Come funzionano i sali profumati?

Quando pensi ai sali profumati, potresti pensare di svenire le donne vittoriane del XIX secolo. Per molti anni, i sali odorosi hanno avuto un uso diretto - per rianimare qualcuno che era appena svenuto o incosciente. Ma recentemente, i sali odorosi si sono guadagnati la reputazione di avere uno scopo leggermente meno innocente.

Ma prima, come funzionano i sali profumati?

Sali odorosi o capsule di ammoniaca come vengono anche chiamati, sono generalmente composti chimici del carbonato di ammonio. A volte sono mescolati con il profumo. Quando l'ammoniaca viene rilasciata nell'aria, e successivamente annusata da qualcuno, irrita il rivestimento mucoso del naso. Questo, a sua volta, innesca un riflesso di inalazione che induce una persona a respirare più velocemente. Può anche aumentare la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca di una persona e aumentare l'attività cerebrale attivando il sistema nervoso simpatico di una persona, che si spegne quando una persona sviene.

Sali olfattivi negli sport

Oggi, i sali odorosi hanno acquisito notorietà per essere utilizzati negli sport agonistici. Negli incontri di boxe degli anni '50, era comune per un pugile inalare sali odorosi se era sull'orlo dell'incoscienza dopo un colpo alla testa. Rianimerebbe il pugile abbastanza per tornare sul ring e finire la partita.

I sali olfattivi sono stati successivamente banditi dallo sport perché si pensava che in qualsiasi situazione in cui una persona avesse appena avuto un trauma cranico, avrebbe dovuto recarsi in ospedale invece di tornare sul ring. I sali odorosi peggiorerebbero essenzialmente una brutta situazione dando a un pugile un'esplosione di energia artificiale proprio mentre stava barcollando al limite della coscienza.

Più di recente, i giocatori dell'NFL hanno utilizzato sali profumati per aiutarli a superare una partita. Nel 2005, Mike Freeman scrisse un articolo per il Florida Times-Union che esponeva quanto fosse diffuso l'uso di sali odorosi, descrivendo il campo accanto allo spogliatoio e alla panchina dei giocatori come disseminato di capsule di ammoniaca usate.

In effetti, in un pezzo appena pubblicato dal New York Times, Eric Kester descrive la sua esperienza come un ragazzo palla della NFL, in cui fornisce costantemente sali profumati ai giocatori feriti e stanchi. “Dopo quasi ogni colpo gradito alla folla, un giocatore si spostava barcollando dal campo, si stabilizzava il meglio che poteva, a volte vomitava un po 'e inclinava la testa verso il cielo. Quindi, con gli occhi socchiusi per il dolore, urlava "Eric!" e mi precipiterei a dire: "Va bene, sono qui, ho proprio quello che ti serve", scrive.

Quanto sono sicuri?

L'odore dei sali da solo non è probabilmente pericoloso, conclude il dottor Paul McCrory in un articolo del 2006 sul British Journal of Sports Medicine. Piuttosto, "Per quanto riguarda le commozioni cerebrali, il vero pericolo è che la ricerca di sali profumati in questa situazione non sostituisce una valutazione neurologica accurata e completa", afferma. “Le lesioni alla testa più gravi possono spesso mascherarsi nelle prime fasi poiché una piccola lesione alla testa e gli [inesperti] inesperti possono erroneamente presumere che un miglioramento iniziale, ritenuto dovuto agli effetti benefici dei sali profumati, potrebbe mascherare lo sviluppo di più sinistri complicazioni “.

Correlato sul sito:

  • La ripresa della commozione cerebrale è "invertita" quando i bambini tornano in gioco
  • Vi siete mai chiesti perché alcune persone sveniscono alla vista del sangue?
  • E se il doping fosse legale?

Articoli Correlati