Come iniziare il tuo giardino idroponico

Se ti piace fare il giardinaggio ma non ti piace scavare nella terra, c'è ancora un modo per avere un giardino. Si chiama coltura idroponica.

La coltura idroponica fa per te? Per aiutarti a decidere, ecco un primer sul giardinaggio idroponico. Supponiamo che tu non abbia familiarità con la coltura idroponica, quindi abbiamo cercato di anticipare le tue domande, iniziando dalle basi. (E se abbiamo perso qualcosa, fatecelo sapere nei commenti.)

Che cos'è l'idroponica?

La coltura idroponica è un metodo di coltivazione di piante in una soluzione fuori suolo. Poiché il metodo si chiama idroponica e "idro" significa acqua, la maggior parte delle persone pensa che la soluzione fuori suolo sia l'acqua. Certo, può essere acqua, ma non deve essere. La coltura idroponica può essere qualsiasi soluzione nutritiva o mezzo di coltivazione inerte come la perlite e la sabbia, praticamente qualsiasi cosa diversa dalle tradizionali miscele di invasatura o terreno.

È complicato?

Non deve essere. In effetti, la coltivazione idroponica può essere così semplice che un bambino può farlo. C'è anche una buona possibilità che tu ci abbia provato quando eri un bambino. Hai mai messo gli stuzzicadenti in una patata e lo hai sospeso in un barattolo d'acqua? In tal caso, ricordi di aver aspettato che le radici crescessero nell'acqua e poi di osservare germogli verdi emergere dalla porzione sopra l'acqua? Questa è la coltura idroponica!

Di cosa ho bisogno per iniziare?

Avrai bisogno di un sistema idroponico, sostanze nutritive idroponiche, un mezzo idroponico inerte, una fonte di luce, tempo e piante.

Che cos'è un sistema idroponico?

I sistemi idroponici sono varie strutture (ad es. Torri, vassoi, cornici A) che trattengono l'acqua o altri mezzi inerti e forniscono luoghi per far crescere le piante. I sistemi idroponici rientrano in due categorie fondamentali: una cultura (liquida) di soluzione e una cultura aggregata. In un sistema di soluzione, le radici delle piante crescono direttamente in una soluzione ricca di nutrienti. In un sistema aggregato, come ghiaia, sabbia o piccole palline di argilla, le radici crescono nel mezzo. In ogni metodo, il sistema fornisce i tre ingredienti essenziali che le radici delle piante hanno bisogno per crescere: acqua / umidità, nutrienti e ossigeno.

Sono disponibili diversi tipi di sistemi per soddisfare i livelli di comfort individuali nelle piante in crescita idroponicamente. Questi includono gocciolamento, flusso e riflusso, tecnica del film nutrizionale (vista a destra), acquacoltura, aeroponica e stoppino.

Dove trovo un sistema idroponico?

I sistemi (think kit per la coltivazione domestica) sono disponibili da una varietà di fornitori commerciali. Cerca un sistema adatto alle tue esigenze facendo una ricerca su Internet con le parole "kit idroponici" o "sistemi idroponici". Le ricerche di "kit" possono far apparire semplici sistemi ideali per i neofiti della coltura idroponica e per la coltivazione domestica. D'altra parte, le ricerche di "sistemi" possono tendere a trovare sistemi avanzati o commerciali più adatti ai coltivatori su larga scala.

Posso costruirne uno mio?

Se sei a portata di mano, puoi sicuramente progettare e costruire il tuo sistema. Diversi siti offrono elenchi di progetti di sistemi idroponici gratuiti. Un vantaggio nella costruzione del tuo sistema è che puoi personalizzare il design per adattarlo al tuo spazio e al tipo di piante che vuoi coltivare.

Che ne dici di nutrienti e medium?

Dovrai usare i nutrienti - un mix di primari, secondari e micro - progettati per l'idroponica. Per una serie di motivi, i nutrienti idroponici differiscono dai nutrienti (fertilizzanti) usati per nutrire le piante che crescono nel terreno. Se non hai già familiarità con l'idroponica, mantienila semplice. Usa una formula comprovata che puoi acquistare da un produttore affidabile. (Ecco un elenco parziale di nutrienti per iniziare.)

Oltre all'acqua, le possibilità medie idroponiche includono lana di roccia, piccole rocce di argilla (a volte chiamate idrocorno), fibra di cocco o patatine, perlite, sabbia e vermiculite. Tutti questi sono "inerti", il che significa che non si rompono rapidamente, un processo che aiuta a fornire sostanze nutritive alle piante che crescono nel suolo. Un materiale idroponico non è migliore di un altro. Hai solo bisogno di decidere quale funziona meglio nelle tue circostanze o si adatta meglio al tuo livello di comfort di giardinaggio. Un fattore critico è quello di evitare che liquidi come i sottoprodotti del cocco diventino troppo bagnati. Il terreno costantemente fradicio farà soffocare le radici da una mancanza di ossigeno.

Perché le radici non soffocano quando vengono coltivate in acqua?

Sapevamo che lo avresti chiesto! Le pompe ad aria utilizzate nei sistemi idrici generano bolle e aumentano l'ossigeno disciolto nell'acqua, entrambi i quali forniscono ossigeno alle radici sommerse.

E la luce?

Esistono diversi tipi di luci artificiali, ma l'alogenuro di metallo sembra essere la fonte di luce preferita da molti giardinieri. Altri tipi di luci artificiali includono lampadine al sodio ad alta pressione, LED, fluorescenti ad alto rendimento e fluorescenti compatte. Questo presuppone che tu stia crescendo idroponicamente al chiuso.

Posso crescere idroponicamente all'aperto?

Ovviamente! La coltivazione idroponica delle piante non è uno sport indoor e solo invernale! La coltura idroponica funzionerà ovunque con sufficiente luce artificiale o naturale.

Quanto tempo ci vuole?

Come tutti gli hobby, la coltivazione idroponica richiede tempo. Supponendo che tu sia nuovo nell'idroponica, ti consigliamo di dedicare un po 'di tempo a saperne di più sul processo prima di iniziare. Anche se non devi passare il tempo a diserbo come fai in un giardino tradizionale, devi passare il tempo a mantenere il tuo sistema, a sostituire i nutrienti e il raccolto.

È un tipo di giardinaggio biologico?

Non esattamente. Gli ingredienti dei fertilizzanti organici devono entrare in contatto con il terreno per essere convertiti in una forma che le radici delle piante possono assorbire. Poiché la coltura idroponica non coinvolge il suolo, non è un vero giardinaggio biologico. I valori ecologici della coltura idroponica, tuttavia, sono gli stessi del giardinaggio biologico.

Che tipo di piante posso coltivare?

La semplice risposta è quasi ogni pianta d'appartamento, frutta o verdura che desideri. Come regola generale, i sistemi di soluzione sono i migliori per le piante con radici poco profonde. Alcuni esempi sono verdure a foglia verde, come lattuga e spinaci, ravanelli ed erbe. I sistemi aggregati sono generalmente i migliori per le verdure con radici profonde, come le barbabietole o quelle più pesanti, come la zucca e i cetrioli.

Che tipo di rese posso aspettarmi?

Con il giusto equilibrio di luce e altre condizioni di crescita, si dice che i tassi di crescita e le rese superino il giardinaggio tradizionale, incluso il giardinaggio biologico.

Che dire del gusto?

Si dice anche che il sapore e la nutrizione dei prodotti coltivati ​​idroponicamente superino quelli delle colture coltivate nel suolo.

Dove posso saperne di più sull'idroponica?

Per ulteriori informazioni su fonti di semi, riviste, gruppi da unire e altre informazioni, visitare il sito Web del Dr. Howard Resh. Puoi anche cercare online usando "coltura idroponica" e le parole chiave correlate.

Correlato sul sito:

  • 5 propositi per l'anno nuovo per i giardinieri
  • 10 splendidi giardini interni
  • Una guida per il giardiniere per la prima volta

Articoli Correlati