Come fotografare l'acqua per ottenere quel morbido effetto nebbioso

Hai mai tenuto la fotocamera mentre guardavi un fiume e ti chiedi come rendere l'acqua bella e fluente? O hai mai fotografato una cascata e riesci a malapena a vedere il flusso d'acqua e vuoi davvero che appaia nebbioso e sognante come le foto d'arte che hai visto? Non esiste un grande segreto su come farlo; tutto ciò di cui hai veramente bisogno è il tempo e un treppiede. Con un po 'di pratica, puoi catturare questi tipi di immagini come un professionista.

Usare la sfocatura a tuo vantaggio

La cosa principale che devi sapere è questa: più a lungo l'otturatore della fotocamera è aperto, più movimento viene registrato nell'immagine. Quando un'immagine risulta sfocata, è perché l'otturatore è stato aperto più a lungo del necessario per congelare l'azione. Spesso questo può essere un risultato frustrante per una foto, ma con l'acquisizione di acqua che scorre, usiamo questa sfocatura a nostro vantaggio. La sfocatura è ciò che crea il movimento nebbioso, fluente e impetuoso in una foto d'acqua. Quando la velocità dell'otturatore è così elevata da congelare il movimento dell'acqua proveniente da una cascata, l'acqua che cade sembra acuta, riflettente e talvolta sembra meno acqua di quella che sta realmente scorrendo. Al contrario, una bassa velocità dell'otturatore rende la cascata piena, morbida ed elegante, catturando il vero umore della scena. Questo è il vantaggio della sfocatura, e funzionerà per qualsiasi cosa, dal più piccolo ruscello gorgogliante alle onde dell'oceano.

Le cascate Havasupai sono uno spettacolo meraviglioso da vedere, quindi ti consigliamo di fare tutto per catturare il momento in una fotografia. (Foto: psnoonan / Shutterstock)

Gli attrezzi necessari per catturare l'acqua sulla fotocamera

  • Fotocamera DSLR (puoi farlo con un point-n-shoot ma ci concentreremo sulle DSLR per questo tutorial)
  • Tripode
  • Cavo di scatto
  • Filtri a densità neutra (se si scatta in pieno giorno)

Passaggi di base per fotografare l'acqua

1. Comporre la scena

Trova la fonte d'acqua che vuoi fotografare e passeggia un po 'per ottenere la composizione giusta per la scena. Prova diverse angolazioni, sia in basso che in acqua, oppure guardando dall'alto. Pensa da dove viene la luce, dove sono le tue ombre e che tipo di umore e movimento vuoi trasmettere. Inoltre, un treppiede è indispensabile quando si utilizzano tempi di posa così lunghi. Se provi a tenere la fotocamera, i piccoli movimenti muscolari offuscano il resto della scena. Quindi posiziona sicuramente la fotocamera su un treppiede e posizionala in una posizione robusta quando selezioni la posizione per lo scatto.

Configurare la fotocamera e ottenere la velocità dell'otturatore corretta sono solo i primi passi per catturare i movimenti dell'acqua. (Foto: rtem / Shutterstock)

2. Configura la tua fotocamera e seleziona le tue impostazioni

Per catturare il flusso d'acqua, ti consigliamo una velocità dell'otturatore di 1/2 secondo o più, a seconda della luce. Maggiore è la velocità dell'otturatore, più serico è l'effetto. Puoi persino rendere le onde dell'oceano più simili a una nebbia bassa. Il tempo di apertura dell'otturatore dipende dalla quantità di luce ambientale presente nella scena. Se è un giorno luminoso, potresti non essere in grado di tenere l'otturatore aperto a lungo senza esporre eccessivamente lo scatto. Dovrai quindi utilizzare i filtri a densità neutra, che tratteremo tra poco. Le aree molto ombreggiate o le fotografie al crepuscolo prima dell'alba o dopo il tramonto ti permetteranno di utilizzare una velocità dell'otturatore più lunga senza filtri.

Metti la fotocamera in modalità manuale. Questa è la M sulla maggior parte delle fotocamere DSLR. Impostare ISO su 100. Impostare l'apertura su f / 16 o f / 22. Più "fermi" il diaframma (come nel più grande il numero f-stop), più la scena sarà messa a fuoco, cosa che generalmente desideri con le scene del paesaggio. Significa anche che l'obiettivo della fotocamera lascia entrare la minima quantità di luce in modo da poter utilizzare velocità dell'otturatore più lunghe, che si desidera sfruttare per scatti d'acqua sfocati.

Trovare un punto AF ti aiuterà nella composizione della tua foto (assicurati di disattivare le impostazioni di messa a fuoco automatica). (Foto: James Wheeler / Shutterstock)

Seleziona il tuo punto di messa a fuoco. Tipicamente per un paesaggio, questo sarà un punto circa un terzo della profondità della scena. Tuttavia, dipende dalla composizione della scena. C'è una certa roccia nel torrente su cui vuoi concentrarti o un ramo di legno galleggiante sulla spiaggia che è di particolare interesse? Scopri su cosa vuoi mettere a fuoco l'occhio e, una volta che la fotocamera è focalizzata su quel punto, assicurati di essere passato alla messa a fuoco manuale. Ciò impedirà alla messa a fuoco automatica di qualcos'altro quando si preme il pulsante di scatto. Inoltre, assicurarsi che tutte le impostazioni di stabilizzazione dell'immagine siano disattivate. Questo è IS su obiettivi Canon o VR su obiettivi Nikon, per esempio. Ciò eviterà ulteriori inutili vibrazioni della fotocamera durante uno scatto a lunga esposizione.

Ora seleziona la velocità dell'otturatore. Usa il misuratore di luminosità della tua fotocamera per determinare la migliore velocità dell'otturatore, anche se puoi regolarla in seguito. Ricorda, vuoi che la tua velocità dell'otturatore sia di almeno 1/2 al secondo per iniziare a ottenere l'effetto sfocato. Prova uno scatto di prova e continua a regolare la velocità dell'otturatore fino a quando non hai un'esposizione corretta. Qui è dove potrebbe essere necessario utilizzare un filtro a densità neutra se la luce del giorno è troppo luminosa per consentire una bassa velocità dell'otturatore senza esporre eccessivamente.

I filtri a densità neutra riducono la quantità di luce che penetra nell'obiettivo. Pensali come occhiali da sole accurati per la tua fotocamera. L'aggiunta di un filtro a densità neutra equivale a "arrestare" ulteriormente l'obiettivo. Potresti decidere che per ottenere l'effetto di sfocatura giusto per l'acqua, hai bisogno di una velocità dell'otturatore di 4 secondi, ma questo rende la tua scena di metà mattina completamente esposta. Un filtro a densità neutra ridurrà ulteriormente la quantità di luce che penetra nella fotocamera, in modo da poter ottenere un'esposizione di 4 secondi senza sovraesporre lo scatto.

Se stai scattando nel tardo pomeriggio mentre c'è ancora molta luce solare, potresti voler un filtro a densità neutra da 8 o 10 stop. Mentre se stai girando intorno al tramonto o all'ombra profonda di una foresta durante il giorno, potresti aver bisogno solo di un filtro da 1 o 2 stop. Se stai provando i filtri per la prima volta, pensa a noleggiarne diversi da un negozio locale o da un sito Web di noleggio di attrezzature per fotocamere online. Non sono economici, quindi sperimentare alcuni prima dell'acquisto sarà una mossa saggia.

Investi in un cavo di scatto per evitare anche i più piccoli movimenti della fotocamera. (Foto: James Wheeler / Shutterstock)

Per il tuo scatto, è più semplice usare un cavo di scatto o un grilletto remoto piuttosto che premere il pulsante di scatto sulla fotocamera. Premendo il pulsante dell'otturatore sulla fotocamera si provoca un po 'di tremolio quando si lascia andare. La vibrazione più piccola della fotocamera sfocerà le parti del paesaggio che vuoi nitide, come eventuali rocce o montagne nella scena. Tuttavia, se non si dispone di un cavo di scatto, è possibile utilizzare l'impostazione del timer della fotocamera in modo che ci sia un ritardo di 2 secondi tra quando si preme il pulsante di scatto e quando l'otturatore si alza effettivamente. Ciò consente alla fotocamera e al treppiede di essere impostati due secondi per interrompere la vibrazione prima che l'immagine venga registrata e può ridurre qualsiasi sfocatura accidentale dovuta al movimento della fotocamera.

Catturare l'acqua sul film non è una scienza esatta; potrebbe volerci un po 'di tentativi ed errori per farlo nel modo giusto. (Foto: MelBrackstone / Shutterstock

3. Effettuare uno scatto di prova e ottimizzare le impostazioni

L'acqua si confonde abbastanza per l'effetto che stai cercando di raggiungere? O forse si sfuma troppo e diventa più appannato di quanto desideri? Vi sono altre parti della scena influenzate dalla velocità dell'otturatore che dovrete affrontare? Ad esempio, alcune macchie solari nella scena sono sovraesposte? Regola la velocità dell'otturatore, il f-stop, il punto di messa a fuoco o altre impostazioni della fotocamera, o forse regola i filtri di densità neutra, fino a ottenere l'effetto desiderato. Ricorda che catturare l'umore giusto dell'acqua che scorre non è una scienza esatta. Ogni scena richiederà impostazioni diverse a seconda della luce, della velocità dell'acqua e di altri fattori. Quindi programma di dedicare un po 'di tempo a sperimentare fino ad arrivare alle impostazioni giuste.

Sperimenta con diversi luoghi e tipi di acqua per avere un'idea migliore di come fotografarla. (Foto: Rozi Kassim / Shutterstock)

4. Continua a praticare!

Più tempo trascorri giocando con la fotocamera e sperimentando, più veloce sarai nella scelta delle impostazioni perfette per questo tipo di scatti. Prova diversi momenti della giornata, diversi tipi di acqua - da fontane a piccoli corsi d'acqua a fiumi e spiagge - e diverse condizioni meteorologiche per vedere quali risultati ottieni e perché. Una delle parti migliori della fotografia sfocata sull'acqua è che è essenzialmente un'arte interattiva tra te e l'acqua, la luce e il paesaggio. Non puoi mai annoiarti perché non sai mai cosa otterrai dalla stessa posizione quando cambi l'ora del giorno, l'anno, l'angolazione della telecamera e altri aspetti dell'immagine.

Se provi questa tecnica, ti preghiamo di condividere le tue immagini con noi! Puoi pubblicarli nel nostro gruppo Flickr e forse anche essere presenti per la nostra Foto del giorno!

Padroneggia le basi e presto mostrerai la tua fantastica fotografia sull'acqua. (Foto: jean schweitzer / Shutterstock)

    Articoli Correlati