Come l'America ha preso il suo nome

L'uomo il cui nome ha costituito la base per due continenti e il titolo colloquiale degli Stati Uniti non è ampiamente coperto nei libri di storia di oggi. Il navigatore, scrittore e creatore di mappe fiorentino Amerigo Vespucci attraversò l'Atlantico dall'Europa diversi anni dopo Cristoforo Colombo, e non trovò molto successo fino a un successivo viaggio nel Nuovo Mondo nel 1501. Alcuni storici dubitano dell'autenticità della pretesa che egli sbarcò in Sud America prima di Colombo.

La storia di Colombo, che è una figura controversa in alcuni ambienti, è ben nota. Ancora oggi, i libri di storia lo ritraggono come la figura centrale nell'esplorazione europea delle Americhe. Perché, quindi, i continenti sono conosciuti come Nord America e Sud America anziché Nord Columbia e Sud Columbia? E cosa ha indotto il primo governo degli Stati Uniti a chiamare il loro paese gli Stati Uniti d'America?

Una nuova scoperta e una nuova mappa

Verso la fine del XV e l'inizio del XVI secolo, Vespucci era famoso per i resoconti ben scritti dei suoi viaggi esplorativi nel continente ora noto come Sud America. Gli scritti di Vespucci erano incentrati sulle persone e sulla terra che incontrava durante i suoi viaggi. Le riviste di Columbus, d'altra parte, erano più pratiche e si concentravano principalmente sulla catalogazione di piante e animali nel Nuovo Mondo.

Come era usanza all'epoca, gli esploratori pubblicarono le loro riviste quando tornarono in Europa. I resoconti colorati di Vespucci erano popolari tra gli europei istruiti. I suoi scritti e una serie di eventi e coincidenze hanno portato il suo nome ad essere sempre collegato all'emisfero occidentale.

Vespucci capì anche un fatto importante che Colombo mancò: i primi esploratori, incluso Colombo, non si resero conto di aver raggiunto un nuovo continente. Invece, hanno pensato di aver scoperto il confine dell'Asia orientale. Vespucci, tuttavia, ipotizzò (correttamente) che questi marittimi europei si trovassero effettivamente in un continente completamente diverso.

Un creatore di mappe chiama 'America'

Mentre le diverse potenze europee si dirigevano verso il Nuovo Mondo, i curiosi in Europa seguivano le loro imprese attraverso le riviste pubblicate. Un fan dei conti di Vespucci era Martin Waldseemüller, un creatore di mappe tedesco. Ha usato mappe e scritti di Colombo, Vespucci e altri per creare la prima mappa del mondo. Sebbene difficilmente accurata secondo gli standard odierni, la mappa, che Waldseemüller pubblicò nel 1507, fu la prima a mostrare i due continenti del Nuovo Mondo separati dall'Asia. Waldseemüller, o forse amico e collega cartografo e scrittore tedesco Matthias Ringmann, scrisse un libro intitolato "Cosmographiae Introductio" ("Introduzione alla cosmografia"), che usa anche il nome America.

L'America è la versione femminile di Americus, il nome di Vespucci in latino. Le lingue latine e romanze che all'epoca dominavano tutte facevano la distinzione tra nomi maschili e femminili e tutti i continenti conosciuti erano nomi femminili.

Dopo la prima stampa del libro e della mappa, Waldseemüller - forse diffidente delle polemiche scatenate dai sostenitori di Colombo, che pensavano che Vespucci stesse cercando di rubare i riflettori al suo collega italiano - realizzò una nuova versione della mappa che chiamava i nuovi continenti "Terra Incognita ", invece dell'America. Ma il fascino delle mappe originali era tale che il nome America rimase, anche dopo che gli aggiornamenti entrarono in circolazione.

È stato un errore?

Cristoforo Colombo - raffigurato qui in un dipinto - potrebbe essere atterrato in Sud America nel 1498, ma ciò non significa che abbia vinto il gioco del nome. (Foto: Metropolitan Museum of Art, collezione online / Wikimedia Commons)

Perché la modifica sulla seconda mappa? Gli storici possono solo indovinare. Alcune teorie suggeriscono che il cenno del capo a Vespucci fosse un errore e che la scrittura attribuita a Ringmann dimostrasse che avrebbe potuto pensare che il viaggio di Vespucci in realtà precedesse Colombo o che fosse il primo ad atterrare in Sud America. Colombo sbarcò in Sud America nel 1498 e ci sono dubbi sul fatto che Vespucci abbia raggiunto il continente durante il suo primo viaggio.

La Spagna, che ha finanziato le spedizioni iniziali di Colombo, ha rifiutato di accettare l'uso prevalente di "America", affermando che il nome dovrebbe in qualche modo onorare Colombo. Il nome è rimasto bloccato, tuttavia. Alla fine del XVI secolo, un creatore di mappe tedesco-olandese chiamato Gerardus Mercator fece una mappa più accurata del mondo e mantenne il nome America, con alcuni suggerendo che non lo fece a causa della storia, ma perché suonava semplicemente meglio che qualsiasi altra opzione.

Sebbene la maggior parte degli storici accetti che Vespucci sia stata l'ispirazione per il nome "America", ci sono altre teorie. Uno dei più credibili è che il nome deriva da una catena montuosa dell'America centrale. Quando Cristoforo Colombo sbarcò nell'attuale Nicaragua in uno dei suoi successivi viaggi, cercò di comunicare con i nativi, che nella loro lingua chiamavano la catena montuosa locale Amerrisque . Il racconto di questo incontro potrebbe essere tornato a Waldseemüller attraverso il passaparola, e lo mise sulla mappa, solo in seguito rendendosi conto che la gente lo confondeva con un tentativo di onorare Vespucci.

Questa teoria non ha lo stesso livello di prove scritte dell'ipotesi di Vespucci, quindi non è ampiamente accettata.

In che modo gli Stati Uniti divennero "l'America?"

Gli Stati Uniti d'America, conosciuti in molte parti del mondo semplicemente come "America" ​​perché è l'unico paese delle Americhe ad usare il nome dei continenti nel suo titolo, non è nato fino a dopo. Nel 18 ° secolo, l'America era diventata il termine accettato per il Nuovo Mondo. Gli Stati Uniti d'America furono coniati ufficialmente per la prima volta nella Dichiarazione di Indipendenza. L'autore principale di questo documento storico era Thomas Jefferson. Tuttavia, alcuni rimandano ad articoli di una rivista chiamata Virginia Gazette, che includeva riferimenti agli "Stati Uniti d'America". Questi sono stati pubblicati diversi mesi prima della Dichiarazione. Ancora prima, Thomas Paine usava termini come "stati americani" e "stati d'America", nella sua famosa pubblicazione Common Sense.

La mappa originale di Waldseemüller è ora nella Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.

Articoli Correlati