Come costruire un giardino succulento al coperto

Che ci crediate o no, esiste un tipo di pianta quasi indistruttibile che praticamente chiunque può coltivare. Questo è vero se non sei un giardiniere, un aspirante giardiniere, un giardiniere smemorato o un giardiniere veramente terribile maledetto con il pollice nero più nero. Se ti stai chiedendo cosa potrebbe essere questa pianta nel mondo, benvenuto nel mondo perdonato delle piante grasse.

Il motivo per cui chiunque dovrebbe essere in grado di coltivare piante grasse è che se segui alcune semplici linee guida, tutto ciò che devi fare è lasciarle in pace. Non avranno bisogno di molto aiuto dopo averli rinchiusi, specialmente quando si tratta di annaffiare. Questo perché le piante grasse provengono da regioni aride e le loro foglie e steli si sono evoluti attraverso gli eoni con la capacità di immagazzinare acqua in modo da poter sopravvivere in condizioni estremamente secche. Questa è una caratteristica particolarmente vantaggiosa perché le case americane hanno in genere un'umidità così bassa che è stata paragonata a quella del deserto del Sahara. Non è particolarmente buono per le persone o la maggior parte delle loro piante d'appartamento, ma è l'ideale per le piante grasse.

C'è qualcos'altro di attraente nelle piante grasse. Sono disponibili in una straordinaria varietà di dimensioni, forme e forme, tra cui alcune che sembrano più adatte a una foresta pluviale che a un deserto, e una serie infinita di trame e colori. Cosa si può chiedere di più da un gruppo di piante?

Forse il modo più semplice per coltivare piante grasse è in un giardino di vassoi. Come suggerisce il nome, i giardini dei vassoi sono contenitori poco profondi. Sono ideali per le piante grasse perché le piante grasse hanno in genere sistemi di radici molto superficiali.

Prima di iniziare, è importante capire che i giardini dei vassoi sono molto diversi dai terrari e che le piante grasse non sono adatte ai terrari. I terrari sono contenitori di vetro chiusi che trattengono quantità significative di umidità e umidità e non hanno molto in termini di flusso d'aria. Pensa a loro come piccole foreste pluviali tropicali. (E se vuoi sapere come crearne uno, leggi come creare un terrario in 5 semplici passaggi.) Le piante grasse non possono tollerare condizioni costantemente umide, che causerebbero essenzialmente a marcire le radici delle piante.

Ecco come creare il tuo giardino di vassoi succulenti in sei semplici passaggi.

1. Scegli un contenitore

Quasi ogni contenitore poco profondo farà. Sei limitato solo dalla tua immaginazione. Quel contenitore può essere un piatto da piantare, un vaso o un piattino che trovi in ​​un centro giardino, un soprannome decorativo che hai a portata di mano, qualcosa che hai trovato in un negozio di antiquariato o un vassoio da semina che hai trovato online. Le considerazioni più importanti sono che sia abbastanza superficiale da essere compatibile con i sistemi di radici superficiali delle piante grasse e che abbia un foro di drenaggio. È possibile coltivare piante grasse in un contenitore senza un foro di drenaggio, ma è necessario prestare molta attenzione durante l'irrigazione per evitare che il terreno di impianto diventi molliccio. Se il contenitore non ha un foro di drenaggio, è possibile praticare uno o creare drenaggio aggiungendo uno strato di ghiaia di piselli o piccole rocce sul fondo.

2. Seleziona un terriccio

La scelta più semplice per un terriccio è l'acquisto di un mix preparato creato per piante grasse. Se non riesci a trovare un mix preparato in un garden center locale, puoi crearne uno tuo. Una formula semplice per un succulento mix di invasatura è una parte di terriccio regolare, una parte di perlite e un quarto di sabbia da costruzione grossolana (non sabbia da gioco).

Scegli le piante che ti piacciono e magari aggiungi un po 'di colore a ciò che ti circonda. (Foto: Giedra Bartas / Shutterstock)

3. Seleziona le piante

C'è una varietà quasi infinita di scelte per piante di generi come Echeveria, Crassula, Kalanchoe, Senecio, Haworthia, Sedum, Sempervivum, Aeonium, Sedeveria e Graptoveria, per non parlare dell'intera famiglia di cactus. E l'elenco potrebbe continuare da lì. Qualunque cosa ti piaccia in termini di forma, colore e consistenza delle piante, le possibilità sono eccellenti di trovare quella qualità nelle piante grasse. E quello che non puoi trovare nei negozi locali puoi quasi sicuramente trovarlo online.

4. Pot le piante

Se il tuo contenitore non ha un foro di drenaggio, inizia il processo di impregnazione iniziando con uno strato inferiore di rocce o ghiaia di piselli, come menzionato sopra. Quindi aggiungere uno strato di terriccio. Se hai un foro di drenaggio, aggiungi solo il mix di impregnazione. Tuttavia, non riempire il contenitore fino in cima. Metti uno strato sottile. L'idea è di lasciare abbastanza spazio nella parte superiore del contenitore per aggiungere uno strato superficiale di piccola ghiaia o sabbia per fungere da isolamento.

Spezza leggermente le radici per promuovere la nuova crescita delle radici e aiutare la pianta a sviluppare un forte apparato radicale. Quindi immergi ogni pianta parzialmente nel mix, disponendole in un modo che sia visivamente piacevole per te. Con le piante grasse, va bene, anche preferito, ammucchiare le piante insieme.

Con le piante in posizione, ci sarà uno spazio verticale tra la base delle piante e il mezzo di impregnazione. Lavorare il mix di impregnazione in questo spazio, riempiendo il mezzo di impregnazione intorno alle piante fino alla base delle piante. Mentre lo fai, assicurati di coprire completamente le radici, comprimere il terreno e assicurarti che le piante siano aderenti nella loro nuova casa. Copri la parte superiore del terreno con uno strato di ghiaia di piselli, piccole rocce fluviali o sabbia proprio come aggiungeresti il ​​pacciame intorno alle piante in un giardino all'aperto. Questo strato superiore fungerà da strato drenante che manterrà l'umidità lontano dalla base delle piante e contribuirà a ridurre la possibilità di marciume.

Ora per un trucco pulito! Se finisci con uno spazio tra le piante, puoi spezzare un pezzo di molte piante grasse (in particolare Sedum ) e spingerle delicatamente nel terreno e spesso svilupperanno rapidamente radici. Che modo semplice per riempire spazi inaspettati!

Molte piante grasse non si preoccupano del sole. (Foto: Giedra Bartas / Shutterstock)

5. Posizionare il contenitore

Se hai creato il tuo giardino del vassoio in un mese più caldo, puoi impostarlo all'esterno in un'area luminosa dove riceverà la luce solare indiretta per almeno 4-6 ore al giorno. Il tuo nuovo giardino di vassoi succulenti dovrebbe essere in grado di prendere la luce del mattino diretta in quanto non è forte come il sole del pomeriggio, in particolare nello stato meridionale. Potresti voler sperimentare la posizione relativa alla forza della luce solare, spostando gradualmente il contenitore nella luce più luminosa che pensi che le piante possano prendere. I passaggi graduali per quanto riguarda la luce sono sempre i migliori per evitare di scioccare le piante (anche le piante grasse possono "bruciare").

In genere, evitare le aree con scarsa illuminazione. Troppa poca luce farà sì che le piante si "allunghino" per il sole, causando una crescita debole e esile. Ruota il contenitore di un quarto o mezzo giro ogni alcune settimane in modo che la nuova crescita si diffonda uniformemente in tutte le direzioni.

Porta il contenitore in casa quando le temperature notturne scendono a 50 gradi Fahrenheit. Scegli una posizione luminosa lontano da correnti d'aria e bocche di calore. Come per qualsiasi cosa, alcune piante grasse tollerano livelli di luce bassi e medi. Questi includono le specie Echeveria e Crassula . Spostare il contenitore all'esterno in primavera quando le temperature notturne sono costantemente superiori a 50 gradi. Come prima, sposta gradualmente il contenitore nella luce più luminosa che ritieni possa tollerare dalle piante.

Una volta che tutte le tue piante sono comode nella loro nuova casa, mantenerle felici e in salute non sarà una vera sfida. (Foto: fotografo Chun / Shutterstock)

6. Mantieni il tuo giardino

Tutto quello che devi fare per mantenere un giardino di vassoi è di annaffiare di tanto in tanto e ruotare le piante per favorire una crescita uniforme delle piante su tutti i lati. L'irrigazione è di gran lunga migliore dell'eccessiva irrigazione. Una pianta stressata dal ricevere troppa acqua è molto più facile da riportare in salute rispetto a una pianta che soffre di marciume radicale causato dall'eccessivo assorbimento. Potresti provare a sviluppare un programma di irrigazione basato sulle condizioni della tua casa. Generalmente, non è più di una volta alla settimana. Spesso, l'intervallo potrebbe essere ogni due settimane o anche di più, soprattutto quando le piante non sono in crescita attiva. L'idea è di lasciare asciugare il terriccio prima di annaffiare. Oppure, puoi scegliere di aspettare e lasciare che le piante ti "diano" quando devono essere annaffiate. Lo faranno perdendo grassoccia nelle loro foglie. Non lasciarlo andare all'estremo! Se scegli questa opzione, annaffia appena vedi che le foglie iniziano a raggrinzirsi.

Quando si innaffiano i contenitori con un foro di drenaggio, innaffiare fino a quando l'acqua non fuoriesce dal fondo del contenitore. Se il contenitore non ha un foro di drenaggio, inclinarlo su un lato se si pensa di aver aggiunto troppa acqua e lasciar fuoriuscire l'acqua. Prestare particolare attenzione all'irrigazione quando le piante non sono in crescita attiva. Avranno bisogno di molta meno acqua quando sono inattivi rispetto a quando vedi emergere nuove foglie.

Infine, non concimare i giardini di vassoi succulenti. Ciò farà crescere le piante troppo velocemente.

Questo è tutto! Ora tutto ciò che devi fare è goderti il ​​tuo vassoio da giardino.

Articoli Correlati