante grasse a casa quando, in realtà, non è necessario. Sono sopravvissute questo pianeta più a lungo di quello che abbiamo per una ragione. Le persone vogliono sempre innaffiare le loro piante secondo un programma prestabilito. Ma con queste piante non è proprio così. Lascia che il terreno si asciughi, fornisca la luce più luminosa possibile, fai un respiro profondo e poi siediti e rilassati e divertiti. "

Articoli Correlati