Come creare una mappa solare del tuo giardino

Non importa quanto sia verde il tuo pollice, il destino del tuo giardino dipende ancora da una potenza superiore. Ecco perché, prima di entrare nelle erbacce con un nuovo aiuola o un nuovo orto, è saggio consultare uno dei principali arbitri della Terra per fortuna orticola: il sole.

Come nel settore immobiliare, il successo di un giardino deriva in gran parte dalla posizione. Devi scegliere le piante giuste per il tuo clima, ovviamente, ma devi anche scegliere il posto giusto per piantarle. E mentre ciò è in parte dovuto alla qualità del suolo e all'umidità, questi fattori sono relativamente facili da gestire. L'esposizione alla luce solare è una storia diversa, specialmente negli spazi in cui alberi o edifici alti proiettano mutevoli schemi di ombra.

Piante diverse necessitano di diverse quantità di sole - molte verdure come almeno otto ore al giorno, e alcune piante tolleranti all'ombra prosperano in condizioni sorprendentemente deboli. Tuttavia, sia che tu voglia coltivare zucca amante del sole o fiori di schiuma a bassa luminosità, è una buona idea cercare la guida solare prima di scavare. Ciò significa non solo guardare la quantità di luce che colpisce il tuo giardino in generale, ma imparare più precisamente dove e quando .

Se conosci i modelli quotidiani che la luce solare dipinge attraverso la tua proprietà, puoi dare un vantaggio alle tue piante abbinando le esigenze solari di ognuno con una posizione adeguatamente illuminata. (Può aiutare anche con altri progetti, informando il posizionamento di cose come pannelli solari, finestre, alveari, case di pipistrelli, stagni di pesce e pollai, per citarne alcuni).

Il modo migliore per misurare l'esposizione al sole varia a seconda del giardino e del giardiniere, ma anche le mappe della luce solare altamente dettagliate non dovrebbero essere troppo laboriose per essere realizzate. Ecco alcune opzioni, a partire da una che posso consigliare per esperienza:

1. Spara all'ombra.

Un cortile così ombroso al mattino può essere ancora sorprendentemente soleggiato nel corso della giornata. (Foto: Russell McLendon)

Dopo anni di giardinaggio in pieno sole, mi sono trasferito in un quartiere con molti alberi enormi nel 2013. Mi piace come limitano il caldo di luglio e sostengono gli uccelli nativi, ma nonostante i loro benefici, gli alberi alti tendono anche a gettare ombra su qualsiasi aspirante giardini sottostanti.

Abbastanza sole splendeva attraverso per preservare la speranza, quindi ho deciso di mapparlo con un processo improvvisato che ha funzionato abbastanza bene. Non solo è stato facile, ma da allora mi ha aiutato a trovare luoghi in cui coltivare colture come pomodori, zucca, gombo e cetrioli.

Gli unici strumenti che ho usato erano una fotocamera digitale, un treppiede e un software di fotoritocco con funzionalità di stratificazione e opacità. (Adobe Photoshop e Illustrator sono buone opzioni, ma funzionano anche alcuni editor di foto online gratuiti.) Avrai anche bisogno di un punto di vista chiaro e sicuro per la fotocamera e almeno una giornata di sole per raccogliere dati. Ecco i passaggi:

• Installare la fotocamera sul treppiede con una buona vista sul giardino. Un punto di vista elevato potrebbe essere d'aiuto (ho usato una finestra al piano superiore), ma probabilmente il livello del suolo va bene.

• Scatta foto in vari momenti della giornata mentre c'è il sole e assicurati che la posizione o le impostazioni della fotocamera non cambino, poiché vuoi che ogni scatto sia inquadrato, messo a fuoco ed esposto allo stesso modo. Potresti farlo tutto in un giorno o distribuire su diversi.

• Potresti anche farlo automaticamente - alcune fotocamere DSLR hanno una modalità time-lapse o intervallo-timer, ad esempio - ma se scegli un giorno (o giorni) in cui sarai comunque a casa, è abbastanza semplice premere semplicemente il otturatore ogni ora o due.

Alcune delle foto grezze che ho fatto per creare una mappa di esposizione alla luce solare. (Foto: Russell McLendon)

• Provare a catturare una varietà di modelli di luce solare. Puoi usare solo due immagini, ma più dati significano più dettagli. Ho usato una foto di ogni ora di luce, scattata per diversi giorni, anche se una foto ogni due o tre ore può essere abbondante. Nota a che ora è stata scattata ogni foto, scrivendola o controllando i metadati.

• Salta giorni molto nuvolosi. Non è necessario evitare completamente le nuvole, a condizione che sul terreno siano visibili i raggi del sole, ma l'obiettivo è mappare gli effetti di elementi di superficie a lungo termine come alberi, non nuvole temporanee o foschia.

• Potresti fermarti dopo aver scattato le foto, dal momento che un mix di modelli di luce solare con timestamp contiene già i dati desiderati. Se sei pronto per un piccolo fotoritocco, tuttavia, una singola immagine composita può essere utile come riferimento visivo rapido.

• Per fare ciò, caricare le foto su un computer dove è possibile modificarle. Adobe Photoshop ti consente di aprirli come livelli in un singolo documento e dispone di uno strumento di opacità per renderli più trasparenti. Ho usato Adobe Illustrator, che ha caratteristiche simili, ma anche molti altri programmi di fotoritocco.

Questa schermata mostra l'impilamento di livelli di immagine parzialmente trasparenti in Adobe Illustrator. (Immagine: Russell McLendon)

• Una volta che le foto sono in un unico file, gli ultimi passaggi sono ridurre l'opacità e impilarli. Inizialmente ho ridotto l'opacità al 15 percento per tutte le mie foto, ma farlo allo stesso modo dà più peso alle immagini nella parte superiore della pila. Nella speranza di aggiungere equilibrio, sono tornato indietro e ho reso ogni strato leggermente più opaco di quello di fronte. Questo non era scientifico, ma ha aiutato gli strati inferiori a brillare.

• Assicurati che tutti i bordi delle foto siano allineati, quindi hai finito.

Ecco la mia versione finale:

Questa è un'immagine composita che mostra l'esposizione alla luce solare nel corso di una giornata estiva. (Immagine: Russell McLendon)

L'angolo del sole varia in base alla stagione, quindi se i tuoi piani di giardinaggio si estendono in autunno o in inverno, potresti desiderare più mappe solari per vari periodi dell'anno. Vale anche la pena notare che "sole diretto" non significa la stessa cosa ad ogni latitudine, poiché la luce solare colpisce la Terra meno direttamente più lontano dall'equatore. E, a seconda della pianta, la luce solare può essere più preziosa in determinate ore del giorno: molti pomodori sono notoriamente vulnerabili alle malattie fungine, ad esempio, e un'esplosione di sole mattutino può aiutare asciugando l'umidità in eccesso dalle loro foglie. Quindi, anche se crei una mappa solare composita come quella sopra, aggrappati anche alle tue foto con timestamp originali.

2. Disegna l'ombra.

Immagine: Russell McLendon

Se non vuoi fare confusione con una macchina fotografica o un computer, puoi anche provare una versione vecchio stile del metodo sopra: disegnare la luce del sole invece di fotografarla.

Descrivere manualmente l'esposizione al sole può essere più laborioso rispetto a scattare foto, ma non è un lavoro duro - soprattutto se confrontato con il giardinaggio reale - e potrebbe essere un modo meditativo di trascorrere del tempo nel tuo giardino mentre affini le tue abilità di disegno.

I principi sono gli stessi in entrambi i casi, ma se stai disegnando le mappe solari a mano, potresti voler iniziare creando un modello che rappresenti il ​​tuo cortile, includendo elementi di paesaggio come riferimento. Quindi è possibile effettuare copie (in modo digitale o tracciandolo) e disegnare diversi modelli di luce solare su di esso. È inoltre possibile codificare con colori diversi livelli di ombra per aggiungere dettagli o semplicemente prendere appunti per se stessi.

Per ulteriori informazioni su come disegnare le tue mappe solari, consulta questa guida dal Walden Effect, un blog agricolo e di proprietà della Virginia.

3. Calcola l'ombra.

Questo metodo ha alcune limitazioni, ma è possibile calcolare la lunghezza dell'ombra in base all'angolo di altitudine del sole e all'altezza di qualunque cosa lo blocchi. In breve, la lunghezza dell'ombra (L) è uguale all'altezza dell'ostruzione (h) divisa per la tangente (abbronzatura) dell'angolo di altitudine del sole (a), come mostra questa illustrazione:

Immagine: Russell McLendon

Questo ti dice la lunghezza di un'ombra, ma potrebbe non essere pratico in uno spazio con molti alberi. Tuttavia, è più semplice di quanto sembri e merita almeno una menzione in questo elenco. Se lo provi, questo strumento della Marina degli Stati Uniti può dirti l'angolo di altitudine del sole e questa guida ha suggerimenti per il calcolo dell'altezza dell'albero. Da lì, è possibile utilizzare la funzione tangente su una calcolatrice scientifica. Se un albero è alto 40 piedi e l'angolo del sole di mezzogiorno è di 60 gradi, ad esempio, l'ombra dell'albero sarebbe lunga 23 piedi a mezzogiorno.

4. Modella la tonalità.

Una schermata dello strumento di disegno di scena FindMyShadow. (Immagine: FindMyShadow.com)

Certo, potresti semplicemente lasciare che Internet faccia i calcoli per te. Numerosi strumenti online mappano il percorso del sole per data e posizione, inclusi SunCalc e Sollumis, che utilizzano entrambi Google Maps. Il laboratorio di monitoraggio delle radiazioni solari dell'Università dell'Oregon ha anche uno strumento di localizzazione solare, che mostra i dati in un grafico anziché in una mappa aerea. Un'altra opzione, FindMyShadow, non solo calcola la posizione e l'altezza del sole per qualsiasi luogo e tempo, ma ha anche uno strumento di disegno della scena in cui è possibile disegnare, spostare, ridimensionare e ruotare gli oggetti per vedere come proiettano ombra durante il giorno.

E per un approccio leggermente più elaborato a questo concetto, puoi anche modellare il profilo solare della tua proprietà in SketchUp. Esistono diverse opzioni per farlo, ma il consulente australiano di permacultura e il direttore della scuola Milkwood Nick Ritar raccomandano il plug-in Shadow Analysis di DeltaCodes. Ecco una demo di YouTube di quello:

5. Compra qualcosa.

Alcune app mobili offrono anche servizi di localizzazione solare, tra cui FindMyShadow, Sun Surveyor e Sun Seeker, che variano nel prezzo da $ 2 a $ 15.

Esistono anche strumenti fisici che puoi acquistare per misurare direttamente l'esposizione alla luce solare - anche se alcuni scrittori di giardini, come Robert Pavlis di Garden Myths, sollevano notevoli dubbi sul loro valore orticolo. Questi includono "calcolatori della luce solare" relativamente economici che misurano la radiazione solare in un unico punto, come questo da Lustre Leaf, o dispositivi più sofisticati - e costosi - come il Solar Pathfinder (nella foto), che utilizza una cupola riflettente per registrare i dati di insolazione senza di energia elettrica.

***

Queste sono solo alcune idee per far luce sull'esposizione al sole. Se la tua mappa della luce solare offre prospettive tristi per le verdure amanti del sole, non potrebbe far male sperimentare un po 'comunque. Molte colture possono adattarsi a condizioni non ideali, quindi potrebbe valere la pena provare alcune posizioni diverse per vedere quale funziona meglio.

Comunque ti illumini, ricorda che la luce è solo una parte dell'equazione, insieme ad altri fattori come la chimica del suolo e l'umidità. È consigliabile testare il terreno prima di piantare e seguire una strategia di irrigazione deliberata per ogni pianta che coltivi.

Articoli Correlati